Recensione iMac 27 5K 2019

22 Maggio 2019 646

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Anno dispari è (spesso) momento di rinnovamento per il mondo iMac. Non sfugge alla regola questo 2019: il refresh annunciato da Apple lo scorso marzo ci consegna una famiglia di all-in-one rinnovata, non tanto sul piano stilistico, quanto piuttosto su quello delle risorse hardware.

A fare notizia è soprattutto l’innesto dei processori Intel di nona generazione e l’aggiornamento della parte grafica con l’arrivo delle Radeon Pro Vega 48, due novità pensate soprattutto per chi fa uso di applicazioni per la progettazione e l’editing multimediale. I dati dichiarati dalla società di Cupertino in fase di presentazione parlano di un incremento di velocità da 1.2 a 1.4x quando si tratta di importare file RAW su Adobe Lightroom Classic CC, rendering da 1.6 a 2.4 più rapidi su Autodesk Maya e stream simultanei di video 4K da 9 a 16 volte più veloci su Final Cut Pro X, giusto per citarne alcune.

La possibilità di provare in prima persona il nuovo iMac 5K 2019 da 27 pollici mi permette di spingermi in qualche considerazione più approfondita sul prodotto, e in particolare sul modello in una delle sue configurazioni più spinte: quello con processore i9 a 3.6GHz di clock base, 16GB di RAM, memoria 512 su SSD e scheda grafica Radeon Pro Vega 48.

DESIGN INALTERATO

Su piano estetico, iMac 2019 è di fatto identico al suo predecessore. Il che può portare a due considerazioni diametralmente opposte. Da un lato si potrebbe dire che è difficile, se non impossibile, migliorare un oggetto che è entrato di diritto nella hall-of-fame dei prodotti iconici; d'altro canto, c'è chi farà notare come questo sia un dispositivo uguale a se stesso da ormai troppo tempo, dal 2012 per la precisione.

Il mio giudizio si colloca esattamente a metà: visto da fuori iMac 27 2019 è un prodotto indiscutibilmente bello, fra i pochi in grado di rispondere in modo egregio a un’esigenza sia funzionale che estetica; allo stesso tempo, mi stupisce il fatto che un’azienda come Apple – da sempre piuttosto attenta (per non dire maniacale) alle questioni di stile – non abbia voluto prestare attenzione a tutta una serie di dettagli che ormai sono di dominio comune. Mi riferisco, per esempio, allo spessore un po’ demodé delle cornici, o alla mancanza di un sistema biometrico per il riconoscimento dell’utente (TouchID o FaceID), particolari che pur senza alterare i canoni stilistici del prodotto lo renderebbero certamente più appetibile a chi punta a rinnovare un iMac datato o a quanti possiedono un iPhone di ultima generazione.



Detto questo, le linee, i materiali e l'attenzione con cui Apple pensa e poi realizza i suoi prodotti è rappresentata nella sua forma più pura in questo iMac. La struttura in alluminio, il vetro a protezione del display e la semplicità con cui possiamo regolare l'inclinazione dello schermo, senza che questa 'leggerezza' ne comprometta la stabilità, sono tutti fattori che contribuiscono a una ergonomia incredibile, studiata al millimetro per calzare a pennello su questo design. Anche per questo fa storcere il naso il fatto che il pannello non si possa ancora regolare in altezza, caratteristica che avrebbe però obbligato Apple ha ripensare tutta la struttura.


Anche la dotazione di porte è rimasta identica con 4 USB 3.1 Gen 2 (fino a 10 Gbps), due USB Type-C compatibili Thunderbolt 3 (fino a 40 Gbps), una Gigabit Ethernet, un lettore di schede SDXC e un connettore jack standard da 3,5 mm. Tutto confermato quindi, così come, purtroppo, la mancanza della funzione Target Display che avrebbe permesso di sfruttare il fantastico display di questo iMac utilizzando come sorgente il nostro MacBook o qualsiasi altro notebook dotato di porta Thunderbolt.

