Suunto 5 ufficiale: lunga durata e tante funzioni smart | Da giugno a 329 euro

22 Maggio 2019 87

A circa un anno dalla presentazione di Suunto 9, la casa finlandese torna proporre un nuovo smartwatch, questa volta pensato per competere su una fascia di prezzo più contenuta.

Si tratta del nuovo Suunto 5, un indossabile che punta tutto su una batteria a lunga durata, smart training e un design sportivo molto accattivante. Tutto ciò si unisce per creare uno smartwatch che offre un'autonomia di circa 40 ore di attività continua e che apprende i modelli di allenamento di chi lo ha al polso, in modo da inviare dei promemoria per poter essere messo in carica prima della sessione successiva. In caso di utilizzo più blando, è possibile raggiungere i 7 giorni di autonomia (con monitoraggio del battito cardiaco attivo e notifiche dello smartphone connesso) o addirittura 14 giorni se viene utilizzato come semplice orologio.

Suunto 5 è realizzato con una cassa in acciaio inossidabile da 46mm (spesso 14,6mm) e sarà proposto in quattro varianti All Black, White, Burgundy Copper e Graphite Copper. Tra le sue caratteristiche principali segnaliamo la presenza di ben 80 diverse modalità di esercizio, il sistema di monitoraggio della forma fisica dell'utente (con analisi VO2max), un particolare assistente adattivo per le fasi di allenamento e il supporto GPS integrato. Non manca anche la resistenza all'acqua per immersioni sino a 50 metri e la compatibilità con le app Strava, TrainingPeaks e Relive.

Lo smartwatch Suunto 5 sarà disponibile dal 4 giugno presso i rivenditori selezionati o sul sito ufficiale (nel VIA) al prezzo consigliato di 329 euro.


Suunto 5 è realizzato con una cassa in acciaio inossidabile da 46mm (spesso 14,6mm) e sarà proposto in quattro varianti All Black, White, Burgundy Copper e Graphite Copper. Tra le sue caratteristiche principali segnaliamo la presenza di ben 80 diverse modalità di esercizio, il sistema di monitoraggio della forma fisica dell'utente (con analisi VO2max), un particolare assistente adattivo per le fasi di allenamento e il supporto GPS integrato. Non manca anche la resistenza all'acqua per immersioni sino a 50 metri e la compatibilità con le app Strava, TrainingPeaks e Relive.

Lo smartwatch Suunto 5 sarà disponibile dal 4 giugno presso i rivenditori selezionati o sul sito ufficiale (nel VIA) al prezzo consigliato di 329 euro.


87

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Gianluca

Ohhhhhhhhhhh è come se non lo conosco!!! È una delle poche persone serie che seguo come anche Umberto muletto sul tubo!!

Raskol'nikov87

Essendo ipovedente la vedo male... Battuta fashion a parte torniamo seri.
Il calcolo del metabolismo basale accurato al 100% è praticamente impossibile da stimare almeno ad oggi. Esso dipende da tanti fattori come età, peso, composizione corporea, genetica, etc.
Non posso darti una risposta nemmeno sommaria dato che mi hai detto solo la tua età, ma posso fare di meglio, ovvero ti lascio il link di un articolo che spiega molto bene il tutto. Il project invictus è composto da nutrizionisti, atleti professionisti preparatori, etc. quindi persone che hanno le competenze adeguate.
Chi conosce sceglie altrimenti crede di scegliere - Andrea Biasci
https:// www . projectinvictus . it/il-fabbisogno-calorico-giornaliero/

Gianluca

Ti faccio questa domanda visto che hai "acceso" un interruttore nel mio cervello: ho quasi 39 anni, mi sono svegliato intorno le 10 (non me ne vogliate ma NON sono uno del REDDITO DI MANTENIMENTO fortunatamente/sfortunatamente come lo chiamo io in quanto lavoro da 20 anni, sempre super assicurato e attualmente sono in malattia). Il mio fr 935 sostiene un consumo calorico alle ore 10.54 di 823 kcal. Eppure non ho fatto sport o altro. Secondo te è un valore giusto? A mio parere no. Prendo come riferimento un allenamento di corsa di 7.50 km fatta in 40 min circa con un consumo di 443 kcal. Tu come la vedi? Attendo tue.

