Sonde Voyager, la NASA ha un piano per mantenerle ancora operative

10 Luglio 2019 61

La sonde Voyager 1 e Voyager 2, sono le più antiche navicelle spaziali inviate nel cosmo dalla NASA, stanno operando ininterrottamente da quasi 42 anni, ed a quanto pare non sono destinate a fermarsi nel breve termine.

Sin dal lancio avvenuto nel lontano 1977, il potere di gestione delle funzionalità è calato progressivamente al diminuire dell'energia disponibile, del resto, gli stessi componenti devono essere mantenuti ad una certa temperatura per poter funzionare nel freddo spazio cosmico, pertanto la NASA starebbe valutando quali strumentazioni mantenere attive e quali no, al fine di aumentarne la longevità.

Voyager 2 è tra le due la sonda a maggiore priorità, rispetto alla sorella infatti, dispone di un maggior numero di tecnologie scientifiche per la raccolta di dati, che si traducono in maggiori consumi.

Il primo passo, recentemente, è stato disattivare il riscaldatore per il sottosistema di raggi cosmici (CRS) su Voyager 2 come parte del nuovo piano di gestione energetica. Lo strumento ha funzionato per l'ultima volta nel novembre del 2018, quando la sonda uscì dall'eliosfera raggiungendo lo spazio interstellare. Nonostante lo spegnimento del riscaldatore, lo strumento riesce ancora ad inviare dati funzionando alla restrittiva temperatura di -59 gradi Celsius, inferiore a quella testata 42 anni fa prima dell'invio nello spazio.

La sonda Voyager 1, entrata nello spazio interstellare nell'agosto 2012, continua a raccogliere dati grazie a 4 strumentazioni scientifiche, entrambe utilizzano la potenza derivata dal calore prodotto da tre generatori termoelettrici a radioisotopi. I due veicoli spaziali producono circa 4 watt di elettricità in meno ogni anno, ciò significa che attualmente stanno lavorando con il 40% in meno di energia rispetto a quando sono stati lanciati.

L'unico vero Note? Samsung Galaxy Note 9, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 499 euro oppure da Amazon a 723 euro.

61

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Paolo__C

Eh si, per fortuna finisce anche con l'essere catturata da quei simpatici strumentini cileni. Solo con i nostri occhi saremmo ancora a fare gli esperimenti di Galileo per misurare la velocità della luce. O giù di li

Maurizio

E pensa che guardando una stella, la luce dopo aver viaggiato per milioni di anni va a sfrangarsi sulle nostre retine

Paolo__C

Anche se viaggiassero a frazioni significative di C, sarebbero sempre lente. In scala cosmica, la luce va davvero piano ;)

Maurizio

No, no, ma infatti ho solo corretto qualche numero, niente di che. Le conclusioni e l'ordine di grandezza sono giustissimi, purtroppo

Paolo__C

Ok, dipende se vai a vaedere dov'è l'ultimo sasso... certo la concusione è che nessuno di noi sarà qui a commentare la Voyager che oltrepassa la nube di Oort. A meno di non parlare della Voyager di Star Trek ;)

ert6785

Si ok ,ma io parlavo dei mezzi di propulsione per aumentare la velocità che sono rimasti invariati in tutti questi anni,la velocità ottenuta con PSP si sarebbe potuto ottenere anche allora se la missione fosse stata uguale, con le stesse orbite, visto che si basa sulle fionde gravitazionali:)

Dwarven Defender

Certo lo so, si parlava di velocità

ert6785

Questo perché ha sfruttato la grande forza di gravità del Sole nei flyby,ma è stata lanciata come qualsiasi altro oggetto con un razzo e non a alcun sistema di propulsione particolare a bordo:)

Karellen

Trovo anch'io abbastanza deprimente il fatto che il massimo che abbiamo conseguito è lanciare due sonde che in 40 e passa anni sono a malapena riuscite a uscire dal sistema solare, e solo perchè i giganti gassosi erano allineati in modo particolare per cui si è riusciti a sfruttare l'effetto sonda di tutti. Forse con breakthrough starshot ci sentiremo meno miserabilmente piccoli nell'universo, ma non è un progetto propriamente a breve termine...

Karellen

Una volta le robe le facevano fatte per durare!
A parte gli scherzi i problemi dei raggi cosmici delle componenti elettroniche aumentano con il diminuire del processo produttivo, per cui chip prodotti agli albori dell'elettronica a transistor e ben schermati probabilmente sono il segreto di questa longevità!

Karellen

In linea di massima è esatto, ma comunque la temperatura dello spazio è quella della radiazione di fondo, non dell'aria come qui sulla terra. Quindi anche se a -270°C o giù di li e senza riscaldatore attivo quel poco di potenza che la sonda "brucia" per il proprio funzionamento basta a tenerla a -59°C dato che non ha aria a cui cedere il proprio calore.

Scrivilo bene, iBorg.