Resta invece possibile collegare una eGPU tramite un'apposito adattatore con il vantaggio di poter sfruttare in contemporanea sia l'eventuale GPU esterna che le due interne: la grafica discreta dedicata e quella integrata nel SoC Intel. Si tratta ovviamente di una configurazione estrema, necessaria solo a chi lavora a produzioni video a livello molto alto o a chi si occupa di progettazione e modellazione 3D decisamente avanzata. A quel punto però resta da valutare se non sia più conveniente passare ad un iMac Pro.

Identico alla versione precedente, ed è assolutamente un bene, anche l'impianto audio. Le fessure da cui proviene il suono, posizionate alla base del display, celano i due speaker e due casse di risonanza enormi che permettono di ottenere un effetto stereo ricco di bassi ma comunque pulito e con un volume molto alto.

DISPLAY AL TOP COME DA TRADIZIONE

Ormai lo sappiamo, di generazione in generazione il display degli iMac si è sempre rivelato in grado di valere, da solo, buona parte del prezzo del biglietto. Giusto per darvi un'idea di cio di cui stiamo parlando sappiate che in commercio si trovano pochissime alternative ad un pannello 5K con questa qualità, anzi, nel momento in cui vi stiamo scrivendo l'unico pannello simile disponibile online su Amazon è un LG del costo di oltre 1300 euro.

Rispetto alla versione 2017, il display dell'iMac 27 è rimasto invariato. Parliamo dello stesso ottimo pannello IPS da 27 pollici di diagonale con risoluzione 5120 x 2880 pixel che ci ha già lasciato estremamente soddisfatti nei modelli degli anni passati e che anche questa volta lascia assolutamente di stucco quando lo si ha di fronte.



A partire dalla luminosità, molto alta considerando la tipologia di prodotto, fino alla precisione nella riproduzione dei colori è una soluzione ottima anche dal punto di vista tecnico. Parliamo infatti di oltre 440 cd/mq illuminando tutta la superficie, con picchi oltre i 500 se prendiamo a campione piccole porzioni di schermo. Il rapporto di contrasto è buono anche grazie ai neri che sono tutto sommato profondi considerando che non parliamo di un OLED.


Altra caratteristica interessante è indubbiamente quella di poter cambiare il profilo colore in maniera semplice e veloce all'interno delle impostazioni in modo da poter utilizzare quello che meglio si adatta al contenuto che stiamo osservando. Il profilo base, denominato iMac, offre una copertura sRGB del 99% e un Delta E per i colori inferiore a 2 (ricordiamo che 3 è il valore che definisce la tolleranza).

In parole povere parliamo di un display davvero fantastico e chiunque abbia avuto a che fare con un iMac può confermarvelo. Tornare ad un pannello "normale" dopo aver utilizzato anche solo per qualche ora quello dell'AiO della mela è quasi frustrante.

HARDWARE E CONFIGURAZIONI

Come detto e ripetuto più volte, la vera novità della versione 2019 di questo iMac 27 5K sta nelle specifiche e nella possibilità, in fase di configurazione, di scegliere i nuovi processori Intel di nona generazione e schede grafiche AMD Radeon Pro fino alla Vega 48. Un upgrade importante rispetto ai chip di settima generazione del modello 2017 che esce dal listino in maniera definitiva.

La versione che abbiamo testato per voi è una delle più potenti e offre processore Intel Core i9 9900K, 16 GB di RAM DDR$ a 2666 MHz, un SSD NVMe da 512 GB e scheda grafica AMD Radeon Pro Vega 48. Non è il modello più potente e costoso in assoluto ma rappresenta a nostro parere un buon compromesso se cercate prestazioni importanti ma non avete bisogno di molto spazio per i vostri dati.

