WhatsApp minaccia azioni legali contro le aziende che abusano della piattaforma

12 Giugno 2019 25

WhatsApp è nato come piattaforma di messaggistica privata, ma nel corso del tempo si è arricchita con strumenti che permettono di creare un canale di comunicazione diretta tra i consumatori e le aziende. Tra esse non manca chi sfrutta la piattaforma per fini illeciti, come lo spam e le catene di messaggi - problematiche che WhatsApp cerca di risolvere da tempo. I gestori di WhatsApp hanno annunciato un nuovo giro di vite su chi viola i termini del servizio.

Si passerà alle maniere forti a partire dal 7 dicembre prossimo con vere e proprie azioni legali nei confronti delle aziende che non rispettano le regole, anche se le prove della condotta illecita si trovano al di fuori della piattaforma.

A partire dal 7 dicembre 2019, WhatsApp intraprenderà azioni legali contro coloro che riteniamo commettano o aiutino altri a commettere abusi che violano i nostri Termini di servizio, come l'invio di messaggi automatici o di massa, o l'uso non per fini personali, anche se tale valutazione si basa su informazioni disponibili solo al di fuori della nostra piattaforma

Le informazioni disponibili al di fuori della piattaforma possono ad esempio consistere in affermazioni pubbliche da parte di aziende sulla capacità di usare WhatsApp in violazione dei termini del servizio. Per contestualizzare tale passaggio, val la pena di ricordare quanto riportato da Reuters il mese scorso (riferimenti nel secondo VIA) sulla vendita nel mercato indiano di strumenti, proposti a 15 dollari, che promettevano di bypassare le misure anti-spam di WhatsApp.

Le azioni legali verranno inoltre poste in essere in presenza di prove presenti sulla piattaforma, anche prima del 7 dicembre 2019, in grado di dimostrare che una data azienda ha non ha rispettato le regole. La minaccia delle azioni legali si somma agli strumenti di cui WhatsApp già dispone per depurare il suo servizio da contenuti illeciti, ovvero l'impiego degli algoritmi di intelligenza artificiale per individuarli ed eventualmente sospendere gli account che li veicolano.

In una dichiarazione rilasciata ai colleghi di TechCrunch, un portavoce di WhatsApp sottolinea:

WhatsApp è stato progettato per la messaggistica privata, quindi abbiamo adottato azioni a livello mondiale per prevenire i messaggi di massa e imporre limiti agli account che abusano di WhatsApp. Abbiamo anche rafforzato la nostra capacità di identificare gli abusi, che ci aiuta a bannare 2 milioni di account al mese


25

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
bimbo gigi

Trovo completamente insensato nel 2019 usare prodotti commerciali per la comunicazione. L'ignoranza non ha scuse..

Troglodita

Uhm... C'è ancora il sistema comunicativo su Facebook per queste faccende con le aziende,la gente è talmente ottusa che rimarrebbe su WhatsApp anche se avesse zero contatti, quando al contrario dovrebbe fankulizzarlo per altri motivi.

Troglodita

È un po' come quando c'è un articolo su un offerta di un operatore mobile e nei commenti si scrive a me prende,a me non prende.
Su con la vita, mica ho parlato di come si prepara la parmigiana!

Lorenzo Laruffa

Mah.. non capisco cosa c'entri il tuo commento .. ritengo che sia giusto, in questo caso, l'operato di WhatsApp nei confronti delle aziende scorrette...

Walter Antolini

Se non permetteranno più alle aziende di fare marketing / comunicazioni / assistenza su WhatsApp è la volta buona che passano tutti a Telegram o WeChat

Beh, di sistemi ce ne sono sempre tanti. Ma non é solo WhatsApp a subire lo spam.
Anche Microsoft gli tocca prendere provvedimenti legali di tanto in tanto (infatti poi lo spam su Hotmail diminuisce per un paio di mesi).
Su Skype per fortuna, un bot lo si elimina in fretta segnalandolo (e un utente nuovo con un paio di segnalazioni già viene bloccato).

Troglodita

Il tempo che riesco a far passare a Telegram altri 3/4 contatti di mia importanza e mando a fankul0 questa m3rda di whatsapp,almeno Telegram è utilizzabile e installabile parallelamente su diversi device(tra cui una versione per Linux che uso) con un unico accout/numero,senza sbattimenti di riverifiche di codice quando si passa tra un device e l'altro!

OrIaf

L'ho voluta buttare lì così, per scongiurare gesti apotropaici.

BLERY

Hai delle prospettive lunghe vedo o sei -20?!

https://media2.giphy.com/me...
Altro che minaccia, mi sa che mena pure.

eL_JaiK

Da un certo punto di vista: https://uploads.disquscdn.c...

OrIaf

Lo sapremo fra 100 anni.

BLERY

Ahhh non so

OrIaf

Le m3rd3 si sciolgono a contatto con il caldo.

Non troveresti nessuno all'infuori di te stesso.

BLERY

Poi vai al inferno e li trovi tutti insieme a giocare briscola

SuperDuo

Mi pare giusto. Solo facebook può abusare della sua piattaforma prendendo per il naso gli utonti che credono di essere protetti dalla crittografia ma poi vengono bombardati di richieste per fare backup in chiaro su google drive.

OrIaf

La chiamo: fortuna di non essere più circondato da m3rd3.

BLERY

Se scivoli ti rompi il collo

OrIaf

Però se le pesti di continuo portano fortuna.

BLERY

È pericoloso la fuori..

BLERY

Basta che metti un annuncio da qualche parte e vedi come ti scassano la minchi@

nessuno12

ah ecco perché non vogliono fare una vera app/programma per computer/web, hanno paura che poi la gente possa usare script e cose simili ed utilizzare whatsapp in modo "scorretto"

OrIaf

Un attacco di cagarella su larca scala.

BLERY
OrIaf
Samsung

Recensione Samsung Galaxy A80 (2019): la fotocamera rotante non basta

Amazon

Le migliori offerte dell'Amazon Prime Day 2019 | Martedì 16 luglio

Amazon

Le migliori offerte del Prime Day 2019 Amazon | Smart Home, TV, audio e foto

LG

Recensione LG V50 ThinQ 5G: concreto apripista, ma le reti?