Recensione Nokia 9 PureView: non è per tutti ma fa la differenza in RAW

09 Aprile 2019 444

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Se c'è una cosa che certamente non manca nel panorama smartphone attuale è la scelta. A prescindere dal budget che avete a disposizione, trovare un prodotto in grado di offrire tutto quello di cui avete bisogno è facile, che spendiate 200€ o passiate i 1000€.

Allo stesso tempo trovare differenze estetiche importanti tra i vari smartphone disponibili sul mercato sta diventando difficile, anche se prendete come estremi prodotti con 6/700€ di differenza. Metallo e vetro sono materiali presenti anche in fasce medio/basse, notch a goccia, fori o simili non sono sinonomo di esclusività e ormai 2 o 3 fotocamere sono la normalità anche sotto i 200€.

Nokia 9 in questa ottica, cerca di differenziarsi portandosi dietro un design unico, una scocca lineare e pulita e una parte frontale classica, estremamente semplice e senza alcun elemento che segua le ultime mode del mercato.

HARDWARE e MATERIALI

Come fu per Nokia 8, anche il top 2019 non è basato sull'ultimo processore in commercio anche se lo Snapdragon 845 non è certamente una CPU da scartare. Certo è che i primi smartphone con questo hardware sono arrivati sul mercato oltre un anno fa e sicuramente dispiace vedere un prodotto cosi particolare "prestare il fianco" per una scelta dovuta probabilmente ad uno sviluppo durato molti mesi e avvenuto nel 2018.

75 x 155 x 8 mm
5.9 pollici - 2880x1440 px
73.7 x 151.5 x 7.9 mm
5.3 pollici - 2560x1440 px
72.97 x 140.93 x 7.5 mm
5.5 pollici - 2560x1440 px

Nokia 9 non va infatti considerato senza pensare allo sviluppo che c'è stato dietro le 5 fotocamere posteriori. Inserire 6 sensori (3 Monocromatici, 2RGB, un ToF e un LED FLash) all'interno di una scocca classica senza alcun elemento in rilievo e con un design piacevole ed elegante, non è sicuramente semplice.

Non a caso i rumor su Nokia 9 sono datati 2017 (i primissimi) a dimostrazione di come un prodotto del genere non nasca dall'oggi al domani.

Nokia 9 PureView: live batteria (3320mAh) | Fine 21.15

2 settimane faDopo le prime 24 ore con Nokia 9 PureView, è arrivato il momento del nostro test batteria live. Nokia 9 è ormai al sesto ciclo di ricarica (da venerdi) ed è quindi sono pronto per capire quanto effettivamente il connubio S845 +

24 ore con Nokia 9 PureView: 5 fotocamere ma...

2 settimane faNokia 9 PureView è stato uno degli smartphone più attesi di questo inizio 2019. Se ne parla da praticamente un anno e i primi render sono apparsi quasi ad inizio 2018. Il MWC è stato il palcoscenico di questo particolare prodotto

Più notizie

Fa però rabbia vedere l'assenza della MicroSD in quanto i 128GB di memoria interna, per quanto abbondanti, si scontrano con un sistema fotografico che "costringe" (lo vedremo dopo) a scattare sempre anche in RAW creando per ogni fotografia file di circa 45MB (ovvero 1GB ogni 22 foto grossomodo). A questo si aggiungono dettagli come assenza del jack audio, speaker inferiore mono e non particolarmente pulito e alto come volume e un lettore sotto il display non paragonabile ai top gamma 2019.

Tutte piccolezze che però, unite insieme, non fanno apprezzare questo Nokia 9 immediatamente, nei primi giorni di utilizzo e guardandolo in confronto ai suoi diretti avversari.

Per fortuna le frecce nella faretra di Nokia 9 sono comunque altre. E tra queste metto i materiali, ottimi e le finiture, di livello, che fanno percepire questo prodotto come ottimo a livello costruttivo, robusto in mano e piacevolissimo da toccare.

DISPLAY

Luminosità è la parola d'ordine. Nokia 9 ha un display Amoled con una taratura cromatica più fredda rispetto ai Samsung S10 che consente di sparare il bianco ancora più in alto nella scala di luminosità, rendendo il display leggibilissimo in qualunque condizione di luce.