Qualora pensiate che il Core i9 sia esagerato rispetto a quelle che sono le vostre esigenze potete scendere ad un Core i5 di nona generazione (9600K) oppure ancora passare ad uno dei due i5 di ottava generazione. Stesso discorso per le schede grafiche: in abbinamento al Core i9 possiamo scendere ad un buon compromesso con una Radeon Pro 580X, oppure, parlando di Core i5 ci si può abbassare ancora di un gradino con Radeon Pro 570X o 575X.

Un'altra scelta interessante è quella legata al disco. La configurazione base monta un Fusion Drive da 2TB ma non prendete in considerazione la sola capacità (che può essere facilmente espansa con un eventuale disco esterno), i 120 euro in più che spendereste per passare all'SSD sono assolutamente ripagati dalle migliorie che otterrete in termini di prestazioni. Qualunque sia la vostra scelta in termini di processore o scheda grafica l'unico upgrade secondo me fondamentale è quindi proprio quello legato all'hard disk.

PRESTAZIONI

E veniamo alla parte più importante di questa recensione, ovvero l'analisi delle prestazioni. Il fatto che le novità siano tutte racchiuse all'interno della scocca rende infatti questo aspetto estremamente importante. Devo ammettere che il mio primo approccio con questo nuovo iMac nella configurazione a nostra disposizione è stato piuttosto titubante: un Core i9 9900K dentro ad uno chassis così compatto e con una presa d'aria così piccola? A quanto pare Apple vuole farci risparmiare sul riscaldamento di casa!

E invece no, come già accaduto in passato, anche il modello 2019 riesce a sfruttare molto bene la potenza messa a disposizione dal chip al suo interno senza soffrire di throttling termico e senza doversi limitare in maniera evidente. Un'impresa per nulla facile dal momento che il numero di core del Core i9 che troviamo al suo interno è esattamente doppio rispetto al Core i7 che rappresentava la scelta più spinta nel 2017.



Ho condotto uno stress test piuttosto artigianale (render Premier Pro in 4K + registrazione dello schermo 5K) della durata di 10 minuti circa e il comportamento che ho rilevato è davvero molto buono. Sia la CPU che la GPU riescono a girare ad una frequenza molto alta per gran parte del tempo senza drop evidenti e con un andamento molto lineare. In tutto ciò le temperature sono sempre sotto controllo, arrivano a sfiorare i 100 gradi in più occasioni ma il fatto che nonostante questo le frequenze restino sempre elevate e l'esperienza d'utilizzo fluida e reattiva è sintomo dell'assenza di episodi di throttling penalizzanti.

Benchmark iMac 27 5K 2019

iMac 27 5K 2019
i9-9900K/16 GB/Pro Vega 48
iMac 27 5K 2017
i5-7500/8 GB/Radeon Pro 570
iMac 27 5K 2014
i5-4690/8 GB/R9-M290X
GeekBench 4 64-bit 6063/31809 4780/13994 3865/12370
Cinebench R15 74,96/1654 94.54/581 90.37/541

GFX Bench
(Offscreen)

Man: 27240
T-Rex: 44350
ALU2: 61206
Man: 22073
T-Rex: 33175
ALU2: 45635
Man: 5025
T-Rex: 10142
ALU2: 12642
Novabench
RAM/CPU/GPU/DISK
2454
268/1467/558/160
1008
187/560/202/59
974
184/552/180/58

Anche all'esterno non si notano particolari difficoltà nel mantenere le temperature entro limiti più che accettabili. Sul retro, nella zona immediatamente adiacente alla bocchetta per l'espulsione dell'aria calda, non si va oltre i 45 gradi e frontalmente nella parte bassa del display, quella che si tocca più di frequente per regolarne l'inclinazione, è impossibile andare oltre i 30.


