Microsoft e il futuro di Office: Fluid Framework e intelligenza artificiale

06 Maggio 2019 96

Microsoft Fluid Framework è la prossima frontiera della produttività Office, sempre più mutevole e collaborativa. Il nuovo sistema annunciato dal colosso di Redmond nel corso della conferenza Build 2019 punta a rendere i formati di file una cosa del passato.

I documenti "fluid" non saranno dei semplici file Excel, Word o PowerPoint, ma delle specie di hub in grado di includere diversi tipi di contenuto. Si potranno suddividere con facilità in componenti condivisibili indipendentemente su web o su app desktop, e garantiranno un'esperienza collaborativa a velocità finora mai viste. Fondamentale sarà anche il ruolo dell'AI: gli intelligent agent suggeriranno/cercheranno contenuti multimediali, tradurranno automaticamente termini o frasi, eseguiranno test di compatibilità e molto altro. Il framework si vedrà in azione nei prossimi mesi: entro fine anno, dice Microsoft, arriveranno sia l'SDK sia le prime esperienze Microsoft 365 che lo sfruttano.

Microsoft sta anche lavorando a Ideas, un tool per Word basato sull'AI che potremmo definire un editor virtuale. Non si limita a evidenziare errori di battitura o di grammatica: suggerisce modi per esprimere con più chiarezza i concetti, evitare giri di parole inutili, e costruire in ultimo testi più concisi, chiari e facili da leggere. Dovrebbe debuttare in Word Online nel corso del mese di giugno.

L'unico vero Note.? Samsung Galaxy Note 9 è in offerta oggi su a 499 euro oppure da Amazon a 679 euro.

96

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
never8

Quindi tu stai spiegando qualcosa a qualcuno che non può capire ... Per tua stessa logica se tu che hai qualche problema a ragionare ...

never8

Anche le automobili sono una tecnologia, ma se uno corre come un pazzo e investe le persone, per questo motivo torniamo alle carrozze coi cavalli?
Il problema della tecnologia è l'uso che se ne fa, se in una famiglia non si parla e si sta ognuno sul proprio cellulare, il problema credi che sia dei social o dei genitori che non sanno come educare o fare autocritica? (Lo stesso Steve Jobs imponeva il non-uso di tablet e cellulari in casa ai figli quando erano in famiglia).
La chimica ha inventato/scoperto tante sostanze che salvano la vita, ma ci sono anche le droghe sintetiche, anche li l'uso della tecnologia per la produzione di composti chimici viene usata per scopi dannosi, la aboliamo?
Il tuo è un discorso che fa di tutta l'erba un fascio e sarà anche da persona colta ma non intelligente.

IceMen

ma che razza di discorso è? quello che Microsoft vuole fare, secondo questo articolo è far realizzare un contenuto su un unica piattaforma. quindi hai un solo programma che ingloba tutte le funzioni di PowerPoint, exel, word, pubblicher ecc.
tu ovviamente non puoi capire perché non hai minimamente la cognizione di creator di contenuti.

Castoremmi

Davvero? Malissimo allora, speravo che almeno qualche giorno di preavviso in modo da spostare tutti i file lo dessero.

Sulle FAQ di OneDrive con i normali abbonamenti effettivamente è così, evidentemente le università agiscono in modo diverso.

Holy87

Si, io avevo un abbonamento attivo e si è aggiunto l'abbonamento annuale (se il prossimo pagamento era il 20 maggio 2019, ora è il 20 maggio 2020)

