Recensione OnePlus 7: cosa cambia rispetto a OnePlus 6T e 7 Pro

29 Maggio 2019 400

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Oneplus 7 è la più naturale e lineare evoluzione del suo predecessore: il 6T. Arriva sul mercato qualche settimana dopo al 7 Pro senza quelle caratteristiche che rendono il fratello maggiore così tanto unico e particolare.

Ormai gli smartphone Oneplus non sono più dei “flagship killer”: device con caratteristiche da top di gamma, ma con un prezzo super competitivo. Di listino infatti OnePlus 7 parte da 559 euro per la versione con 6GB di RAM e 128 di storage, 150 in meno del 7 Pro. Le tante mancanze rispetto al modello più potente e le poche novità rispetto al 6T, saranno abbastanza per convincere gli utenti a scegliere lui?

COSTRUZIONE E DESIGN INVARIATO

Esteriormente cambia poco. Il retro della scocca è costruito in vetro e il frame laterale in alluminio. Questo rende la costruzione molto solida e in mano da la sensazione di essere uno smartphone robusto e ben costruito. Il trattamento della superficie posteriore non è satinato come quello visto sul Nebula Blue del 7 Pro, ma è specchiato con una predominante del colore nero. Non ho particolari preferenze, entrambe le colorazioni sono piuttosto sobrie ed eleganti ma questa Mirror Black attira particolarmente le impronte ma lo rende meno scivoloso.

Le dimensioni sono rimaste invariate rispetto al 6T: 157.7 x 74.8mm. Anche lo spessore di 8.2 mm è uguale ma il modulo delle fotocamere sporge notevolmente. Una volta poggiato sul tavolo ballerà di più rispetto al 6T, ma con la custodia (fornita in concezione) la situazione migliora.

Se le dimensioni tra 6T e 7 sono così simili, è lecito aspettarsi che le custodie siano le medesime tra i due modelli. Purtroppo cosi non è in quanto lo slider della vibrazione e il tasto d’accensione sono leggermente più piccoli e in basso e rendono le custodie vecchie inutilizzabili.

75.9 x 162.6 x 8.8 mm
6.67 pollici - 3120x1440 px
74.8 x 157.7 x 8.2 mm
6.41 pollici - 2340x1080 px
74.9 x 157.5 x 8.2 mm
6.41 pollici - 2340x1080 px
IL DISPLAY NON È UN 90HZ

Anche il display rimane uguale alla precedente 6T. Non abbiamo il pannello di ultimissima generazione come quello del pro, ma un più classico Oled Full HD. Manca inoltre la possibilità di settare la frequenza di aggiornamento a 90hz. Le animazioni quindi sembreranno meno fluide e si nota che questo 7 è un modello meno premium rispetto al Pro.

Lo schermo è comunque di qualità, con un’ottima visibilità sotto la luce diretta del sole. È presente un piccolo notch dalla forma a goccia nel lato superiore e le cornici sia laterali che inferiori sono piuttosto fini e ottimizzate.

A differenza del Pro non abbiamo i bordi Edge e questo dettaglio lo considero un punto a favore del 7. Sul 7 Pro infatti l'angolo di curvatura è molto accentuato (come detto nella recensione) e rende lo smartphone esteticamente bellissimo ma si scontra con riflessi accentuati in qualsiasi condizione di utilizzo. "Problema" che non si verifica sul 7 normale e che rende l'utilizzo quotidiano con una sola mano, quasi migliore (merito anche delle dimensioni inferiori sicuramente).

HARDWARE DA 7 PRO, TRAVESITO DA 6T

Le componenti hardware sotto la scocca sono identiche a quelle che abbiamo visto sul fratello maggiore. Abbiamo quindi il SoC mobile più potente prodotto dalla Qualcomm, lo Snapdragon 855. Lo conosciamo ormai bene, lo abbiamo già tanto apprezzato in altro top di gamma del 2019 e sappiamo come questo octa-core sia in grado di offrire un’ottima esperienza d’uso. Il Oneplus 7 è uno smartphone fulmineo e reattivo.

La GPU Adreno 640 permette di giocare a tutti i titoli, anche quelli più impegnativi, con dettagli al massimo e zero impuntamenti. Ad accompagnare il tutto ci sono 6 o 8 GB di RAM e rispettivamente 128 e 256 GB di storage. Queste memorie sono le più veloci disponibili sul mercato, di tipo UFS 3.0.

