Libra, a rischio la sovranità monetaria dell'Europa con la criptovaluta di Facebook

12 Settembre 2019 379

Aggiornamento 12/09

Che Libra non piaccia ai politici europei è ormai un dato di fatto (v. articolo originale a seguire), ma che si abbia l'intenzione di bloccare lo sviluppo della criptovaluta di Facebook nel Vecchio Continente è un elemento del tutto nuovo emerso nelle ultime ore. A parlare è il Ministro delle Finanze francese Bruno Le Maire, che ritiene come la sua diffusione rischi di minacciare la sovranità monetaria dell'Europa stessa:

Voglio essere assolutamente chiaro: a queste condizioni, non possiamo autorizzare lo sviluppo di Libra sul suolo europeo.

Diventa dunque più dura la posizione del Ministro francese, dopo che a giugno si era espresso a favore della criptomoneta a patto che venissero imposti dei limiti. Le Maire ha aggiunto che

è in gioco la sovranità monetaria dei Paesi a causa di una possibile privatizzazione della moneta... da parte di un unico attore con più di 2 miliardi di utenti sul pianeta.

Il Ministro delle Finanze francese Bruno Le Maire

Articolo originale - 19/06

Libra, la criptovaluta sviluppata da Facebook, è ufficiale da 24 ore circa e non arriverà sul mercato prima del 2020, ma ci sono già i primi feedback negativi dal mondo della politica. In particolare Maxine Water, una delle Democratiche più influenti degli Stati Uniti, ha detto:

Facebook continua la sua espansione sregolata e incrementa sempre di più il controllo che ha sulle vite dei suoi utenti. Visti i problemi emersi in passato sulla società, chiedo che Facebook acconsenta a interrompere qualsiasi attività volta allo sviluppo di una criptovaluta finché il Congresso e le autorità non avranno avuto l'opportunità di esaminare la situazione e agire.

Più o meno lo stesso concetto è stato espresso anche dal Repubblicano Patrick McHenry, anche se con parole diverse, e dal Democratico Sherrod Brown; in Europa, una delle prime reazioni proviene dal Ministro delle Finanze francese Bruno Le Maire, che ha tuttavia toni leggermente diversi: non si definisce contrario a prescindere, ma precisa che dovranno essere imposti dei limiti ben precisi.

Facebook si è impegnata molto per spiegare che Libra non sarà di Facebook, ma di un'associazione con sede in Svizzera di cui faranno parte diverse società (28 finora) - tutte alla pari: nelle votazioni, ogni società conta 1; e anche se è vero che Facebook tecnicamente ha due voti, visto che è presente anche con la società controllata Calibra, rimane sempre in minoranza. In effetti, anche questa soluzione ha generato perplessità: Proprio Brown dice che "non possiamo permettere a Facebook di gestire una nuova rischiosa criptovaluta da un conto svizzero senza essere monitorato".

In realtà pare che Facebook voglia adottare un modello di business analogo a quanto fatto da Google con Android: rendere open-source la tecnologia fondamentale, ovvero la criptovaluta Libra, e poi sviluppare su di essa servizi redditizi, attraverso appunto la controllata Calibra (parallelo dei servizi Google, insomma). Chiunque potrà proporre servizi alternativi a quelli che presenterà Calibra: il codice sorgente di Libra è già stato rilasciato proprio per questo motivo.

È tuttavia vero che anche questo business model è stato soggetto a pesanti critiche: negli anni Google è stata accusata più volte di monopolio e concorrenza sleale (e multata, vedi i 4,3 miliardi di euro dello scorso ottobre), e di fatto oggi rilasciare uno smartphone Android senza i suoi servizi, soprattutto il Play Store, è impensabile. Si può argomentare che l'offerta della concorrenza semplicemente non sia stata all'altezza, ma la concorrenza può ribattere che Google ha avuto un vantaggio sleale sviluppando direttamente il sistema operativo.

Il miglior display sul mercato e un design fantastico? OnePlus 7 Pro è in offerta oggi su a 538 euro oppure da Amazon a 759 euro.

