WhatsApp su smartphone Huawei: la notizia del ban è una bufala

31 Maggio 2019 109

Nelle ultime ore sono rimbalzati in rete rumor su ulteriori effetti che il ban disposto dall'amministrazione Trump a carico di Huawei potrebbe produrre. In merito a WhatsApp il confine tra scenario possibile, certezze e speculazioni prive di fondamento in alcuni casi è stato superato, generando un certo allarmismo tra l'utenza. La notizia falsa è che WhatsApp non potrà più essere utilizzato sui terminali dell'azienda cinese.

LE FONTI
L'allarmistico titolo del sito tedesco DERWESTEN che ha fatto rimbalzare in rete l'ipotesi formulata da CHIP.DE

Per fare chiarezza è necessario partire dalle fonti. La prima, quella più attendibile, ovvero WhatsApp non ha rilasciato alcuna dichiarazione al riguardo. La seconda è quella che ha generato il flusso di notizie e che, passaggio dopo passaggio, ha trasformato una semplice ipotesi (remota, per i motivi che diremo in seguito), in una certezza. Si tratta del sito tedesco DERWESTEN che riprende a sua volta un articolo di CHIP.

Entrambi utilizzando indubbiamente titoli molto accattivanti: nel primo caso, Whatsapp: Schock für Millionen von Smartphone-Nutzern! Diese Handys sind betroffen nel primo caso, ovvero, addirittura, WhatsApp: Shock per milioni di utenti smartphone. Questi i telefoni interessati. Chip usa toni meno perentori avanzando una semplice ipotesi, chiara sin dal titolo.

I due articoli non contengono né virgolettati, né pronunce ufficiali di WhatsApp, né informazioni fornite da insider che rumoreggiano decisioni non ancora prese. Rappresentano una semplice (e sommaria) ricognizione dei fatti sul ban di Huawei che chiama in causa anche altre vicende connesse, come quella dei rapporti tra ARM e Huawei, arricchita da un tentativo di prevedere gli effetti sull'utilizzo delle applicazioni Android.

UN'IPOTESI CHE PRESTA IL FIANCO A CRITICHE

Posto che ci muoviamo quindi sul terreno delle ipotesi, i due siti hanno scelto l'esempio di un'app molto popolare per tratteggiare gli scenari possibili ovvero: partendo dalla premessa che Huawei, terminato il periodo di sospensione del ban (termine ultimo 19 agosto), potrebbe non avere più accesso al Play Store si arriva a prospettare che ciò significherebbe rinunciare anche ad un'app come WhatsApp. E, passaggio dopo passaggio nella filiera informativa, si chiama anche in causa il generico divieto a carico delle aziende statunitensi di intrattenere rapporti commerciali con Huawei - in linea teorica potrebbe rientrarvi anche WhatsApp, quindi.

Eppure ci sono aspetti importanti che chi ha formulato l'ipotesi originale e chi l'ha ripresa non ha tenuto in considerazione:

  • Anche nello scenario peggiore, ovvero se il ban tornerà valido dopo il periodo di sospensione, l'utenza di Huawei avrà comunque la possibilità di installare WhatsApp sia tramite l'App Gallery presente nella piattaforma software degli smartphone dell'azienda cinese, sia tramite APK.
  • Se WhatsApp dovesse mai decidere di bannare comunque gli utenti Huawei - e ribadiamo, al momento non c'è alcuna traccia di questa volontà - dovrebbe attuarlo tramite un blocco selettivo lato server; scenario non molto probabile
  • Tra Huawei e WhatsApp sino ad ora non sono intercorsi rapporti commerciali: WhatsApp è un'app gratuita che chiunque può scaricare e installare anche tramite i canali sopra descritti oltre che via Play Store

In sintesi, gli scenari catastrofici al momento possono essere archiviati: i possessori di uno smartphone Huawei possono continuare ad usare WhatsApp senza problemi.

UNA BUFALA IN UNA SITUAZIONE IN DIVENIRE

Il quarto punto da considerare riguarda più in generale il ban di Huawei che, come sarà chiaro dalle notizie che si avvicendano ora dopo ora, è in continua evoluzione. Senza voler assolutamente liquidare la vicenda con un colpo di spugna, si possono ricordare gli importanti segnali di aperture delle ultime ore - Huawei Mate 20 Pro che riappare nella pagina delle beta di Android Q e il nome dell'azienda cinese reinserito nell'elenco di aziende che fanno parte di WiFi Alliance, JEDEC e SD Association - e che prima ancora del 19 agosto prossimo ci sono importanti occasioni per risolvere al meglio la vicenda nell'ambito dei più articolati rapporti tra USA e Cina, a partire dal G20 che si terrà a fine giugno a Osaka.


