TSMC pronta per la produzione di chip a 7 nanometri EUV | Nel 2020 si passerà a 5nm

24 Maggio 2019 4

La corsa al miglioramento dei processi produttivi è sempre più serrata e nel corso degli ultimi due anni gli investimenti per passare dai 14 ai 7nm sono stati enormi e i risultati sono ormai davanti a tutti. Lato mobile, le soluzioni top di gamma 2019 sono tutte a 7/8nm e i miglioramenti in termini di efficienza energetica, ingombro dei chip e potenza sono tangibili.

TSMC ha annunciato poche ore fa che, entro il prossimo trimestre, sarà avviata la produzione su ampia scala, quindi commerciale, di chip a 7nm in grado di utilizzare la seconda generazione di questo processo produttivo. Comunemente nota come N7+, questa soluzione è la prima che adotta la litografia EUV (Extreme Ultra Violet) e sarà utilizzata sicuramente su moltissime soluzione che commercializzarà AMD nei prossimi mesi, in particolare Ryzen 4000 e EPYC Milan.

TSMC prevede di arrivare a ben 12 milioni di wafer da 12 pollici entro la fine dell'anno con un aumento della produzione a 7nm pari al +150% con 1 milione di unità totali.

Kevin Zhang, VP of business development, ha anche confermato che TSMC è ormai pronta anche per l'inizio della produzione dei chip a 5 nanometri che sarà avviata entro il primo trimestre 2020, sfruttanto sempre la litografia EUV.

Il miglior display sul mercato e un design fantastico? OnePlus 7 Pro è in offerta oggi su a 584 euro oppure da ePrice a 689 euro.

4

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
giacomo
Zorshark

HIHIHI che simpatichino

Ghriewolf

https://uploads.disquscdn.c...

Ghriewolf

https://uploads.disquscdn.c...

Huawei

Il mare tra foca Monaca, granchi e capre con Huawei P30 Pro | Recensione Case Sub

Sony

Sony Xperia XZ3: a quasi un anno di distanza resiste bene | Riprova

Nvidia

Montaggio video: il PC e i software consigliati dai professionisti

Samsung

Recensione Samsung Galaxy Fit e: un notificatore con rilevamento attività