Quello che però mi ha davvero stupito è come tutto il sistema sia estremamente silenzioso. Per riuscire a contenere le temperature, infatti, la ventola singola all'interno dell'iMac, che non è nemmeno enorme in termini di diametro, gira di base intorno ai 1200 rpm ma sale fino a 1600-1700 sotto pieno carico e si può spingere anche a 2500 nelle situazioni più estreme. Possiamo comunque tranquillamente affermare che per il 90% del tempo non si superano i 1700 rpm e al di sotto di questa soglia il rumore prodotto è totalmente impercettibile. Al di sopra della stessa si inizia a sentire un flebile furscio che verrà facilmente coperto da qualsiasi altro rumore ambientale.

Insomma, Apple è riuscita ancora una volta ad ottimizzare l'hardware di questo iMac in modo da ricavare dai componenti il massimo delle prestazioni mantenendo un sistema sempre reattivo e condizioni ambientali (temperature e rumorosità) ottimali.

CONSIDERAZIONI

L’operazione di ammodernamento può dirsi compiuta, e con successo. L’iMac nella versione 2019 non delude le attese di chi è alla ricerca di un desktop potente, silenzioso e bello da vedersi. Certo, qualche piccolo ritocco a livello estetico (iPhone X ha tracciato nuovi canoni in materia di cornici) e l’aggiunta di un sistema biometrico di sblocco avrebbe aumentato l’appeal della proposta, malgrado un design che pare inossidabile pur con il passare degli anni.

A livello di prestazioni, la configurazione da noi provata - una delle più potenti fra quelle disponibili grazie all’innesto del processore Intel i9 a 3.6GHz e della scheda grafica Radeon Pro Vega 48 – si è dimostrata sempre piuttosto reattiva anche nelle applicazioni più onerose (rendering 4K, gaming, benchmark grafici a risoluzione nativa 5K). Il tutto, e qui sta forse la parte più interessante della notizia, senza controindicazioni a livello di rumorosità: anche spingendo a tavoletta, l’iMac 2019 non alza mai la voce, segno di un sistema di raffreddamento davvero ben progettato.

Chiudiamo come sempre con una nota sul prezzo: i 4.000 euro richiesti da Apple per l’acquisto dell’iMac 2019 nella configurazione da noi testata non sono pochi ma il posizionamento ci sembra tutto sommato corretto, sia rispetto alle alternative PC (il solo display 5K vale nel mercato generico circa 1.300 euro), sia rispetto al resto dell’offerta Apple. iMac 2019 è una macchina che punta dritto al fotografo, al videoeditor, ai progettisti e a tutte quelle maestranze che hanno bisogno di un buon numero di “cavalli” sotto il cofano, sia a livello di CPU che di GPU. Per chi avesse necessità ancora più estreme - effetti speciali, modellazione solida complessa - ci sono gli iMac Pro, macchine che partono comunque da una base d’asta di 5.500 euro.

PRO E CONTRO
Display fantasticoPrestazioni ottimeTemperatura e rumorosità contenutePerfetta integrazione con l'ecosistema
Nessun rinnovamento a livello di designManca un sistema di accesso biometricoNo target display
VIDEO

Top gamma con batteria infinita e display super? Asus ROG Phone 2 è in offerta oggi su a 515 euro.

646

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Ciccio D'Alò

Salve a tutti. Sto per acquistare un Imac 27 5k, il dilemma che mi attanaglia e quale Intel inserire nella configurazione Apple store. L’acqui è mirato all’utenza domestica con l’aggiunta di conversioni video dalla qualità hd a 4k hdr, durata video 1 ora. Per il momento ho configurato 512 ssd 16gb ram (col tempo la potrei ampliare) e scheda grafica amd 4g, quale processore?