Benchmark
NUOVO SENSORE D’IMPRONTE, VIBRAZIONE E SPEAKER STEREO

Per molto tempo il Oneplus 6T è stato il mio smartphone principale. Ho sempre avuto una relazione di amore e odio con il suo sensore sotto al display. Era discretamente veloce ma spesso capitava che con riconoscesse l’impronta al primo colpo e che per farlo dovessi premere con decisione sullo schermo in una ben precisa posizione.

Sul One Plus 7 non abbiamo più questo problema e il primo approccio con questo nuovo sensore ottico sotto lo schermo mi ha lasciato piacevolmente sorpreso. Non solo è diventato più veloce ma soprattutto è precisissimo, senza sbagliare un colpo con performance identiche a quello del 7 Pro. Finalmente questa tecnologia sta raggiungendo la velocità dei vecchi sensori capacitivi.

Anche su questo modello è presente un sistema di speaker stereo. Come sul 7 Pro, la cassa principale è posizionata nella parte inferiore della scocca e la seconda sfrutta la grande capsula auricolare che troviamo nella parte alta del device. L’audio è quindi più corposo e pulito.

Bene anche la vibrazione che, vi dico subito, non è come OnePlus 7 Pro. Il miglioramento rispetto al 6T c'è, il motorino ha un feedback più deciso e forte ma manca quel plus (e quelle opzioni) che invece troviamo sulla variante Pro.

3700MAH, NIENTE WARP CHARGE E RICARICA WIRELESS

La batteria rimane delle stesse dimensioni del precedente modello: una 3700 mAh. Nonostante lo Snapdragon 855 sia diventato leggermente meno energivoro rispetto all’845, non ho notato un particolare miglioramento in termini di durata della batteria. Abbiamo sempre uno smartphone con un’autonomia di un giorno/un giorno e mezzo in base all’uso. Non è un risultato negativo, anzi, non avrete nessun problema nell'utilizzo misto, ma ci sono smartphone che fanno di meglio.

La ricarica invece è molto veloce. Mi sarebbe piaciuto trovare in confezione la stessa Warp Charge da 30W del 7 Pro, ma qui abbiamo un più comune alimentatore da 20W. Come da tradizione OnePlus anche sul 7 non è possibile caricarlo tramite wireless.

OXYGEN OS 9 MA MANCA LA FNATIC MODE

A far girare il tutto abbiamo l’ormai tanto conosciuta Oxygen OS 9. Rinnovata graficamente con l’arrivo dell’OP6, il sistema operativo basato su Android 9.0 Pie è una sorta di versione stock con qualche personalizzazione che fa la differenza. Abbiamo quindi la registrazione dello schermo, la risposta rapida in landscape, la zen mode e la dark mode, che rende l’interfaccia nera e quasi tutte le altre novità viste su OnePlus 7 Pro.

Manca però la Fnatic mode. Questa è una modalità di gioco avanzata creata in collaborazione con il famoso team di eSports. Oneplus ha confermato l’arrivo della funzione anche sui modelli più vecchi come OP5 e 5T, quindi possiamo presumere che arriverà anche sul 7 “liscio” con un futuro aggiornamento.


48 MP E NIGHTSCAPE 2.0

Il reparto fotografico è stato sempre uno dei punti più deboli degli smartphone Oneplus. Qui la sostanza non cambia, siamo sempre dietro i top gamma di marchi più blasonati, però ho visto un netto miglioramento delle foto con la fotocamera posteriore ma soprattutto con quella anteriore, nei selfie in esterna.

Nella scocca posteriore abbiamo un classico setup dual camera con una principale con sensore da 48 MP Sony IMX 586, uguale a quella che abbiamo sul 7 Pro. Qui l’unica differenza col modello più costoso sta nella lente che passa da un’apertura f/1.6 a f/1.7. Quella secondaria invece è una semplice 5 MP utilizzata esclusivamente per catturare più informazioni.

Gli scatti prodotti sono di buonissimo livello con colori molto naturali e un’ottima gamma dinamica. Le foto sono più contrastate senza che gli elementi siano snaturati e la gestione delle parti in ombra è più controllata: senza quindi che ci sia quindi un eccessivo incremento della luminosità e di conseguenza del rumore.

Le stesse considerazioni si possono applicare alla fotocamera anteriore da 16 MP che offre anch’essa un’ottima qualità. È inoltre possibile filmare in 4k a 60 fps con le camere posteriori, ma vi è un limite di tempo: 5 min per il 4k a 60 fps e 10 min per i 30 fps. Quella frontale invece registra solo in Full HD.

