The C64, il Commodore 64 a grandezza naturale in prenotazione su Amazon

26 Giugno 2019 212

Aggiornamento 26/06

Amazon Italia ha aperto le prenotazione per il C64 in versione "full size", ovvero a grandezza naturale, che sarà disponibile a partire dal 5 dicembre.

Articolo originale 25/06

Dopo il C64 Mini (arrivato in Italia a inizio 2018, Recensione), Retro Games e Koch Media annunciano il ritorno del Commodore 64 in versione "full size" che sarà disponibile dal 5 dicembre al prezzo di 119,99 euro.

La versione a grandezza naturale di THEC64 si collegherà attraverso HDMI a qualsiasi monitor e TV e sarà dotato di una tastiera completamente funzionante e dell'immancabile joystick classico micro-switch aggiornato da collegare a una delle quattro porte USB.

La neo annunciata piattaforma supporterà tre modalità commutabili: il BASIC del C64 originale, il VIC20 BASIC e il Games Carousel. Confermata la presenza di ben 64 giochi pre-installati da affrontare a 50Hz o 60Hz, con filtri CRT/Screen mode. Sarà inoltre possibile caricare e salvare i propri giochi C64 e VIC20 tramite una chiavetta USB e accedere ai titoli multi disco. Di seguito le parole di Paul Andrews, Managing Director presso Retro Games:

Siamo lieti di collaborare ancora una volta con Koch Media per riportare alla luce i più amati giochi retrò di tutti i tempi, ora con una tastiera completamente funzionante. La versione a grandezza naturale del THEC64 è una rivisitazione del classico computer C64 e la seconda di una serie pianificata di prodotti in arrivo.

Tra i giochi confermati si segnala la presenza di Alleykat, Anarchy, Attack of the Mutant Camels, Avenger, Battle Valley, Bear Bovver, Boulder Dash, Bounder, Gribbly’s Day Out, Gridrunner (VIC 20), Psychedelia (VIC 20), Ranarama, Robin of the Wood e molti altri.

Per pre-ordinarlo basta cliccare QUI. Se invece non volete aspettare, c'è sempre la versione Mini. Il link per l'acquisto ve lo riportiamo a seguire.


212

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Yafusata

Prego ma non mi arrendo :D

Grazie lo stesso :)

Yafusata

Ero stato troppo ottimista. Nulla per ora :(

Nulla? :)

matteventu

Sisì.

Davide

Ok, ma monnezza no

Davide

Non ce la faccio, troppi ricordi!!!

JustATiredMan

Se ti riferisci a emulatori software, ne esistono eccome.
Se ti riferisci a questi oggetti hardware, credo perchè il C=64, sia stato venduto, molto ma molto di più di qualsiasi Amiga 500.
Il C=64 è stato venduto in 22 milioni di pezzi, mentre l' Amiga 500 in 6 milioni (fonti wikipedia inglese).
E poi perchè probabilmente si Amiga ci sono ancora problemi sull'esatta proprietà e destinazione d'uso del brand, che è stato venduto e rivenduto a più riprese a diverse aziende nel corso degli anni, e non si capisce bene chi possa fare cosa.

Achille
GianL

quindi perche' non esistono emulatori di Amiga 500? ha avuto un successo commerciale senza precedenti, giochi interessanti (anche se alcuni sviluppatori l'hanno un po' snobbata) e Commodore non mi sembra un ninja (alla Nintendo intendo) nel difendere le proprie IP.

JustATiredMan

Il Suncom TAC2, non aveva nemmeno gli switch, per questo era un carro armato indistruttibile.
Erano semplicemente 4 lamine di metallo poste in verticale trattenute e separate da una colata di plastica che faceva parte dello stesso corpo inferiore del joystick. Ogni lamina era collegata ad un pin del connettore e quindi le 4 direzioni nord sud est ovest. In sostanza formavano un parallelepipedo, aperto da sopra, dove si innestava lo stick metallico della leva, la cui base aveva una sfera metallica collegata a massa.

