Windows 10, il ripristino dell'OS via internet era già in sviluppo nel 2016

05 Agosto 2019 186

Aggiornamento 05/08

Il noto osservatore Microsoft Albacore è riuscito a far funzionare la recovery via cloud. È ancora molto rozza, prevedibilmente, e scarica una build molto vecchia di Windows 10 - la 14393, ovvero l'Anniversary Update, rilasciato nell'estate del 2016. A quanto pare, effettivamente la funzione era già in lavorazione a quell'epoca: la prima build che la include è la 14908, compilata il 16 agosto 2016. Sembra quindi che Microsoft abbia deciso di rispolverare questa idea e tornare a lavorarci; ma potrebbe anche trattarsi solo di un errore. Al momento, la recovery via cloud funziona solo se è stata configurata correttamente una rete, cablata o wireless, all'interno di Windows stesso.

Vale la pena osservare che Surface Hub offre già ufficialmente un'opzione di recovery via cloud, da usare qualora il dispositivo non fosse accessibile con altri sistemi.

Articolo originale - 30/07

Windows 10 potrebbe presto offrire una funzione di ripristino del sistema operativo da internet. Tracce di questa novità sono state avvistate nella build 18950, appartenente al ramo di sviluppo 20H1, che tuttavia non è ancora stata distribuita agli Insider. Stando alle informazioni condivise dal noto osservatore WalkingCat, "Cloud download" sarà una nuova voce che comparirà nella BootUX, ovvero il menu noto come "Opzioni di avvio avanzate" che si può richiamare non appena si accende il computer.

Il ripristino del sistema operativo via internet è una funzione che i Mac di Apple offrono già da diversi anni. Il diffondersi della banda ultralarga e delle connessioni wireless la rendono sempre più comoda, perché non bisogna fare affidamento né su partizioni di ripristino, che si possono corrompere, né su supporti fisici - che prima di tutto bisogna avere con sé; e poi hanno la tendenza a perdersi, specialmente quando servono. I dettagli dell'implementazione di Microsoft non sono perfettamente chiari, ma si ipotizza che possa essere legata a Windows Lite, il tanto vociferato sistema operativo cloud analogo a Chrome OS di Google.

Fotocamera al top e video 4K a 60fps con tutta la qualità Apple? Apple iPhone XS, in offerta oggi da Clicksmart a 885 euro oppure da ePrice a 1,051 euro.

186

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
DeathTheKid
Bastia Javi
d4N

No ma intendevo comunque fare il boot da una chiavetta USB con una versione di Windows, ma con un controllo successivo e lo scaricamento dei file necessari per installare la versione più recente, magari non presente sulla chiavetta utilizzata

Andrej Peribar

Ed è per questo che dovresti vedere i vantaggi.
Al posto di scaricarla "per precauzione" ogni sei mesi ( immagino per avere ISO aggiornate), qualora ti servisse da BIOS scarichi l'ultima build disponibile con driver e patch dei software che ti servono.

La net-install di Debian fa questo, ed è comodo.

Che poi MS ci abbia abituato al "tenersi sempre pronti" e riesca in qualche modo a rendere macchinoso qualcosa che altri sistemi già hanno, lo giudicheremo quando ne vedremo l'implementazione :)

Secondo me, se funziona come deve ti ricrederai.

ale

Io mi sono trovato spesso in situazioni di dover formattare un computer e non avere una chiavetta sottomano, e doverne cercare una o farmela prestare, una rottura. Un metodo che non richiede chiavette secondo me è migliore, anzi secondo me al giorno d'oggi sarebbe gradito se i produttori di firmware UEFI introducessero una funzionalità "boot from internet" dove metto l'URL di un bootloader e il firmware lo scarica e lo avvia, sarebbe comodissimo.

JUDVS

Ma metti che hai il PC totalmente funzionante e non devi ripristinare nulla. Ha senso la pennina già pronta?

Ovviamente il ripristino via internet è un'emergenza che ti salva se non hai nulla di pronto

È sempre meglio avere le alternative, soprattutto in questi casi

the_joker_IT

io scarico la ISO ogni 6 mesi quando aggiornano la versione sempre sulla stessa pennina USB come precauzione qualora mi servisse. E infatti quando mi serve è pronta all'uso e il tempo d'attesa è zero.

