Apple, raddoppiati i fornitori impegnati ad utilizzare il 100% di energia rinnovabile

11 Aprile 2019 63

Apple ha annunciato di aver portato a 44 il numero dei suoi fornitori che si sono impegnati a gestire la produzione con il 100% di energia rinnovabile. L'obiettivo della società di Cupertino, che lo scorso anno aveva annunciato che tutte le sue strutture sono totalmente alimentate da energia pulita, è quello di portare 4 gigawatt di energia rinnovabile nella sua catena di fornitura entro il 2020. Obiettivo che, in base anche a queste aggiunte, verrà superato di oltre un gigawatt.

Nel 2018, per il terzo anno consecutivo, Apple ha ridotto la sua impronta di carbonio, il parametro che viene utilizzato per stimare le emissioni gas serra, in gran parte grazie al programma Supplier Clean Energy lanciato inizialmente con 22 partecipanti. Il settore manifatturiero costituisce il 74% dell'impronta di carbonio di Apple, pertanto il programma aiuta questi fornitori ad aumentare l'efficienza energetica e la transizione verso fonti di energia rinnovabili.

Apple ha ulteriormente ampliato anche le sue iniziative di formazione e supporto ai fornitori, anche attraverso il suo Clean Energy Portal, piattaforma online che consente ai fornitori di identificare le fonti energetiche rinnovabili a livello globale. Sono già oltre 100 i fornitori che si sono registrati. Lo scorso anno, Apple e 10 dei suoi fornitori hanno anche lanciato il un fondo da 300 milioni di dollari, unico nel suo genere, per finanziare progetti di energia rinnovabile in Cina.


Apple, inoltre, ha annunciato ulteriori progressi per quanto riguarda le soluzioni ambientali stanziando 2,5 miliardi di dollari in “obbligazioni verdi", precedentemente annunciate, la più grande di qualsiasi società statunitense. Grazie a questi stanziamenti di Green Bond, ora completati, l'azienda ha contribuito a 40 iniziative ambientali in tutto il mondo.

I Green Bonds di Apple sono anche importanti per quanto riguarda il numero di aree ambientali supportate ed in materia di ricerca e innovazione. Tra i vari progetti ci sono tetti solari in Giappone, una falda acquifera in Oregon e la realizzazione di una lega di alluminio riciclato al 100% che ora viene usato nei nuovi MacBook Air e Mac mini.


Ricordiamo anche che il nuovo campus di Apple, Apple Park, è alimentato al 100 per cento da energia pulita, ricavata da varie fonti, tra cui un impianto fotovoltaico da 17 megawatt installato sul tetto e celle di combustibile alimentate a biogas da 4 megawatt. L'impianto trasferisce energia alla rete pubblica quando non è necessario fornirla agli uffici.

Ad oggi, sono questi i fornitori di Apple che usano energia rinnovabile: Advanced International Multitech, Arkema, AT&S, Bemis Associates, Biel Crystal (HK) Manufactory Ltd., BOE, Catcher Technology, Compal Electronics, Corning Incorporated, COSMO, DSM Engineering Plastics, ECCO Leather, Fastway Creation, Finisar, Goertek, Golden Arrow, H.B. Fuller, Hon Hai Precision, Ibiden, Jabil, LEALEA Enterprise, Lens Technology, Lishen, Luxshare-ICT, Mega Precision, Nidec, Pegatron, Primax Group, Qorvo, Quadrant, Quanta Computer, RRD, RyPax, SanHuan, SDK, Solvay, STMicroelectronics, Sunway Communication, Sunwoda Electronics, Taiyo Ink Mfg. Co., tesa SE, TSMC, Wistron e Yuto.


