NASA: InSight tenterà il ripristino della sonda termica

21 Febbraio 2020 20

Aggiornamento 21/02

Erano state ventilate due possibilità di recupero della sonda mole, in ultima analisi e dopo vari mesi di prove, si è optato per la seconda. Dopo quasi un anno dal problema, Il team di controllo tenterà l'utilizzo del braccio robotico di InSight per spingere la sonda e rimetterla in posizione, per capire poi se sia possibile raggiungere i 5 metri di profondità previsti, senza sprofondare con scarsi risultati come successo negli ultimi mesi di test . Per maggiori dettagli sull'accaduto, vi consigliamo di continuare nella lettura, mentre per la pubblicazione ufficiale del JPL consultare la FONTE.

Simulazione della spinta da parte del braccio robotico

Articolo Originale

Dopo le spettacolari foto dell'alba e del tramonto su Marte diffuse il mese scorso, la missione InSight della NASA ha avuto un intoppo con Mole, la sonda dedicata alla temperatura altrimenti nota come Heat Flow and Physical Properties Probe o HP3. Lo strumento di misura, sviluppato dal centro aerospaziale tedesco (DLR), avrebbe dovuto agire come una sorta di talpa robotica, scavando nel terreno marziano per auto-affondarsi nella sabbia raggiungendo una profondità di circa 5 metri.

Tuttavia, qualcosa è andato storto: inizialmente la talpa è affondata nel terreno per una trentina di centimetri, ma poi ha iniziato ad inclinarsi, smettendo di fare progressi nello scavo. Oltretutto, la struttura di supporto della sonda blocca la visuale delle camere posizionate sul lander InSight, e quindi non c'è modo, per gli studiosi, di vedere precisamente quale sia il problema.

Infatti può darsi che la sonda abbia incontrato una grossa pietra appena sotto la superficie, ma pare che i tecnici della NASA siano più propensi a credere che il problema sia la composizione del suolo, che offrirebbe poca "presa" impedendo così alla talpa di scavare e arrivare in profondità.

Considerando la situazione nell'insieme, il team di scienziati dietro alla missione ha optato per intraprendere un'operazione piuttosto rischiosa, ma ormai necessaria per tentare di salvare questa parte della missione. Il primo passo, hanno spiegato dalla NASA, è quello di sfruttare il braccio robotico di InSight per spostare il contenitore che blocca la visuale alle camere. Questa mossa non è esente da rischi, in quanto potrebbe compromettere la missione di Mole: infatti se la sonda dovesse, per errore, venir trascinata fuori dal terreno non riuscirebbe più a rientrare.

A quel punto, a seconda dello scenario che si presenterà agli occhi degli ingegneri, si sceglierà la via da percorrere. Ad esempio, si potrebbe anche decidere di utilizzare il braccio robotico del lander per aiutare la talpa, aggiungendo la pressione necessaria a scendere in profondità nel terreno. Un problema da risolvere a distanza, dunque, che presenta non poche criticità: per cercare di risolverlo, i tecnici stanno sfruttando delle riproduzioni a grandezza naturale del lander e della sonda.



Il compito portato avanti da Mole è uno dei tanti esperimenti relativi alla missione InSight, il cui scopo è approfondire la conoscenza delle profondità di Marte. Altri strumenti sono ad esempio il sismografo che, dopo essere stato piazzato con successo sulla superficie marziana lo scorso dicembre ed essere stato ricoperto con una cupola protettiva, recentemente ha rilevato un terremoto marziano, fornendo dati preziosi in relazione al nucleo, alla crosta e al mantello del pianeta.

Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Emarevolution a 452 euro oppure da Unieuro a 584 euro.

20

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Babi
Felipo

La strada è lunga ma ci arriveremo!

https://uploads.disquscdn.c...

Felipo

prima o poi finiremo nell'Ospizio

camillo777

Fantastico!

piero

in pratica un ufo

piero

siamo già nello spazio.

MatitaNera

O sotto lo spazio?

Steve

non prende nemmeno sulla terra, figurati lassù.

Steve

hahahaha

The Evil Queen

Chissa quando andremo su Marte a lavorare.
It’s longer than you think

zdnko

Pensavo su Marte, visto l'articolo! 8-)

Cave Johnson

https://uploads.disquscdn.c...

Luca Lucani

ma dai vi hanno fatto vedere anche il set dove girano i video superfake, non siamo mai stati sullo spazio

Steve

ot, simbox iliad avvistata all'esselunga.

Cave Johnson

Speriamo bene.

makeka94

Occhio ai terraformars.

AlphAtomix

"è una tedesca"

No, ma è la persona giusta.

T. P.

questo non è un ghostbuster gattaccio!!!

questi lo sono!!!

https://media2.giphy.com/me...

E chi chiamerai?
https://uploads.disquscdn.c...

Alta definizione

In viaggio con Panasonic Lumix G100: più mirrorless che vlog camera | Recensione

Android

Recensione Sony Xperia 1 II: tra eccellenze e black out

Android

Realme X50 5G ufficiale in Italia | Recensione e Confronto X50 Pro

Android

La carica degli Snapdragon 765: sono gli smartphone del momento | Video