HDR ovviamente, QHD+, con una polarizzazione perfetta e con una diagonale da 5.9" che non cerca sicuramente di nascondere le cornici con effetti WoW o bordi Edge non da tutti amati.

Molto buona la scorrevolezza del touch e l'oleofobicità del pannello anteriore anche se nella parte posteriore le impronte si vedono molto ma... è vetro, il colore è scuro e non possiamo pretendere l'impossibile.



Display con tecnologia Pure Display che si conferma ancora una volta ottimo anche dal punto di vista della fedeltà cromatica. Lo standard sRGB è coperto quasi al 100% ma a sorprendere è soprattutto la correttezza della calibrazione dei colori. Sia il Delta E dei colori che quello della scala di grigi risultano infatti inferiori a 3, valore critico oltre cui l'occhio umano è in grado di riconoscere la differenza con il riferimento.

Un pannello che si rivela quindi perfetto per uno smartphone che fa dell'esperienza imaging il suo punto di forza. Con un display così possiamo infatti correggere le foto scattate senza poi trovarci di fronte a particolari difetti quando le esportiamo e rivediamo su un display calibrato.

BATTERIA, AUDIO e RICEZIONE

Con una batteria da 3220mAh Nokia 9 si difende bene. Chiaramente le prestazioni non sono le migliore viste su un prodotto di fascia alta ma sicuramente siamo su livelli ottimi. La giornata si chiude senza problemi con 18 ore di utilizzo generale e se si chiede il massimo delle prestazioni, al dopocena si arriva comunque partendo di casa alle 8.

Il software è estremamente pulito, non ci sono applicazioni che girano in background a tutto vantaggio dei consumi.

Ricezione buona, non eccezionale ma in linea con il mercato e con gli standard di rete italiani. Wi-fi ottimo e GPS che rispecchia quanto detto con qualche piccola incertezza in zone particolarmente chiuse durante la navigazione pedestre. Per il resto ha tutto, NFC, pagamenti Google e lettore di impronte per accedere alle app bancarie compreso.

Pecca la parte audio che in chiamata è più che sufficiente tramite capsula auricolare ma che non mi ha assolutamente convinto lato speaker di sistema. Mono, non molto alto, con pochi bassi e leggermente gracchiante al massimo volume e, soprattutto, facilissimo da "otturare" con un dito (mentre si gioca).

ANDROID ONE e SOFTWARE FOTOCAMERA

Android One va visto come un bicchiere colmo di acqua a metà. C'è chi guardandolo dice che è mezzo pieno, chi invece mezzo vuoto anche se la quantità di acqua è esattamente la stessa. L'assenza di applicazioni inutili, magari doppie, di servizi che si attivano automaticamente e di personalizzazioni pesanti è sicuramente positivo ma al tempo stesso l'assenza di gesture basilari (abbassamento della tendina delle notifiche) e una UI senza troppi fronzoli potrebbe non dare quella sensazione di completezza che altri produttori offrono.

Si potrebbe dire che però Android One offre aggiornamenti rapidi, o almeno più rapidi, rispetto alle interfacce proprietarie. Purtroppo no e sebbene Nokia si stia impegnando, i suoi smartphone non sono tra i primi ad essere aggiornati e Nokia 9 non ha mai ricevuto un aggiornamento da 2 mesi a questa parte.

È proprio su questo aspetto che mi voglio soffermare e non tanto sulle funzionalità software e velocità e piacevolezza d'uso, indubbia peraltro. Nokia 9 è in commercio da oltre 1 mese, con le prime consegne effettuate per chi ha ordinato dallo store ufficiale Nokia iniziate intorno al 10 marzo. Un prodotto presentato a fine febbraio al MWC 2019 e che è praticamente fermo al software con cui lo abbiamo visto in fasi di presentazione (patch di febbraio).

Considerando i problemi presenti, che non sono solo legati alla velocità di passaggio tra le modalità fotografiche, è certamente bizzarro come ancora non sia arrivato un update correttivo e, ripeto, sto parlando di un telefono venduto da almeno un mese e che tanti utenti hanno già nelle proprie mani e che quindi non va considerato come un "prodotto stampa arrivato settimane prima con il software non finale".

L'attenuante che Nokia sta lavorando ad un aggiornamento migliorativo la considero ovviamente ma... oggi è il 9 aprile, nulla è ancora arrivato ed è davvero un peccato e spero che qualcosa si muova nei prossimi giorni, almeno per coloro che lo hanno acquistato e stanno usando.