379

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Giovanni Giorgi

Se la mettiamo sul punto di vista ideologico, sono d'accordo che mettere questo potere ad una manciata di aziende private, non è il massimo.

Ma non vedo tutti questi problemi sulla fattibilità. Quanto devono perdere le coperture prima di "spezzare il giochino"?
Quante probabilità ci sono che un paniere eterogeneo di asset a bassa volatilità perda una percentuale importante?
Da un tale shock non ne risentirebbero anche le altre monete fiat?

E comunque per valutare l'inflazione (o deflazione) di una moneta non generalmente accettata e non utilizzabile per pagare le tasse; bisognerebbe guardare l'adozione, non l'occupazione dei cittadini (tra l'altro, quali cittadini?)

frenky991

il problema inflattivo delle valute, non è dato dal fatto se la banca centrale allarghi o meno la base monetaria, o crei HPM, ma se l'economia è in punto di piena occupazione o meno.
Il punto principale è che staremmo mettendo, le leve della politica monetaria, in mano a agenti privati, che per definizione microeconomica, tendono al profitto, quindi eliminando le valute nazionali avremmo sempre il problema, che gli stati per finanziarsi debbano ricorrere al settore privato? no grazie.
UN'altro problema nasce nella regolazione, ed eventuali volatilità, come fai ad immagazzinare stock di asset che ti coprano da uno shock, se questo sia imprevisto e non sai la portata?
continuo a ripetere, la leva monetaria, non può essere demandata al settore privato.

Giovanni Giorgi

E chi ha mai detto che nel settore privato si devono avere dei collateral a copertura? Le altre criptovalute non li hanno.
Ripple, che se vogliamo è la più simile a Libra come struttura, stampa moneta dal nulla senza problemi e ha comunque un suo meccanismo per regolare l'inflazione (anche se non è una stable coin).

Libra ha delle coperture quasi unicamente per avere un meccanismo abbastanza efficace per regolare il valore ma se non fossero stati interessati a contrastare la volatilità; potevano anche evitare di averle.
Ribadisco che contrariamente a quello che hai detto precedentemente, non c'è assolutamente bisogno che le banche centrali dei paesi dove viene usata garantiscano per lei; fa tutto da sola, proprio grazie a questo meccanismo.

Quindi di fatto ha una struttura che rientra anche nella tua definizione di banca centrale (Che ad esempio bitcoin non ha) e nello specifico attua una politica monetaria indirizzata a mantenere il valore stabile. Che volendo in futuro potrebbe anche cambiare.

Non è neanche indispensabile che debba avere coperture per il 100% del market cap; Tether pare non le abbia e a parte qualche picco, il valore è stabile.
Potenzialmente possono attuare tutte le politiche che vogliono, con fattori di rischio diversi.
Poi gli stati possono e devono mettere dei paletti, anche se è settore privato.

frenky991

si puoi leggere quello che vuoi, loro sono "settore privato" le banche centrali stampano moneta dal nulla senza bisogno di collateral o asset a copertura, oltretutto le banche centrali sono state create apposta per salvaguardare dal pericolo di "corsa agli sportelli", quindi per favore, non confondiamo il settore privato, che deve avere asset a copertura, con le banche centrali.

unodeitanti

Mah se a te piace sottometterti saranno anche perversioni tue.. ma lascia parlare di sovranità a chi vuole rimanere fedele alla Costituzione per favore..

Giovanni Giorgi

Forse sarebbe utile se leggessi il white paper prima di commentare:
https ://libra .org/en-US/ white-paper/ #the-libra-currency-and-reserve

no, non confondo niente; loro usano asset finanziari a bassa volatilità come riserva. Ne consegue che quando emettono libra dovranno, dall'altra parte del bilancio, comprare e mantenere asset come garanzia.
Nel momento che la gente vende libra, loro la possono ricomprare per tenere il valore stabile (vendendo asset).
Non serve l'intervento di nessun ente terzo.
non l'hanno definita "stable coin" così a caso e non è neanche la prima.