UltraTAZ

Mi spiace questo coso non raggiunge i 100 gradi

AbstractBit

Rasati via tutto e reinstallati, via rete, il sistema all'ultima versione stabile e il software terzo adeguato.
Scusa il ritardo della risposta....

olè

ma infatti io credo che ormai un mac venga comprato solo per status symbol perchè daquando è uscito windows 10 non c'è assolutamente più motivo di usare OS X

Flagship

Sulla base di cosa dovrei crederle? Dei 70 commenti scarsi nel blog?
A me se le sue accuse mi sembrano quelle tipiche di un hater.
E le ricordo che il meccanismo psicologico di un hater, pur per contrapposizione, è il medesimo di un "tifoso" : la stupidità

Tiziano Catini

Sig. Revenge (ma che nome si è dato) lei oltre ad essere tifoso (forse anche juventino, e questo è un aggravio) è anche abbastanza scostumato. Buona giornata Tiziano Catini

Tiziano Catini

Questa è bella, lei non crede che io sia stato e sono possessore di prodotti Apple???Mi dispiace per lei, forse devo mandarle i n. di serie dei vari prodotti? Farò una ricerca mi dia qualche giorno!!!!!!! S I E T E T I F O S I e nulla più.

Flagship

Ma perché v'iscrivete solo per trollare?
Crede che millantare di possedere prodotti Apple la possa rendere più credibile?
Almeno, nel voler generare inutile fame, cerchi d'essere un minimo originale.
La via del troll è lunga, tortura ed in salita. Ed in cima è pieno di coda.
Ritenti... sarà più fortunato.
Un saluto

Yafusata

Fa ridere solo te gli Apple fan.

Yafusata

Suppongo che te la devo spiegare vero?

Darkat

E quindi? Il discorso verso chi i professionisti di alcuni settori (grafica essenzialmente dicono nell'articolo) possono orientarsi? Con il suo hardware da MacBook Pro (parole tue) il Surface Studio è un AIO completissimo e potente che permette di lavorare senza alcun problema, con tutti i vantaggi che gli iMac non hanno (display touch, pieghevole, digitalizzatore per la penna), ad un prezzo inferiore. Non c'è storia, a meno che uno proprio non preferisca MacOS, ma un'iMac non è la macchina più adatta per quelle professioni

Simone

Ma una vita ce l'hai?

Gieffe22

Ripeto, con voi apple fan non ha senso parlare.

Vi si dice che è inutilmente sovraprezzato e sostenete che non per forza serve per le componenti interne. Vi si fa notare che per quei quattro usi basici che ne fate va bene un laptop collegato ad un monitor esterno, e non capite che si tratta persino di un esempio estremo per designare quanto facile sia coprire un uso talmente basico.

Siete dei tarli con i paraocchi, andate solo verso un logo. Se l'imac che tanto difendete, fosse stato prodotto da una qualsiasi azienda che non fosse stata la mela, sareste qui a spalar m3rd4 sopra per via dei numerosi lati negativi che ha una soluzione simile.

La verità è che non solo gli aio sono inutili, visto che i moderni sistemi minipc sono notevolmente migliori e personalizzabili (persino possibile appenderli dietro ai monitor), ma di fatto state difendendo un prodotto che costa un inutile rene, che racchiude i difetti dei laptop (che non starò qui a riscrivere) senza il maggior pregio principale degli stessi, la portabilità, e senza, ovviamente, i pregi dei veri desktop, anche mini itx. Tanto vale farsi un gran bel laptop collegato ad un altrettanto stupendo schermo da un unico e singolo cavo, cosi da avere si gli svantaggi dei laptop, ma anche un sistema, potenzialmente potente, trasportabile ovunque.

Sistema che per esser realizzato e creato, è non solo più modulare in termini di costo (si va da soluzioni estremamente economiche ad altre costose e superiori a quell'imac), ma più modulare in termini assoluti, dagli usi, al design, alla destinazione di utilizzo.

Detto ciò la chiudo qua con te, perchè è palese ed evidente che si tratta di parlare, come sempre, contro un muro

The Evil Queen

ma che senso ha? Se io voglio un all in one perché dovrei comprare una pacchianeria del genere con schermo a parte?

Mister chuck revenge

Personale esperienza di uno che non sa neppure accenderlo evidentemente...