Le stesse considerazioni si possono applicare alla fotocamera anteriore da 16 MP che offre anch’essa un’ottima qualità. È inoltre possibile filmare in 4k a 60 fps con le camere posteriori, ma vi è un limite di tempo: 5 min per il 4k a 60 fps e 10 min per i 30 fps. Quella frontale invece registra solo in Full HD.


LA GCAM FUNZIONA!

Come abbiamo visto l’applicazione della fotocamera stock produce dei buoni scatti. Ma questo non mi ha dissuaso dalla voglia di provare la Google Camera. Anche sul Oneplus 7 è possibile installare la Gcam senza alcuna mod, root e sblocco del bootloader: è bastato un semplice apk e un po’ di settaggio delle impostazioni.

La versione che ho utilizzato è ancora in fase Beta. Un file condiviso privatamente su un gruppo telegram sulla Google Camera, direttamente da Arnova, uno dei primissimi e dei più attivi sviluppatori di questa mod. Esistono altre versioni compatibili, ma con questa ho ottenuto degli ottimi risultati.

Ormai conosciamo al meglio le potenzialità di questa applicazione e sappiamo come riesca a gestire perfettamente le alte luci anche nelle condizioni più complesse. Per colori e bilanciamento del bianco ci avviciniamo molto alle foto dei Pixel 3 e 3a, un bel passo in avanti rispetto alle precedenti versioni.


CONNETTIVITÀ E RECEZIONE

Anche sul fronte connettività l’OP7 è uno smartphone molto completo. Il GPS supporta i satelliti Glonas, Beidu e Galileo. Lo slot sim è doppio con supporto a due card contemporaneamente. Il Bluetooth è 5.0 e il Wi-Fi dual Band. Non è però presente il nuovo standard Wi-Fi AX, più comunemente chiamato Wi-Fi 6. È supportato il 4G Plus su entrambe le sim e in chiamata non ho riscontrato problemi di recezione, neanche nelle zone più nascoste o difficili.

COSA MANCA?

Sul Oneplus 7 ci sono 2 funzioni mancanti. La prima è la possibilità di espandere la memoria tramite micro SD. Non ho sentito particolarmente l’assenza di questa funzione, anche perché il taglio base di memoria è di 128 GB, dimensione che ritengo adeguata alle mie esigenze.

La seconda è la mancanza di certificazione IP68 quindi della impermeabilità dello smartphone. Anche questa non è per me una cosa fondatale, non ho la necessità di immergere totalmente il mio device nell’acqua. Anche se dovesse cadermi o mi trovassi sotto la pioggia potrei stare tranquillo perché sono state migliorate le gomme a protezione delle fessure, come ad esempio quella dello slot sim.

VALE LA PENA ACQUISTARLO?

Le somiglianze con il 6T e le mancanze nei confronti con il Pro sono presenti. Allora a chi è rivolto questo Oneplus 7 “normale”?

  • Provenienza da un 6 o 6T: Non tanto. Poche differenze col precedente modello.
  • Provenienza 3T, 5 o 5T: Se amate l’esperienza Oneplus e volete risparmiare 150 euro, questo 7 ha senso.

Se invece questo smartphone non vi ha del tutto convinto ci sono tante altre valide alternative, anche più economiche. A breve infatti faremo un confronto tra i migliori smartphone in questa fascia di prezzo e andremo a consigliarvi quale secondo noi è quello da acquistare.

ALTERNATIVE
74.8 x 157.7 x 8.2 mm
6.41 pollici - 2340x1080 px
74.67 x 157.5 x 7.61 mm
6.39 pollici - 2340x1080 px
75.44 x 159.1 x 9.2 mm
6.4 pollici - 2340x1080 px

Pro e Contro

Fluido e VeloceMiglioramento FotocamereFunziona la GCam senza rootSensore impronte ancora più rapidoAudio Stereo
Manca espansione memoriaNessuna certificazione IP68Reparto fotografico non pienamente convincente

Voto 8.2

VIDEO

OnePlus 7 è disponibile su a 551 euro.
(aggiornamento del 24 giugno 2019, ore 22:06)

400

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

ma infatti...ho detto che sono tutti della stessa azienda, ed infatti è cosi, non ho detto nient'altro ahah, è ovvio che ognuna di loro ha i loro sviluppatori ecc, quello che hai detto è vero ma ti sei contraddetto da solo all'inizio dicendo "proprio per niente" quando invece sono tutti marchi di un unica mutinazionale, la BBK, e oneplus fa parte di queste, che poi è partita per conto suo ok, ma ora fa parte del gruppo BBK esattamente come OPPO, Vivo e Realme, non capisco cosa intendi per privata OPPO, sono tutte sotto la BBK.

