Netflix: i TV 2019 raccomandati dal colosso dello streaming

19 Giugno 2019 60

Netflix ha comunicato l'elenco delle "Netflix Recommended TV" per l'anno 2019. Come ogni anno il colosso dello streaming ha stilato un elenco (parziale: si tratta solo delle prime designazioni) con i prodotti consigliati per accedere ai propri servizi. Per ottenere questa sorta di certificazione è necessario soddisfare almeno 5 dei 7 criteri che andiamo ad elencare:

  1. Accensione istantanea: la TV si accende subito e ricorda cosa stavi facendo. Le app sono subito pronte all'uso.

  2. Lancio rapido dell'app: Netflix si apre sempre in modo rapido, sia subito dopo l'accensione della TV, sia dopo l'utilizzo di un'altra app.

  3. Tasto Netflix: con un solo tasto accendi la TV e apri Netflix, è così semplice.

  4. Icona Netflix a portata di mano: l'app Netflix è facile da trovare e può essere avviata agevolmente dal menu della TV.

  5. Le ultime novità, sempre: la TV si aggiorna in background. In questo modo vengono sempre mostrati gli ultimi film e serie TV Netflix.

  6. Interfaccia Netflix ad alta risoluzione: la migliore esperienza mentre si naviga su Netflix, testi più nitidi, immagini più chiare e le ultime funzionalità.

  7. Versione aggiornata di Netflix: la TV ha già la versione più aggiornata di Netflix, con le ultime funzionalità.


Il punto 7 costituisce la novità più rilevante tra i parametri valutati da Netflix. L'obiettivo che si vuole perseguire è molto semplice: i TV devono aggiornare periodicamente l'applicazione "in background", in modo che tutte le ultime novità siano sempre a portata di mano senza interventi da parte dell'utente.

I TV consigliati per il 2019 sono i seguenti:

Panasonic

Samsung

Sony

Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Mobzilla a 629 euro oppure da Amazon a 753 euro.

60

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Franco Andrea

e halla accademia della crusca :)))

Antsm90

Ma rispetto agli LCD sono tra i migliori

Il mio OLED 55 B8 no...

RiccardoII

il mio lg è lento come la fame :O

macosx

Anche i Sony sono oled, anzi il pannello è proprio di lg i Qled sono penosi rispetto agli oled.

Nicola Buriani

Da PC infatti non ci sono problemi, su TV, lettori e media-player occorreranno 1) aggiornamenti (e già qui prevedo problemi), 2) un hardware capace di supportare la decodifica (e non darei per scontato che sia sempre possibile).

Antsm90

Sì scusa, audio lossless (che comunque pesa nel bitrate) e video meno compresso rispetto allo streaming

Ho riguardato, avevi ragione, stanno per utilizzare AV1 ma ancora non sono partiti col farlo. Comunque sia non servirà aggiornare l'hardware, basta fare il decoding via software lato app (conta comunque che quasi tutti i browser più famosi già lo supportano)

Antsm90

LG solo OLED, che però continuo a pensare che sia una tecnologia non proprio affidabile sul lungo termine
I Sony sono ottimi, infatti Netflix li ha segnalati tra i migliori

Frederick

Mhhhhhh......
questa cosa dei tasti dedicati sui telecomandi "soprattutto su tv LG" propio non la capisco...
Sarò io ma l'interfaccia WebOs è talmente rapida,ordinata e pulita che passare da lì è un piacere e passare fra le varie App è semplice e intuitivo.
*(Almeno dalla versione WebOs 3.5 a salire con telecomando a puntatore)

Frederick

Forse ti sei persa l'ultima stagione del trono di spade su sky.....
La battaglia del Nord era guardabile solo di notte su oled.
A confronto Sabrina è da occhiali da sole B)

macosx

Ma anche no. Gli lg e sopratutto i Sony sono proprio tutt'altra cosa è te lo dice uno che ha un Qled di Samsung

Nicola Buriani

NOW TV va incontro alle stesse limitazioni di banda di tutti gli altri servizi in streaming, per l'appunto.
Quella puntata andrebbe vista con bitrate decisamente superiori, da Ultra HD Blu-ray se possibile.

Per la questione macroblocking ovviamente non è così terribile da risultare tanto palese, ma comunque peggiora la pulizia del quadro in modo percettibile da normale distanza di visione.

PS: attenzione a non fare confusione, sui dischi l'audio è lossless e quindi diverso, il video è compresso con le stesse tecnologie utilizzate per lo streaming, altrimenti i film dovrebbero distribuirli su hard disk per quanto andrebbero a pesare, come si fa come i DCP del cinema.
I video su Netflix non dovrebbero essere in AV1 (non mi risulta che i TV, media-player o lettori Ultra HD Blu-ray lo supportino) ma in H.264 o HEVC, anche perché dubito che abbiano rifatto l'enconding di tutto il catalogo.
HEVC viene usato anche sugli Ultra HD Blu-ray.