Freerider

Se vuoi fare qualche esperimento, vai su Office 365, guarda la licenza Office 365 Business Premium (che è quella più completa con anche il server exchange e meno costosa e ti permette di avere un mese di prova), se non devi integrarlo con la tua infrastruttura non è cosi complicato, avrai un panello web dove creare gli utenti, e poi devi iniziare a curiosare tra i vari servizi e configufazioni. All'inizio avrai il dominio @ azienda . onmicrosoft . com poi nella parte del dominio c'è una procedura abbastanza chiara per collegarlo al tuo dominio @ azienda . it Cosi avrai a disposzione tutti i servizi con il nome del tuo dominio. Comuqnue se senti il supporto clienti (ah questa la parte dolente, il supporto tecnico è precisissimo, quello clienti è pessimo) ti potrebbero consigliare qualche consulente, ma il mio consiglio è provare a farlo da te, risparmi un po di soldi. Purtroppo ho notato che i consulenti di Office 365 ce ne sono ancora pochi. Ti aiutano con migrazioni e o prima configurazione, ma poi per mettere "in moto" tutti i vari servizi che potrebbero essere comodi si defilano. La consulenza IT è ancora troppo legata al classico ambiente on-prem. Parlando con il mio fornitore di questo, sembra quasi che abbiano paura a spingere Office 365 come se si diffondesse, rischiano di perdere il lavoro (in parte è vero perchè non gestirebbero più le infrastruttura, ma dall'altra c'è tutta la parte di implementazione dei servizi che prenderebbe lo stesso tempo dell'installazione dei server).

Holy87

Il giorno dopo della tua laurea il tuo account viene cancellato, quindi perderai tutti i file. O almeno così funziona alla Federico II.

Freerider

Se te o il tuo collega ha una versione vecchia di Office c'è questo problema. Anche io l'ho avuto fino alla versione 1809 (mi sembra). Sicuramente con le versioni 19XX ho notato molti miglioramenti. Online questo problema non ci dovrebbe essere, i colleghi con le versioni vecchie li sto facendo lavorare online.

Freerider

Certo qui non ho dettagliato, non una persona fissa nello studio ma una figura professionale come consulente non solo per la prima installazione e poi nessuno lo vedrà mai più, ma per implementare i vari servizi. Quando facevo il consulente e andavo in piccole aziende dove l'ultimo l'informatico era passato una decina di anni prima in stato pietoso. Nel 2019 non è più possibile abbandonare l'infrastruttura in quel modo, vuol dire che prima o poi qualcosa di grave accade e l'azienda rischia di fermarsi. L'informatico oggi non serve più appunto solo per mettere in piedi server e installare il primo porgrammino utile per l'azienda, ma per orchestrare i servizi.

giacomofurlan

P.S. il clero era ai tempi di Galileo la società più acculturata dell'Occidente, eppure erano terrapiattisti e non si facevano scrupoli a mandare al rogo chiunque andasse contro i loro dogmi... Come dire: tutto è estremamente soggettivo

Saturno

Non ti perdi niente, tranquillo. Ma attenzione a farti aiutare dai tecnologici amici di Disqus! Sia mai che ti si atrofizzasse l'ingegno. Ciao

Supercrispo

Poverino, hai beccato uno dei pochi che SPEGNE il cellulare quando va a mangiare fuori con famiglia ed amici.
Strano però... sei così bravo ad inquadrare e giudicare le persone....

Supercrispo

Profilo privato? Superficiali battutine?
Ma ti ho messo anche la faccina :)
Non scaldarti per così poco...
E si, spero che la AI ti sia di aiuto anche in questo, tranquillo, presto potrai filtrare tutti i commenti di quelli che ritieni superficiali, inferiori, che non leggono Shakespeare (letto tonnellate di sue opere, per inciso) o che magari vogliono guardare quello che diamine gli pare in tv (no, non me ne importa una fagiola di Ferragni & company).

Io, e ripeto IO, quello delle battutine superficiali, mi fermo un secondo e penso che i miei nonni (come probabilmente i nonni di moltissimi altri qui dentro) hanno passato guerra e fame ed ora ringraziando il cielo possiamo permetterci di guardare tutta la schifezza che vogliamo in TV (o leggere poesie) perchè possiamo permettercelo. E ripeto, per fortuna.

Se siamo qua a fare "superficiali battutine" o se vogliamo che una AI ci aiuti a filtrare quelli che riteniamo dei dementi perchè non la pensano come noi, è perchè siamo FORTUNATI.

Ognuno vive la sua vita come vuole e se c'è una cosa che ho imparato è di non giudicare le persone dai libri che leggono o dai programmi tv che guardano. Ma, come già detto, ognuno vive la sua vita come vuole.

