Huawei: Codacons teme ripercussioni per gli utenti e minaccia class action

20 Maggio 2019 173

Il caso Huawei continua a tenere banco e, a poche ore dal clamoroso annuncio di Google, anche il Codacons scende in campo dopo aver preso atto della situazione.

L'intervento ha lo scopo di sottolineare come l'associazione intenda agire per tutelare gli utenti italiani possessori di un dispositivo Huawei, dal momento che il Codacons intravede nella decisione di Mountain View un pericolo per i consumatori. Nel suo commento alla vicenda è possibile leggere:

La decisione di Google di ritirare la licenza d’uso del sistema operativo Android sui prodotti Huawei, che perderebbero così anche l’accesso al Google Play Store e a tutte le applicazioni della stessa Google, rischia di danneggiare gravemente i consumatori. La sospensione della licenza fornita da Google, infatti, potrebbe provocare un terremoto sui telefonini: dalla mancanza di alcuni servizi Google all’impossibilità di eseguire aggiornamenti di sicurezza sugli smartphone, fino alla limitazione delle funzionalità degli apparecchi. Effetti che danneggerebbero in modo evidente quanti hanno acquistato un cellulare Huawei convinti di poter utilizzare Android e tutti gli altri servizi forniti da Google. Le ripercussioni sarebbero pesanti in Italia in particolare, dato che è il primo Paese in Europa per numero di smartphone e tablet Huawei venduti, rischia di subire le conseguenze più pesanti.

Anche il Codacons si prepara a scendere in campo a tutela degli utenti italiani possessori di telefonini Huawei, e non esclude una possibile class action per far ottenere a tutti coloro che subiranno una eventuale limitazione delle funzionalità degli smartphone il rimborso loro dovuto in base al Codice del Consumo.

Il Codacons quindi non esclude di intraprendere azioni legali nei confronti di Google, qualora dovessero verificarsi delle limitazioni all'uso dei prodotti Huawei a causa della decisione di cancellare le licenze rilasciate in passato alla casa cinese. Attendiamo quindi di scoprire come si evolverà la vicenda anche in Italia, mentre vi invitiamo a dare uno sguardo al nostro speciale che tratta di numeri di Huawei e le possibili implicazioni future.

VIDEO

L'unico vero Note? Samsung Galaxy Note 9 è in offerta oggi su a 510 euro oppure da ePrice a 719 euro.

173

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
M C

In Italia gli operatori fanno quello che vogliono, ma abbiamo già da prima di Iliad le tariffe più basse d'Europa......

M C

Ma guarda che al momento Huawei ha già garantito gli aggiornamenti per i telefoni esistenti (e cmq in questi 3 mesi di trattativa, perché questo sono, ti faccio vedere che troveranno una soluzione.....)

Maledetto

Backdoor che vengono spesso trovate anche in tantissimi altri dispositivi, mentre la sentenza e le indagini riguardo queste falle volute non siano ancora terminate, ciò non ha fermato il presidente arancione ad imporre comunque un ban su Huawei che è puramente politico come tutti i dazi che sta mettendo fin'ora sulla Cina

Maledetto

Il problema è che questo fornitore ne garantisce anche il supporto e l'assistenza nel tempo, stando alle attuali supposizioni non si capisce se arriveranno aggiornamenti ad Android Q nei dispositivi che sono stati lanciati, nonostante Android dovrebbe essere supportato per almeno 2 anni da Google, quindi non si parla solo di avere l'os ma anche i suoi aggiornamenti

Roberto P.

Basterebbe che google minacciasse di spostare la sede in europa ed ecco che Trump farebbe tornare tutto come prima...

xantarmob

Giusto.

Fino ad ora si è parlato di Trump, Google e Huawei.... Ma nessuno parla di clienti che in certi casi hanno speso un migliaio di euro per portare a casa uno smartphone con servizi Google inclusi. Per come la vedo io gli smartphone che Huawei produrrà in futuro possono rimanere senza app e servizi Google, ma per quelli venduti o in vendita Google DEVE assicurare supporto e aggiornamenti. Punto, stop e basta.

Altro che Codacons... Vorrei vedere con una class action mondiale se le cose non tornano alla normalità in un paio di giorni.

Ah, per come la vedo io Huawei può chiudere anche domani, ma (come ho scritto poco sopra) il trattamento nei confronti dei clienti merita assoluto rispetto dal produttore, da Google e compagnia bella.

MatitaNera

Non va l'imperfetto lì

Bruce Wayne

Perchè avresti comprato?

MatitaNera

Avresti comprato, gnurant

Rieducational Channel

Codacons... se non ci fosse bisognerebbe inventarlo.

lKinder_Bueno

Va così di moda dire "mi vergogno di essere italiano" per ogni problema che in realtà ha quasi ogni nazione?

