MacBook con modem 5G nel 2020 | Rumor

02 Agosto 2019 76

Da diversi anni si parla del possibile arrivo di modelli di nuovi MacBook dotati di modulo SIM in grado di garantire una connessione dati autonoma, tuttavia fino ad oggi si è trattato di semplici speculazioni prive di solide fondamenta. Ad introdurre nuovamente l'argomento è Digitimes, da sempre vicino ai partner Apple nella catena produttiva, ma nel contempo altalenante nell'anticipare con correttezza informazioni inedite.

Secondo la testata taiwanese, Apple si starebbe preparando alla realizzazione di nuovi modelli di MacBook dotati di connettività 5G, il cui debutto potrebbe avvenire nella seconda metà del 2020. La fonte scende anche nel dettaglio, affermando che sarà utilizzata un'antenna in ceramica per garantire prestazioni migliori nella velocità di ricezione e trasmissione cellulare.

Affidarsi a questa soluzione potrebbe migliorare drasticamente le velocità raggiungibili ma, sempre secondo Digitimes, il costo dei componenti sarà 6 volte superiore a quello delle controparti utilizzate nelle antenne standard. Come affermiamo sempre in casi simili, la notizia va presa con il beneficio del dubbio vista la totale assenza di ulteriori riscontri.

Per quel che ne sappiamo, Apple ad oggi pare in ritardo nello sviluppo di dispositivi con supporto al 5G: salvo sorprese, infatti, i rumor riportano come la gamma di iPhone 5G possa arrivare non prima del 2020. Per quanto riguarda le novità per l'anno in corso, l'azienda californiana starebbe lavorando ad un MacBook Pro riprogettato con display da 16 pollici: le maggiori dimensioni, infatti, sarebbero garantite dall'adozione di cornici più sottili rispetto a quelle dell'attuale generazione.

Il miglior display sul mercato e un design fantastico? OnePlus 7 Pro è in offerta oggi su a 582 euro oppure da ePrice a 689 euro.

76

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Salvatore.Esposito

Potrebbe essere interessante il modem nei laptop, si eviterebbe inutili tethering con i telefoni.

Gark121

c'è da dire una cosa: i mac non lo supportano LOL

Salvatore Provino

In Italia i piani sono molto meno costosi che nel resto del mondo. Negli USA in media un contratto ti dà 3-5GB senza hotspot incluso a 25$

Mauro Morichetta

Per quanto utile sia avere una connessione propria, Conoscendo il brand 300 o 400 euro in più su 4.000 euro di portatile lo renderebbero ancor più paradossale di quanto non lo sia già di suo.

Salvatore”strunz”Esposito

No, Gargiulo.

Jugin M Erda

se hai pc e telefono basta mettere in carica il telefono!

ale

Il NAT è una cosa che deve sparire, e sparirà con l'adozione di IPv6 (anche se mi sembra che nessuno spinga in questo verso, ed è assurdo per me).

Le reti mobili comunque sono già un NAT, non è che il tuo smartphone ha un IP pubblico, non ne avremmo a sufficienza per tutti.

E poi vale la regola NAT != firewall, per proteggere un dispositivo basta un firewall e non un NAT che comunque fa passare tutte le connessioni che sono aperte dal dispositivo.

Callea

Un Xr o un Xs Max o anche un Plus possono stare ore ed ore in hotspot e arrivare comunque a sera.

Callea

Poteva essere utile diversi anni fa.
Ormai con l'Instant Hotspot e le sue evoluzioni in ios 13 da una parte, e i piani da 50gb a pochi euro dall'altra, avere un modulo dati su iPad e su Macbook è totalmente inutile.

Luca Lucani

allora non hai iphone

Andrej Peribar

Ho risposto sotto.
Il problema non è né il software né il consumer.

Voglio dire, anche MS ci sta provando, anche se ha altro tipo di problemi ed è parecchio in difficoltà.

Una cosa è creare un device fatto e finito come l'iPad Pro, un'altra cosa è rinunciare a hw x86 su macchine professionali.

Almeno nel breve.

Poi ripeto, Apple i soldi per farlo li ha anche, ma non è detto che le convenga.

Andrej Peribar

Appunto dicevo.
Con arm mi riferivo all'abbandono della piattaforma x86.

Nel consumer potrei anche capire, ma in fondo hanno l'iPad Pro, ma nel settore professionale c'è ancora un divario di potenza (soprattutto GPU come dici, ma anche CPU) ma anche di standard come i controlli Thunderbolt, SSD NMVe o le PCI Express.

Non lo so, a me pare più un idea idilliaca nel "farsi tutto in casa" che vantaggiosa.

Poi vedremo, chissà, volendo buona azienda con tale capitalizzazione gli accordi li trova, ma non credo che tanto gli convenga nel settore professionale.

Cerbero

Cioè sai per certo l'arrivo di ARM su macos?

lore_rock

Invece il vantaggio per l’utenza ci sarebbe, storicamente tanti mancati aggiornamenti del catalogo dei macbook é andata a mancare perché c’era qualche magagna di Intel, in più ci sono stati spesso problemi hardware con le schede dedicate AMD, Nvidia se non ho capito male non vuole lavorare con Apple, quindi mettendo tutto insieme poter lavorare su processori propri, integrando tecnologie proprie, ottimizzazioni varie e tempistiche proprie sarebbe un grosso vantaggio per Apple e per l’aggiornamento del catalogo.
Il vero problema non é il processore ARM ma la GPU, dove trovi qualcosa in grado di rivaleggiare con NVIDIA o AMD?