frenky991

tu confondi asset finanziari con depositi a vista, la corsa agli sportelli, sono sono depositi a vista, quindi se ci fosse un pericolo di crack, la BC stampa moneta per calmierare le acque, cosa ben diversa sono le banche commerciali, le quali si devono avere una gestione prudente ed equilibrata, ma ogni BC garantisce sempre il pagamento dei titoli e può frenare la corsa agli sportelli, non confondere le due cose, oltretutto la BC può aumentare il coefficiente di riserva obbligatoria delle banche commerciali, stiamo parlando di due cose diverse, quindi in questo caso, FED, BCE e tutte le altre banche centrali del mondo, che nel loro paese, venisse adottata Lybra, dovrebbero garantire per essa

Giovanni Giorgi

Guarda che era un commento rivolto a te, a cui non hai risposto e che già parlava di sovranità monetaria e di chi partecipa al consiglio direttivo della BCE per decidere di politica monetaria.

Inoltre avevo già chiarito perché Libra non è assimilabile, ad esempio, alle altre Criptovalute, di cui "questi sociopatici" non sono spaventati. Infatti sono usciti diversi paper, anche sulla possibilità di una coesistenza euro-crypto e la Lagarde si è espressa più volte ottimista e favorevole sulla questione.

Libra espone a problematiche differenti e discutibili.

Sulla questione greca (buttata li a caso) forse è meglio se rivaluti cosa ha effettivamente portato al congelamento delle liquidità.

TLC 2.0

Io i fondamenti dell'economia li ho, tu no. Leggi sopra, ho messo il link della spiegazione, con tanto di commento

ale

Dimostramelo. Ma come vi vengono certe idee, come può essere una banca centrale privata?? Vuol dire che allora l'euro è una valuta emessa da un privato? Ma diamine almeno avere i fondamenti dell'economia...

michi17

Non so di che canale parli... non vedo perchè devo risponderti in un'altra discussione quando tu non sei stato in grado di rispondere al mio commento argomentando...

TLC 2.0

La BCE è assolutamente una banca privata

TLC 2.0
Mark

Ridicoli sono gli ignoranti che ancora parlano di sovranità nel 2019, inneggiando alla guerra

Mark

fascist.

Giovanni Giorgi
michi17

non è colpa tua se non hai le basi per capire...

Code_is_Law

Il mio discorso è sempre collegato con l'adozione di massa e collegandomi al commento iniziale , il governo interviene ora perché facebook rischia di rendere popolare le crypto , let quali non possono essere controllate dai governi. Certo blocchi la possibilità di passare da valuta vera alle crypto ma questo è come mettere una pezza al problema. Ok che il Bitcoin devi relazionarlo a qualcosa tipo dollaro per il suo valore. Però se viene adottato da 2 miliardi di persone e la gente si scambia Bitcoin la sua relazione al valore in valuta reale viene meno . È questo il succo del mio discorso. Le crypto finché vengono usate da pochi non valgono nulla però se si ha un'adozione di massa la situazione cambia e la relazione con la valuta reale può venire meno. Lo stesso discorso lo puoi applicare al mondo delle crypto . Tutte le crypto principalmente vengono valutate contro il Bitcoin.Io ad esempio ,mica penso ad aumentare i miei guadagni in dollari quando faccio trading crypto crypto. A me interessa aumentare la quantità di bitcoin che ho indipendentemente dal suo valore in dollari perché io do fiducia al bitcoin . Ora applica lo stesso ragionamento a due miliardi di persone . Se hai due miliardi di persone che fanno scambi crypto crypto o crypto - Beni reali , il senso di relazionarti con il dollaro o euro qual'è ? Solo se vuoi poi successivamente passare in valuta vera . Se invece non ti interessa questa cosa il senso di relazionarti con la valuta vera viene meno. È come se io fossi dentro l'ecosistema apple perché mi piace . Se mi piace tantissimo Mi interessa ben poco relazionarmi e confrontarmi con il mondo Android o Windows .
A livello astratto quello che succede è che favorendo l'adozione delle crypto da parte delle masse puoi mettere in pericolo una valuta reale perché sottrai traffico a quest'ultima .
E qui strano in gioco i governi : se vuoi evitare di arrivare a questo situazione cerchi di intervenire prima regolamentando po' scambio valuta vera- crypto . Ovviamente il mio discorso è astratto e molto lontano dalla realtà . È quello di un massimalista delle crypto .
Però una affermazione importante di draghi di qualche mese fa riassume tutto il mio discorso:
Riferendosi alle crypto ha dichiarato che ora come ora l'unione europea non interviene sulla regolamentazione delle crypto perché vengono usate poco ed esorta i singoli paesi a prendere le misure più opportune .
Ecco , ora che è entrato in gioco facebook la situazione sta cambiando perché appunto facebook ha 2 miliardi di potenziali utilizzatori di crypto. Questo fatto di sicuro non minaccia l'euro però lancia un campanello d'allarme .
Parlando in termini complottistici , siamo seri . Possono essere tutti i vari enti di regolamentazione dell'euro e le altre valute però i giochi veri vengono decisi a tavolino fra pochi eletti