Mariux Revolutions

Beh, diciamo che ci rimetteranno in parte anche quelli che possiedono smartphone Huawei già disponibili sul mercato, visto che la ditta potrà garantire solo patch di sicurezza mensili e non più major updates di Android.
O Huawei passa all'AOSP e lo personalizza oppure si crea un OS proprietario, lanciandolo come update su questi terminali

takaya todoroki

Quindi fammi capire un po'...
Domani Microsoft decide di bloccare Windows su tutti i PC che non siano i loro surface.

'sciocchi i produttori ad essersi affidati a Microsoft' (semicit.)

Quindi facciamo causa ai produttori di portatili perché non funzionano più.
Microsoft non c'entrerebbe nulla.

ROTFL!

opinionista

Non è una conseguenza di quello che ho detto.
Se non ci sarà più supporto, è giusto che HUAWEI rimborsi i proprio clienti.
Ma Google non dovrebbe essere presa in causa. Se chi mi ha dato il prodotto non è in grado di ripararlo, è giusto che trovi una sostituzione o mi rimborsi. Ma rimane sempre a carico di chi lo ha venduto.
Cosa caspita centra con quello che ho detto???

Bah.

GTX88

Almeno io non difendo un'azienda di proprietà di una dittatura

piervittorio

Ahahahhahahahah Codacons...
C'é piú ritardo lí che in Trenord in una giornata di neve... basta ricordarsi della loro posizione sui vaccini...

Alessio Ferri

Foxconn non è cinese (aridaje), a TSMC non gliene frega, al massimo Foxconn si ritroverà ipertassata in Cina dal governo

ern89

Milord, la sua carrozza la attende al varco

Judas Dadaaa
dario

1) il rapporto ce l'hai con huawei, non con google. la class action la dovresti fare a huawei, che ti ha venduto un device che non mantiene quanto promesso all'origine, al momento che te lo ha venduto. in seconda istanza, huawei potrà fare causa a google, per non aver rispettato il contratto in essere. in terza istanza, google potrà fare causa al governo americano, per averla costretta a non adempiere al suo contratto con huawei.
google, nei confronti di chi acquista un terminale huawei, non ha alcun obbligo, perché non c'è in corso alcun rapporto contrattuale.
chiarito questo,
2) quanto promesso all'origine viene mantenuto, nel senso che i device huawei già in commercio ben difficilmente non avranno supporto e aggiornamenti.
3) per quanto possa sembrare strano, i produttori di smartphone non hanno in realtà alcun obbligo nei confronti degli acquirenti di aggiornare i device, che è anche il motivo per cui ognuno aggiorna quando, quanto e come vuole. in sostanza, non puoi fare causa neanche a huawei, se non ti aggiorna più qualcosa che comunque funzionava perfettamente al momento che te l'ha venduto.
4) stiamo comunque parlando di fuffa, dato che né codacons né nessuno oggi sa se ci sarà qualche danno e ripercussione effettiva nei device huawei. codacons si è limitata a dichiarare che se ci saranno interverrà... grazie al ca**o, direi, è il lavoro suo.

Salvatore Esposito

vero ma rischiano sanzioni enormi se non rispettano condizioni contrattuali

Salvatore Esposito

vedremo cosa accadrà, le mie sono ovviamente ipotesi ma dubito che huawei e Cina se ne stiano a guardare.
sono possibili numerose cause per mancato rispetto dei termini contrattuali.
incredibile è che si dia credito ad azioni basate sul nulla,atte solo a ristabilire il monopolio americano

takaya todoroki

L'analogia iperbolica serviva solo a farti capire una volta per tutte che anche se quello che fa è legale (o perfino obbligatorio) dalle loro parti, questo non implica che abbia l'immunità altrove.

Nicola Ramoso

Sì ma sforzati almeno di fare un'analogia sensata, perlomeno la mia aveva un riscontro reale, l'iperbole non è mai uno strumento dialettico efficace.

Beh comunque staremo a vedere, tanto molto probabilmente a Google nessuno farà niente così come non faranno niente a Microsoft quando taglierà gli accordi di licenza ad Huawei. Così come non faranno niente a Qualcomm, Intel ecc. ecc. ecc. che sono tutte aziende che hanno una qualche forma di posizione dominante nei loro rispettivi settori.

Andre

Foxconn si è cinese , TMSC (Taiwan Semiconductor Manufacturing Company) non è propriamente cinese, anche se Taiwan non è riconosciuta come stato sovrano da molti paesi tra cui gli USA, gli USA stessi negli anni passati l'hanno protetta da un'eccessivo controllo della cina continentale. poi se cerchi un po' di info vedrai che anche mediatek (anche lei di taiwan) non venderà più a huawei

GTX88

Fai schifo

dario

il codacons non ha alcun potere, è un'associazione a tutela dei consumatori come tante.

takaya todoroki

"del codacons stesso"

giusto

andry

Figuriamoci se gli utenti aspettano la class action del codacons...intanto gli annunci di P30 in vendita escono come i funghi...

takaya todoroki

Guarda, sotto te l'ho scritta a prova di asino: è obbligata dal suo stato ad agire in un certo modo?
Bene.
Allora non può più presentarsi in Europa perché qui violerebbe la legge. Quindi o paga la multe o leva le tende.

