Samsung, moduli RAM LPDDR5 da 12 GB in produzione entro fine mese

18 Luglio 2019 33

Samsung avvierà la produzione dei moduli di RAM da 12 GB LPDDR5 per smartphone di fascia top entro la fine del mese: sarà la prima azienda del settore a proporre una memoria volatile così avanzata. Già oggi, la società ha iniziato la produzione di massa dei chip da 12 Gb (gigabit, equivalenti a 1,5 GB o gigabyte) che la comporranno. Ogni modulo da 12 GB includerà quindi 8 chip da 12 Gb. Samsung aveva già iniziato a produrre i moduli da 6 GB di RAM LPDDR5 il mese scorso.

Lo standard LPDDR5 è stato ufficializzato dal consorzio JEDEC all'inizio di quest'anno, ma Samsung ne aveva avviato lo sviluppo già nell'estate del 2018 - un anno fa esatto, in effetti. I chip sono realizzati con processo produttivo a 10 nm di seconda generazione, e hanno una capacità di trasferimento pari a 5.500 Mbps - 1,3 volte superiori alla precedente LPDDR4X da 4.266 Mbps. Un modulo da 12 GB di RAM LPDDR5 è in grado di trasferire 44 GB di dati in un secondo. La nuova generazione di chip è anche meno energivora: consuma fino al 30% in meno dispetto ai chip di precedente generazione grazie a un nuovo circuito che, tra le altre cose, integra una modalità a risparmio energetico.

Samsung dice che i nuovi chip sono stati ottimizzati per supportare le funzionalità 5G e AI degli smartphone top di gamma del futuro - nello specifico, grazie alle RAM più veloci e più capienti i dispositivi potranno gestire meglio la decodifica di video ad altissima definizione e gli algoritmi di machine learning, migliorando in contemporanea l'autonomia.

Fotocamera Wide al miglior prezzo? LG G7 ThinQ è in offerta oggi su a 373 euro.

33

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Lino Torvaldi

Evidente*

marco

Why?

Gianluca Scuzzarello

Infatti penso di evitare questi 40€ per la migrazione e chiedere ad amici se hanno un adattatore per evitare l'acquisto. Altrimenti installazione pulita, che ho già messo su chiavetta USB. Grazie mille per i consigli!

Gianluca Scuzzarello

Grazie!!

Aster

forse ti conviene.ok te l'ho chiesto perche alcuni bios non supportano il boot da nvme (il disco lo vede e legge i dati)e inutile spendere40 euro per una sola volta,tanto le licenze li salvi e windows viene attivato subito con i dati sulla scheda madre

Daniele Davide

ok

Gianluca Scuzzarello

Sicurissimo, perché è una piccola "schedina" e c'è proprio scritto NVMe sopra. Purtroppo il problema è che ho comprato il PC con "soli" 128 GB e vorrei aumentarli a 256, giusto per stare più largo... Da lì l'idea di ripartire anche da una installazione pulita di Windows

Aster

https://uploads.disquscdn.c...

Aster

Prima di tutto tu sei sicuro che hai un nvme e non un sata m2?costano tanto,non ti conviene meglio creare un immagine del disco e poi ripristinare?

Perché 10nm e non 7nm le LPDDR5?

Gianluca Scuzzarello

Ultima domanda: serve un adattatore da NVMe M.2 a USB per collegare la nuova SSD al PC durante la migrazione, giusto? Ne consigli uno in particolare?

marauder64

per pc non mi aspetto di vederle prima del 2021, al 100% saranno su socket AM5 e processori 10nm di Intel

derapage

in realtà schermi decenti e ssd ora sono arrivati anche sui 650/700euro e spendere 1000euro serve solo a chi fa montaggi video o usa software 3D per lavoro. Comunque condivido il tuo discorso, gli smartphone economici hanno prestazioni e usabilità non lontanissima dai top mentre sui PC si deve acuistare qualcosa di fascia media (e facendo attenzione).

Aster

si,se no ti scarichi clonezilla su usb e lo fai da li

Aster

crucial e samsung hanno un software nella confezione per fare la migrazione

Super Rich Vintage

Hai ragione! Mi sono sbagliato avevo visto alcune schede tecniche sbagliate. Comunque tra DDR4 e LPDDR4 cambia poco il voltaggio 1.2 vs 1.1. La rivoluzione sarà con la decima generazione processo produttivo a 10nm e supporto alle LPDDR4X.

Gianluca Scuzzarello

Grazie!

Cerbero

Crucial dovrebbe avere la sua "clonazione" con l'utilizzo di Acronis. Verifica.