Giovanni Giorgi

Mai lette tante ca**ate una dietro l'altra

Giovanni Giorgi

Se paragoni Bitcoin a Libra, vuol dire che non hai capito un ca**o di quello che si sta parlando. Non si assomigliano neanche lontanamente.

Una è una moneta trustless, libera e decentralizzata, a cui tutti possono partecipare alla gestione del consenso e con regole di emissione prestabilite e non alterabili.

L'altra è una moneta privata, controllata da 28 aziende, che possono decidere quando e come emettere moneta; controllano gli asset usati a garanzia e decidono chi può eseguire i nodi.
Quindi per quanto mi riguarda potevano direttamente usare un DB tradizionale su server Facebook; la Blockchain non aggiunge nulla e non la rende una criptovaluta paragonabile a BC.

Le banche centrali nazionali dell'eurozona valgono quanto valgono le aziende private che gestiscono Libra.
I loro governatori prendono parte al processo decisionale e attuativo della politica monetaria.

michi17

le banche centrali nazionali in europa contano 0. Non mi piacciono le criptovalute, però trovo ridicolo che dopo 20 anni di perdita di sovranità monetaria gli euroinomani si indignino per Libra o bitcoin. Ripeto, per me hanno soltanto paura di perdere la leva politica che il controllo dell'euro gli ha regalato.

Wex Tiller

E io provo pena per quelli come te che usano il termine liberista a sproposito

Massi91

Dai non interrompere la conversazione, finalmente ce n'è una intelligente!

OK ma quella valuta (crypto) dovrà essere per forza convertita con una fisica. Deve avere un valore stabilito. Ora come ora tutto questo non è possibile. La valuta utilizzata, per esempio, in wechat ha un valore convertibile con la moneta cinese.
Finché ragioni in ottica btc-dollari hai ragione a considerare che le crypto valgono nulla ma quando fai parte di un ecosistema e le persone usano quella moneta se ne fregano del valore in un'altra valuta. Questo per esempio non è assolutamente vero!!! Viviamo in un mercato globalizzato: se la tua moneta dall'oggi al domani perde valore a te non importa nulla, a chi importa/esporta si. Un esempio pratico? La mia ragazza è russa e mi ha detto che negli ultimi 2 anni si sono svegliati 2 volte con il valore del rublo dimezzato rispetto a quello dell'euro. Le cose non costavano più 100 rub ma 200!
Mica ti quando compri un telefono in euro pensi " eh ma se lo avessi comprato in dollari avrei pagato meno ". Come no? Non hai mai comprato da amazon usa perchè nonostante fosse in dollari e ci fossero le spese di spedizione, ti costava comunque meno?

Indi io intendo che il mercato crypto nn può funzionare perchè non ha gli stessi volumi nonstante oramai siano passati 5 anni. I volumi sono di poche centinaia di miliardi (la maggior parte poi sono falsati dagli stessi proprietari delle monete per far figurare volumi maggiori tramite operazioni da dapps senza senso) mentre solamente eur/usd viene tradato con trilioni!

Non sono contro le crypto ma sinceramente io, io, se fossi un'azienda e oggi venisse uno a propormi 1.000 btc 10.milioni di ripple per moneta fisica io gli direi di no. Ok, tra 3 anni avro sempre 1.000 btc etc ma che valore avranno?