Lo stick era a sua volta trattenuta da un grosso pezzo di gomma (quindi niene molle) e posto al centro della metà superiore del joystick.
Quando si muoveva lo stick, la sfera metallica non faceva altro che toccare le lamine e chiudere il circuito.
Idem i tasti, erano 2 lamine, una sulla base del joystick e una sul pulsante, quando si premeva il pulsante le 2 lamine si toccavano.
Indistruttibile e funzionante con un pò di disossidante ancora oggi.

JustATiredMan

Che domande.... questo, ovvio !

JustATiredMan

I chip erano tosti, ma giravano pure sempre a 8 mhz scarsi. Oggigiorno con la potenza di calcolo che abbiamo, l'emulazione non crea alcun problema. Esiste già da diversi anni l' UAE dal quale poi sono nate decide di costole, dal WinUAE, al più recente FsUae.
Ricorso che l'UAE girava già decentemente con i Pentium 3 a qualche centinaio di mhz.... figuriamoci oggi, senza scomodare gli x86, anche il più banale degli Arm gira 1 Ghz...

rok05

Chi lo vuole originale acquistato il 1989? Funzionante e in ottimo stato € 10.000

Nicolò Veronese

L'ultima volta che ho guardato non c'era. Anche io ero scettico, ma ho trovato molto poco al riguardo.

La scimmia mi era saltata all'occhio durante una scenda di Halt and Catch Fire in cui programmavano il C64 in C.

Da li ho pensato, aspetta ma esisteva il C per il C64?

Da allora non ho ricontrollato.

GianL

strano, non hanno fatto nemmeno un compilatore c -> assembly?
eppure la CPU è fra le più diffuse, anche adesso

GianL

Mi sa che l'Amiga avesse chip dedicati (audio + grafici) piuttosto tosti da emulare, sia via software che hardware. Per non parlare di eventuali diritti IP sugli stessi.
La vedo dura.

Suppaman

No, solo l'aspetto e' quello... la user experience e' diversa, non dovrai stare a caricare i giochi dal registratore (fondamentale per una corretta user experience :-P)
Con un bel raspberry ci fai la stessa cosa.

matteventu

Sì beh certamente, quello sarebbe proprio l'ideale :D

JustATiredMan

LOAD "$",8,1
LOAD "*",8,1

JustATiredMan

Ovvio...

JustATiredMan

Se il C=64 non funziona, il vero appassionato, più che sostituire l'elettronica con qualcosa di diverso, lo ripara proprio.

Marco Cancian

Va beh in verità il killerpoke funzionava sul pet, ma era il tema.

Mio nel 1985 a 2.500.000lire perché convinto di poter imparare ad usarlo e impiegarlo per lavorare. Per finire, mia madre ha pianto 6 mesi per il costo assurdo e mio padre non ha nemmeno capito come collegare la stampate :P
Ma almeno potevo divertirmi a eseguire un paio di giochi dopo 20 minuti di caricamento dalla cassetta (se avevo fortuna e non mi toccava aggiustare l'"azimut") :P

Eri già a pensare ai virus? E ti ricordavi pure il numero?
A me é rimasto impresso solo questo 53280,0 per far diventare nero lo schermo quando copiavo il codice dalle riviste per programmare… :D

Chri

Mio padre me lo ha comprato nel 1983 per la bellezza di 900 Marchi Tedeschi. Aggiunto il mangianastri l'anno dopo per 180 Marchi e il floppy 2 anni dopo per 700 marchi ....

Marco Cancian

POKE 59458,62

JustATiredMan

e no... andiamo piano... il primo Amiga, il 1000 è di metà del 1985, ma siccome era costoso, prima di vederlo largamente diffuso dovemmo attendere l' Amiga 500 che era del 1987.
Il Commodore 64 era del 1982, ben 3 anni prima.
Sembrano pochi oggi, ma in quel periodo d'oro dell'home computing, erano tantissimi, perchè uscivano nuovi modelli di home computer quasi uno al mese.

Andhaka

Nah, sulla baia l'Amiga costa quasi meno del C64... quelli originali intendo, quindi non possono esagerare.