CAIO MARIOZ

No, i chip Intel di 9a gen non supportano LPDDR4 ma solo LPDDR3 e DDR4

Luca

Bello, ma dovrebbe essere un salto meno "notabile" di quello delle memorie da ufs 2.1 a ufs 3.0

Tetsuya Akira

si. im

Daniele Davide

solo per smartphone o anche pc?

Gianluca Scuzzarello

Eh il punto è che volevo vederci chiaro sui tool da utilizzare visto che sono un principiante e preferirei qualcosa di "facile" da usare e capire. Grazie per la risposta comunque

Gianluca Scuzzarello

Il software proprietario di Samsung "copia" anche il sistema operativo? Cioè clona la vecchia SSD? Grazie per la risposta

Super Rich Vintage

Ma non è assolutamente vero. Intel supporta le LPDDR4 da anni, sono poi i produttori che per risparmiare utililizzano ram LPDDR3. Purtroppo è in gran parte colpa di apple che continua la sua battaglia nell'utilizzare solo LPDDR3 e molti produttori sbagliano a copiarla.

Singh

Se compri un ssd della samsung, puoi utilizzare il loro softwarw "Data migration", altrimenti un alternativa generale è un udb/cd di boot con dentro acronis con cui clonare il primo ssd sul secondo

Simone

Non sono esperte di memorie ma tecnicamente dovrebbero esserci dei tool per fare questo...
Sicuramente Samsung e SanDisck ne hanno uno.

I server di Google ne hanno meno, ma ci sta perché gli smartphone hanno il ben più importante compito di dare like alle foto di gattini come il mio!

J.J. Douglas

La tecnologia negli smartphone corre velocissima, tutti ne hanno uno, tutti vogliono il meglio, ci sono mille mila produttori a darsi battaglia, 3-4 produttori di chip, la vita media di uno smartphone è 3 anni, ecc...
Il mondo pc sta andando nel verso praticamente opposto, si vendono pochissimi pc in proporzione agli smartphone, tante persone con esigenze minime (social, mail, chat) hanno praticamente sostituito il PC con lo smartphone, 2 solo aziende produttori di cpu e tra l altro con Intel che praticamente ha avuto il monopolio per 10 anni, e una serie di altri motivi.

Il risultato è che con 250 euro prendi uno smartphone ottimo sotto tutti i punti di vista che fa tutto bene ma ovviamente non eccelle in nulla.

Mentre nel mercato pc e sopratutto notebook (quelli che vanno per la maggiore) se compri un modello di gamma medio/bassa tra i 400-500 euro hai praticamente una ciofeca che non fa nulla bene, con display HD ready pietosi, hard disk meccanici preistorici, costruiti con plasticaccie... insomma uno schifo.
Per avere un buon pc la spesa minima è di 900-1000 euro.
Se ti fai un pc fisso allora il problema è il monitor che hanno un rapporto tra qualità/prezzo vergognoso.

Insomma i motivi sono tanti e il futuro non lo vedo roseo, ci vorrebbe solo una rivoluzione nel settore pc che non vedo.

Gianluca Scuzzarello

Domanda a chi "capisce" di PC. Vorrei cambiare la mia SSD NVMe M.2 con una con maggiore capacità. Avendo però il sistema operativo sulla mia attuale SSD, come faccio a "copiare" il tutto sulla nuova SSD prima di montarla? Tenete conto che vorrei mantenere tutti i file presenti sul disco...

Aster

Non e cosi facile.
Il problema con LPDDR4 è che è costoso non viene fornito con densità inferiori a 8 Gb, ha un'interfaccia completamente diversa e, soprattutto, una segnalazione molto diversa.
LPDDR4 utilizza un bus SDR per i comandi / indirizzamento ha un prefetch di 16n e una lunghezza di burst di 16/32.
Questo è più vicino al funzionamento di GDDR5X rispetto a DDR3 / 4, il che significa che è necessario un controller di memoria drasticamente diverso per supportarlo.

Ghriewolf

come anche amd

CAIO MARIOZ

E Intel deve ancora supportare le LPDDR4 dopo 5 anni

Xiaomi

Recensione Amazfit Verge Lite: ottimo smartwatch ma vale la pena comprarlo?

Xiaomi

Recensione Amazfit Bip Lite: display sempre visibile e batteria incredibile

Huawei

Il mare tra foca Monaca, granchi e capre con Huawei P30 Pro | Recensione Case Sub

Sony

Sony Xperia XZ3: a quasi un anno di distanza resiste bene | Riprova