Giovanni Giorgi

Questa i teoria non è rischiosa, non è volatile ed è manipolabile da pochi (28 aziende).
Come la mettiamo?

Massi91

OK

unodeitanti

Tu sei un altro invasato liberista.
Il cancro di questo mondo.

E non capite nemmeno quello che dite.

Provo tanta pena.

unodeitanti

Stai parlando comunque di crimini contro l'umanità, gli attori non sono così diversi

unodeitanti

#absolutely0hope

unodeitanti

Ma dico, hai 12 anni? E vai a giocare allora perché mostrarsi ridicoli??

unodeitanti

Ovvio

unodeitanti
Alexv

Non certo per tutti, ma qualcun altro l'avrà fatto. In quello europeo poi c'è un proporzionale puro. Il CDA di Facebook invece cos'ha? Maggioritario? Misto?

ale

Si ma non guardare cosa accade oggi o domani, USA e Giappone sono al tracollo, l'economia va bene ma per quanto potrà andare avanti così? Dagli tempo massimo 10 anni. Le politiche economiche devono guardare al futuro non a quello che potrai avere il prossimo anno, anzi per troppi anni non si è pensato al futuro in Italia e guarda in che situazione ci troviamo, spese folli che hanno portato a stare bene per qualche anno, gli anni del boom economico, ma dopo? Che paese lasceremo ai nostri figli, questo più mi preoccupa.

michi17

Qua ormai si parla di "sovranità monetaria dell'europa", come se l'"europa" (UE?) fosse uno stato. Che la sovranità monetaria gli stati europei l'hanno persa da 20 anni con l'introduzione dell'euro ormai è diventato quasi complottismo dirlo. In realtà è un semplice dato di fatto. Libra o non libra, agli stati non cambierebbe niente.

Quello di cui hanno paura questi sociopatici è che in europa si instaurino monete parallele all'euro, poichè l'euro cadrebbe nel giro di 3-4 anni, essendo conveniente solo per alcuni paesi pr cui è sottovalutato. Immaginate la paura che hanno di non poter più chiudere gli sportelli del bancomat quando il "popolo" non voterà "giusto" ad un referendum (vedi grecia).

michi17

l'hanno già persa con l'euro. In america anche sostanzialmente l'hanno persa perchè la FED fa quel che gli pare.

michi17

La realtà è che l'euro fa molto comodo perchè è manipolabile ad interesse di pochi (vedi germania che droga l'export). Le criptovalute sono rischiose e volatili per mille altri motivi (a me non piacciono manco un po') ma non si possono manipolare altrettanto facilmente.

Code_is_Law

Un altro che ha capito poco del mio discorso. Se tu scambi facendo parte di un ecosistema basato su crypto come ad esempio btc e vendi qualcosa per 1 btc . Fra 3 anni avrai venduto quella cosa sempre per 1 btc. Finché ragioni in ottica btc-dollari hai ragione a considerare che le crypto valgono nulla ma quando fai parte di un ecosistema e le persone usano quella moneta se ne fregano del valore in un'altra valuta. Mica ti quando compri un telefono in euro pensi " eh ma se lo avessi comprato in dollari avrei pagato meno ". Il valore è tot euro perché l'euro viene adottato all'interno di un ecosistema . Lo stesso discorso vale anche per le crypto Se vengono utilizzate su larga scala . Fino ad allora rimane un mezzo speculativo . Se vogliamo dimostrare chi ce l'ha più lungo anch'io sono nel panorama Bitcoin dal 2014 e sono stato anche angel investor per alcuni progetti basati su crypto. Me ne frega ben poco di questo. Chi è nel panorama crypto da un bel po' da benissimo a cosa mi riferisco. Sennò non ci sarebbero così tante persone che ci credono e ci sviluppano sopra. Ma tant'è. Non voglio cambiare il pensiero di altri. Pensi di essere in ragione . Ok ,rispetto la tua opinione anche se non la condivido. Buona giornata

Giovanni Giorgi

Non lo dico io; lo dice facebook. È scritto nel paper che terranno asset a garanzia.