MrPhil17

Dubito sarà mai implementata questa funzione nei MacBook. C'è già la funzione sfruttando Continuity.

Cerbero

Pancrazio

Diciamo il "bel paese".
Per le nazioni che ci vengono a speculare è bello di sicuro.

Marco SoC

Sempre tardi Apple

giorgio.

Beh Vodafone la supporta su Apple Watch (l’unica per ora), quindi in linea teorica sono già dentro l’argomento, potrebbero anche attrezzarsi per supportarla su iPhone e iPad anche

Italia.

Cioè questo modem fa rumor?

CAIO MARIOZ

Io per esperienza sono passato da farlo sul telefono a farlo sul tablet, altrimenti non arrivavo nemmeno alle 16 del pomeriggio con iPhone (e pure con cover batteria supplementare sul Galaxy)

CAIO MARIOZ

Avere tutti i software di AppStore in un colpo solo, senza porting da parte degli sviluppatori come avverrà da settembre

CAIO MARIOZ

C’è già la eSim su iPhone, iPad ed Apple Watch

Qui si parla di modem (probabilmente ci sarà una eSim pure sul Mac)

turbognu

Mai avuto problemi a fare hotspot per il pc, senza particolari surriscaldamenti

XRedShark

Ma il grafene? Che fine ha fatto?

tanto in italy non ci sono operatori che la supportano

antonio

Nel 2020 niente diffusione esim??? Ahi ahi ahi...

Aster

si ma noi aspettiamo ancora i famosi portatili pro aziendali!

Andrej Peribar

Ma non c'è nessun indizio su macos di arm solo infiniti rumor da anni.

Ed onestamente escludendo il vantaggio per Apple, non ci sarebbe nessun plus per l'utenza.

lore_rock

Sarebbe ovviamente MacOS

Davide

se fai hotspot dal PC non fai in tempo a finire che hai già ciucciato tutta la carica.
Fai hotspot quando sei fuori casa normalmente e una presa non è così rara da trovare in giro. Se sono in mobilità è molto più facile caricare un telefono piuttosto che un computer.

Andrej Peribar

Sistema operativo del "top!" ?

Ghriewolf

Esiste l'hotspot USB...

Dark!tetto

Non per male, ma in quanto comodità direi che ha più senso sul telefono. Tra l'altro i miei li uso sempre come Hotspot, ma con il cavo e ad esempio il mio Pocophone in quasi un anno ha la batteria al 93%. Dipende da tanti fattori, ma già togliere il consumo del wifi fa un bel pò.

RiccardoC

immagino ci sia un NAT a monte, quello del provider, che isola le diverse connessioni

Dea1993

nel caso del tethering sei sempre sotto NAT, infatti non riesci a collegarti con ssh al pc che sfrutta il tethering, per lo meno non in modo immediato e banale come fai tra 2 pc sotto la stessa rete

Huawei Kaputt!

Grazie, possiedo il tascabile, se lo vuoi acquistare ti consiglio (ibs) hai la carta docente?

Mario

Altri tempi! ma reali, ricordo che seguii una guida e realmente entravi nei pc di mezzo mondo

CAIO MARIOZ

La batteria del Mac dura il doppio dei cicli rispetto a quella di iPhone e la carichi 1/3 delle volte, sia con CPU da 5W, che con CPU da 45W + GPU da 30W

RiccardoC

se usi un modem sei direttamente connesso ad internet, non è la stessa cosa che essere dietro un router; nel secondo caso il NAT ti protegge, nel primo no. In tethering non sono sicuro ma penso sia accomunabile ad un modem.
Cosa vuoi che ti dica? Ho brutti ricordi dei computer collegati direttamente ad internet... ok erano gli anni '90 ma non si sa mai :-)

danieleg1

Sì, la conosco, ma purtroppo il 14" ha una batteria decisamente troppo piccola e non ha il touchscreen.

Alla ricerca del tempo perduto

erudisciti va

https://it.wikipedia.org/wiki/Alla_ricerca_del_tempo_perduto

asd555

E certo, con un ulteriore componente che ciuccia energia continua a durare una vita... Che genio.

Salvatore”strunz”Esposito

Stai ancora cercando il tempo?

Alla ricerca del tempo perduto

ironia nell'ironia, strùnz (è il tuo nick)

Marco SoC

Spiegami in che senso dovrebbe essere un problema per la sicurezza. Quindi se usi un modem con sim o fai il tethering ci sarebbero problemi di sicurezza?

Salvatore”strunz”Esposito
CAIO MARIOZ

Così quando finisci di usare il PC hai il telefono scarico

L’hotspot sul cellulare è la peggiore funzionalità che possa esistere per l’autonomia e la salute della batteria del telefono

L’ideale sarebbe l’inverso. Fare hotspot dal pc a tutti gli altri dispositivi dato che le batterie dei Mac durano una vita e i Mac hanno un’ottima autonomia

Sony

Sony Xperia XZ3: a quasi un anno di distanza resiste bene | Riprova

Nvidia

Montaggio video: il PC e i software consigliati dai professionisti

Samsung

Recensione Samsung Galaxy Fit e: un notificatore con rilevamento attività

HDMotori.it

Sony, ecco l'autoradio 1 DIN con CarPlay, Android Auto e display da 9"