Max

Perché uno smartwatch, a differenza di uno sport tracker, ha molto più senso quadrato per via dei contenuti.

jianjio

Ambé...cmq se è ben messo è un'ottima prezzo.

Gianluca

Mi trovi super daccordo al 1000 x 1000. Del bb non conoscevo questo aspetto nel senso che non immaginavo che fosse necessario conoscere il dispendio energetico a riposo. Certo... So che dopo un allenamento a intervalli come hiit, tabata ecc il corpo continua a bruciare, ma non immaginavo fosse necessario sapere quanto. Comunque ribadisco che c'è un oggetto simile perché in passato lo cercavo io a modiche cifre non ricordo per cosa e i prezzi erano esagerati!

Tiwi

beh, se non ho capito male, questo è più per lo sport, mentre apple e samsung sono diversi, si usano sia per lo sport, sia per la parte notifiche/telefono

poi non ho detto chissa cosa, dico solo che per me, che faccio poco sport, spendere oltre 300euro per questo sarebbe inutile

p.s. non siamo sempre cosi permalosi sui commenti che gli altri scrivono..

Maicol Strozzacapponi

Scusa se non ho specificato, parlavo di usato(il mio vivoactive 3 l'ho preso 100 euro usato ed è come nuovo).

Su subito è il primo risultato, sono da vedere condizioni e garanzia restante.

Ci sta anche uno a 280 di giugno scorso. Uno a 250 di Settembre.

Jianjo
greyhound

L ideale sarebbe una comparativa tra 245vs suunto5 e tra 945vs suunto9 (e nelle sazione del battito andrebbero paragonati tutti i risultati ad una fascia toracica).

Con nel finale magari un esempio del contesto in cui sarebbe megli orientarsi nella fascia media (245, s5) e quando invece sarebbe meglio spendere di piu per la fascia alta (945, s9)

Raskol'nikov87

Conoscere quante calorie il proprio corpo consuma è fondamentale nel bodybuilding, ciò ti consente di pianificare un corretto piano alimentare.
La conoscenza è potere, la conoscenza è bellezza.
Ovviamente ciò può non interessare a tutti, a me personalmente piace ampliare le mie conoscenze anche in ambiti che non sono prettamente i miei, come sempre voler approfondire è qualcosa di soggettivo.

Maicol Strozzacapponi

Ho visto ma anche lì, le funzionalità firstbeat su 945 sono molte di più(oltre al sensore pulsossimetro per acclimatazione e analisi sonno), in più se non erro adesso il vo2max(mi pare sia su 245 che 945) tiene in conto della temperatura nel calcolo, così se stai correndo sotto il sole di riccione e rendi meno del solito, sa perché è non ti declassa il numeretto. Bhu in realtà penso siano questi ammenicoli che mi fanno propendere per il 945, utili o meno non so, ma sono uno che ama le statistiche e potrebbe cominciare a correre di più anche solo per migliorare quei numeretti o cambiare strategia di allenamento in base alle statistiche che al momento sul vivoactive 3 non ho. Altrimenti a 240 trovo pure il 935.

Gianluca

Pensa che la mia bilancia baurer dice che il mio metabolismo basale è quasi 3000 cal nonostante mi alleni 5 gg su 7 da seconda fascia in su per 2 ore circa al giorno. Onestamente non capisco a cosa possa servirti calcolare di continuo tale fattore. È comprensibile conoscere i consumi calorici durante l'allenamento, ma mentre si è a riposo non ne comprendo le cause. Poi degustibus bla, bla, bla. Fortuna che non siamo tutti uguali!