109

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Desmond Hume

Un vero peccato che si tratti di un fake. Almeno telegram avrebbe cessato di essere usata da 4 gatti dal momento che 1 italiano su 5 ha un huawei.

AstralHD

Tranquilli che arriva entro fine anno.

Idkfa

Come in tutte le guerre, chi è il più forte vince. Evidentemente c'è una prova di forza in corso tra due potenze. Non credo che qualche potenza economica abbia l'interesse a danneggiare un paese con una economia già stagnante come la nostra, in quanto non costituisce una minaccia. Al massimo possiamo rischiare di essere oggetto di operazioni di speculazione sul nostro debito pubblico (cosa che in passato è successa)

ale

Io trovo tutta questa vicenda ridicola, che dimostra come gli USA siano una nazione prepotente e da cui l'Europa dovrebbe cercare di avere sempre più indipendenza. Oggi è Huaweii, e diciamo va beh sono cinesi chissenefrega, chi ci dice che domani mr. Trump non si svegli e decida che il suo prossimo nemico siamo noi?

Paola

Buon giorno ma l'applicazione App Gallary è un po' come Play Store??? Ci sono le stesse applicazioni che si usano tipo Facebook Messenger WhatsApp e tante altre???

Alessandra

Una domanda a chi ha Huawei anche voi avete problemi col play store perché a me non funziona proprio più ... Non fa accedere al mio account google

matteventu

Il punto é semplice.
Escludendo la presenza sul Play Store e quindi ipotizzando un utilizzo tramite apk, il "contratto" di utilizzo é fra WhatsApp e l'utente finale. Il device su cui WhatsApp gira non ha influenza alcuna.

Discorso diverso per gli aggiornamenti di Android con GMS, perché si é vero che quando accendi e configuri il cellulare nuovo accetti i due contratti fra Huawei e te utente e fra Google e te utente, ma in tal caso per gli aggiornamenti é richiesta la collaborazione diretta di Google e Huawei, insieme, fra di loro (per lo sviluppo degli aggiornamenti, la certificazione, ed il rilascio).

CriptHunter

Ho già provato a disinstallare e reinstallare WhatsApp, cancellare cache e dati, lasciarla aperta in background, bloccarla in Ram con il lucchetto, disattivare risparmio dati...
È come se ogni tanto decidesse di controllare le notifiche ogni N minuti (certe volte quando uso il telefono vedo "controllo messaggi in corso").
Per il refresh temporizzato cosa sarebbe? Dove lo trovo?

Turk

Inizia a controllare se wa è nella lista delle priorità di notifica.

CriptHunter

S9 plus

Simone Ramus

Io aprovo il ban di WhatsApp se è vero perchè emeglio telegram

Troglodita

Ok

Andrea65485

Volendo si può scaricare l'apk dal sito ufficiale o da apk mirror, ma se la situazione non si risolve probabilmente whatsapp metterà la sua app anche sul nuovo store di huawei o su amazon app shop per dare la possibilità di scaricarlo comunque

GiOvYSish

come ho già detto per gli amici che hanno un huawei migrate su telegram foss

Leo Harmless

Fai conto che io ho lasciato WhatsApp per telegram tipo dal 2013 ahah

Norman Tyler

huawei-..passa prima per i server cinesi :)

Turk

Che telefono hai?

CriptHunter

Ma solo a me i messaggi whatsapp arrivano in ritardo? Non so più cosa fare per sistemare il problema, ormai mi sono arreso. é come se whatsapp controllasse i messaggi solo ogni n minuti...

Turk

non necessariamente

WiL

La differenza è che il cliente è WhatsApp, non Huawei.
E' WhatsApp, azienda americana, che ha un accordo con Google, Huawei non c'entra nulla, visto che non paga alcuna licenza per farla installare sui suoi dispotivi.