Ne ho ripristinato uno (trovato intero con scatola, manuali e dischi a fianco ad un cassonetto) il mese scorso... lo piazzi sui 200 senza problemi, ma oltre fai molta fatica... i C64 completi allo stesso modo vanno molto più facile a prezzi anche maggiori.

Cheers

Andhaka

Un progettino proprio. ;)

Cheers

Nicolò Veronese

Non no, che funziona!

Magari in futuro quando ne capirò di più porto GCC per il C64 :D

Davvero? 120€ era il costo del C=64 nel 1990 :P
A quel prezzo vorrei non solo una porta USB ma pure una porta per floppy disk con tanto di masterizzatore per copiare il gioco su USB :P

POKE 53280,0

Yafusata

Potevo dire vecchi ma non l'ho fatto :P

Ghriewolf

Ricordi male

Saresti il mio eroe

realist

Il divertimento era solo quello di andare in edicola a prendere la rivista con 2 o 3 cassette e oltre 1000 giochi a 15000 lire. E passare tutta la giornata a caricare giochi, vederli, provarli per qualche secondo e passare al successivo. Mi divertivo di più a programmare in basic copiando le stringhe da delle riviste . Ho iniziato a giocare davvero e divertirmi con il master system.

realist

Vacci piano con anziani.

MatitaNera

No!

Yafusata

Beh un C64 a quei tempi era come un.... iMac oggi.
Forse...

Andhaka

Il TAC2 era un carro armato... Indistruttibile e ottimo come corpo continente da lancio.

Altro che Mjolnir o Storm breaker.. Davano un TAC2 a Thor e Thanos era fregato nei primi 5 minuti di Infinity War. :D

Cheers

Yafusata

Talmente anziana che ancora non lo conosceva nessuno ed anzi io volevo in realta' il Vic20 che avevano i miei amichetti. Poi per fortuna mio padre mi ha convinto a comprare il C64 (e a spendere di piu'...) :D

Yafusata

Non lo dire a nessuno.
Ma lo sai che una volta la Ferragni mi ha messo un cuoricino?

Yafusata

Ma poi era troppo piccolo. Non si riusciva a scrivere comunque.
E poi tutte quelle schede infilate dietro! :)

Yafusata

Io ed un mio amico ne abbiamo comprati due.
Io avevo quello con la sfera, mentre lui quello con la cloche.
Ho scelto il primo perche' assomigliava molto a quelli della sala giochi.
Perfino quando tiravi su verso di te era come quelli.

matteventu

Monnezza monnezza monnezza.

I veri nostalgici o comprano un Commodore 64 vero funzionante ed usano quello, o ne comprano uno rotto e sostituiscono l'elettronica interna mettendoci un qualcosa di fai-da-te che faccia girare un emulatore, o costruiscono il tutto da zero (legno, stampante 3D, Raspberry o altre cose simili, chi più ne ha più ne metta).

Questo farebbe un vero appassionato nostalgico, non comprare ste cinesate con il nome in licenza.

Andhaka

Quale avevi? Quello con la sfera sopra? Quello stile cloche d'aereo?

Cheers

Andhaka

Se te ne vuoi sbarazzare spediscimelo pure. ;) non faccio complimenti. :D

Cheers

Andhaka

E certo, allora avevamo giusto le cassettine in vendita nelle edicole, mazza rivista e il passaparola a scuola.

Oggi sappiamo cosa ha mangiato a colazione quello che porta il caffè al programmatore specializzato nei lacci delle scarpe dei personaggi secondari di una quest secondaria del gioco che uscirà fra 6 anni. :D

Sono cambiati i temi.. Oh se sono cambiati. ;)

Cheers

Andhaka

Mamma mia... Mi fanno ancora male le mani al solo ripensarci all'uso di quei tasti. :D

Cheers

Samsung

Recensione Samsung Galaxy A80 (2019): la fotocamera rotante non basta

Amazon

Le migliori offerte dell'Amazon Prime Day 2019 | Martedì 16 luglio

Amazon

Le migliori offerte del Prime Day 2019 Amazon | Smart Home, TV, audio e foto

LG

Recensione LG V50 ThinQ 5G: concreto apripista, ma le reti?