Evilboy

Come si chiama questo tipo di soluzione? C'è chi lo può impostare/gestire a poco? Sembra davvero Interessante!

Raffael

Avevo frainteso l'obiettivo del commento, adesso, mi è decisamente più chiaro. In questo senso, non posso far altro che essere d'accordo

never8
never8

Ps forse un sistema ai potrebbe essere utile per tracciare dei pattern tipo:

postatori dal profilo privato
E
interventini che contengono solo superficiali battutine provocatorie

e magari toglierli dalla vista, letto uno letti tutti, vabbe faccio a mano per ora

never8

Ecco un esempio di commento inutile che appunto illustra come molto tempo passato online sia a leggere cose inutili e scrivere interventi che lo sono anche di più. Ma stavolta la tecnologia aiuta. Tasto blocca di discus. Mi perdo i tuoi futuri interventi.

never8

Veramente la mia era una critica al pensiero positivistico per cui un avanzamento tecnologico è di per sè bene.

Ho cercato di mostrare che la tecnologia invece non produce nessun automatismo. Gente che sia in grado di allacciare le scarpe a Omero, Dante o il citato Shakespeare non ce nè. E si la tecnologia deresponsabilizza in certi casi e quindi frena la creatività. Deleghi alla macchina il tuo lavoro e tu senza la macchina non sai come fare.

Alla fine non usi la macchina per migliorarti ma perdi solo tempo. Pensa nel tempo a commentare qui potevi leggere una poesia di Edgar Lee Master, e io pure .. invece prendi una qualunque raccolta di commenti a un qualunque argomento, le notizie che ne hanno di più sono le bagatelle e in genere sono flame sgrammaticati e inutili. Gente che non sa niente ma esprime la sua opinione su tutto, e vai di terrapiattisti, complottisti, ufologi ecc. Alla fine è tutto un blob.

never8

Figliolo vedi dati auditel o guarda le statistiche ricerche google, alza gli occhi dallo smartphone in qualunque pizzeria e fai tu ...

Roberto Massucco

Io invece ho avuto non pochi problemi recentemente con office 365 editando in contemporanea un documento word sulla mia macchina mentre una mia collega avevo lo stesso documento aperto sulla sua. In generale, se il documento e molto pesante la sincronizzazione a volte impazzisce e non riesce a unire le modifiche (oltre a frizzare il PC). E questo è grave.
Con Google editi il documento direttamente online e vedi in tempo reale cosa sta guardando e facendo il tuo collega. Non so se Office 365 online funziona allo stesso modo, ma l'ultima volta che l'ho provato, ricordo che fosse parecchio castrato come funzionalità.

Sickboy

Non ti offendere ma non hai detto nulla..cioè problema con un font..ma come hai impostato la pagina (hai usato gli stili ecc ecc?)
Bisogna dire una cosa importante: questi word processor non sono nient'altro che dei pesanti notepad con formattazione avanzata ma sono inadatti a scrivere tesi/libri ecc.. per questo esistonoi linguaggi di markup..

LucaS888

Come fa a convivere uno studio di 3 persone con una figura informatica fissa ?
Diventa uno studio di 4 persone ? In quel caso i costi altro che per qualche migliaio di euro di ferro....

Jeson Turner

Mia esperienza: ho iniziato a scrivere la tesi su libreoffice perchè non avevo accesso al mio PC con Office in quel momento, intera pagina scritta in libertysans con spazi tra paragrafi. Ebbene seleziono tutta la pagina per convertirla in altro carattere e tutto ok, clicco in uno degli spazi sopracitati e parte col libertysans...Ripeto mia esperienza, forse bug, forse miei errori ma libreoffice lo trovo macchinoso per le cose banali e ho riscontrato altri episodi di "fastidi" che sicuramente non inficiano il lavoro finale, ma che su Office non ho mai visto. Libreoffice ha il pregio di essere free ed open ed a mio parere perfetto per chi usa saltuariamente il PC e non ha particolari esigenze.