Passando al software delle fotocamere torno alla parte iniziale di questa recensione. Sebbene l'S845 sia ottimo e Nokia 9 abbia un ISP dedicato, manca quella velocità che un aggiornamento software da solo non potrà mai dare.

Il problema però non è tanto il software in se, peraltro ben fatto con la maggior parte delle opzioni in prima battuta, ma l'approccio alla parte fotografica. Nokia infatti non ha sviluppato una "modalità semplificata" in grado di sfruttare una sola fotocamera (magari 2?) e di scattare foto buone, magari con HDR attivabile a piacimento e con una Ai in grado di accontentare gli instagrammer e popolo della condivisione Web. Nokia "costringe" ad utilizzare sempre tutte le fotocamere possibili andando quindi ad aumentare il carico computazionale e rendendo la UI lenta, lo scatto lento e l'elaborazione delle immagini lenta.

All'atto pratico se scattate una foto, premete sull'immagine, la aprite e la condividete, dovrete avere un po' di pazienza e sperare che il bug di pagina bianca nel menu condivisione diretta dopo lo scatto foto non vi si presenti cosi spesso come accaduto a noi (basta aspettare la fine elaborazione e poi premere condividi e non farlo subito).

A questo aggiungete il passaggio lento tra le varie modalità ed ecco che la "frittata" è fatta per chi è alla ricerca di uno smartphone dalle ottime prestazioni e per un punta e scatta rapido ed efficace.

Ma se non siete frettolosi e siete consapevoli di cosa avete in mano... ecco che la situazione si ribalta...

FOTOCAMERE = RAW

Inutile che ve lo dica, la caratteristica saliente di questo Nokia 9 PureView sono ovviamente le 5 fotocamere presenti nella scocca posteriore dello smartphone. Di queste 5 fotocamere tre offrono un sensore monocromatico, mentre due hanno un sensore RGB. Secondo quanto dichiarato da Nokia l'utilizzo combinato di questi 5 sensori dovrebbe permettere di raccogliere un quantitativo di luce 10 volte superiore a quello di una fotocamera standard di un qualsiasi altro smartphone (12MP con pixel da 1,25um e apertura f/1.8).

Queste cinque fotocamere sono gestite da un co-processore dedicato che permette di correggere esposizione e bilanciamento del bianco di ognuna di esse. Il risultato è una immagine .jpg da 12 megapixel, del peso di circa 6/7 MB, già elaborata secondo l'intelligenza artificiale dello smartphone, oppure un file RAW in formato .dng che include circa 60 megapixel di informazioni per un peso che si aggira intorno ai 40 MB.

Ma veniamo alle prestazioni perchè, in fin dei conti, che i sensori siano uno, due o cinque ciò che conta è comunque il risultato finale. Le foto scattate con questo Nokia 9 sono assolutamente buone, e lo sono in qualsiasi situazione. Dalla giornata di pieno sole a quella uggiosa, dall'alba al tramonto e anche la sera questa fotocamera non delude. Nelle immagini che otteniamo sorprende il bilanciamento generale e la scelta, sempre ben ponderata, tra il mantenere una foto nitida piuttosto che priva di rumore. Quando serve la grana c'è ma ha il pregio di restare sempre molto fine, in modo da non infastidire e allo stesso tempo mantenere i dettagli. Anche la messa a fuoco è rapida, e non è così scontato considerando che se ne occupano 5 fotocamere al posto di una soltanto.

Manca la stabilizzazione ed è una mancanza che si fa sentire specialmente quando cala la luce; situazione in cui è facile incappare nel micromosso (vedi foto sotto). Capisco però la scelta di Nokia; gestire 5 fotocamere per esposizione, bilanciamento colore, riduzione rumore e tutto il resto non è semplice, figuriamoci se avessimo aggiunto anche la stabilizzazione di tutti e 5 in sensori. Oltretutto questa non è una fotocamera da punta e scatta; chi acquista una smartphone di questo tipo è tendenzialmente un utente consapevole, che conosce la teoria della fotografia ed è disposto a spendere qualche secondo per impostare al meglio i parametri di scatto.