Tiziano Catini

Buonasera, beato lei sig. revenge, ripeto, non sono TIFOSO di nessuna marca o di sistema operativo, concludo dicendo questo: in base alla mia personale esperienza d'uso i COMPUTER FISSI IMAC sono una delle più grandi bufale del secolo.

Gieffe22

ripeto, tu vivi in un mondo tutto tuo. "scattoso". Ora capisco perchè comprate i mac, avete la cognizione tecnologica di una rapa.

https://www. elettrojoyce. com/notebook-notebook-hp-250-g6-i3-7020-4gb-256gb-ssd-156-win-10-home.html

Basta un affare di questo per far volare browser e applicativi office. Il problema di questi cosi immondi non è la potenza nè la velocità, ma è un altro, lo schermo. Se si ha tuttavia un monitor esterno, tra un giocattolo del genere e un imac da 5000 euro, stai tranquillo che all'apertura del browser o di word la differenza è nell'ordine del secondo o del mezzo secondo.

The Evil Queen

Portatili da 300 euro con ssd e 8 gb di ram? Cosa ti fumi?
Un computer scattoso è pieno di problemi non avrebbe nulla da invidiare a un Mac? Te stai male

Mister chuck revenge

Lol...il mio 5k si avvia in un lampo, meno di 5 secondi

Ivan Clemente Cabrera

Ma non c'e' da lollare o da discutere sono processori da 45 W (lo stesso del macbook pro top di gamma) non e' mica la gamma desktop da 90W che si trova sugli imac

Gieffe22

portatili da 300 euro offrono display osceni, ma fuor di quello, se dotati di ssd e 8gb di ram, a livello velocistico per browsing e office non hanno NULLA da invidiare al tuo mac. Potresti prendere uno di quei giocattoli, attaccarli ad un bel monitor 4k, e velocisticamente per compiti poco gravosi non avresti mezza differenza d'uso, fuor dalla tua becera convinzione.

E te lo dico io che ho una macchina da 3000 euro di listino (pagata molto meno visto che non sono un 1diot4 che butta denaro a vanvera). La differenza tra me e te, è che io amo la materia e ne ho fatti comprare molti di qualsiasi brand e di qualsiasi specifiche, oltre che messo le mani personalmente, da sapere COME e in che limiti girano, e se il costo vale la spesa.

Darkat

Non credo proprio che il surface studio 2 con le nuove configurazioni sia considerabile mobile, altrimenti le configurazioni base dell'iMac sono smartwatch lol

The Evil Queen

Ti assicuro, e parlo per esperienza personale, che portatili da 400€ offrono un’esperienza d’uso alquanto mediocre. Ma oh, rimani pure delle tue idee perché sei totalmente chiuso ad altre ragioni.
Have fun

Gieffe22

Si, le reputo 4 fesserie in croce perché sono cose cosi scontate nel 2019 che persino laptop (laptop!) da 300 euro con cpu ulv e ssd lenti riesco a offrire. Manco a parlarne di laptop o desktop decenti.

Il valore aggiunto di un imac 5k, non sta nel suo hw, mediocre al massimo in termini assoluti, e indecente in termini di prezzo, ma solo ed esclusivamente in un OTTIMO monitor, cosa ottenibile da qualsiasi monitor 4k con gamma dci p3 elevata, cioè prodotti che partono da target anche molto piu bassi intorno ai 500-600 euro per arrivare a 1500-3000 euro di prodotti professionali (eizo, dell)

The Evil Queen

2000 euro non sono spiccioli certo, dipende tutto dal proprio budget, dalle proprie necessità e voglie.
Quattro fesserie in croce?
Avere un computer piacevole da usare, stabile, affidabile, elegante, che richieda poca manutenzione, le reputi quattro fesserie in croce? Adesso siamo pure a questi livelli? Se spendo x euro devo giustificarmi ?
Follia.
Il prezzo finale è la punta dell’iceberg, dietro ci sono un mille cose. Test, componenti, ricerca, pubblicità, leggi di mercato, cambio valuta, costi vari di produzione.

