Luna, se un astronauta cadesse? In test un sistema di salvataggio

21 Giugno 2019 18

I problemi legati ad una maggior presenza dell'uomo sulla Luna, magari più stanziale in caso di futura nascita di basi operative sulla superficie, non sono assolutamente da sottovalutare. Ci sarebbero svariati scogli da superare e problemi da prendere in considerazione, tra questi il recupero di un astronauta caduto, svenuto, o bloccato sulla superficie per qualche ragione. A questo proposito, NASA ed ESA stanno collaborando attivamente nello viluppo di un sistema di recupero, che permetta di mettere in sicurezza un astronauta non più in grado di muoversi sulle sue gambe.

In casi simili, il problema principale sarebbe rappresentato dalle ingombranti tute spaziali, che anche in caso di piena coscienza, non permetterebbero un movimento facile e nemmeno un aiuto esente da rischi da parte di altri astronauti nelle vicinanze. A questo proposito, L'ESA ha realizzato un dispositivo prototipo chiamato LESA (Lunar Evacuation System Assembly), che è stato sottoposto a test approfonditi sul fondo di un ambiente marino, tale scelta sarebbe ricaduta per le similitudini nelle condizioni offerte dalla superficie della luna.

LESA consente a un singolo astronauta di dispiegare una struttura e sollevare un membro dell'equipaggio inabilitato su una barella mobile, questa potrebbe poi con facilità essere veicolata verso un lander pressurizzato per il trattamento. Il processo totale dovrebbe richiedere meno di 10 minuti, un tempo accettabile viste le condizioni proibitive di operatività.

Il modulo LESA sarà trasportato come un carrello da golf e potrebbe essere al momento la soluzione migliore in casi simili, la più recente versione verrà testata per 9 giorni in un habitat sottomarino, ma la prime prove sono state condotti da NASA ed ESA nell'arco degli ultimi 8 anni, entrambe le agenzie sono accomunate dall'interesse nel riportare l'uomo sulla Luna entro il 2024. La speranza è quindi che , vista la collaborazione, possa esserci una maggiore cooperazione anche per la riuscita della missione Artemis.


18

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
77fabio

Per ora ha dichiarato che li porterà su Marte, vivere... Beh vedremo intanto se sopravvivranno poi penseremo al vivere ;)

comatrix

Si ma la metti in pratica poi, cioé vai in autostrada, altrimenti non è servito a nulla, mi pare oltremodo più che logico

comatrix

Chi ha mai detto che no bisogna testarle o prepararsi (lo dici proprio a me che la prevenzione è la prima cosa), però poi la prevenzione bisogna metterla in pratica

Gios

40 anni fa era la gara tra due superpotenze e chi ci andava accettava il rischio di morire.
Chi andava lì su erano persone preparate con anni di esperienza ed erano in 3...

Queste tecnologie servono perché si vorranno mandare sempre più persone, sempre meno esperte e in numero sempre maggiore....il che comporta un aumento della probabilità degli incidenti..

Mi chiedo se leggiate gli articoli prima di commentare....

Gios

Ancora peggio è andare sulla luna o su marte, come millanta qualcuno che qui sul blog è stra adulato, senza pensare a queste cose...

Gios
Andrea Lazzari

Meno male che qualcuno che accende il cervello esiste ancora

boosook

Non ce l'ha, e non perché come cerchi di suggerire non ci siamo andati, ma perché 40 anni fa si accettava il rischio che chi andava nello spazio poteva tranquillamente lasciarci le penne, cosa che oggi non sarebbe possibile, e questo è il motivo per cui non possono semplicemente rimandare in orbita la roba progettata 40 anni fa.

UmaMusumeForever

Prima di andare in autostrada, la macchina la impari a guidare nel parcheggio.
Andare in posti così inospitali senza già essere preparati a tutto sarebbe stupido.

Ciccio

Come si dice a Napoli:"Si carut Strunz s te fat mal t rong o riest'!

comatrix

Però bisogna andarci sulla Luna per cadere..., è come dire:

- ma io non so nuotare, e se annegassi in mare? Si ma al mare per annegare bisogna andarci, il mare non viene da te, sei tu che ci vai (a meno di catastrofi)

Con ciò voglio dire: benissimo che si studino precauzioni, però poi dovete andarci sula Luna, altrimenti non serve ad un emerito cacchio

Account Anniversario

Se cadesse si rialzeresse dopo un paio di rimbalzesse

Vinx

Ah chiedetelo a chi vi è andato 40 anni fa...sicuro ha la soluzione

Frederick

https://uploads.disquscdn.c...

Apocalysse

In pratica è un carrello per il trasporto di persone

mruser2

Hey sei lunatica

Pip

Mi state dicendo che quando hanno mandato gli astronauti sulla luna, se questi scivolavano e cadevano erano praticamente morti perché impossibili da risollevare?

Prima si è guardato attorno...evidentemente la Luna puzza...

https://media3.giphy.com/me...
E poi... https://media2.giphy.com/me...
Si è rialzato.

Android

Recensione Xiaomi Mi 10T Pro, tutto quello che serve a 599 euro!

Games

Come scegliere un TV per il gaming: la nostra LIVE con LG e PeterLaw

Intel

Migliori Notebook, Portatili e Ultrabook per la Scuola, i TOP 5 | Settembre 2020

Mobile

Huawei Watch Fit: la virtù sta nel mezzo, e ha anche il GPS