Raskol'nikov87

Si io mi riferivo solo a quelle a riposo, con la fascia cardio durante gli allenamenti invece la stima sembra attendibile. Mi da 2000 cal a riposo giornaliere che sono troppe.
Non pretendo una stima accurata al 100% ma prodotti come fitbit apple watch danno valori più accurati, poi il metabolismo basale può dipendere da una miriade di fattori quindi può starci che per qualcuno sia molto sballato, ma tante persone si lamentavano di tal problematica, m'informai a tal riguardo in passato e feci diverse prove reset etc, ma nulla, non son mai riuscito a risolvere

Gianluca

Tra cardio (corsa, esercizi a corpo libero, mbk) e pesistica (manubri e kettlebell), posso dirti con estrema certezza che almeno il mio fr 935 durante le sessioni di allenamento non sbaglia sul consumo calorico e sui carboidrati e grassi bruciati e credo che non sbaglierá nemmeno il tuo fenix. Ovviamente parlo SEMPRE di monitoraggi cardiaci con fascia e NON al polso (come ribadisco continuamente). Poi se parliamo di monitoraggio calorico a riposo mentre sul divano a 50 anni guardo i Simpson, con una fc di 40 bpm, onestamente non sono in grado di risponderti. Per questo tipo di monitoraggio c'è un attrezzo adatto che non si ferma all' orologetto di 300 € e nemmeno a quello di 2000, questo è garantito!

Raskol'nikov87

Il tuo commento mi è stato utile anche perché mi hai confermato l'ottima accuratezza dell'apple watch. Un altro motivo della scelta del Garmin fu la durata della batteria, non mi va di caricare ogni sera (o ogni due) anche l'orologio, ma quest ultimo aspetto è di tipo molto soggettivo. Mi chiedo però perché Apple non faccia il suo orologio anche tondo

jianjio

appunto...hanno dignità.

jianjio

Da quello che scrivi, un Suunto Spartan potrebbe fare al caso tuo.

jianjio

Il sensore Polar con 6 led misura con la stessa precisione della fascia H7 (sempre di casa polar).

Max

Lontani anni luce da Apple Watch come smartwatch. Buoni come sport tracker.

Max

L'avevo capito che volevi Android. La mia era solo un opinione sul calcolo del metabolismo basale in relazione ai dati che hai fornito.

Raskol'nikov87

Io sono un acquirente atipico, faccio sollevamento pesi e basta come sport, ero conscio che il fenix 3 hr era un dispositivo con funzioni per me non necessarie, ma pensavo che fra sensore cardio al polso, sensore di temperatura e tutte le loro competenze sarebbero stati in grado di fornire una stima del consumo calorico, soprattutto a riposo mentre non ti alleni, piuttosto accurata, purtroppo son rimasto deluso, 2000 calorie a riposo sono totalmente sballate. C'est la vie. Probabilmente avranno migliorato tale metrica con i modelli più recenti

Raskol'nikov87

Avran aggiustato l'algoritmo peril calcolo calorico allora, c'era un forum dove in tanti si lamentavano del conteggio delle calorie proprio del fenix 3 hr che sarebbe dovuto essere più preciso rispetto a sportwatch senza sensore cardio da polso.
Grazie dell'informazione buona giornata

Gianluca

Ci sarebbe da discutere con dati certi alla mano sulla tua affermazione comprovati con ecg in studio medico come ho già fatto io. Pertanto ti smentisco. Tutti i cardio da polso sono precisi solo a riposo. Durante le sessioni di allenamento incrementano margini di errore del 10% fino al 40% circa con l'aumentare della fc, causato sia dall'imprecisione dell'hardware e sia perché ci si allontana dal cuore. Per questo le fasce hanno margini di errore intorno l'1%.Tecnologia ancora troppo acerba che si chiami garmin, Polar, sunto, Aldo, Giovanni e Giacomo. Saluti

greyhound

Butta un occhio anche al 645, dovrebbe avere buona parte delle funzioni che cerchi

Maicol Strozzacapponi

Quello è è il timore, probabile non lo vedrò sotto i 450 prima di metà anno prossimo. Però considerando che il fenix 5 plus è uscito a giugno scorso e usato si trova già a 380€, le speranze rimangono :P.

greyhound

Ok, pero fai conto che il 935 è arrivato sotto i 400€ dopo 2 anni e l uscita del successore (il tutto partendo da un prezzo iniziale inferiore)