Gieffe22

Beh come se 2000 euro fossero spiccioli per fare quattro fesserie in croce di cui parlavi sopra.

Aiai. I soldi, se spesi, vanno spesi per prodotti che VALGANO oggettivamente il loro costo, non per pagare un brand. E questo vale in ogni settore.

Tu compra una aston martin a 500 mila euro, io mi accontento di una nissan gtr, che non avrà il blasone ma che nella sostanza una aston la mangia di traverso

The Evil Queen

5000€? La maggior parte ne spende 2000 o meno, gli estremismi sono perfetti da utilizzare vero?
Qualsiasi macchina nel tempo andrà incontro a un calo prestazionale di qualsivoglia natura.
Leggere di test eseguiti da altri e utilizzarli per infangare a prescindere un marchio (che si, ha dei difetti e dei contro, per quanto ti piaccia spacciare la cieca “fedeltà” di noi “polli”), non ti rende in automatico un utilizzatore abituale in grado di dare un’opinione oggettiva.
Allo stesso modo, io, usando lo stesso Mac da sei anni, non mi rende un esperto ma sicuramente mi da più cognizione di causa di haters invasati.
(Invidiosi non lo so, ma sicuramente invasati, al pari di una caccia alle streghe).
Windows vincitore diretto? Boh si, l’esperienza personale è ciò che più conta, sè molta gente si trova meglio con Windows, che ci rimanga.
Io sono passato a Mac perché ero stufo dei continui problemi, errori, formattazioni, virus e menate varie. Ma ripeto, ognuno deve trovarsi bene a prescindere dalla marca, e non spalare
m e r d @ a prescindere

Gieffe22

Se uno spende 5000 euro non lo fa per avere una macchina fluida. Per quello basta e straavanza una banale cpu ulv e una intel hd integrata in tempi recenti.

E si, le prestazioni sono NETTAMENTE peggiorate, c'è gente, che a differenza vostra, testa certe cose e negli speedtest dello stesso pc aggiornato di volta in volta (formattando peraltro) c'è sempre stato costantemente un degrado prestazionale. Lo stesso utente ha fatto amche test vs windows in bootcamp e win assurdamente ne è uscito vincitore di netto, nonostante sulla carta molto meno ottimizzato della famosa fumosa magica ottimizzazione di macos

The Evil Queen

Hai un Mac o vuoi solo fare critiche fine a sè stesse?
“Os monco e privo di parco applicazioni”. Che uno sia un utente avanzato e senta il bisogno di scancherare con il pc, non lo rende di certo l’unico utilizzo possibile è corretto della macchina. Se io volessi avere un sistema fluido e usabile, per quale motivo sarei scemo e lo smanettone furbo? Scendere dal piedistallo please. I limiti del mac esistono ed è un dato di fatto, ma non per tutti sono importanti o castranti.
Le “prestazioni peggiorare di release in release che Windows levati” mi sembra la classica cosa stupida detta per sentito dire. Ho Mac dal 2013 e le prestazioni, sebbene non completamente paragonabili all’inizio, rimangono molto buone.

Andre Milano ( Pippo IV)

Per il 99% si . Quelli che si informano sono gli utenti appassionati

Andre Milano ( Pippo IV)

Meglio così

The Evil Queen

chi pensa di avere la verità in tasca spesso è il primo degli stupidi caro ;)

The Evil Queen

Siete uno spettacolo anche voi, che sentire il bisogno di offendere a criticare A PRIORI solo per il logo della mela morsicata sul prodotto.
E togliete ogni possibilità di difesa, buttandola giù come una roba della serie “io ho ragione e tu no, taci”.
Siete così preoccupati a offendere e a denigrare, e non riuscite a rendervi conto delle figura che fate.

