TWRP 3.3.0 disponibile: tante novità, soprattutto per i partizionamenti A/B

16 Aprile 2019 31

TWRP 3.3.0 è in distribuzione da qualche ora e include novità piuttosto importanti: in particolare, si semplifica il processo di installazione della recovery per gli smartphone con partizionamento A/B (i seamless update, introdotti con Android Nougat; per qualche dettaglio in più potete approfondire qui).

Se finora era necessario avviare un'istanza temporanea di TWRP e poi installarla in modo permanente attraverso uno script da scaricare a parte, ora c'è una nuova opzione (install recovery ramdisk) che permette di completare il processo senza file ZIP aggiuntivi. Per chiarire: questa novità sarà attiva con aggiornamenti futuri. Per passare da precedenti TWRP alla 3.3.0 servono ancora gli script di installazione.

Degna di nota anche la nuova opzione Reboot to EDL mode, che permette di riavviare il dispositivo nella modalità di emergenza (EDL è appunto l'acronimo di Emergency Download) tramite il quale si possono ripristinare i brick più ostici e rognosi. Di solito esistono combinazioni di tasti per entrare in modalità EDL, ma sono meno conosciuti di quelli per entrare in recovery o fastboot.

Il download della nuova versione di TWRP è disponibile su questa pagina del sito ufficiale. Al link in FONTE qui sotto, invece, gli appassionati di modding potranno consultare il changelog completo ufficiale.


31

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Lorenzo Copparoni

Non ti sò dire di preciso ma credo di sì. Non te lo so dire perchè ora ho il blocco pubblicità disabilitato perchè altrimenti mi va a bloccare anche un giochino stupido pieno di Ad, che però faccio con i miei amici. Considerando che riesce però a bloccare anche quell'app (perchè le pubblicità non caricano e quindi l'app si blocca) deduco valga per l'intero smartphone, navigazione internet inclusa.

jacksp

Su Redmi 3s con LineageOS 16 non riconosce la partizione di sistema criptata, con la 3.2.3.4 tutto ok.

CaptainBracc

Anche pubblicità? Come? Ma anche durante la navigazione su Chrome?

JustATiredMan

Da quello che ho letto in giro sul MI5, come su tutti i vecchi modelli xiaomi, bastava il cavo usb. Ma già dal MI 8 e tutti quelli usciti da quel periodo in poi, non basta più,. Bisogna anche smontare il telefono e cortocircuitare un paio di pim.

jacksp

Ti root in facc

Adriano

Chiunque non voglia limitarsi a ciò che gli viene propinato nel bene e nel male.
Ps. Il centesimo che fa sto commento vince il mongolino d'oro

Si ho letto che ora c'è anche quel metodo, ma se non sbaglio il cavo usb modificato fa la stessa cosa...ma non sono sicuro, da quando l'ho usato io per resuscitare il mi5 non ho più seguito la cosa

JustATiredMan

dubito si possa fare su tutti i dispositivi. I più recenti Xiaomi (e si, i bei tempi di Xiaomi son finiti) per farli andare in edl mode, li devi smontare e cortocircuitare un paio di pin. Immagino sarà lo stesso per altri produttori più blasonati.

Aster

io l'unico un pixel che aspetto per farlo

Aster

su ogni android dove si puo

Aster

Ottimo edl mi serviva ieri per un tablet

Simoxine
Stè

con android sempre un bene farlo!!!

8riga9

Con Magisk nella sezione Hide si possono mascherare i permessi di root alle app che rompono anche se si, non è sempre efficace. In ogni caso Blockada non funziona sempre per la pubblicità ed inoltre resta sempre una VPN accesa. Sul mio S6 mi basta AdAway, per telefoni più performanti c'è un modulo chiamato Energized Protection, cerca qualcosa in rete e capirai cosa ti perdi usando solo Blockada. Sul mio vecchio S6 lo rallenta un filo, in ogni caso Root Uninstaller Pro è un altro valido motivo per i permessi di root.. Forse l'unico ancora rimasto veramente

Carlo

Difficile dirlo, è già da parecchio che ho la pixel. Non è raro cmq che mi copra due giorni pieni, anche se certo non faccio un uso forsennato del telefono

Sterium

fai tante cosette interessanti con il root che non potresti fare senza...

esempio gli xiaomi che nella versione global castrano l'uscita cuffia la limite del ridicolo...

Barty

Noti peggioramenti nell'autonomia rispetto alla MIUI?

Carlo

Io ho redmi note 5 con pixel experience e magisk e nn tornerei indietro

M.N.C.

Reboot ti EDL https://uploads.disquscdn.c...

Andre

Si adhell può girare solo su dispositivi samsung con knox

io preferisco blokada. va bene che è una vpn sempre accesa ma fare il root solo per la pubblicità non mi sembra utile. anche perchè crea problemi con alcune app sia di terze parti (vedi sky go) sia con app di sistema e devi installare altra roba per bypassare i blocchi

Paolo

AdAway in effetti è utile.

Lorenzo Copparoni

Da quando ho S10 con AdHell3 (praticamente un'app che ti permette di freezare, disinstallare app di sistema, ma anche di bloccare servizi inutili e le pubblicità, valido solo per dispositivi Samsung se non erro, che NON richiede root) non sento più l'esigenza di fare root e installare recovery. Anche perchè venendo da S8 moddato ho invalidato a suo tempo la garanzia, più di un anno fa ormai, e soprattutto ora ho diversi problemi per tornare completamente stock senza avere rogne di sorta.

BoORD_L

su di un vecchio lg g2 su cui ho installato pie

qandrav

adaway...

SilvioX

Un ROOT non si nega a nessuno...

Paolo

Anch'io li facevo sempre anni fa ma adesso non ne sento affatto l'esigenza.

Scemo 2.0

Io, ho installato una rom sul note 5 perché non gradisco per niente la MIUI, mentre gli altri telefoni che ho non ne hanno bisogno

maffo

Io root e recovery li faccio sempre, è vero che non c'è più il bisogno di una volta però è sempre bello testare qualcosa di nuovo

Paolo

Ma qualcuno fa ancora il root al telefono ?

Quale Motorola scegliere? Il punto sulla line up a metà 2020 | Video

Recensione Google Pixel 4a: finalmente è arrivato (o forse no)

Recensione OnePlus Nord: sotto i 400 Euro è lui il migliore

Recensione Asus Rog Phone 3: è il miglior Gaming Phone ma convince per altro