Maicol Strozzacapponi

In realtà ero proprio propenso verso il 945, per alcune funzionalità firstbeat che il 245 non ha(lactate threshold tra gli altri), non sono principalmente un corridore, né un ciclista, sono attività che pratico in estate per migliorare cardio e fiato(e perché mi piace correre e andare in bicicletta in mezzo alla natura), sono un praticante di bjj e judo, a volte faccio hiking e il barometro mi farebbe comodo, nonché alcuni profili sport che il 245 non ha(tra cui appunto hiking) e l'assenza di mappe dettagliate(spunta solo il percorso senza la mappa su 245) che userei per l'hiking in primis(lì sì osservo il cellulare per il percorso, ma lo smartwatch farebbe estremamente comodo).

Non so, il prezzo è comunque alto e per ora ho un vivoactive 3, aspetto fine anno per prezzo minore o usato, sperando arrivi a 350€ usato o 400€ nuovo.

Non mi sento di optare per il 245 perché lo vedo più come un sidestep più che upgrade sul vivoactive 3, quindi volendo andare di upgrade, vorrei puntare al modello più completo.

greyhound

Per il sensore di cadenza scrivi "garmin cadence sensor" su google.

Se non ti interessa la programmazione dei percorsi e la visione immediata dei dati, puoi fare a meno del ciclocomputer.

Il 245 rispetto al 945 non ha l altimetro, per il resto nelle funzioni di ciclismo non ci sono differenze.

Quindi con il 945 pagheresti il doppio per l altimetro e un po di batteria extra (i vari ciclocomputer hanno ovviamente l altimetro)

Maicol Strozzacapponi

Ok quindi è un "surplus" di cui se ti "accontenti" puoi fare a meno. Io sono più un tipo da statistiche post allenamento e un'occhiata ogni tanto durante la corsa/pedalata, i percorsi li conosco già a mente(almeno dove abito ora) quindi potrei farne a meno. Per le stats di cui sopra invece cosa serve? Sensori sul pedale ecc?
Grazie comunque, molto d'aiuto.

greyhound

Il vantaggio dei ciclocompure è quello di essere effettivamente utilizzabili mentre si va in bici grazie al display piu grande ed alla posizione davanti al manubrio.

Inquesta generazione sono presenti anche alcuni percorsi preinstallati.

In fatto di funzioni sono simili agli orologi, ne hanno alcune extra come il grafico della pendenza del percorso che si sta effettuando o le staccate da terra se vai in mtb,... ma il vantaggio principale è come detto l usabilita in bici (se hai sia orologio che ciclocompure, questultimo riceve in diretta i dati relativi a battiti e saturazione)

Maicol Strozzacapponi

Ecco non ho mai capito come funzionano gli edge(ciclocomputer) che funzionalità aggiungono all'orologio? Cosa misurano in più? Servono ulteriori sensori in aggiunta al ciclocomputer per misurare passo, velocità e potenza?

Un riassunto va bene?

jianjio

I Suunto sono ottimi GPS pensati per l'outdoor. Gli unici che meritano di essere presi in considerazione per la misurazione del battito da polso sono i Polar.

jianjio

e per fortuna...i Suunto sono dispositivi dignitosi.

jianjio

Avendo avuto garmin,(235 e 920XT), Tom Tom Runner, e ora Suunto spartan Sport, devo ammettere che, nonostante le loro crisi di identità, a livello software i GARMIN sono decisamente una spanna sopra!!! (non che suunto faccia schifo) Quindi Garmin tutta la vita. Oltretutto se cerchi un high-end con funzioni smart tipo quella di spotify hai solo il 945 come scelta, che al momento non ha diretti concorrenti (un po per filosofia, e un po per il fatto che è il più recente in quella fascia).
Detto questo, se ho capito bene, cerchi un dispositivo da polso da poter usare a 360 per bici, palestra ecc, indossabile tutto il giorno dove devi preoccuparti solo di far partire l'attività che vuoi tu + vuoi la funzione spotify. Anziche salassarti con il 945, valuta il 645 Music oppure il Vivoactive 3 Music.
Hanno i profili sportivi che cerchi e la funzione spotify.

