Android Q Beta 3: problemi per Ottimizzazione Batteria, risolto Google Pay

10 Maggio 2019 13

Aggiornamento 10/05

Sembra che i problemi relativi all'utilizzo di Google Pay su Android 10 Q Beta 3 siano stati risolti. Google ha subito preso atto della situazione e ha provveduto a risolverla lato server. gli utenti interessati potranno tornare ad utilizzare la funzione eliminando manualmente i dati dell'app Play Store e riavviando il telefono. Successivamente dovrebbero essere in grado di utilizzare Google Pay senza alcun problema.

Articolo originale 09/05

La Beta 3 di Android 10 Q è giunta su tanti dispositivi e cominciano ad emergere i primi problemi che potrebbero creare più di un grattacapo a chi ha scelto - andando contro ogni indicazione - di installare il firmware beta sul proprio smartphone utilizzato quotidianamente. Tra questi segnaliamo l'impossibilità di accedere al menù Ottimizzazione Batteria e la presenza di diversi problemi di compatibilità con Google Pay.

Per quanto riguarda Ottimizzazione Batteria, questa impostazione crasha ogni volta che si tenta di accedervi, rendendo quindi impossibile agire sulle opzioni di risparmio energetico per le singole app. Questo vuol dire che se volete escludere un'applicazione dai processi di ottimizzazione automatici di Android, ciò non sarà possibile nella Beta 3, costringendovi ad utilizzare le impostazioni di default o quelle che avevate nella Beta 2, qualora abbiate aggiornato tramite OTA. Il menù si trova all'interno di Impostazioni, App e notifiche, Avanzate, App con Accesso speciale.

Passando a Google Pay, invece, pare che i problemi di compatibilità siano semplicemente da imputare allo stato di Beta di Android 10 Q. Queste versioni del sistema operativo, infatti, spesso non vengono riconosciute come ufficiali e sicure dai servizi che richiedono il superamento del test SafetyNet per poter funzionare correttamente. Ciò comporta che - in alcuni casi - sia impossibile effettuare il pagamento con la propria carta registrata su Google Pay o persino aggiungerne una nuova. Simili incompatibilità si erano verificate anche lo scorso anno in occasione della DP4 di Android Pie. Se quindi fate largo uso dei pagamenti digitali tramite Google Pay, vi invitiamo ad evitare di entrare a far parte del programma beta.


13

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
an-cic

Io l'ho installata subito, è usabile senza grossi problemi però qualche app che non va o qualche chiusura forzata mettila in conto.

BoORD_L
The_Th

Gente che installa le beta e se ne lamenta dei bug...
Non installerei mai una beta sul mio telefono principale, visto che lo uso appunto come telefono e non come tester...
Come non metterei mai il mio pc di lavoro nel fast ring per gli aggiornamenti...

josefor

Sono indeciso se provare Q su essential phone, , come funziona qualcuno lo ha provato, già ho la batteria dopo un paio di anni sotto tono

Ion Cenusa

Aggiornato l'altro ieri sera dopo la presentazione e Google pay non funziona con i pagamenti sia bancomat che carta di credito .
Ottimizzazione batteria torna indietro nel menù precendente.
Pixel 2 XL

xantarmob

...Sennò non sarebbe una beta...

S4rk1z

su pixel 2 xl mi funziona sia google pay che il menu batteria

Claudio

Succede che lavori su una parte del codice e ne rompi un'altra. Non sono compartimenti completamente isolati

MeneS

L'indicazione ci sta almeno chi vuole provare sa prima i possibili problami

La cosa assurda è se qualcuno si lamenta :P

Andre
Sterium
TheOne

Anche io ho problemi con Google Pay con la Beta 3, non riconosce la carta.
Con la beta 1 e 2 funzionava perfettamente. quindi non capisco cosa abbiano fatto in google.

rasty++

e non va clash royale !1!!11

Xiaomi Mi 11 Ultra può battere Samsung Galaxy S21 Ultra? | VIDEO

Legion Phone Duel 2 vs ROG Phone 5 vs RedMagic 6: sfida tra gaming phone

Recensione Poco X3 Pro: cosa emerge dopo 1 mese di utilizzo

Recensione Poco F3: un fulmine che ha quasi tutto (anche un difetto)