Ngamer

per uno che non lo usa tantissimo come me non conviene , ho preso office 2016 pro a 36 euro , non è aggiornata come la 360 etc ma va benissimo . chiaro che se trovi qualcuno con cui condividere l abbonamento è un altro discorso . pero abbonamento per offic eabbonamento per streaming video , audio , fotoritocco etc non mi sta bene

Francesco Venturini

mi preoccupo molto di più che ti ri rompe un HD che la connessione salta...poi ti sei risposto da solo: la connessione è come la corrente elettrica e se salta, vai di teethering

E K

E finalmente potremo inserire il "pornizer professional" di Balasso.

Scherzi a parte, mi sono trovato piú volte ad usare sistemi diversi e/o compatibili, Office é anni luce avanti a tutti, con questo nuovo step renderá inutilizzabili ed obsoleti tutti i sistemi che tentano di emularlo.

Freerider

Beh certo, dipende dalle situazioni. Senza tirare in ballo le enterprise che sono un mondo a parte, per le PMI l'ibrido è la cosa migliore. Con il cloud gestisci la mobilità, tutto il resto lo mantieni on-prem. Ma per piccoli studi e aziende dove parlare di infrastruttura vuol dire avere in casa un server di 7-8 anni senza manutenzione, senza aggiornamenti, tutto fermo alla prima accensione, avere un server di posta gestito da chissà chi o peggio avere come unico indirizzo aziendapippo @ libero .it passare al cloud con un dominio registrato un server di posta tuo, e servizi finalmente moderni potrebbe essere un grandissimo salto di qualità senza grossi investimenti. Per me Il cloud nelle piccole realtà deve sostituire il "classico serverino con installato di tutto e di più installato dall'amico del figlio"

Motoschifo

Certamente, anche io utilizzo Google e Office cloud) ma trovo ancora oggi poco utile questo sistema in caso di problemi.
Secondo me l'ibrido è la soluzione migliore per evitare problemi.

Però avendo sempre problemi di connessione lenta, l'utilizzo non è il massimo.

Freerider

Questo discorso vale anche per Google (anzi, google è ancora più dipendente dal cloud e da internet rispetto a MS) comunque puoi sicnronizzare tutto in locale e lavorare tranquillamente senza internet, una volta riconesso si preoccupa lui di sincronizzare le cose. Per i documenti ci sono due tipi di cestino, perdere un documento è davvero dura (se proprio non ti fidi del cloud ora mai molti software di backup riescono a fare il backup da sharepoint\onedirve) Se il cloud perde un documento vado direttamente a Redmond e ribalto Nadella. Comunque in caso di problemi l'assistenza di Office 365 è precisissima. Ogni volta che apro un ticket rispondono sempre in meno di un'ora e mi risolvono sempre i problemi. Davvero, non ho mai visto un servizi microsoft funzionare cosi bene in ogni aspetto. Poi ovviamente dipende dalle esigenze, infatti la configurazione ora mai più "comune" nelle aziende è il cloud ibrido, parte dei servzi in cloud e parte on-prem.

Freerider

Fino a sei\otto mesi fa ero d'accordo con te. C'erano diversi problemi sia di sincronizzazione che di accesso simultaneo, ora invece se hai tutto aggioranto (sia te che e con chi stai collaborando) funziona molto bene.

Motoschifo

Sicuramente hai molti vantaggi, ma il giorno che la tua connessione internet non c'è o in cui il cloud MS ti rimuove un documento, cosa fai?
Non hai persone in loco che si intendono di computer, non hai nemmeno strumenti adatti, insomma sei in panne.

Certo la connessione sta diventando come la corrente elettrica (se manca sono guai), ma secondo me conviene ancora avere tutto in locale con backup su cloud.

Senza contare che tutti i tuoi documenti sono fuori dal tuo controllo e non li hai nemmeno disponibili in quanto dovrai sempre chiederli a MS. Qui si toccano altri tra l'altro.

Non siamo pronti per tutto online, almeno io non lo sono ancora.

Però il futuro non si può fermare...

Castoremmi

Che tu sappia, io ho 5tb su onedrive con l'università e spazio illimitato su gdrive.
Quando finisco l'università presumibilmente non potrò più usufruirne ma i file presenti vengono cancellati o comunque rimangono finché non sono io che li cancello?