Gianluca

Il monitoraggio calorico dipende se intendi a riposo o mentre ti alleni e dipende anche da quale sport stai praticando. Posso dirti che sono abbastanza affidabili almeno sulla corsa confrontando grassi e carboidrati ossidati durante la sessione con i km percorsi (qui entra in gioco la formula di Arcelli).

greyhound

E magari una recensione puo indicare quanto siano utili tali funzioni nell utilizzo quotidiano, perche magari avere una mappa in un micro display, per quanto figo, potrebbe essere inusabile

Gianluca

Conosco il suunto per il nome e a detta di qualcuno è un buon cardiofrequenzimetro. Sono un felice possessore del Forerunner 935. Tra uno e l'altro e ti consiglierei il 645 music che ha al 99% le stesse funzionalità del mio e in più ci fai pagamenti e carichi la musica che il mio non fa. Poi dipende sempre da cosa vuoi farne. OVVIAMENTE avendo avuto sempre Garmin come cardiofrequenzimetro (iniziato con vivosmart hr, poi passato al plus e infine al 935 Forerunner), ti dico al 100% che se cerchi un prodotto anche di 10 mila euro che sia preciso nella rilevazione della fc al polso, ti sbagli in quanto questo tipo di tecnologia è ancora molto acerba. Infatti io come tutti altri sportivi, usiamo la fascia cardio. Spero di essere stato d'aiuto. In soldoni... spendere 600€ per un prodotto come il 945 quando con la metà prenderesti un 645 che ha le stesse funzionalità a metà prezzo, onestamente non conviene se non per qualche chicca che nemmeno useresti.
Il mio 935 pagato 500€, potessi tornare indietro non lo avrei mai acquistato sia per il prezzo (avrei acquistato il 645 music) e sia perché nonostante sia a livelli del fenix 5 non mi permette di ascoltare musica e fare pagamenti. Buona giornata

Ajeje Brazorf

hai sbagliato classificazione di questo prodotto. è uno sportwatch che ti fa vedere anche qualche notifica.

Max

In effetti è l'unica cosa che li accomuna.

Max

Ragazzi in questo blog c'è una vera e propria ossessione compulsiva verso le cornici... in certi ambiti servono eccome. In questo caso come hai correttamente ipotizzato, proteggono lo schermo.

fydeyxo

Solo perchè in tutti e due ci puoi vedere l'ora, genio

Max

Confermo. Ed il mio 1700 è quindi credibile.

Max

Si. 170cm difficilmente avresti quasi 2000 calorie di metabolismo basale... Apple Watch ed iPhone nel mio caso, che sono un po'più alto, un po'più pesante e più vecchio, calcola un più credibile 1700.

Max

Corretto. Sunto e garmin sono ottimi sport tracker, ma modesti smartwatch. Vanno bene per chi predilige nettamente il primo aspetto senza rinunciare completamente al secondo.

Max

Un Apple Watch non si può paragonare ad un Sunto. Sfigato.

jianjio

Non è così. È come dire che tra un galaxy A7 e un note 9 le differenze sono poche anche se il prezzo cambia molto.
Il discriminante sono le funzioni che cerchi tu.

greyhound

Se fai ciclismo valuta un 245 + edge530(o 830)
La combo ti costa quanto un 945 ma è molto superiore se vai in bici.

Per la palestra mo 245 mo 945 non cambia praticamente nulla

greyhound

Il prezzo cambia di molto ma il contenuto invece no, le differenze tra il 245 ed il 945 non sono molte

Mobile

Huawei P50 Pro e Pocket, le nostre prime impressioni

Domotica

Reti Fibra 2/5/10Gb/s: solo Marketing o sono davvero sfruttabili in casa?

Recensione

Recensione NVIDIA GeForce RTX 3050: il ray-tracing arriva anche nella fascia bassa

Articolo

Netflix, le novità in arrivo a febbraio 2022