Severino Cicerchia

Secondo me anche quando la situazione si sarà normalizzata, per le vendite sul mecato europeo e USA cambieranno marchio. Ormai solo a nominare Hauwei la gente scappa a gambe levate...

ice.man

definisci meglio cinesate
made in China...TUTTI i telefoni sono made in China
pure i Coreani producono li
figuriamoci i Giapponsi

Claudio Biesuz

Vero!
Quindi l'iphone costruito in Cina dovrebbero togliere il primo "1" dal prezzo, ossia costare (1)300€!

Spark

Come per S30 o Blackberry hanno tenuto l'app il più possibile non aggiornandola, o limitando gli aggiornamenti a poca cosa di poco rilevante, lasciandola viva finché l'interesse del sistema era ancora sopra allo zero virgola.
Al massimo Windows 10 è un'eccezione tenuta giusto nel caso di movimenti del produttore del sistema per qualche integrazione su cui sperimentare (le app condivise di windows). Ma sappiamo che dopo la mannaia su tutto il progetto annunciato con wm10 tutto il supporto è caduto.

Norman Tyler

per evitare che il tuo post sia causadi suicidi tra i sostenitori del telefonino di cittadinanza , forse è il caso di dire che non succederà...anche se al 5g in molti paesi dovrà dire addio

Norman Tyler

i reduci della campagna di russia non per niente è telegram

luca

Ma Basta.. Huawei é morta.. finita.. rimarra una realtá locale... ben radicata sul territorio.. in Iran Nord Corea e dintorni..

MatitaNera

Hai suggerimenti?

il Gorilla con gli Occhiali

Se davvero così fosse, uno fa prima a cambiarsi lo smartphone e optare per un altro brand.

Max Severest

E sti caxxi.... Ancora di wm parli?
Trova un'altro sfogo....

MatitaNera

Per questo hanno dismesso (a fine anno) Windows Mobile?

MatitaNera

Sì sì, i reduci... ma va là

Salvatore Esposito

inizia dai più vicini e faglielo provare, poi si diffonde... ormai mi trovo ogni settimana decine di messaggi di gente che lha appena messo.
ormai da WhatsApp comunico con pochissimi reduci

Salvatore Esposito

è max, per lui non esiste giusto o sbagliato oppure vero o falso, per lui ha importanza solo se è pro o contro Apple e siccome huawei ha tirato i piedi ad Apple allora è brutta, cattiva e non merita che vengano pubblicate notizie in favore, solo articoli dei ban e se vengono fuori smentite o ripensamenti, il mondo non deve saperlo

Troglodita

Già..Io per ora sono costretto ad usarlo solo per i bot,quasi nessuno dei miei contatti lo usa...tutti whatsapp.

Troglodita

ma whatsapp non necessita del play service per funzionare?

Salvatore Esposito

se WhatsApp facesse una roba del genere a huawei che è ad oggi il secondo produttore mondiale con tonnellate di dispositivi in giro, scatenerebbe la più veloce migrazione a telegram della storia

Salvatore Esposito

ciò che hai scritto è una bufala

Salvatore Esposito

purtroppo credo che la percentuale sia più alta

Salvatore Esposito

io spero finisca in un nulla di fatto perché i cinesi non sono famosi per tenersi gli schiaffi senza far nulla.
considerato che Trump oltre ai cinesi sta stuzzicando anche i Russi oltre a varie minacce a Inghilterra Francia Germania... le cose potrebbero farsi veramente calde

Salvatore Esposito

lo uso ormai da tempo ed è semplicemente superiore a WhatsApp in ogni aspetto.

Max

Ma tu guarda se mi tocca dare ragione al comatrix...

Max

E tu esattamente che c4zz0 vuoi?

Max

Splendide foto alla luna...

takaya todoroki

E aggiungi pure i dislike di chi l'ha filtrato ;)

Enrico Dunghi

... NIENTE NIENTE....

Bubu

io vedo piu dislike che like
https://uploads.disquscdn.c...

Bubu
AstralHD

Beh la verità è che costano ancora troppo. Le cinesate valgono solo se costano poco altrimenti non trovano senso.

AstralHD

Goggle bloccherà anche whatsapp che girano su avei.

Google

Guida alla Casa Smart: come creare una Smart Home domotica al Black Friday 2019

Mobile

Recensione Timekettle WT2 Plus: come parlare e comprendere 36 lingue | Video

Android

Motorola Razr 2019: un tuffo nel passato e uno sguardo al futuro | Anteprima Video

Mobile

Il mobile in Africa: nulla è scontato | Storie