Google e SMS/RCS: novità per Assistant e l'app Messaggi

22 Luglio 2019 14

Google non ha avuto fortuna nel mondo della messaggistica: Hangouts è diventato ormai uno strumento business, Allo è stato ritirato dopo appena tre anni sul mercato. Il colosso di Mountain View ha deciso di concentrare i propri sforzi sui protocolli universali standard, ovvero SMS e RCS, che potremmo definire "SMS 2.0", che supporta le funzioni che ormai sono irrinunciabili per gli utenti di oggi abituati a WhatsApp e compagnia - notifica di lettura e "sta scrivendo", elementi multimediali e molto altro. Nelle ultime ore sono comparse alcune novità interessanti a riguardo in due app: Google Messaggi e Google Assistant.

Il client SMS/RCS predefinito dei Pixel (e degli smartphone Android di molti altri produttori) integra da qualche giorno alcune risorse grafiche adattate allo stile di Android Q, la nuova versione del sistema operativo il cui sviluppo è ormai in fase avanzata (siamo alla quinta Beta su sei). Cambiano le icone per inviare una foto e allegare altri contenuti, la freccia per l'invio del messaggio. L'app supporta anche meglio la navigazione "full gesture" in arrivo con Q: lo sfondo della sottile linea orizzontale che rappresenta il punto da cui iniziare lo swipe per tornare alla Home o aprire il multitasking risulta trasparente, e permette di mostrare il contenuto dell'app che sta dietro. Anche se detta così sembra il contrario, in realtà sono le app che devono implementare questa modifica. In caso contrario, tutta la porzione di display occupata dalla riga avrebbe uno sfondo di colore solido, senza trasparenza.

SX: Vecchia grafica | DX: Nuova grafica

Google Assistant, invece, sta testando la possibilità di permettere all'utente di inviare messaggi di testo attraverso comandi vocali direttamente dal lock screen del proprio smartphone Android, senza bisogno di sbloccare il dispositivo. A quanto pare si tratta di un test A/B condotto lato server, e sembra legato all'ultima Beta dell'app Google in distribuzione. Come vedete, negli screenshot qui di seguito è ben presente l'icona del lucchetto, che indica che il dispositivo è ancora formalmente bloccato.


Non è ben chiaro il ragionamento di Google, in questo caso: è evidentemente una funzione molto comoda, soprattutto in alcune circostanze particolari (per esempio se si è alla guida o si hanno le mani impegnate a far d'altro), ma rappresenta un piccolo passo indietro in termini di sicurezza. È vero che esiste Voice Match: proprio negli scorsi mesi, Google ha deciso di "declassarlo" da sistema per lo sblocco completo del dispositivo a sistema per lo sblocco del solo Assistant. Per il momento non abbiamo ulteriori chiarimenti, visto che Google non ha rilasciato annunci ufficiali.

Tre fotocamere per il massimo divertimento ad un prezzo top? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da Mobzilla a 419 euro oppure da ePrice a 479 euro.

14

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
ego

scusami,sono vodafone,senza sms inclusi,come posso usare il servizio senza pagare ? grazie

Erelen
virtual

Ah su questo sono perfettamente d'accordo. Ma si sa come è fatta Google, se non ha "n" esperimenti non è contenta.

Marco

Ha già tutte le carte per fallire nuovamente.
Hangouts unico e completo di tutte le funzionalità sia per business che consumer era il top. Sarebbe bastato introdurre subito i contatti tramite rubrica telefonica e login tramite numero cell (anche senza Google account) ed era fatta!
Invece hanno perso ennesima occasione :-(

virtual

Non li usa nessuno perché bisogna trovare 2 utenti con telefoni recenti che abbiano Vodafone. Io per esempio li ho provati e sono un'ottima funzione. Ma se gli altri gestori dormono sarà dura incrementare la base...

Ritornoalfuturo

Ma se dovrebbe usare internet come fa ha sostituire gli SMS?

AntonioSM77

Dipenderà dagli operatori, teoricamente dovrebbe usare il traffico internet.
Il problema è che sostituiranno gli sms… e gli operatori non avranno più cosa offrirci/venderci da quel punto di vista.

Tiziano

Più che altro intendevo come costo, se costa come un MMS siamo male, malissimo

AntonioSM77

Tipo… solo un po' più flessibili nel gestire i contenuti.. alla fine è come avere un WhatsApp integrato nell'app sms...

Filippo

Io con alcuni miei contatti li uso visto che non ho più gli sms inclusi nell'offerta e alcuni di loro non hanno WhatsApp. L'unica pecca è che è disponibile solo per utenti vodafone con dispositivi android

Moveon0783 (rhak)

Sono comuni messaggi che tu mandi tramite internet, come WhatsApp. Infatti l’idea di Google è buona, ma siamo sempre lì: uno si mette ad utilizzare un loro servizio, accumula un bel po’ di dati e un bel giorno ti chiudono tutto. Su Allo ho perso un backup di due anni quando l’hanno chiuso. Google è inaffidabile da questo punto di vista.

Tiziano

Ma sono tipo MMS?

Davide

Non li utilizza più nessuno proprio nessuno li ha mai potuti usare con il protocollo RCS..

megalomaniaq

Peccato che gli SMS non li utilizzi più nessuno, e gli RCS non li hai mai utilizzati nessuno.

Xiaomi

Recensione Amazfit Verge Lite: ottimo smartwatch ma vale la pena comprarlo?

Xiaomi

Recensione Amazfit Bip Lite: display sempre visibile e batteria incredibile

Huawei

Il mare tra foca Monaca, granchi e capre con Huawei P30 Pro | Recensione Case Sub

Sony

Sony Xperia XZ3: a quasi un anno di distanza resiste bene | Riprova