Huawei ha scorte di componenti USA per mesi di produzione | Rumor

20 Maggio 2019 76

Gli effetti del ban di Trump nei confronti di Huawei si stanno palesando solo nelle ultime ore, ma la società cinese si prepara a un'eventualità di questo tipo già da diverso tempo. Una delle iniziative, portata avanti dall'inizio della scorsa estate, è stata quella di fare ingenti scorte di componenti dai produttori statunitensi: secondo fonti di Bloomberg e Nikkei Asian Review, Huawei ha hardware a sufficienza per continuare a produrre dispositivi per almeno altri tre mesi - e si tratta di una stima piuttosto conservativa.

Non è noto un elenco preciso dei componenti di cui Huawei ha fatto scorta, ma la scelta di categorie è ampia: dai microchip a parti ottiche, passando per elementi passivi. Nikkei dice addirittura che per i componenti cruciali Huawei ha una scorta che arriva a 12 mesi di produzione, e che i tre mesi citati sopra si riferiscono solo alle parti secondarie.

Huawei ha anche manovrato per diversificare i propri fornitori, garantendo certificazioni di idoneità e contratti a società produttrici di semiconduttori, ottiche e altre parti per fotocamere, che non risiedono negli Stati Uniti. In aggiunta, già da tempo ha intensificato gli investimenti in ricerca e sviluppo per produrre sempre più componenti autonomamente - inclusi modem cellulari e sensori imaging.

Se da un punto di vista hardware Huawei sembra avere scorte sufficienti per reggere bene a un eventuale prolungarsi del ban, lato software le cose sono più complicate. La rottura con le app Google e il Play Store non si può ovviare con iniziative simili - e se è vero che probabilmente alla maggior parte degli utenti interesserà poco la marca del processore che monta uno smartphone difficilmente digeriranno l'assenza del Play Store o di servizi come Maps, Gmail e Chrome. (Lato Windows non abbiamo ancora dettagli certi, anche se tutto lascia intendere che la situazione sia analoga; ma nel complesso il mercato smartphone rappresenta una fetta molto più grande del fatturato di Huawei).

Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Phoneclick a 639 euro oppure da ePrice a 755 euro.

76

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Arturo Campa

Quindi il governo Cinese usava le strutture Huawei per spiare i paesi stranieri? Invece il governo americano con Amazon, Google Microsoft, Facebook, Istagram, WhatsApp etc etc tutela la nostra sicurezza? Ah ok, ora ho capito tutto

Stig Narnia

Adesso con la storia di play protect se lo facessero non ci sarebbero tutte le app. Tipo Netflix non lo fa scaricare

xan

ma non ufficiale

Salvo

La mia era una domanda giusto per capire cosa sta accadendo. Mai avuto telefoni Huawei e ne cambio uno all'anno. Ammetto di aver comprato lo scorso anno uno smartwatch Huawei ma sapevo già che non sarebbe stato aggiornato perché vecchio

Discaz

E senza banda 20!

Norman Tyler

no non solo ora , erano sotto indagine da molto prima di trump

Felk

970

T. P.

Beh ma loro li acquistano nel mercato nero!!! :)

Salvatore

Come consumatore, questa storia Trump/Huawei mi dispiace. Perché negli ultimi anni Huawei/Honor hanno costruito e presentato ottimi prodotti. E eliminare così il secondo player mondiale non è sicuramente una cosa buona.
Da cittadino la cosa mi suona ancora più strana data la mancanza totale di prove. Il precedente è gravissimo. E la risposta della Cina potrebbe essere ancora più altisonante di questa azione USA. Ma c'è da dire che la "fumositá" del modello Huawei con la sua partecipazione palesemente statale, la proprietà di asset strategici in paesi esteri, i finanziamenti ignoti etc...richiedeva una forma di precauzione probabilmente.
È palese che la verità non sia di dominio pubblico e che quindi non la conosciamo minimamente.
Ma un paio di cose mi chiedo: la figlia del capo di Huawei sta ancora in galera in USA?
Ma la concessione per la costruzione di infrastrutture di rete, non prevede controlli sull'azienda appaltatrice? Solo ora si scopre che il padrone di Huawei è lo stato cinese?
Le tecnologie sfruttate illecitamente da Huawei non sono anche sfruttate allo stesso modo da Xiaomi, da oppo o altri in Cina e da lg Samsung e altri in oriente e nel mondo?
Perché aspettare che una minaccia diventi così grande prima di prendere provvedimenti?
Lo scopriremo nella prossima puntata di voyager!

Claudio Antonetti
Discaz

Componenti o fantacomponenti?
A me sembra na marketta di huawei, mi sa che dall'America oltre gli hamburger non riescono a comprare altro.
Penso che sia tutto taiwanese e malesiano...

Discaz

Compri il pc con preinstallato Linux e ci installi il piffero che ti pare

Discaz

E le notifiche non arrivavano tutte

BaliBule

Mah si , la mia è un po' una provocazione ...
Quando la gente sente parlare di Linux gli di drizzano i capelli , lo so' , salvo poi ricredersi quando lo vedono girare e si impratichiscono un po' , e quando vedono macchine che con Windows a malapena si avviano volare con una distribuzione Linux leggera ...

franky29
BaliBule
franky29

Ma se la gente compra un portatile per usarci office

franky29

E le gtx 970

alex

No

Giacomo
mruser2

Huawei cambierà nome in Ueuagliò e problema risolto

Claudio Antonetti

Un tempo si, quando era la vecchia Xiaomi che faceva top a prezzo stracciato. Acquistavi solo in Cina e poi dovevi sperare di infilarci una rom global

BaliBule

Forse sara' la buona volta che gli utenti capiscono quanto sia piu' veloce leggero e affidabile Linux :)

Max

Meizu

Max

I migliori? Si giusto a Shangai

Max

Nonché lo sponsor principale di hdblog ....