The Evil Queen

La seconda stagione di Sabrina inguardabile, tutto nero e non si capiva niente

The Evil Queen

Adesso il business passa pure per le tv consigliate direttamente da netflix, non ho parole!

Antsm90

Per essere un TV da 500€ non è male, ha pure il supporto ad HDR10+ e Dolby Vision! (i Panasonic sono buoni, ma l'app store è veramente povero, inoltre non puoi nemmeno fare cast come sugli Android TV)

Antsm90

Usa AV1 (praticamente un h.265 open)

Antsm90

Sul banding ti dò ragione, ma macro blocking su Netflix e Prime Video li vedi solo se fermi l'immagine e ti metti a 10cm dal televisore, altrimenti è umanamente impossibile notarlo

Conta comunque che GOT l'ho visto su Now TV (con l'opzione HD abilitata tra l'altro), per cui non aveva alcuna limitazione tipica dei programmi televisivi, è semplicemente stato compresso [molto] male

PS: Come dicevo all'altro utente... Il bitrate molto maggiore dei Blu-ray è dovuto al fatto che video e audio sono lossless, mentre i video di Netflix sono compressi in AV1 (l'alternativa open all'H.265), cosa che gli permette di avere una qualità più che discreta con molta meno banda (poi ovviamente i BD essendo lossless sono superiori, ma il divario non è enorme)

Nicola Buriani

Non mi risulta affatto che sia stato girato "male", ne ho avuto conferma anche da chi ha potuto vederlo con qualità decisamente più alta.
Semplicemente i problemi sono due: 1) scene di quel tipo richiedono TV che siano almeno regolati bene, un argomento che anche moltissima della stampa specializzata ha ormai abbandonato, 2) ai livelli di compressione di un'emittente TV o dello streaming sarà ben difficile non avere difetti più o meno visibili.

Su Netflix, Amazon Prime Video o qualunque altro servizio streaming non si fa alcuna fatica ad evidenziare banding e macroblocking nelle scene più scure.
Ad oggi non esiste una compressione così efficace da annullare queste limitazioni, del resto se un Ultra HD Blu-ray ha un bitrate molto superiore ci sarà un motivo, a nessuno piace sprecare risorse senza motivo.

Antsm90

GOT lasciamolo perdere, è stato girato malissimo, con una fotografia pessima, e soprattutto è stato compresso a cane da Sky (che già normalmente fa comprimere penso a degli stagisti delle superiori vista l'infima qualità, ma con quell'episodio han mostrato a tutti di cosa sono veramente [in]capaci)

Antsm90

il 4K viaggia a 25Mbps in realtà (o almeno, quelli in Dolby Vision, cioè quasi tutti, hanno quel bitrate)

Antsm90

Netflix ha centinaia di milioni di clienti attivi nel mondo, raddoppiare la banda significherebbe fare enormi investimenti per nuove server farm (con tutti i costi, sia economici che ambientali, che ciò comporterebbe). Inoltre non tutti hanno almeno la 100Mbps a casa, per cui taglierebbero fuori una buona parte dei loro utenti

Antsm90

I QLED in realtà sono l'apice della tecnologia LCD, inoltre il software è bello reattivo e con tutte le app che servono e l'input lag (per chi gioca) è il più basso del mercato. Per cui sì, ha senso consigliarli

E le LG? Rispondono a tutti i requisiti, bah

Joel

LG UK6950 oppure Samsung NU7170

Frederick

Tante raccomandazioni e poi sono i primi a sparare nei loro vari menu il loro logo NETFLIX,in posizione permanente fissa( basso a SX)..... in colore rosso (versione rosso sparato).......
Questa osservazione va riferita hai soli possessori di oled tv.

Nicola Buriani

É lo streaming, devono comprimere il più possibile per ampliare la platea di potenziali utenti.
Purtroppo è il prezzo che si paga quando non si fa assolutamente cultura sulla qualità dell'immagine (quante volte hai sentito dire che lo streaming non era poi così diverso da un supporto ottico?), per questo non capisco chi denigra gli Ultra HD Blu-ray, la qualità non è assolutamente uguale.
Poi però va in onda l'episodio notturno dell'ultima stagione di Il Trono di Spade e improvvisamente scoprono tutti (testate comprese...) che comprimere il video causa problemi.
Chi l'avrebbe mai detto...

