Google Play Store, oltre 2000 app malevole scoperte con le reti neurali

25 Giugno 2019 22

Che il Play Store contenga un buon numero di applicazioni fittizie o ancor peggio, malevole, non è una novità, tuttavia la costante crescita di contenuti pubblicati complica non poco la loro individuazione. Uno studio congiunto portato avanti dai ricercatori dell'Università di Sidney e Data61, ha potuto analizzare oltre 1 milione di applicazioni nell'arco di due anni, scoprendo ben 2.040 contenuti contraffatti o affetti da malware.

Per facilitare e velocizzare la ricerca, il team si è affidato alle reti neurali, grazie ad esse è stato possibile identificare le icone di app visivamente simili a quelle di contenuti originali e noti. Si scopre così, che i giochi maggiormente contraffatti sono Temple Run, Free Flow e Hill Climb Racing. In totale, le contraffazioni potenziali sono salite a 49.608, successivamente questi contenuti sono stati controllati al fine di capire se fosse presente o meno software malevolo.

Utilizzando VirusTotal, circa 7.246 app sono state contrassegnate come dannose dal software, 2.040 di queste rappresentavano app false e ad alto potenziale di pericolosità.

Le applicazioni individuate come pericolose sono già state successivamente rimoss, il team di Google riporta che il numero di contenuti rifiutati è aumentato di oltre il 55% nell'ultimo anno, mentre la sospensione di quelli individuati tra i pubblicati nel Play Store è salita del 66%.

Il miglior display sul mercato e un design fantastico? OnePlus 7 Pro è in offerta oggi su a 596 euro oppure da Amazon a 761 euro.

22

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Stefano Ferri

Non lo metto in dubbio , ma il risulta finito rimane alquanto deludente parlando del play store.

Giardiniere Willy

Sui telefoni gli antivirus non servono a nulla, basta installare con un minimo di accortezza e verificare le app più sospettose con virustotal. Anche perché virustotal non le scannerizza con un solo antivirus, ma raccoglie tipo una sessantina di antivirus, compresi tutti i più famosi (avast, avg, kaspersky, bitdefender, eset, malwarebytes, Norton, McAfee e parecchi altri). Dico davvero. L'antivirus se proprio usalo su windows

Piero “PieroDiMartinofficial”

Io mi trovo bene con Avast l'ho installato su tutti i telefoni

Piero “PieroDiMartinofficial”
Andrea Z.

questa notizia parla appunto di un miglioramento ai controlli.... o no?
evidentemente i controlli umani non possono andare oltre e questi test servono proprio per migliorare le cose...

Fabios112

Le reti neurali sono solo un modo per fare AI.
Comunque in problemi di classificazione della cavano decisamente bene.

Camilla Rabelli

facebook rientra in quelle 2000?

Giardiniere Willy

Virustotal è una manna dal cielo. Ho scaricato un'app che non è ufficiale, ma è pubblicizzata sul loro sito in modo da averlo sempre disponibile. Dovrebbero usarlo tutti, è imbattibile

Emiliano Frangella

Caxxarola. Più Controllo è difficile??
Ma no, impieghiamo 10.000 esperti per testare stadia......

Dea1993

comunque si, concordo sul fatto che mettere un file di testo con la lista delle applicazioni non sarebbe stato affatto male.
ma si sa, questi siti sono tutti un copia/incolla generale, se uno non lo mette, nessuno lo mette

Dea1993

vabbe' le app che hai installato sono molte di piu' di una semplice email.
se poi ti mettono il nome org.app.blabla, e' ancora piu' dispersivo leggerlo.
e se poi c'e' un'app che avevi installato e ora non piu'? devi ricordarti tutte quelle che hai installato?
e comunque se ce l'hai installata, te ne accorgi dal fatto che il play protect te la segnalerebbe come malware e non la vedresti piu' sul playstore

asd555

Come cercherei le app che ho installato.

Adriano
Yafusata

Sono in grafene e retina per di piu'.

Dea1993

be l'email la ricerchi, non e' che ti leggi ogni singola email per vedere chi c'e'

zdnko

Ma sono reti neurali in grafene! :D

Stefano Ferri

Si, le reti neurali , mapperfavore .
Ormai assieme all' AI le mettono anche nel caffè per fare i fighi .
Però non le controllano alla pubblicazione .

asd555

Come mi sono andato a cercare le mie email nel file di testo contenenti le mail trafugate qualche anno fa.
Perché no.

GTX88

Tu andresti a leggere un elenco di 2000 nomi?

asd555

Bello, né qui né nell'articolo originale è riportata una lista delle app incriminate.
"MILLE MILAH APP MALEVOLEH!!!" e poi non sappiamo quali sono.
GGWP.

multitask

Figo

Samsung

Xiaomi Mi 9T VS Samsung Galaxy A50: confronto fra best buy

HDMotori.it

Mazda Skyactiv-X: come funziona il benzina che si crede un diesel

Samsung

Recensione Samsung Galaxy A80 (2019): la fotocamera rotante non basta

Amazon

Le migliori offerte dell'Amazon Prime Day 2019 | Martedì 16 luglio