Max
Max

Ed immagino che tu abbia un telefono Huawei...

Max

Che ci sia dietro l’esercito popolare cinese è cosa nota.

Max

È ben più complicato di così...

Max

Alla fine quindi ringrazieremo trump

joker Screen

Ricordo male o anche xiaomi non aveva il playstore? E poi dovevi essere tu a installarlo :)

Max

Due soluzioni di qualità eh ...

zdnko

I pc li possono vendere anche senza os lasciando che l'utente si compri la sua copia di windows (o una copia pirata :D)

Turok

Eggia si vede che lo hai visto in cartolina

Azz00

Mentre lato android, c'è un'ancora di salvezza dovuta alla natura di android stessa, lato desktop la situazione è molto più complessa. Windows è ancora il punto di riferimento dei sistemi operativi x86 e nessun utente consumer o aziendale comprerebbe mai un laptop con linux o altro SO

Per i componenti si rivolgeranno sicuramente ad aziende cinesi e lato software se ne usciranno con il loro store

ice.man

ma se li montano pure quelli di Ulefone....

NaXter24R

Kirin e bt 4.2 sono niente in confronto a quegli schermi e a quegli hdd. Quando ho letto il commento mi è salito un brivido lungo la schiena al solo pensiero

Motoschifo

Outlook? Esiste ancora? :D

Norman Tyler

PS: tutto sto piagnisteo italiano per una caxxo di società cinese che ha "dumpato" a prezzi ridicoli per anni e che produce solo in cina dando da mangiare solo a cinesi ... comincia ad essere stucchevole

Norman Tyler

Huawei è nei fatti prorpietà del governo cinese ed il governo cinese è nei fatti uno stato dirigista che ha più volte storicamente compresso la libertà ( ingenrale ) ma nel caso specifico la libertà di mercato , tutti hanno fatto finta che non fosse cosi , ma nei fatti è cosi ...la questione è diversa ... gli USA non stanno imponendo nulla ma stanno facendo valere il fatto che le loro tecnologie sono loro , tutti le possono usare finchè non diventano un rischio troppo alto ....se la Cina ( o in generale tutti i paesi avessero sviluppato tecnologie proprie) questa decisione non avrebbe nessun effetto ... ma la maggior parte del mondo ha preferito ( da decenni non farlo ) inclusa la Cina ...già molto prima di Trump , la sicurezza nazionale in USA è un punto cruciale ...piaccia o no hanno i mezzi per imporla ma la responsabilità e di tutti i paese che hanno preferito usare tecnologie altrui anzichè sviluppare le proprie ( e visto che siamo in italia ci metterei l'italai al primo posto ) ...questo è molto simile a chi nel nostro paese urla la sovranità popolare fingendo che non abbiano accettato di fare una mare di debito straniero e ora piangono perchè chi ha quel debito in mano non vuole perdere soldi ...la libertà è vera solo quando sei un paese forte ...punto ...ma nessuno vuole dire ste cose al poppppolo sovrano

alex

Ok ma le prove certe? Gli stati uniti hanno sempre detto che huawei userebbe le sue infrastrutture per inviare dati in Cina non che é certa lo abbia fatto,non hanno mostrato alcun report di ciò ne al consiglio ne agli alleati, imponendo anche all'Europa di seguirli sennò si rischiavano dazi anche da noi. Questa non è democrazia ma Onnipotenza. Trump sta facendo qualcosa di moooolto pericoloso per l'economia mondiale, non tanto per il caso huawei ma perché se vince questa battaglia si sentirà forte per rifarlo in futuro magari proprio contro di noi. Attenzione a dare sempre dei cattivi ai cinesi perché forse i cattivi sono altri, almeno a questo giro. Ovviamente è un mio parere,

xan

il problema principale di huawei è che non si sa chi è il vero proprietario. il proprietario pubblico ha solo 1%, il restante è in un buco nero. inoltre ogni volta che ha chiesto dei prestiti al governo cinese li ha ottenuti in pochissimo tempo e senza dare garanzie ne nulla. ed è l'unica azienda cinese in queste condizioni

Tino
Gunny35

Se un'azienda entra nella lista nera diventa proibito qualsiasi rapporto d'affari

Jiek

Tempo di Andare di

HERE maps , OUTLOOK (aspettando microsoft) e Opera ( o tutti gli altri browser integrati / altri ).

StadiaPlus

Cavoli, bisognerebbe limitare le scorte a tutte le aziende, forse sarebbe la volta buona che ci pensano un po' di più prima di vomitare un device nuovo ogni mese.

Venom Snake

E la geforce gt 210

mat

mettici anche le porte micro usb

Amazon

Recensione Amazon Echo Show 5: Privacy al sicuro e prezzo basso

Amazon

Amazon Prime Day ufficiale: sarà il 15 e 16 luglio | Come seguirlo, gli sconti e le offerte

Recensione Oculus Rift S: la Realtà Virtuale per tutti è arrivata

Oppo

Recensione Oppo Reno 10x Zoom: C’è tanta potenza oltre il SUPER ZOOM