WhatsApp: in test la condivisione Stato su Facebook, Instagram, Gmail e altre app

27 Giugno 2019 27

WhatsApp sta testando l'opzione per condividere lo Stato con altre applicazioni. La funzione Stato consente di condividere con gli utenti WhatsApp frasi di testo, foto, video e GIF animate che risultano visibili per 24 ore. Con le modifiche apportate al client di messaggistica sarà possibile trasformare tali contenuti in elementi multimediali pronti per essere inviati ad altre app a partire da Facebook e Instagram, per arrivare a Gmail e Google Foto.

WhatsApp ha precisato che, pur essendoci un link diretto per inviare lo Stato su Facebook, la funzione non implica una connessione tra i due account. Un chiarimento dovuto, visti i precedenti: nel 2017 lo scambio di dati degli utenti tra Facebook e WhatsApp era costato alla società di Zuckerberg 110 milioni di euro di multa dell'Antitrust europeo. Il client, al contrario, farà uso delle stesse API iOS e Android per la condivisione dei dati tra app; i due post (lo Stato su WhatsApp e il post su Facebook) verranno considerati due eventi distinti nei server dell'azienda - stesso dicasi nel caso dell'invio del contenuto ad Instagram.

Credits: The Verge

WhatsApp non ha previsto un meccanismo di condivisione automatica dello Stato verso un altro servizio: la decisione finale spetterà all'utente. La funzione descritta dovrebbe essere disponibile a breve per gli utenti iscritti al programma di beta test di WhatsApp, mentre mancano indicazioni più precise sull'arrivo nella versione stabile del client.

Arricchire le funzionalità relative allo Stato è un'operazione indubbiamente utile per raggiungere i futuri obiettivi che Facebook ha già delineato: nel 2020 lo Stato inizierà a visualizzare annunci pubblicitari ed offrire ulteriori stimoli da usarlo potrà contribuire all'aumento dei potenziali destinatari dei medesimi.


27

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Cinicollerico

BLABLABLABLABLESE TELEGRAM. YADDAYADDA YADDA YADDA YADDA TELEGRAAAAM. YADDA BLA BLA BLA BLA YADDA YADDA TELEGRAAAHHHMMM11!!!!1!!11!1
L'ha già detto qualcuno?

Frederik

Io che da 20 anni uso computer internet ecc e non ho mai trovato grosse difficoltà, con Facebook non è mai scattato l'amore ( e coi social in generale ). Ma Facebook è proprio fatto male non riesco quasi capire niente io di dove si trovano le impostazioni, di cosa, di come....non è chiaro in nulla. Condivisioni su condivisioni, dati foto tag sparsi in giro, opzioni a caxxo ovunque.
Per chi usa gli stati di Whatsapp e può farli vedere agli amici su Facebook senza andare ad usare Facebook può essere finalmente una buona idea.

ahahah madoÇÇa che merd@

bonomork

le azzate si..... un si vedeva l'ora

Aster

tipo apple ha preso esempio da blackberry:)

theBeard

oltre ai gruppi di lavoro, ho anche quello della pallavolo, quello della famiglia e quello degli amici lontani

S.M.93

Rispondere su Telegram a tutti quelli che ti scrivono su WA, ecco cosa dovremmo fare tutti.

Francesco Renato

Non è un problema di archiviazione nel cloud invece che "in locale", il messaggio infatti rimane comunque nel server fino a quando non viene scaricato; il fatto è che WhatsApp vuole abilitare un solo dispositivo per ogni numero di telefono, nulla quindi le impedirebbe di cambiare politica.

Alla ricerca del tempo perduto

bimbominkia 2.0

Troglodita

Mai entrato in un gruppo WhatsApp.
L'uso del telefono con il mio lavoro è fatto al 99% di telefonate.
Se a te serve il gruppo WhatsApp per lavoro,allora nulla da eccepire, io ho conosciuto solo gente che mi ha proposto di entrare in un gruppo WhatsApp solo per fare zizzania, e non è la mia attitudine.

Troglodita

Quando usavo WhatsApp inviavo solo immagini e video di str0nzate, per i file di lavoro ho sempre usato e continuo ad usare la mail.È più professionale!

Odino360

in questo caso addio crittografia. Se sta tutto su cloud significa che sta anche sui loro server, anche se alla fine poco ci credo

Artemis DeWitt

Si ma così non puoi inviare immagini, file ecc. altrimenti anche io userei gli sms

asd555

Credo non arriverà mai, proprio per come è strutturato WhatsApp.
Dovrebbe diventare come Telegram, cioè con chat e contenuti archiviati sul cloud, WhatsApp funziona ancora molto "in locale"... Come 15 anni fa insomma.

theBeard

beh ci posso credere, ma dai gruppi, per esempio, sei escluso... io pure farei una crociata contro un app che fa acqua da tutte le parti ed è una delle principali cause della batteria che non dura una giornata, ma in questo particolare momento senza whatsapp "non si può vivere" (ovviamente ho ingigantito)

Troglodita

Stracancaro

Troglodita

Io mi sono tolto dai cojon WhatsApp proprio per l'uso inseparato.

CaptainBracc

Sì, ecco. Mi ero scordato anche di questo. Non ha nessun senso.

Troglodita

Impossibile, la massa può solo affiancareTelegram a WhatsApp.
Io nel frattempo ho eliminato il mio account WhatsApp,tra Telegram,Messenger e SMS sono in contatto con tutti quelli della mia rubrica.

alexhdkn

Che cancro

LeX

io aspetto pure la funzionalità di accedere da PC senza avere per forza il telefono collegato... cialtroni

CaptainBracc

Ma chi se ne f0tte di questa funzione? Sarebbe più opportuno investire tempo nell implementare la funzione per evitare di venire invitati nei gruppi senza consenso, oppure archiviare le chat definitivamente senza che generino notifiche e/o riappaiano nella lista chat.

Artemis DeWitt

Spero accada qualcosa di eclatante che faccia spostare tutti su Telegram

Stefano

che peste!

Lukinho

Ottimo......si fa per dire.

Account Anniversario

Spread da cancer

FreeEnd

Proprio quello che volevo, un tema nero o l'uso separato pero ogni dispositivo possono aspettare

Samsung

Xiaomi Mi 9T VS Samsung Galaxy A50: confronto fra best buy

HDMotori.it

Mazda Skyactiv-X: come funziona il benzina che si crede un diesel

Samsung

Recensione Samsung Galaxy A80 (2019): la fotocamera rotante non basta

Amazon

Le migliori offerte dell'Amazon Prime Day 2019 | Martedì 16 luglio