63

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Luca game

Di certo non è una santa Apple però cosa c’entra con L’energia Rinnovabile in questo caso qua

Dadolo

Non hai piu nulla da dire dopo le prove che ti ho esposto sotto? sei il soltio con la coda di paglia che fà il finto avvocatino della multinazionale ladra sui blog

Dadolo

a Procura di Milano ha presentato all’ufficio del gip due richieste di archiviazione e una richiesta di patteggiamento al gip per i tre manager di Apple coinvolti nell’indagine per presunta evasione fiscale per il mancato pagamento di 879 milioni di Ires da parte del gruppo di Cupertino tra 2008 e 2013. Il caso, sul fronte fiscale, si è chiuso lo scorso dicembre con il pagamento all’erario di 318 milioni di euro, la cifra richiesta nei verbali di accertamento presentati dalle Entrate. L’accordo non ha però sanato la posizione di Enzo Biagini, legale rappresentante e ad di Apple Italia, del direttore finanziario Mauro Cardaio e del manager della società irlandese Apple Sales International Michael Thomas O’Sullivan, tutti accusati di omessa dichiarazione dei redditi nell’ambito dell’indagine coordinata dal procuratore della Repubblica Francesco Greco, ancora a capo del dipartimento reati economico-finanziari, e dal pm Adriano Scudieri.

I pm Greco e Scudieri nel marzo del 2015 avevano chiuso le indagini, con il deposito degli atti. I difensori degli indagati (sono assistiti dallo studio Severino) e gli inquirenti si sono confrontati su un eventuale patteggiamento delle pene. Scaduto il termine del primo aprile scorso dato dalla Procura per raggiungere un accordo sull’entità della pena, le difese hanno presentato una memoria per chiedere di archiviare il procedimento ritenendo l’assenza di profili penalmente rilevanti. Nei mesi scorsi, però, inquirenti e difese sono tornati a confrontarsi e a valutare l’ipotesi di arrivare davanti al gip con una o più istanze di patteggiamento. E nei giorni scorsi, infine, pm e legali hanno raggiunto l’intesa: un’istanza di patteggiamento (non si sa per quale delle tre posizioni) e due di archiviazione. Istanze che dovranno essere valutate dal gip.

Secondo quanto emerso dall’inchiesta, condotta dall’Agenzia delle Dogane, i profitti realizzati in Italia dalla società fondata da Steve Jobs sono stati contabilizzati dalla filiale della società con sede in Irlanda, dove la pressione fiscale è più favorevole. Modus operandi che lo scorso agosto ha portato l’Antitrust europeo a concludere che il gruppo dovrà restituire a Dublino fino a 13 miliardi di euro di benefici fiscali illegali che, in base alle regole Ue, rappresentano indebiti aiuti di Stato. Inchieste simili a quella di Apple.
https://uploads.disquscdn.c...

Dadolo

Non bastano i 380 milioni di euro versati da apple nelle casse italiane per il patteggiamento dai 800 milioni rubati per l'iva evasa in 10 anni? o i 13 miliardi di tasse nonn pagate all'europa, informati prima di aprire bocca

I dati vanno interpretati. I chip si possono riciclare? No. Quindi quelli si buttano anche se funzionanti. Che poi altri componenti vengano riciclati è lodevole. Ma non facciamo di tutta l'erba un fascio

fabrynet

Se l’obiettivo che Apple si è prefissato è quello di arrivare al 100% di riciclo, vedi Daisy, il robot meccanico in grado di recuperare materiale per il riciclo ad un ritmo di 200 iPhone in un’ora, l’argomentazione, che si tira in ballo ogni volta, dei componenti saldati non trova fondamento.
https://www.repubblica.it/ambiente/2018/04/20/news/apple_obiettivo_riciclo_il_robot_daisy_smonta_200_iphone_all_ora-194385585/?refresh_ce

rispetto per l'ambiente? saldando tutto e rendendo i propri prodotti irreparabili se non cambiando metà dei componenti?

Ray Allen

che non lo fanno per vendertene uno nuovo in caso di guasti, sempre a pensar male voialtri.
retrogradi!

fabrynet

Qualsiasi azienda lavora per fare business. Apple lo fa con obiettivi che condivido come il rispetto per l’ambiente e il rispetto della privacy degli utenti.

Antares

92" minuti di applausi

Alessio Ferri

Ai commenti benaltristi si risponde così.