E per dire è più o meno come funzionano le banche centrali. Quando una banca commerciale ha bisogno di liquidità deve lasciare un collateral abbastanza sicuro.
Anche le banche centrali hanno un bilancio.

In questo caso non so bene come funziona; probabilmente gli utenti pagano in fiat e loro comprano asset. Bisogna vedere quali sono i limiti di questi asset.
Se vogliamo è su questo che i vari governi devono intervenire per dargli dei vincoli.

Ti faccio la stessa domanda per le banche commerciali: se tutti ritirassero e la moneta non bastasse? Quelli che rimangono scoperti se la prendono in quel posto?
Mica tutta la moneta è M0, mentre gli asset detenuti da Libra, teoria sono liquidabili

Wex Tiller

Quindi comunista, come l unione delle repubbliche SOCIALISTE sovietiche.

OlioDiCozza

socialista sarebbe perfetto

Massi91

Notizia di stamattina.

Informati prima di parlare a caso. Gli enti controllano la moneta proprio per evitare stagnazione o espansione troppo rapida.

Lo sai che io ho sia btc che xrp che trx? Parlo con cognizione di causa, la dominance di btc è al 70% quindi ETH (che è la seconda x volumi) EOS e le altre non rappresentano quasi nulla nel mondo crypto. Per forza che uno prende come riferimento btc ma come ti ho detto se tu lo acquisti oggi, sai che acquisti 1 btc a 10300$, domani quanto potrebbe valere? Tu se hai un'azienda accetteresti di ricevere 1 btc sapendo che questo potrebbe valere 9800$ domani?

L'altro problema è come ti ho detto la poca sicurezza. Leggi la foto sotto.
https://uploads.disquscdn.c...

frenky991

cioè tu vuoi usare asset per coprire l'emissione monetaria? gestire una valuta come un bilancio di un'azienda, lo sai benissimo che non è possibile, se succedesse una situazione di panico come farebbe? nel momento in cui gli asset non bastassero, quelli che rimangono scoperti se la prendono li praticamente, questo dici?

Wex Tiller

Torniamo quindi a uno stato comunista?

Wex Tiller

Tu hai mai votato per certi esseri in parlamento? Io no, eppure sono lì da sempre

Wex Tiller

Lo stato è un monopolio, non ti da scelta.

Marco

Il problema è che queste aziende stanno diventando monopoli, lo stato no

broncos

così come ci sono "enti" che controllano le monete, ce ne sono altrettante che controllano le criptovalute, anzi peggio perché sono controllate solo da speculatori queste...

Troglodita

Vero.
Allora non resta che una regolamentazione da parte degli Stati.

noncicredo
Kent_Carl

guarda, tutto giusto ciò che dici, ma le economie più forti al mondo sono quelle che si stampano i soldi in autonomia e con i quali si pagano i debiti e si finanziano le opere interne creando richiesta ed offerta, il Giappone ha il debito pubblico più alto del mondo insieme agli USA, e sono le due nazioni più forti economicamente, se gli investitori hanno paura del dollaro si rifugiano nello Yen e viceversa. l'Italia ha la disoccupazione al 10%, il Giappone ha la disoccupazione al 2.3%, USA ha la disoccupazione al 3,7%, adesso prendi queste due nazioni, imprigionale con un DEF dicendogli che devono portare il pareggio di bilancio, impossibile dalla nascita della prima tribù, nessuna nazione dagli albori della civiltà democratica c'e' mai riuscita, e per avvicinarsi al pareggio e non pagare infrazioni (soldi) iniziano a vendere ogni fabbrica che produce ricchiezza, assetts, aziende, privatizzano, tassano anche l'aria ed in ultimo i soldi invece di stamparli se li fanno prestare, non ti sembra che qualcosa non torni?

Games

Recensione Nintendo Switch Lite: la console che mancava | Pregi e Difetti

Android

Top 6 smartphone stressati con 30 minuti di Call of Duty: consumi e vantaggi | Video

Android

Recensione OnePlus 7T Pro, lo Snapdragon 855+ non basta a fare la differenza

Asus

Asus Rog Phone 2: tutto su accessori ed esperienza gaming | Video Recensione