Nicola Buriani

Per forza di cose: la qualità sarà anche adattiva ma implica la presenza di un file video con bitrate ben superiore nei server.
Già ora occupano sicuramente molto spazio con tutte le copie dei file che devono gestire, se aggiungessero anche file a qualità molto più alta le cose si complicherebbero ulteriormente.
In più non credo proprio che il gioco varrebbe la candela per loro: proporre funzioni esclusive per connessioni molto veloci taglia drasticamente la platea dei potenziali interessati.
Se a questo abbini la ricerca dell'alta qualità, che purtroppo non interessa a molti, capisci subito che ti stai rivolgendo ad una nicchia di utenti.

GianL

e quale esiste in versione inferiore o uguale a 45 pollici?

RNiK

1 no grazie. Se io voglio accendere la TV per fare qualcosa di diverso da quello che stavo facendo prima non voglio che mi partano app e connessioni in automatico.
2 e 3 no grazie. Il tasto Netflix sul telecomando è utile quanto il tasto ReteQuattro. Piuttosto meglio un telecomando con dei tasti programmabili.

Fra Tomba

Che TV 65 pollici consigliate sui 600/700 euro????

tommaso

quello che non c'è ahahahha!

macosx

Beh però loro usano algoritmi adattativi, in base alla connessione, se uno avesse la ftth a 1gbps viene tagliato fuori lui con qualità inferiori a quelle che potrebbe effettivamente avere.

macosx

A vedere il numero sicuramente non samsung, anche perché consigliare samsung LoL che coraggio.

IceMatrix

E' stata presentata alle GDO qualche settimana fa penso dopo estate la si troverà ;)

Teomondo Scrofalo

Ora Netflix in 1080p viaggia a circa 5 megabits che è vergognoso, per essere decente dovrebbe essere almeno 15\ 20 megabits, per il 4k almeno 50, ora viaggia sui 15 megabits, insomma uno schifo al risparmio.

Teomondo Scrofalo

Ora 1o80p viaggia a 5 megabits che è vergognoso, per essere decente dovrebbe essere almeno 15\ 20 megabits, per il 4k almeno 50, ora viaggia sui 15 megabits, insomma uno schifo al risparmio.

più o meno..se ti compri un top di gamma si altrimenti non so

Yafusata

Che me frega. Basta che abbia ll'ambilight.

philips parecchi si lamentano...valuta bene

Yafusata

Quale di quelli costa sotto i 300 euro?
Grazie.

bisogna vedere qualche produttore non ha pagato per questa pubblicità

Nicola Buriani

Non possono consigliare modelli non ancora usciti.

FraFra91

Sembra interessante, ma lo hai provato personalmente?

Progressive

Oled panasonic. quelli di Netflix sanno che esistono?

Gigi

Prendi il 43 Philips, the One

Nicola Buriani

Con quel tipo di compressione il banding lo avrai sicuramente in determinate circostanze, così come la perdita di qualità.
Magari è semplicemente quel determinato titolo che si presta meglio/ha un materiale di partenza migliore.
Di banding se ne vede persino su Ultra HD Blu-ray a volte, figurati su sorgenti con un bitrate nettamente inferiore.
Lo streaming comunque è sempre ottimizzato anche per limitare al massimo il consumo di banda, motivo per cui le criticità si acuiscono.

Kevin

Però qualcosa non mi torna ... con un rip di un BR 4K HDR compresso in h265, il file fa circa 15GB (2,5 ore) ma non noto nessun banding o artefatti. Però facendo un paio di calcoli: 15000*8/(150*60) = 13.3 mb/s quindi meno dell'attuale Netflix a 20mb/s.

Possibile che serva così tanta banda supplementare per gestire la perdita di pacchetti sulla rete? Oppure Netflix usa ancora h264 anche per i 4K HDR ?

Nicola Buriani

A mio parere sulle scene scure nessun servizio in streaming si può dire al di sopra di ogni sospetto e credo di averli provati praticamente tutti.
Del resto la banda è più o meno quella così come le tecnologie utilizzate per comprimere i video.

Nicola Buriani

Tra 15 e 20 Mbps cambierebbe poco.
Per non avere problemi nelle scene molto scure, con macroblocking o banding, occorrerebbe una qualità da Ultra HD Blu-ray.
La banda richiesta salirebbe però a livelli tali da tagliare fuori molte connessioni.

Kevin

Potrebbero comprimere meno no? Un fhd a 20mb/s e 4K a 50 sarebbe un bel passo avanti

Samsung

Xiaomi Mi 9T VS Samsung Galaxy A50: confronto fra best buy

HDMotori.it

Mazda Skyactiv-X: come funziona il benzina che si crede un diesel

Samsung

Recensione Samsung Galaxy A80 (2019): la fotocamera rotante non basta

Amazon

Le migliori offerte dell'Amazon Prime Day 2019 | Martedì 16 luglio