Davide

lo fanno per un ritorno d'immagine, non certo perchè gli frega qualcosa del pianeta. Potessero, sarebbe la prima spesa che taglierebbero domani. Le grandi compagnie sono tra l'altro tenute ad avere un tot di green certificates

fabrynet

È all’avanguardia anche dal punto di vista dell’impatto ambientale, un tema che è ormai centrale e lo diventerà sempre di più in futuro.

Luca game

Per contrastare qualcosa servono PROVE E FATTI non una grande dose di arroganza e presunzione come quella che hai te

Antares
Io267

In che senso stabilità?

Alessio Ferri

Io ti scritto che la scheda madre è riciclabile, ma i chip no, non ho mai sostenuto che sia un problema il loro programma di ritiro. Non ho fatto neanche un Edit ciò che ho scritto è leggibile da tutti.
Sei tu che ti sei attaccato al programma di ritiro Apple per far sembrare che la politica del saldato non incidesse come inquinamento.

Alessio Ferri

Allora fate un po' come vi pare e morite intossicati, perché per i tifosi di X è più colpa di Y e i tifosi di Y diranno: "ma X?". Contenti voi, spero che vi facciano una discarica in casa.

Ivan Clemente Cabrera

ti ho risposto sopra.

Ivan Clemente Cabrera

No no, io originariamente ho detto che e' meglio che ritirino loro e reciclino piuttosto che tu butti il componente nella spazzatura dopo aver cambiato il pezzo, tu ti sei attaccato al silicio, io parlavo di terre rare.

Alessio Ferri

Tanto per dire il silicio non è un metallo e il silicio dei chip è dopato con boro e arsenico a livello nanometrico.

Alessio Ferri

E dove sta il silicio? Non c'è, perché il silicio dei chip non è più "silicio" e non si può riciclare. Cvd.
La parte in cui Apple fa il riciclo non è la parte che sto criticando. Io sto parlando dei chip e tu mi parli di roba che nei chip non c'è (va bene, i piedini sono d'oro, fine).

ghost
Antares

Ma sai quante persone acquistano notbook aggiornabili da 400€ e dopo 3-4 anni li cestinano? Perché diventati obsoleti e perché nessuno li vuole anche usati?
E se ti si brucia il disco ti conviene proprio cambiare tutta la macchina che spendere soldi su una macchina che era già poco prestante il giorno dell’acquisto..

Ivan Clemente Cabrera

questi sono i materiali che reciclano ogni 100.000 iphone, succederebbe se li buttassi nella spazzatura?
Alluminio 1900 kg
Oro 0,97 kg
Argento 7,5 kg
Terre rare 11 kg
Tungsteno 93 kg
Rame 710 kg
Palladio 0,10 kg
Stagno 42 kg
Cobalto 770 kg
Tantalio 1,8 kg

Ivan Clemente Cabrera

Ma se si recupera perfino dai pannelli solari di che vai parlando? semmai e' la parte verde a non poter essere (forse) reciclabile ma tutti i metalli lo sono

Dadolo

Ma te pareva che non arrivasse l'avvocatino di turno dell'azienda piu ladra del mondo, sei pagato bene almeno per il tuo blah blah blah?

Alessio Ferri

Ammettiamo che uno dissaldi il componente fallato e lo sostituisca con uno non fallato... E che si possa sempre fare (cosa che non è vera), l'energia e i materiali usati per la saldatura sono comunque spreco.

Antares

Ti è appena spiegato che non è così.
Lo spreco inoltre ci può essere anche con componenti non saldate.

Alessio Ferri

Il banco di ram finisce un discarica comunque, tutto il silicio non è riciclabile in alcun modo, al massimo salvi i pin e la parte verde. Fine.

Alessio Ferri

Ti hanno raccontato una mezza verità per far sembrare accettabili le loro policy, la scheda madre senza chip è riciclabile, MA i chip di silicio dopato NON sono riciclabili in nessun modo e mai in nessun modo sarà possibile. Tutti i chip finiscono in discarica (anche quelli funzionanti) senza eccezione a causa dei comportamenti saldati.