Ci siamo? :)

Andrej Peribar

Ma la ISO sulla chiavetta la scarichi.
Quel tempo lo consideri?

the_joker_IT

suvvia.. chi non ha una chiavetta..

se parliamo di linux e posso parlare di mint e ubuntu basta scaricare la ISO e poi durante l'installazione già aggiorna i pacchetti da se...

the_joker_IT

ottimo in quel caso può essere utile.
Ma metti che hai la pennina e hai già l'ultima versione pronta.
Oltretutto i driver te li scarica e installa tutti già senza toccare nulla salvo magari 1-2 di qualche periferica particolare.

Ha senso in quel caso?

the_joker_IT

il tempo è invece MINORE perché la chiavetta è pronta all'uso mentre per scaricare tutto l'installer di windows vai alla velocità della rete in cui sei e anche se sei in fibra ci metti tempo, più tempo di mettere la chiavetta nella porta usb 3, avviare l'installazione e poi installare manualmente i pochi driver che non si autoscaricano con windows update.

Io continuo a non vederci nessun beneficio.

sagitt

Allora è una cosa più recente, prima non era cosí

MrPhil17

Io sul mio Mid 2014 anche senza SDD installata parte comunque in recovery (nel mio caso parte con Mac OSX 10.9.5) perché è caricata su un chip della mobo.

sagitt

Ho gia provato quando ho cambiato l’ssd al mio macbook pro. Se la
Cosa è cambiata sui recenti, avendo ssd saldato, altro discorso.

MrPhil17

Prova, poi mi dici se ti serve veramente l'USB.

sagitt

Ma cosa dici.. c’è una semplice partizione recovery che scarica l’os più recente e lo installa. Se l’ssd è vergine devi farlo tu con un installer usb.

MrPhil17

Immagina Microsoft che mole di dati dovrebbe gestire via rete se tutti ci facessimo le immagini del disco su OneDrive...

MrPhil17

Lo fa da anni perché a differenza dei computer con Windows c'è una memoria apposita per farlo sulla scheda madre. Poi se aggiorni parti con quella sulla SSD, ma se formatti completamente la SSD riparti con quella con cui è nato il Mac.

ale

Non devi creare la chiavetta, e fidati che spesso è una rottura, magari non hai una chiavetta abbastanza capiente sottomano, poi devi spostare i dati che hai sulla chiavetta da qualche parte per formattarla, e cosa importante per creare la chiavetta ti serve un PC funzionante, cosa non ovvia, se il tuo unico PC è quello che devi formattare è un problema e devi chiedere a qualcuno di creartela, certo magari riesci a creare la chiavetta con un adattatore OTG da Android ma andiamo non è pratico

ale

Ti serve comunque un modo per fare il boot della versione cloud, a meno che non intendi implementare nei BIOS la possibilità di fare boot da un generico file che si trova su internet, cosa che non sarebbe così impossibile dato che i BIOS UEFI comunque implementano già uno stack TCP/IP completo

Andrej Peribar

Io non so come Microsoft riuscirà a deformare la "net-install" , conoscendola ha ampi margini d'errore nel reinventare la ruota, ma il tuo messaggio non ha alcun senso.

Sulla chiavetta tu la ISO del sistema la devi scaricare prima di installare o no?!
Ovviamente si.
Impiegherai del tempo per il download o no?!
Certo.

Con la installazione via lan o "Cloud" scarichi l'ultima ISO con driver e pacchetti aggiornati alla ultima versione, e solo quelli che ti servono.

Il tempo complessivo e lo stesso o minore.

d4N

Sarebbe anche ora ... anche la possibilità di installare Windows direttamente da cloud, senza avere una chiavetta USB sempre con l'ultima versione, ma semplicemente avendo anche la possibilità di collegarsi al server e scaricare in automatico l'ultima per installarla direttamente.

JustATiredMan

Un altra sbarra per la gabbia dorata in cui vogliono rinchiuderci

JUDVS

Ora non so bene il funzionamento preciso di questa cosa ma metti che non hai un secondo PC, non hai una pennina pronta, puff ti colleghi a internet ed hai tutto il necessario per poterlo fare

pakocero

Fa più figo :-)

Dartagnan92

Non mi pare che io abbia mai detto che non deve esserci la possibilità di farlo, ognuno è libero di fare ciò che vuole, ma sicuramente io mai lo farò, preferisco tenere i miei dati per i fatti miei senza darli in mano ad altri.

the_joker_IT

a cosa serve scaricare da internet quando ti puoi fare la pennina USB con l'ultima versione del sistema operativo con pochi click?