Facile facile.

Visto che ti piacciono le analogie, tu magari pensavi che se in un altro stato decidessero che l'omicidio fosse non solo legale ma l'imposto ai propri cittadinim allora questi avrebbero l'immunità all'estero? LOL!

GiOvYSish

quelli di condacons https://uploads.disquscdn.c...

dario

del codacons stesso.
devi sapere che ogni mattina fanno una rassegna stampa da cui scelgono gli articoli che potrebbero garantire loro maggiore visibilità e fanno partire il comunicato stampa basato sul niente... e di solito gli va pure bene.
quello di oggi, ad esempio, lo puoi tradurre in "se mai un giorno qualcuno subirà danni lo difenderemo"... il che sarebbe perfettamente logico, dato che quello è il loro lavoro.

KenZen

Ennesima vaccata del puppetlag del blog. (facepalm)
Saluti

Fabyo

Come avrebbero fatto a costringerci a investire in quel paese se potevamo fare tutto da noi?!?

takaya todoroki

"Solo pubblicità"

di chi?

Nicola Ramoso

Sieg heil allora.

Frygh2

Epic Win

Redvex

Solo pubblicità, tanto più che il ban riguarderebbe i futuri telefoni, non quelli già esistenti. Come al solito non hanno capito niente, mentre i rimborsi per i 28 giorni sono svaniti nel nulla e anzi i ladri delle Tlc italiane hanno aumentato da un minimo di 2 euro ad un massimo di 3 le tariffe......, più passano glin anni più mi vergogno di essere italiano

takaya todoroki

la backdoor di cui parli non sono mai state mostrate.
L'unica sospettata era un bug nei router tale a quale ne ha Ciscoogni santo giorno 8E nessuno dice che Cisco ha backdoor)

takaya todoroki

allora confermo che la tua analogia non fa altro che darmi ragione.

takaya todoroki

Forse non ti è chiara una cosa MOLTO semplice: l'abuso di posizione dominante (che è oggettivo in questo caso), che sia ordine di Trump o di DlO stesso, è illegale in Europa.
PUNTO.

Nicola Ramoso

Aggiungo anche che non ho detto che Microsoft non è in concorrenza con gli altri produttori di PC.

Nicola Ramoso
Detto ciò Microsoft non c'entra un tubo


Era un esempio, un'analogia.

Se Microsoft togliesse le licenze Windows ad un concorrente, sarebbe in abuso di posizione dominante esattamente quanto Google oggi.

Mi sembra chiaro che la decisione di Google è stata presa a causa dell'ordine governativo di Trump.

possibile che non tu non sia in grado di parlare di un fatto senza tirare fuori altre cose?

Lo stesso stai facendo tu tirando fuori la questione della posizione dominante di Google dopo essere stata costretta a tagliare i rapporti con Huawei come stanno facendo tutte le altre aziende americane, quindi non solo Google.

daniele

Vai Nokia è il tuo momento, rispolvera Symbian!

takaya todoroki

bravissimo. E se quello che fa, da noi è illegale, ne pagherà le conseguenze.
Google non è mica obbligata ad essere presente in Europa.
Ma visto che lo è, risponderà delle nostre leggi sulla posizione dominate.

daniele

Prima va dimostrata l'esistenza delle backdoor...

Bruce Wayne

Ridicoli. Pensassero agli operatori italiani.

Bruce Wayne

La prossima volta non compravi delle sotto Marche.

daniele

Dai una volta che ci provano diamo almeno il beneficio del dubbio :S

takaya todoroki

Anche Microsoft è in concorrenza coi produttori di PC: non mi pare difficile, uno *o compra un surface* *o compra un prodotto della concorrenza*. Se Microsoft togliesse le licenze Windows ad un concorrente, sarebbe in abuso di posizione dominante esattamente quanto Google oggi.

Detto ciò Microsoft non c'entra un tubo: possibile che non tu non sia in grado di parlare di un fatto senza tirare fuori altre cose?
Peraltro hai fatto un'analogia che mi da solo ragione... mah

Amazon

Recensione Amazon Echo Show 5: Privacy al sicuro e prezzo basso

Amazon

Amazon Prime Day ufficiale: sarà il 15 e 16 luglio | Come seguirlo, gli sconti e le offerte

Recensione Oculus Rift S: la Realtà Virtuale per tutti è arrivata

Oppo

Recensione Oppo Reno 10x Zoom: C’è tanta potenza oltre il SUPER ZOOM