Microsoft OneDrive si aggiorna su Android: arriva il supporto al sensore impronte

28 Giugno 2019 17

Microsoft OneDrive per sistema operativo Android è adesso in grado di sfruttare i sensori per il riconoscimento delle impronte digitali grazie ad un nuovo aggiornamento già disponibile sul Play Store.

A differenza di quanto precedentemente previsto, infatti, a partire dalla nuova release sarà possibile aumentare la sicurezza della nota app di cloud sharing impostando le impronte digitali come metodo di sblocco. Per abilitarle basterà aggiornare l'app alla versione 5.33.4 e seguire questi semplici passaggi:

  • aprire l'app;
  • cliccare su "Me" nella barra di navigazione inferiore;
  • recarsi su Impostazioni > Passcode > Usa l'impronte digitale per l'autenticazione; 

Tra le altre novità citate nelle note di rilascio, infine, viene segnalato l'introduzione di alcune modifiche alla visualizzazione griglia per le foto. Nessun cam

CHANGELOG UFFICIALE

NOVITÀ

  • Oltre a un codice PIN, ora puoi usare la tua impronta digitale per bloccare l'app OneDrive.
  • Abbiamo modificato la visualizzazione griglia per dare risalto alle tue foto e migliorarne l'aspetto, oltre a semplificare al massimo la visualizzazione delle foto inserite nei backup nella scheda Foto.

Nessun cambiamento, invece, per la versione iOS di OneDrive che lo scorso aprire aveva invece introdotto il supporto ai Comandi Rapidi di Siri. Di seguito il download della più recente versione disponibile su Google Play.


17

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Giardiniere Willy

Sta cosa dovrebbero leggerla tutti. Pensavo che non avrei mai più sentito commenti simili. Poi oh, io il codice non l'ho visto, quindi è possibile che apple o Google abbiano già archiviato tutte le nostre impronte, ma di certo non lo fanno le altre app

sMattoZ1

Tema scuro quando?

Philip

Era anche l'ora

stewie321

Non funziona così.
Microsoft non ha la tua password in chiaro ma solo un hash di essa (cioè una “firma digitale” della password), dal quale non è possibile risalire alla password stessa.
Nel caso dell’impronta la scansione e lo sblocco vengono fatti da un hardware proprietario firmato digitalmente (su iOS) e dal SO o da particolari implementazioni dei produttori (su Android). In entrambi i casi le app non hanno alcun accesso alla lettura dell’impronta stessa. Nel caso di iOS ci sono diversi livelli di sicurezza ulteriori e nemmeno il SO ha accesso ai dati biometrici, che vengono elaborati da hardware apposito e le firme digitali (non le letture) vengono memorizzate nella Secure Enclave del SoC (una porzione del chip fisicamente separata e inaccessibile dal resto del sistema).

TLDR: A meno di non utilizzare dispositivi con hardware insicuro e software di dubbia provenienza nessuno dovrebbe essere in grado di accedere alla lettura delle impronte.

Sandro Pignatti

Cos'è una marca di insetticidi?

Sandro Pignatti

Niente da dire, miglior servizio di archiviazione personale.

iclaudio

domanda
A parte la storiella che lo fanno per noi,lo fanno per la nostra sicurezza ma intanto aggiungono dati personali nei loro server ...evabbè ma se per esempio bucano i loro server e prendono le password arriva l'email che avvisa di cambiare e io la cambio...se succede con l'impronta che faccio ? il trapianto del dito ?

L0RE15

Appunto! O noi siamo avanti nel tempo o queste sono..news a scoppio ritardato!

Scottyy Wiz

eh infatti...lo uso ormai da tempo

proxyy

ottimo, mai saputo anche se sembra che ci sia questa possibiltià già da tempo

Federico

Sostituito da eoni con OneSync

Marco SoC

Ma io lo uso da eoni. Sia su Android che ios

momentarybliss

sarà che ho la beta di onedrive ma sono mesi che uso questa funzione e, per chi magari se lo stesse chiedendo, funziona anche con il sensore impronte integrato nel display

vitriol

C'era già da una vita

LAM

La prima cosa che disinstallo una volta resettato o preso un telefono nuovo

Damiano Pauciullo

Veramente questa possibilità c'è da almeno 6-7 mesi.

Ma da mò che ci sta

Samsung

Xiaomi Mi 9T VS Samsung Galaxy A50: confronto fra best buy

HDMotori.it

Mazda Skyactiv-X: come funziona il benzina che si crede un diesel

Samsung

Recensione Samsung Galaxy A80 (2019): la fotocamera rotante non basta

Amazon

Le migliori offerte dell'Amazon Prime Day 2019 | Martedì 16 luglio