E proprio gli utenti più esperti saranno poi quelli che trarranno maggiori vantaggi dalla possibilità di salvare le foto scattate sia in .jpg che in RAW (.dng). Le immagini RAW di questo Nokia 9 contengono davvero una infinità di dati, circa 40/45MB per ogni scatto e quando andrete a rivederli all'interno della galleria crederete probabilmente che la fotocamera abbia sbagliato completamente a rielaborare la foto. In realtà non è così; lo smartphone mostra infatti lo scatto "nudo e crudo", così come esce dai sensori. Sta quindi poi a voi andare a sviluppare il RAW facendo valere tutte le informazioni raccolte dai sensori. In alcuni casi il risultato ottenuto è davvero incredibile ma dobbiamo comunque dire che, nel momento in cui non avete il tempo di elaborare le foto, anche il .jpg prodotto dallo smartphone è tendenzialmente buono. Proprio per mostrarvi la differenza tra il RAW grezzo, quello da noi lavorato, e il jpg prodotto dalla macchina, vi lascio qui alcuni esempi con i tre scatti in questa esatta sequenza.

Come sempre non è poi tutto oro quello che luccica e il peso di queste cinque fotocamere si fa sentire nell'elaborazione della foto che avviene immediatamente dopo lo scatto, esattamente nel momento in cui entriamo nella galleria per controllare il risultato ottenuto. Ecco questa operazione è lenta, anzi, lentissima. A seconda della complessità dell'immagine possono volerci diversi secondi, fino anche a un minuto. La buona notizia è che nel frattempo possiamo comunque continuare a scattare. Nel tempo che trascorre tra lo scatto e la comparsa dell'anteprima lo smartphone lavora per unire i 5 scatti in modo da estrapolare dalle informazioni di ognuno ogni dato utile per migliorare la qualità dell'immagine risultante.


Merita una citazione a parte la funzione di refocus. Le 5 fotocamere raccolgono anche tantissime informazioni riguardo la profondità di campo e, secondo Nokia, sono in grado di formare un'immagine che può contare su 1200 livelli di messa a fuoco da 30-40 cm a oltre 4 metri. Grazie a queste caratteristiche è possibile cambiare il punto di messa a fuoco anche in post-produzione. Non si tratta di una caratteristica esclusiva, ma date le premesse ci si aspetta evidentemente che il risultato ottenuto sia migliore della concorrenza. Per certi versi è così, lo sfuocato appare di default più naturale e tendenzialmente il ritaglio dei soggetti è abbastanza preciso. Nelle situazioni più complesse però, come tra le dita della mano nella foto di esempio qui sotto, ci accorgiamo comunque di non essere di fronte ad un algoritmo infallibile.

E per concludere un rapidissimo confronto con uno dei prodotti top di gamma della concorrenza, giusto un assaggio di quello che sarà un confronto molto più completo che realizzeremo prossimamente. Come potete vedere dall'immagine riportata qui sotto, la foto scattata da Nokia 9 risulta più conservativa nella gestione dell'HDR rispetto allo scatto di S10+ ma restituisce un'immagine decisamente più nitida (differenza evidente specialmente nei tralicci della torre Generali).

Frontalmente troviamo poi un sensore da 20 megapixel con lente standard e apertura f/2.0. Le foto scattate con questa fotocamera sono in linea con quelle della maggior parte dei prodotti nella stessa fascia di mercato. Abbiamo immagini tendenzialmente abbastanza nitide, caratterizzate da colori corretti e da una buona gestione della luce. Non è probabilmente il miglior smartphone per selfie ma sicuramente non vi deluderà nemmeno da questo punto di vista.

Non manca ovviamente la possibilità di registrare video fino ad una risoluzione di 4K a 30fps e con una funzione che permette di attivare anche la modalità HDR. Nel caso della registrazione video viene utilizzato un solo sensore e a fronte di una buona qualità complessiva in termini di colori, nitidezza, velocità e precisione della messa a fuoco e reattività della regolazione dell'esposizione, soffriamo della mancanza di stabilizzazione che rende il risultato ovviamente meno piacevole.

STESSO VIDEO STABILIZZATO PASSANDO DA GOOGLE FOTO:

CONCLUSIONI

Da questa recensione spero che abbiate capito che Nokia 9 è un prodotto con un ottimo potenziale ma che non potrà fare miracoli in termini di rapidità di scatto e immediatezza di condivisione.