NihilGuru

No. Proprio per niente guarda...

kalabro

perfetto grazie, serviva anche a me, anche se sul mio P20 pro è troppo brillante rispetto a come lo vedo qui sul pc

Madden91

È sul canale Telegram di Antonio Monaco, cerca cinquetacche su Telegram! L'ha postato il 25 maggio, si trova facilmente scorrendo indietro nel canale.

Nome

dipende con quale personalizzazione di android ti trovi meglio tra le due, dato che sono molto diverse.

Stefano Stefano

nemmeno paragonabile

Max

Senza dubbio.

aste sociali

Ragazzi dubbio amletico : note 9 128gb dual sim no brand a 600 euro o OP7 versione base a 609 ??

Marco Ferrone

Ma quello sfondo a quadretti si può avere? :)

Darkat
Vittorio Podestà

meglio il policarbonato dell'alluminio perchè non scherma le antenne che vanno sempre ricoperte da una parte in plastica

Endy Bellari

Dove si scarica la beta Google Camera???

Tiwi

dipende da quanta differenza c'è..lato telefoni mi pare che cambi il sensore di impronte, il notch e il jack, oltre la batteria

Max

Tutti chi? I 4 hater sfigati qui dentro? Sono lieto che mi offendano. Finché gente come voi mi critica, so di essere nel giusto.
Mi preoccuperei qualora mi deste ragione.

dodicix
Darkat

Il problema è che tra noi due sei tu quello che scrive come un 15enne, e tutti ti rispondono alla stessa maniera, un motivo ci sarà se sei famoso qui. Evito anche di rispondere alla tua infantile cafonaggine.

ligeiro

buongiorno, vorrei cambiare il nokia 7plus con fotocamera discreta, e batteria immortale, faccio 7 ore e mezza di schermo acceso, netflix quando parto è una goduria;
in termini di fotocamera,
durata batteria(ore di schermo acceso, ricarica); come siamo messi? Mi conviene?
ha la funzione otg?

Thews

In realtà ora che mi ci fai pensare non ricordo se mi avessero chiesto l'addebito della spedizione, ma già solo il fatto che Amazon ti mandi comodamente il corriere a ritirare il dispositivo solo dopo avertene spedito uno nuovo, è già su un altro piano rispetto a dover attendere una settimana e più senza telefono.

Garrett

Sono più per LG 55, che ha anche il magic remote. Samsung ha più un ecosistema integrato, con cloud e cose varie, ma non ho nulla di Samsung

Il 5 e il 5T sono ancora validissimi!
Ha senso il passaggio dal 3 o 3T imho

dodicix

Bisogna capire cosa intendi con sw. Per esempio, LG adotta WebOS mentre Samsung credo Tizen o forse Android, ma in ogni caso WebOS è il migliore. Se invece parli della parte gestionale della logica di controllo dell'immagine, beh, qui si fa caldo, diventa roba da esperti e allora taccio.

Garrett

Tra LG e Samsung, mi pare che a livello di sw sia superiore samsung

dodicix

I Qled di Samsung sono già sul mercato,
sono all'incirca paragonabili agli OLED ma molto meno diffusi. Poi usciranno i Qled a luce blu, tecnologia ancora non feature killer, e solo più avanti i MicroLED ovvero la vera fine dei giochi! Dopo quelli, solo il cavo neurale alla Neo di Matrix potrà fornire risultati superiori. Lol! Parlando di spesa, conviene oggi un 77" OLED, piuttosto che un Qled a luce blu o a MicroLed, che costeranno un occhio nella testa. Goditi un OLED per un lustro, poi passerai ai MicroLed saltando i Qled. Io farò così.

