YESLY: come controllare l’illuminazione di casa (e molto altro) via smartphone

12 Aprile 2019 32

Gestire da smartphone (o tramite pulsanti wireless) le luci, le tapparelle, le tende elettriche e tutte le altre piccole e grandi automazioni domestiche: questo è in sintesi l’obiettivo di YESLY, la soluzione per il controllo delle principali apparecchiature di casa a comando elettrico.

Sviluppato da Finder, società italiana con oltre 65 anni d’esperienza nella componentistica elettronica ed elettromeccanica, YESLY sfrutta una serie di prodotti basati su protocollo Bluetooth Low Energy per abilitare l’accensione, lo spegnimento, la movimentazione e tutta una serie di regolazioni collegate al mondo dell’illuminazione e dei dispositivi domestici. Il tutto in modo scalabile e senza bisogno di interventi invasivi e costosi. È sufficiente ad esempio un solo attuatore per controllare una piccola lampada da tavolo o un lampadario a soffitto da smartphone o attraverso appositi pulsanti smart.


Integrare YESLY all’interno di una qualsiasi abitazione è semplicissimo. Una volta individuati gli ambienti da automatizzare, è necessario installare i componenti per il comando a distanza delle operazioni - dimmer e relé multifunzione per la gestione delle luci e per l’apertura e chiusura delle tapparelle e delle tende - e scaricare gratuitamente l’applicazione mobile Finder YESLY, disponibile per dispositivi Android e iOS.

Da qui è possibile avviare la gestione smart delle attività, come l’accensione, lo spegnimento e la regolazione delle luci, il controllo delle tende e delle tapparelle elettriche ma anche tutta una serie di funzioni accessorie: il raggruppamento dei dispositivi per stanza, ad esempio, la condivisione delle impostazioni generali o di una singola stanza con gli altri componenti del nucleo familiare. Attraverso una seconda app destinata agli installatori, Finder Toolbox, è inoltre possibile configurare i dispositivi, associare pulsanti e creare veri e propri scenari preimpostati (Tutto spento, Tutto acceso, Lettura e Cinema).

Pulsantiere, attuatori, dimmer, range extender: i prodotti YESLY per la casa connessa

Oltre che da smartphone, la gestione dei dispositivi può avvenire attraverso pulsanti cablati o tramite l’apposita gamma di pulsanti wireless da 2 o 4 canali, già ottimizzati per il collegamento ai dimmer e ai relè multifunzione. Due le opzioni senza filo presenti nel catalogo Finder, entrambe in grado di funzionare senza batterie e senza bisogno di ricarica: il pulsante 013B9, da applicare a parete, e il pulsante BEYON, posizionabile ovunque grazie al suo design semplice ed accattivante e al disco magnetico e all’adesivo presenti nella confezione.

Consigliato, per gli ambienti di grandi dimensioni, è infine l’utilizzo degli appositi range extender. Questi dispositivi, fa sapere Finder, ampliano il raggio di trasmissione quando le distanze diventano eccessive o tali comunque da impedire a smartphone e pulsanti wireless di comunicare in modo efficace con i dispositivi YESLY.

Articolo realizzato in collaborazione con YESLY

Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 399 euro oppure da Amazon a 464 euro.

32

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
sagitt

Un impianto knx non costa tantissimo. A me han chiesto 3000€. Poi sono salito per altre cose come rete eth, ups, autoripristinanti ecc

sagitt

Hassio

sagitt

Io mi sto facendo il knx,
Ma non per le lampadine

sagitt

Prima di tutto dipende che casa hai, ma pure fosse “piccola” vuoi mettere poter spegnere tutte le luci in un colpo o aprirw/chiudere tutte le tapparelle in botta? Le automazioni giorno/notte, la tonalità del colore in base all’ora del giorno? L’auto accensione con sensore, spegnere luci e tapparelle da remoto se dimenticate magari quando sì è lontano? Simulare la presenza?

Alessio Semola

Concordo greatteacher, si fa per sfizio...se poi costano poco uno lo sfizio se lo toglie anche però

Alessio Semola

Installato in casa di mio figlio a gennaio. Lui voleva la domotica di Bticino ma costava più quella che la casa che si è comprato!
Ha guardato su amazon diverse cose meno costose ma cinesi o coreane e poi abbiamo sentito la pubblicità di questo su radio sportiva..
A casa mia avevo già finder per i termostati e non mi hanno dato problemi quindi abbiamo deciso di provare. ...diciamo che i prezzi dipendono da quanti attuatori vuoi metterti in casa!
Lui comanda le luci e non le tapparelle perchè ha quelle normali e non elettriche, quindi li ha messi in salotto cucine e camera.
Ti devoni piacere ste cose...son divertenti anche se sembrano inutili...
Lui è giovane e quindi gli piacciono, io ormai ho quasi 60 anni...

greatteacher

A poco, è da un po' che sto implementando le phulips hue in casa un poco alla volta ma lo faccio più per sfizio.. Per me gli unici automatismi comodi sono coi sensori di presenza (uso quelli di ikea) o con la geolocalizzazione che accende o spegne le luci quando ti allontani da casa
Molto carina la striscia led hue ma per quello che costa non ne vale la pena