Stefano Ferri

Non avere la possibilità di farlo neanche volendo si .

darkn3ss1

Senza il tuo prezioso contributo non sarei mai riuscito ad individuare questa cosa riportata nella notizia
Ad HDblog dovrebbero assumerti
Alla redazione: non fatevelo scappare

Adriano

Bravo

Shalashaska

Ciò non toglie che la UI fa cag*re. Ci sono almeno 4 design languages differenti in una sola schermata. Uniformare tutto no eh? Parliamo di una delle aziende più ricche del mondo. Una distro linux è più curata lato UI...

Dartagnan92

No, l'avevo letto ma non l'avevo capito inizialmente, poi ho capito.

Simone

Perché si è "infastidito"?

Simone

Stessa cosa per me nel reparto meccanico...
"Sono 250"(dopo aver finito il lavoro)
"No e troppo"
"Questo è il prezzo"
(Insiste perché avevo già fatto il pezzo furbo)
"Se lo vuoi sono 250 altrimenti puoi andare da unaltrun parte"
(Se me va, si fa 40Km per arrivare ad una grossa ditta, gli hanno detto che loro non fanno lavori per privati e via, altri 50Km per la ditta più vicina che gli offre più di 1000€).
"Senti scusa mi hanno detto che sono chiusi per ferie, mica hai buttato il pezzo?"
"Si ma è domenica, sono 300€"
"Apposto"

Simone

Stesso problema mio, scheda wireless realtek... L'ultimo driver è del 2013

Soleluna

Ultimo aggiornamento Windows.. schermo nero... ripristino.. preghiere per mezz'ora

Redvex

Il problema è che non hai letto l'articolo. Serve solo a ripristinare file di windows, dei tuoi dati personali non c'è nulla.

Gianluca

Esatto! È una funzione comodissima :)

sagitt

macos lo fa da anni.

Stefano Ferri

Le interfacce grafiche ficcatevi in testa che sono il lavoro minore rispetto allo sviluppo del resto .
Trasportare tutto immediatamente da un interfaccia all altra lascerebbe milioni di utenti persi ed immobili .
Ricordate cosa successe con win 8 quando tolsero L' icona start ?
NESSUNO si accorse che col pulsante della tastiera con lo stesso simbolo aprivi il corrispondente menu . Tutti persi con la soluzione davanti al naso . Devono per forza di cose fare le modifiche per gradi .

Dartagnan92

A parte che avevo capito male sul reale funzionamento della cosa, punto primo.
Punto secondo, sul cloud in generale… mettere le proprie cose personali in server propri o in un hdd esterno vuol dire rimanere al paleolitico? a me non sembra proprio.

Stefano Ferri

Rimaniamo al paleolitico a prescindere .

Bastian

A me fa imbestialire che non posso fare il backup su OneDrive ma solo su disco esterno nel 2019. Vorrei poterlo fare su entrambi, per sicurezza, ma é chiedere troppo.

franky29

Voglio vedere come lo usa teamw se windows non si avvia proprio

Ikaro

Ma non funziona così(almeno secondo chi ha scritto il tweet), è solo per ripristinare win, non ci sono anche i tuoi dati di mezzo

faber80

mmm... ben venga, ma non la userò.
riscaricare in cloud svariati giga di ripristino imho non è semplice/comodo.
preferisco continuare con un file aomei in doppia copia, autoaggiornato ogni settimana.

Martinello

è un lek di un tuit di un chips di un chops wytrzzzw bgbg pzzzzz............

adesso il problema non ce l'ho, però mi sarà successo 2/3 tre volte. la causa c'è, incompatibilità della scheda video, però non capisco perché crashi senza riprendersi di punto in bianco

Francesco Mezzina

A distanza e senza pc sotto mano ti posso dire ben poco,le cause vanno ricercate!

c'è solo una versione di driver, non supportata da windows 10 tra l'altro. funzionare funziona, ma poi dopo un certo periodo mi da sto problema e tocca formattare, mai capito

Huawei

Il mare tra foca Monaca, granchi e capre con Huawei P30 Pro | Recensione Case Sub

Sony

Sony Xperia XZ3: a quasi un anno di distanza resiste bene | Riprova

Nvidia

Montaggio video: il PC e i software consigliati dai professionisti

Samsung

Recensione Samsung Galaxy Fit e: un notificatore con rilevamento attività