Ivan Clemente Cabrera

1 cosa cenra il green con le tasse? 2 il fatto che abbia un ritorno di immagine cosa centra col green? 3 cosa centrano i consumi degli americani con le politiche green di una multi nazionale?

Ivan Clemente Cabrera

meglio che ritirino loro e riceclino piuttosto che lasciare che tu butti il banco di ram o qualsiasi altra cosa nel cestino per finire in qualche discarica a cielo aperto.

Ivan Clemente Cabrera

hanno anche dei robot che riescono a reciclare gran parte dei materiali rari dalle loro motherboard quindi il discorso e' valido solo per le taske del consumer non per l'ambiente

Ivan Clemente Cabrera

Ci sono dei report a riguardo su come controllano le fonti delle materia rare, le aziendecon le quali hanno interrotto i rapporti e perche', sono l'azienda piu' trasparente sotto questo punto di vista, molti dei nomi in quell'immagine sono proprio quelli che producono i componenti per apple che poi Foxcom assembla, poi se sai farmi esempi di colossi IT che fanno di meglio fai pure, cosi' facendo non fai altro che dire "tutti questi sforzi verso il green non sono apprezzati e quindi investite su altro" visto che se lo fano lo fanno anche per ragioni di marketing il che va benissimo!

Alessio Ferri

Non sto parlando dal punto di vista dell'utente finale, sto parlando dello spreco a causa del componente saldato e/o incollato che impedisce di riutilizzare componenti altrimenti funzionanti.

Antares

Dipende:
Se in garanzia ti riparano la macchina,
Se fuori garanzia trovi un sacco di negozi nelle grandi città che riparano o sostituiscono componenti saldate, c’è un mercato fiorente che offre anche prezzi ragionevoli, a proposito, quindi come vedi sei male informato perché il tuo dato si basa sul nulla.

Alessio Ferri

Immagino ci sia una persona non nominata che forza la policy "tutto saldato" con l'uso della forza... che vuol dire che non lo fanno apposta? Che non lo sanno o che non lo capiscono?

Alessio Ferri

Il punto 1 era già contenuto nel mio commento.
Il punto 2 è vero ed è il motivo della mia critica verso i componenti saldati
Il punto 3 è una tua opinione senza nessun dato a supporto, il mio è un dato di fatto: se ti si fo**e un componente saldato o incollato è tutto da buttare.

Antares
Dadolo

No No è proprio la Apple che si inventa questo tipo di pubblicità mascherata da finti bravi, poi quando non li vedi ti fregano i soldi delle tasse, i numeri parlano chiaro gli ameriacani sono quelli che inquinano di piu al mondo.

xMx

Io pensavo fosse un gigantesco air Power

Harley

ma la foxconn e tutte quelle che Aziende realmente inquinano per apple, niente? quelle possono usare l'energia che vogliono! 100% enerigia piulita per le lampadinne dell'apple store in america?

https://uploads.disquscdn.c...

ghost

Io parlavo di scenario ideale. Ovvio che se ci scontra con la realtà si incappa nelle situazioni da te esposte

I<3Microsoft

Grandioso, uno dei motivi per cui questa società non deve fallire

Andrej Peribar

Io purtroppo faccio poco testo perché non sono proprio un inseguitore dell'ultimo modello e se mi dai un notebook sfondato vi faccio un media center.

Ma capisco cosa vuoi dirmi :)

Mikel

Ottimo!

Fabio

E passata da 1 dollaro a 2 in finanziamento a società green.

Pirupa®

Condivido, quanti amici che spendendo 300/400 euro di portatili li hanno buttati o regalati dopo appena due.

Apple annuncia il nuovo MacBook Pro 16 | Video

Recensione PowerBeats Pro: gli Apple AirPods per gli sportivi

Recensione iPad 10.2 (2019), iPadOS fa la differenza

MacOS Catalina disponibile al download: ecco cosa ha cambiato Apple | Video