Daniele DP

Infatti sì, speriamo funzioni e duri.
Comprare marchi italiani in queste cose mi dà soddisfazione, capita così raramente! Magari è questo il motivo del mio entusiasmo :D

NinjaGuy

Ti do ragione sul fatto che avendo già un buon numero di installatori sul campo proveranno a piazzare il prodotto in maniera capillare, ma se non decolla ci mettono poco a chiudere il progetto, con buona pace di chi se l'è comprato. Dopodiché spero abbiano successo, sarei contento di vedere un po' di innovazione anche nelle nostre case, indipendentemente dalla tecnologia :)

Daniele Patti

continuo a chiedermi a cosa servono.....ma cosa ci vuole a spegnere o ad accendere una lampada....a chiudere le tapparelle ecc.....

Daniele DP

Mah, dipende anche a chi ti leghi...
Se lo fai con le marche cinesi è un conto, ma la Finder è la Barilla del materiale elettrico, dai!

Daniele DP

Son dei relè e si installano normalmente.
Dopo averli installati usi lo smartphone per accendere e spegnere le luci grazie al bluetooth.
L'app è piuttosto semplice ma fatta bene... Diciamo che è interessante che non ti serve installarli ovunque... ma solo per i lampadari o le lampade che vuoi....
Ovviamente questo ti fa spendere molto meno di altri sistemi eh, quindi il mio commento è anche dovuto a quello, che voglio le cose smart ma sono un po' tirchio :D
Io per ora li ho messi in salotto e li uso per il lampadario e la tapparella, ma magari uno alla volta ci faccio tutta la casa.
Ho letto poi sotto che a breve si potranno collegare anche con Google Home e simili, quello sarebbe veramente il TOP1!!1! Aspettiamo e vediamo.
Nel frattempo io fossi in te un pensierino ce lo farei!
Male che vada inizi a metterne uno e se non ti piace svolti su altro...basta che non metti le lampade ikea, insomma, di soluzioni se ne trovano...

NinjaGuy

Condivido...Legarsi ad un solo produttore è molto rischioso.
Anche io ho optato per una soluzione Z-Wave.

Mattia Stefano

Meglio POWAHOME

MatitaNera

non c'è niente da preoccuparsi, sei solo vecchio

MatitaNera

e per tante altre, come darti torto

Emanuele Nicoletti

Imoltre, tra poche settimane ci sarà il lancio del Gateway Finder che permetterà il controllo dei dispositivi Yesly anche da guori casa e l'utilizzo anche dei comandi vocali Google Home e Amazon Alexa

matteo thetraveler

è peggio quella del purificatore d'acqua....via via via alle telefonate

Emanuele Nicoletti

Ciao, "Yesly" sono i nuovi relè della Finder, si possono cablare e comandare come i tradizionali relè elettromeccanici, o comandare tramite app su smartphone, o von i pulsanti Beyon Finder wireless e senza necessità di batteria o ricarica...
Sono relè 2 canali di uscita indipendenti, comamdabili singolarmente o insieme, a seconda della funzione selezionata.
Sono infatti relè multifunzione, 21 funzioni selezionabili, con app Finder Tollbox...

miroslav_kowalski

perché non hai sentito quando lo spot dice "googla ipsilon e esse elle ipsilon"

Aristarco

ultimamente lo penso sempre più spesso e la cosa comincia a preoccuparmi...

Vincenzo Garofalo

Ma, visto che dal loro sito, con uno sguardo rapido, non si capisce molto...
E' "domotica" non cablata e cablata, ma con tecnologia proprietaria? Non utilizzano alcuno standard (tipo KNX)?

Utilizzano del relè?
Che, scusatemi ma ho guardato rapidamente, sono una sorta di attuatori non programmabili?
E che costi/prezzi fanno?

Qualcuno che ne ha avuto esperienza diretta, opinioni?

theBeard

AHAHAHAHAH

Andrej Peribar

https://uploads.disquscdn.c...

ciro mito

Solo a leggerla ti sale la violenza

LaVeraVerità

No Alexa, no party.

dicolamiasisi

yesly

Castoremmi

Lo stavo per scrivere ahahaha

theBeard

è forse la peggiore pubblicità che io abbia mai ascoltato. in italia ci sono delle agenzie che fanno rabbrividire.

dicolamiasisi

creare l'atmosfera ideale con un tocco di smartphone? yesly...magari comandare anche tende tapparelle?...yesly...non dirmi che hai gia yesly?...yesly

theBeard

l'incubo di chi, anche solo una volta, ascolta Radio Sportiva.

lynx

e andiamo... w la standardizzazione!
preferisco averli fatti per affari miei con Z-Wave e non legarsi ai singoli produttori

Samsung

Recensione Samsung Galaxy Tab S5e: ottimo per svago e produttività

Kia

Kia e-Soul: prova su strada e prezzi in Italia, la nuova sarà solo elettrica | Video

Samsung

Samsung Galaxy Fold: il software convince, la "piega" è da provare!

Oppo

24h con Oppo Reno: pop-up camera e tanto carattere | Video