Flappy Royale, la battaglia reale nei livelli del noto pennuto su iOS, Android e browser

28 Giugno 2019 14

E' arrivato Flappy Royale, un nuovo titolo fan made disponibile in beta e giocabile su dispositivi mobile e via browser, che introduce le meccaniche del battle royale nell'universo del famoso pennuto. In sostanza si tratta di un'operazione simile a quella effettuata con Mario Royale di cui abbiamo parlato pochi giorni fa.

Flappy Royale, sviluppato da Orta Therox ed Em Lazer-Walker, è quindi un titolo che unisce le meccaniche degli endless runner con quelle della battaglia reale. Il gameplay è semplice ed intuitivo: l'utente deve fare tutto il possibile per sopravvivere più a lungo degli altri 99 giocatori, percorrendo un livello ed evitando gli ostacoli (tubi).

I 100 utenti iniziano la partita contemporaneamente, partendo da un autobus, e non interagiscono tra loro. Confermato inoltre un sistema di personalizzazione per il pennuto e la presenza di una modalità “Daily Trial” con classifica mondiale.

L'uscita di Flappy Royale è fissata per luglio 2019, ma se non vedete l'ora di giocarlo, si può provare la beta su Android, iOS attraverso l'app TestFlight e web browser.


14

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
frollo

Nel commento voglio dire che l'utilità di Battaglia Regale non c'è e crea fastidio. Si è molto restii a fornire una traduzione e ci si ancora alla forma originale in inglese, senza attenzione al significato. Ciò non significa che traduzioni decenti non si possano sviluppare, né che siano comunque inutili, quasi sia inutile lo sforzo. Non sto ovviamente neanche a dire che tutto sia sbagliato e che le parole debbano sempre essere pesate sulla bilancia della ragione, è legittimo avere espressioni spontanee.
Free for all, come Last man standing, già definivano generi in cui c'era lo stesso concetto di fondo delle Battle Royale, Tutti Conto Tutti nel mio commento è solo un esempio di come si possono proporre adattamenti fondati sul significato, e di validità condivisibile, già che ci si trova a fare traduzioni letterali, che di sicuro non sono spontanee o naturali.

Il significato viene dalla trama del film giapponese Battle Royale e associato all'espressione in maniera istintiva, quindi ho scritto che da sola non porta significato.
L'uso qui serve solo per la riconoscibilità di B.R. che quindi lavora come un marchio, o logo, e non come genere, a prescindere che poi lo sia davvero. Flappy royale è una gara a chi arriva più lontano, senza interazione tra gli utenti per ostacolarsi o ammazzarsi.

Bruce Wayne

L'uso del termine battle royale deriva da un film o un libro. Quindi ha un significato.
FFA ( abbreviazione di Tutti contro tutti in ing) indica già da 20 anni ormai un'altra modalità di gioco.

frollo

Al più è il fastidio per l'espressione tradotta letteralmente: Battle Royale è come un marchio e non esprime alcun significato, si è posto spontaneamente come identificativo del genere e ai più è sembrato conveniente così.
Volendo immaginare una traduzione potrebbe soddisfare Tutti contro tutti, ma credo che come c'è poca propensione a sviluppare buone traduzioni, per pregiudizio ce n'è pochissima ad accettarle.

JustATiredMan

Sul browser è ingiocabile.

GTX88
Valoroso Guerriero

Maestro Cannarsi, vedo che si è dato alla traduzione degli articoli

Bruce Wayne

Gli “igliani” altrimenti non capiscono.

Barty

Certo, non ho detto questo

asd555

"La battaglia reale"... Maronn, cavatemi gli occhi.

Ma davvero? È ingiocabile! Non riesci neanche a capire chi sei

FreeEnd

Rimane corretto in Italiano

Kevin Dario

È un riferimento a simulacra pipe Dreams?

Barty

Il titolo lo ha scritto Maxim Castelli?

Felk
Samsung

Recensione Samsung Galaxy A80 (2019): la fotocamera rotante non basta

Amazon

Le migliori offerte dell'Amazon Prime Day 2019 | Martedì 16 luglio

Amazon

Le migliori offerte del Prime Day 2019 Amazon | Smart Home, TV, audio e foto

LG

Recensione LG V50 ThinQ 5G: concreto apripista, ma le reti?