Gieffe22

Ah beh, utile usare un os monco, privo di parco applicazioni, e che sta peggiorando le prestazioni di release in release come i gamberi che windows levati...

The Evil Queen

Un pc non è solo hardware e prezzo, è anche il sistema operativo e l’usabilità. Ma a voi denigratori non interessa, volete spalare m. E r d a a priori

Tiziano Catini

Buongiorno a tutti, cominciamo: Ho avuto, un Ipad, due ipod, quattro iphone (attualmente Iphone XR) Apple TV, Attualmenye un Imac (non 5K) di due anni di vita, e per concludere diversi computer Windows: Cosa voglio dire? Non sono tifoso, di niente e di nessuno, ma , non capisco tutta questa esaltazione dei computer fissi Apple, prederisco e di molto i computer windows di ultima generazione, sono MOLTO meno farraginosi nell'uso quotidiano (lasciamo stare i professionisti) che hanno bisogno di non so cosa, Il mio per accendersi ci mette mezza giornata per scaricare una mail due giorni ecc. ecc. per i computer fissi viva Windows

TheRaptus

Si perchè Apple ha problemi di soldi...
Tranquillo che se lo fanno pagare al triplo, non ci perdono.

Gark121

A me sono servite 3 settimane e 4 visite in apple store per risolvere un problema audio su un imac. Quindi apple non ha garanzia e non solo, fa anche perdere tempo prezioso.

Bah, sinceramente ti facevo più furbo di così.

Ottoore

Come non si discutono? FIno a 3 anni fa il retina display non era altro che un pannello TN ad alta risoluzione. SI giudica eccome.

Gark121

Non hai centrato il punto. Il punto è che chi compra questo coso non ha esigenze diverse dalle mie, ma proprio non ha esigenze.
Sta comprando e strapagando quello che fondamentalmente è prima un pezzo di arredamento (o uno status symbol, tipo un Rolex, un suv o un altro oggetto che tecnicamente fa c a g a r e ma va di moda ed è bello) prima che un pc. E la cosa non è assolutamente un problema fintanto che è consapevole della cosa.
Gli altri, quelli che vengono qui a dire "non capite la qualità", "siete invidiosi" e altre vaccate del genere, bene, quelli sono un problema. Perché la gente che non è onesta nemmeno con sé stessa, con gli altri non può che risultare stupida.

Hereticus

A beh, se lo dice l'utenza mondiale...

Yafusata

Ok ma il 9900k non mi pare cosi' scarso dai.
La vega 48 hai ragione.
Tutti sanno che giustamente odio Apple ma i pannelli che monta non si discutono (anche se te li sovrapprezza fino alla morte).

Ottoore

Pompati? Il 9900k è una processore consumer, per una workstation quale dovrebbe essere l' iMac ci dovrebbe essere uno skylake-x o threadripper. La vega48 è una scheda al massimo medio gamma.
Di pompato c' è solo la risoluzione: una qualsiasi persona competente ti direbbe che la bontà di un pannello non si valuta dalla risoluzione.

È gamma bassa vestita a festa, nulla di più.

Aster

Niente

Yafusata

Se metto il mio nome e cognome posso sparare tutte le minkiate che voglio come fai tu? :P

Yafusata

Almeno dicci se sei di origine sudamericana!

Yafusata

Magari come lavoro consiglia alle ditte come fallire comprando hardware inultimente costoso.
Che ne sai tu?

Yafusata

Veramente siete voi che pensate "siccome sto coso l'ho pagato un casino, il mio e' sicuramente meglio".

Yafusata

Dipende pure da chi legge.
Tipo tu....

Apple annuncia il nuovo MacBook Pro 16 | Video

Recensione PowerBeats Pro: gli Apple AirPods per gli sportivi

Recensione iPad 10.2 (2019), iPadOS fa la differenza

MacOS Catalina disponibile al download: ecco cosa ha cambiato Apple | Video