Garrett

Il problema è che gli OLED non sono ancora così diffusi e tra non molto usciranno i QLED.
Quindi forse mi conviene un led da 50-55" e tra 3-4 anni passare a un 75 QLED, saltando l'OLED

Max

Più anni di me non credo proprio.
Questo blog è infestato da sfigati come te, quindi il fatto di fare comunella la considero solo una conferma. Finché mi criticheranno minkioni come te, saprò di essere nel giusto.

dodicix

Ti capisco: sono passato da un 26" a un 55"! Però seriamente, dovresti considerare l'OLED 55" di LG (o altre case). Non si torna più indietro! ;-)

greatteacher

Già da dei test, nell'uso di app "normali" la differenza tra 845 e 855 è impercettibile, si nota solo nei benchmark. Le memorie ufs 2.1 del 6t sono già molto veloci e non credo, salvo usi specifici o spostamenti di grossi file, si noti la differenza
La differenza avrebbe potuta farla lo schermo e magari una modalità desktop visto che ora la supporta

greatteacher

Ma è chiaro che abbiano aggiornato tutti i componenti, ma è a livello di esperienza utente che non cambierà una mazza.. scommetto che messi accanto nell'uso quotidiano non si noterà molto la differenza tra uno e l'altro dispositivo. Io ti parlo di NOVITA' non di aggiornamenti di qualcosa che già esiste.
Lo schermo a 90hz del 7 plus è un esempio, come lo è il sensore sotto il vetro del 6t
L'audio stereo è l'unica piccola novità, di certo non sufficiente a mio parere da far percepire la differenza

AntonioSM77

Non tanto per quelle quanto per come si presenta graficamente.

Soprattutto con le pubblicità...

dicolamiasisi

wiko

Andrea Martini

se non vuoi rimanere a secco di batteria direi senza dubbio il redmi note 7.

Mattoz

A quanto pare avevo scaricato un APK, vecchia, dove trovo la più recente?
Grazie

Andrea Martini

Devi scaricare semplicemente l'APK ed installarlo.
Troverai nel dispositivo un'altra App chiamata Fotocamera (per comodità rinominala così le distingui più facilmente).

Mattoz

Io non sono ancora riuscito a installare la mod della Gcam, come si fa?

Vick30000

Moto g6.

Marco

A parte il fatto che l'autonomia dipende molto dall'utilizzo che ne fai. poi grazie che non fa le foto di un P30 o S10 costa 300€ in meno

Marco

Fidati che se ne avessero fatto uno solo molta altra gente avrebbe avuto da lamentarsi. come sempre... l'italiano medio non sa apprezzare le cose positive, deve sempre trovare il lato negativo per criticare

ctretre

Scusa, vista la fascia di prezzo degli altri pensavo fosse il mi 8 lite. Allora lui anche a 50/60€ in più del mix 2 se c'è più distacco meglio il mix 2 (se è il mi 8 lite meglio il mix 2)

Elia
Elia

3 anni, sono stato molto generico in effetti: ho sempre riscontrato parecchi malfunzionamenti sul mio s7 (batteria andata dopo 1 mese, vibrazione che si è staccata dall'alloggiamento, fotocamera che faceva foto sfocate ecc.), Quindi non mi mette moltissima fiducia su altri prodotti Samsung come resistenza agli urti o agli schizzi d'acqua. Secondo motivo, l'interfaccia adottata su Android 9 (oneui) mi sembra troppo customizzata e mi ha stancato la vista dopo 3 giorni che la stavo usando. Provenivo da un S5 in origine, ho voluto concedere "una seconda possibilità" alla Samsung ma ne sono rimasto molto deluso, e quindi, passo ad altro

Ricky

A 55 ti fermi, fidati c’è un abisso

Lupo1

Anche a te ciao

Christian

Grazie mille, molto probabilmente gli prenderò proprio quello! Magari ancora una guardatina veloce in giro, ma penso che il Mi A2 Lite sia la scelta migliore... buon pomeriggio!

Lupo1

Allora il mia2 lite mi smbra la scelta più logica 138 spedito da Amazon

Christian

Beh, è abituato ad un Lumia 550 (che adorava, ma purtroppo si è spaccato e non riescono a ripararlo), e gli ho appena chiesto se sia disposto ad usare un telefono più grande e mi ha detto che non vuole “padelloni”. Purtroppo così il campo di ricerca si restringe molto...

Lupo1
Lupo1

Mi 8 ha un 845

Lupo1

Mi8

Lupo1

Si c'è, però salgono le dimensioni, potresti andare sul mi A2 lite o anche versine non lite

Recensione Oculus Rift S: la Realtà Virtuale per tutti è arrivata

Oppo

Recensione Oppo Reno 10x Zoom: C’è tanta potenza oltre il SUPER ZOOM

Abbiamo provato il 5G per le strade di Milano, vediamo come va | Video

Xiaomi

Recensione Xiaomi Mi Band 4, difficile chiedere di più a 35 euro