Matteo Ronchi

Dipende da traffico

Giuseppe Larosa

Ovvero, I Borg

E K

Aiutatemi a capire, -59° C. non é la temperatura dello spazio ma quella della sonda, vero? Altrimenti la cosa mi disorienta parecchio, sapevo che lo spazio ha temperature prossime allo 0 assoluto.

Maurizio

Solo un appunto: la nube di Oort sta tra 20k e 100k UA (non 200k) e in ogni caso il rapporto Oort/Kuiper non viene di 40 ma 2000 (o 4000 con il tuo numero).
Però il conto è giusto, anche se con i "miei" numeri viene fuori 80k anni

viktorius

Bellissima, l'avranno capita in pochi credo

angelo parigi

Grazie della spiegazione

Stefano De Prà

Esatto, la sonda ha una parabola, funziona su 2 frequenze diverse ma comunque il lobo è a cono. Immagina il vertice del cono posto nella sonda e la base verso la Terra. Maggiore è la distanza con la Terra, maggiore è la base. A causa di questo, il segnale diventa sempre più debole con l'aumentare della distanza.

Garrett

Hai ragione, se non c'è anche il sale, rischia di essere insipido

equalizer

mi fa abbastanza ridere il fato che dopo uscite simili tu faccia anche del sarcasmo....cioè al posto tuo un po' di imbarazzo lo proverei

angelo parigi

Chiedo, perché non è il mio campo di lavoro : quindi il segnale si irradia a cono?

Dwarven Defender

AHAHA LOL !

Stefano De Prà

Al contrario, più la sonda è lontana, più è facile che la Terra sia nel lobo di irradiazione dell'antenna.

Paolo__C

Dovrebbe essere uscita dalla fascia di Kuiper, a circa 50UA. Per uscire dalla nube di Oort la distanza è di 200000UA, quaranta volte superiore. Se ha impiegato 40 anni per fare 50UA, ce ne vorranno 160000 per uscire dalla Oort esterna. Ho fatto i conti a ricordi, potrei avere sbagliato, resta il fatto che va molto piano, in termini spaziali

Cristian Louis Watta

Quanto tempo ci vuole ancora per uscire dalla nube di Orth?

Aristarco

Una psp lanciata dalla finestra?

Aster

Speriamo

Matteo Ronchi

Sarà l'uccello di qualche marziano

Dwarven Defender

la PSP raggiungerà i 200km/s e già detiene il record di velocità per un artefatto umano

ert6785

42 anni per fare così poca strada in termini astronomici,tra l'altro ad oggi non abbiamo fatto nessun miglioramento per aumentare la velocità.

axoduss

Affascinante il fatto che dopo 40 anni di raggi cosmici ci sia ancora l’elettronica funzionante

Turk

Prima devono trasformarsi in Viger

asd555

Affascinante il fatto che questi due manufatti umani siano i più distanti dalla Terra.

scrofalo

Non è esatta la procedura. così non funziona.

scrofalo

Non è esatta la procedura. così non funziona

Non ancora, prima devono incontrare la razza aliena che permetterà alla sonda di avere una coscienza.

Aristarco

Come la famosa faccia su Marte?

Garrett

Acqua e l'olio. Se ci inzuppi anche del pane, non è male.
C'è anche del sale?

equalizer

non so Rick, (ciò che dici) mi sembra falso

TheDukeMB

Qualcuno sostiene di curare il malocchio versando in un piatto un filo d'acqua e un filo d'olio facendo ripetutamente il segno della croce e ripetendo il padre nostro, ma questo non lo rende automaticamente reale.

Garrett

Vedi tu, sono foto pubblicate sul sito della NASA

Österreicher

Le sonde hanno già chiesto di parlare con Kirk?

OlioDiCozza

Ma allora Star Trek il film non gli ha insegnato un caz..z0!

Aristarco

la foto la fa girare il cuggino del cuggino di mio cuggino? o del tuo?

Garrett

Al momento ho altro a cui pensare ma gira una foto in cui affermano che ci sia un'aquila volare. Si vede una sagoma ma potrebbe essere un qualche impurità sulla camera

Matteo Ronchi

qualcuno è shemo

Garrett

Qualcuno sostiene che i Rover su Marte non ci siano mai arrivati.
E che le foto siano prese dall'isola di Devon, usata per testare i rover

Se sei nello spazio senza niente, lo è di sicuro!
Fino a decadimento degli isotopi.

L'illuminato

è tutt'ora la fonte d'energia migliore e più efficiente

Nvidia

Montaggio video: il PC e i software consigliati dai professionisti

Samsung

Recensione Samsung Galaxy Fit e: un notificatore con rilevamento attività

HDMotori.it

Sony, ecco l'autoradio 1 DIN con CarPlay, Android Auto e display da 9"

Huawei

EMUI 10 e Huawei P30 PRO: primo sguardo alla nuova interfaccia Android Q | Video