Freerider

Mi sa che ha qualche problema il client di Onedrive su mac. Su windows da un po non mi sta dando problemi. Il salvataggio avviene subito dopo una minima modifica come fa iWork. Però fino a un'annetto fa non l'avevo impostata come opzione predefinita per gli utenti perchè era un po problematico, magari su Apple lo miglioreranno come hanno fatto su Windows.

Supercrispo

Non avevo mai considerato l'opzione, ma dici che con quelle offerte annuali posso rinnovare il mio abbonamento già attivo da anni?

Raffael

In tutta onestà, il fatto di seguire la Ferragni o chicchessia e/o di usare dell'IA in un applicativo, non mi sembra che possa limitare la creatività e la fantasia di una persona

Non bisogna dare la colpa ai "fantasmi" della tecnologia...

Molto spesso, i problemi sono più radicali, se non c'è di dialogo in un contesto familiare, i problemi non sono certo i social network o altro! Posto che chi siamo noi per giudicare una persona, dal fatto di parlare di vicende sentimentali o frivole, in merito a dati personaggi? Così facendo non stiamo facendo la stessa cosa, discutendo di potenziali persone che neanche conosciamo?

Supercrispo

"passiamo le serate vicino a moglie e figli senza dire una parola e a chattare con gente che conosciamo a malapena appunto sulle vicende di Corona"

Figliolo, ma la tua vita è davvero così brutta? :)

Freerider

La suite Office 365 sta diventando una cosa mostruosa. Praticmente i "classici" programmi di Word, Excel, Powepoint stanno passando in secondo piano rispetto a tutti i nuovi servizi che sono in abbonamento. Vi giuro che non è una marchetta ma questo servizio è davvero impressionante. Un piccolo studio con tre persone, con meno di 30 euro al mese avrebbe un server exchange completo e la possibilità di gestire utenti e gruppi come se vosse in un ambiente di active directory senza avere nemmeno un server nello studio. In più tanti altri servizi che potrebbero fare davvero comodo. Impressionante! Il rovescio della medaglia è che appunto avendo troppo carne al fuoco, per gestire bene tutti questi servizi serve una figura informatica fissa e non come prima che il consulente arrivava, installava ed erano a posto (Infatti avevo seguito un evento MS dove dicevano appunto che il sistemista microsoft dovrà cambiare, non sarà più uno smanettone che installa server a tutto spiano ma uno che sa muoversi nei servizi disponibili). Altra problematica è che la maggior parte degli utenti sono caprei. Ad esempio in azienda sto cercando di introdurre teams, il B2B con fornitori\clienti per la collaborazione in tempo reale spostando gran parte del lavoro dalle email alle chat ma con scarsi risultati perchè, per loro, risulta troppo complessa. Putroppo abbiamo strumenti del 2019 ma con le conoscenze del 1990.

Sickboy

Libreoffice è peggio perchè? anche tu: spiegati, dettaglia, argomenta..altrimenti non hai detto nulla!

Sickboy

Spiegati, fai esempi..così hai detto tutto e niente

lore_rock

Ho letto sotto, rispondo li

lore_rock

Che differenze trovi tra il salvataggio di icloud e onedrive?

franky29

Cosa hanno word e excel in più di quelli da te citati?

Windows per Office è uno scenario possibile in ottica di Windows as Services.

csharpino

In effetti...

Parlà pe te, fosse pe me la Ferragni e Fedez da mo che stavano a fa i turni a un callcenter di almaviva.

Perché le ONLUS non spillano soldi???

Perché le ONLUS non spillano soldi?

csharpino

Guarda che non sono una ONLUS...

Recensione Chuwi Aerobook: notebook concreto al prezzo giusto

RM mini 3: tutto diventa smart/domotico con 20 euro | Video | #BESTBUY

Huawei

Huawei Ban | Reazioni e conseguenze delle ultime 48 ore: possibile Huawei OS? | VIDEO

Honor

Honor 20 e 20 Pro ufficiali: caratteristiche e prezzi | Video Anteprima