Spotify Lite esce dalla beta: disponibilità ancora limitata ai mercati emergenti

09 Luglio 2019 14

Spotify ha annunciato il rilascio di Spotify Lite, una variante "leggera" del noto client ufficiale per Android che arriva a poco più di un anno di distanza dalla versione beta lanciata a luglio 2018.

Spotify Lite è stata pensata per un utilizzo veloce, semplice ed immediato nei principali mercati emergenti e sui dispositivi Android 4.3 o superiore meno potenti o con connettività limitata. L'app - come specificato da Kalle Persson, Senior Product Manager di Spotify, potrà essere sfruttata sia dagli utenti gratuiti, sia da quelli Premium, in maniera parallela o indipendente dalla versione completa.

Spotify Lite è una versione ridotta, veloce e semplificata della nostra impareggiabile esperienza musicale che funziona in modo molto simile alla principale app Spotify. Sarai comunque in grado di cercare e riprodurre le tue canzoni e artisti preferiti, salvarli, condividerli con altri, scoprire nuova musica e goderti le playlist fatte su misura per te, ma con alcune funzionalità extra che lo rendono ideale per dispositivi e sistemi operativi precedenti .


Grazie a Spotify Lite sarà dunque possibile avere un maggior controllo dal punto di vista della connettività dati e memoria utilizzata. Nell'app, dal peso di soli 10MB, è infatti presente una utile funzionalità che consente di impostare il limite massimo di dati utilizzabili in un arco di tempo pari ad 1 mese. Una volta superato il valore massimo impostato, l'app invierà automaticamente una notifica per avvisare l'utente. Le opzioni disponibili, in particolare, includono:

  • 250MB;
  • 500MB;
  • 750MB;
  • 1GB;
  • 2GB;
  • 3GB;

Con Spotify Lite, infine, gli utenti potranno smettere di preoccuparsi dello spazio di archiviazione del dispositivo grazie ad un apposito pulsante che consente di controllare e cancellare la cache con un singolo tocco. Spotify Lite è disponibile per il download, almeno per il momento, esclusivamente in 36 mercati in Asia, America Latina, Medio Oriente e Africa.

L'azienda non ha specificato se la disponibilità dell'app verrà ampliata nel corso del tempo. In attesa dell'APK ufficiale che dovrebbe consentire la possibilità di installare l'app anche nel nostro Paese, vi lasciamo dunque alla pagina ufficiale presente su Google Play.


14

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
mat

Provata oggi su Nexus 5X, direi che la velocità è impressionante rispetto alla standard.

Mancano alcune funzionalità come i podcast e il mirroring su altri dispositivi (il PC vede il telefono ma non viceversa).

Petaloso

Anche io con S7 Edge ho un sacco di problemi con spotify, il più grosso è che ultimamente se lascio una canzone a metà, chiudo l'app e dopo un'ora mi metto ascoltare musica, la canzone non riparte più devo chiudere e riaprire l'app più volte e cambiare canzone per farla andare...

MasterBlatter

Devi impostare la sd come memoria per i dati nelle impostazioni di Spotify

Ritornoalfuturo

P8 lite fa schifo

riccardik

eh si, 16 gb sono davvero pochi

Spark

Eh, allora mi toccherà alzare l'asticella del prezzo la prossima volta. che cambio lo smartphone. Anche perché è snervante a questi livelli, specialmente in macchina.

Spark

Messa. Ho dovuto perché altrimenti era un casino, dato che ho solo 16gb.

riccardik

Ma una micro sd no?

Spark

https://uploads.disquscdn.c...

Spark

P8 Lite 2017 da 3gb.
Spotify, configurato con 22 playlist, quasi 300 artisti seguiti e altrettanti album in mi piace. Una volta ogni due settimane pulisco 1,6 GB di cache.

Più che io con il device da 50 euro, direi che nessuno ha problemi perché evidentemente ascoltano tutti solo Vasco o Jovanotti e fanno meno di 2mb di cache.

Se poi ci vogliono 6gb per gestire il tutto, allora si, ammetto di non avere il device giusto.

Avrai uno smartphone da 50€ del 2014 allora, perché Spotify non è pesante...

IRNBNN

La provero

Spark

La voglio provare, giusto solo per togliermi dalle balle quel pachiderma lento, pesante e invasivo che è l'app Android standard, che solo lei mi spinge sempre più a cambiare servizio a costo di perdere i vantaggi di Spotify.

Samsung

Xiaomi Mi 9T VS Samsung Galaxy A50: confronto fra best buy

HDMotori.it

Mazda Skyactiv-X: come funziona il benzina che si crede un diesel

Samsung

Recensione Samsung Galaxy A80 (2019): la fotocamera rotante non basta

Amazon

Le migliori offerte dell'Amazon Prime Day 2019 | Martedì 16 luglio