L'hardware non è completissimo ma si difende comunque molto bene a fronte di un prezzo non esagerato: a 649€ avrete anche una sostituzione del display o, altrimenti, a circa 530€ lo trovate online da store affidabili Europa.

Se quindi cercate uno smartphone per fare foto RAW e avete tempo e voglia di modificarle al fine di trovare lo scatto praticamente perfetto, Nokia 9 fa per voi.

VOTO 8

9.2 Hardware
6.1 Qualità Prezzo

Nokia 9 PureView

Compara Avviso di prezzo
VIDEO

Nokia 9 PureView è disponibile su a 549 euro.
(aggiornamento del 22 aprile 2019, ore 13:26)

444

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
max76

Ma HD blog la notizia non la da?...non ve' frega niente?
Vabbè, comunque l' aggiornamento ha sistemato il problema del sensore e quindi dal punto di vista della scheda tecnica tutto è da voto 10 a parte la fotocamera.
Fotocamera che ha ricevuto comunque dei miglioramenti:

Il passaggio tra una modalità e l’altra è ora più veloce.
l’errata traduzione in italiano della “modalità verticale” è stata sostituita con “Bokeh”
ulteriori miglioramenti anche alla qualità delle foto (nell’esposizione, nell’HDR, nella gamma dinamica e nel colore dell’incarnato delle persone ritratte) ma pure nella calibrazione dei colori del PureDisplay.

Nessun miglioramento eclatante sul tempo di elaborazione

max76

Correggo: È il più bel smartphone del 2019

Hiroshi Shiba

Con l'aggiornamento del 18/4 sembra risolto il problema del sensore impronta :)

alexhdkn

Avrà tutti i difetti del mondo, ma davanti è bellissimo, un po' come Nokia 7+.

Jhonny

Ma se il 16/9 "è preso da un taglio del 4/3, il 21:9 come viene preso se ha molti piu margini sia destro che sinistro? Comunque non è proprio così.. Ultimamente al cinema. In un telo 21:9" "ho visto Dumbo girato in 16/9" e la differenza si vedeva rispetto ad esempio a Captain Marvel in 21:9.. Su Dumbo si vedeva chiaramente il telo non riempito come delle barre nere a destra e. Sinistra e il risultato era uno schermo piu piccolo. Infatti ho pensato e che è così piccolo?? A me è piaciuto di piu il film visto in 21:9, piu immersivo.

Antonio Guacci

Per una semplice regola di spettacolarizzazione. È pure spiegato in mille libri sull'argomento.

Non per nulla il 21:9 cinematografico è parecchio dispersivo: per cogliere tutti i dettagli devi metterti nelle ultime file di poltrone (avendo un bruttissimo "effetto casco integrale": vedi l'immagine a schermo come attraverso una feritoia, con ampissime aree nere sopra e sotto), altrimenti se ti metti nelle prime file hai un bell'effetto avvolgente, ma per vedere tutta la scena devi continuamente muovere gli occhi a destra e a sinistra perché il tuo campo visivo non raccoglie tutto.

Jhonny

Quindi tutti i film anche recenti sono sempre girati con sensori 4/3 e poi tagliati im vari formati??
Se come dici tu il 4 /3 è il rapporto giusto per la visione umana perché fanno tutto in 16/9 o peggio al cinema in 21/9?

MrSnurbs

È un prodotto che mi interessa molto, attenderò un netto calo di prezzo ma sopratutto, aggiornamenti del software che migliorino l'esperienza d'uso, che sono sicuro arriveranno dando tempo al tempo.

G.Crisci

potete dire quello che volete (ed in parte è vero:, ma la luminosità del sensore RYYB del P30 è irraggiungibile da 5 fotocamere del Nokia (purtroppo) ed è un vantaggio ben più interessante per chi usa uno smartphone piuttosto che avere dei raw puliti, chi usa i raw si compra fotocamere con sensori da APS-C in su

Antonio Guacci

1) Nel caso dell'iMAX non si parla di sensore, ma di pellicola. Essa è da 69,6x48, 5 mm quindi sì: è in 4:3 (4,3:3 per la precisione).

2) Il primo pro del 4:3 è di essere il rapporto di forma più simile a quello della vista umana: con le giuste lenti e il giusto zoom, quello che viene immortalato è esattamente quello che i nostri occhi vedono.
Un altro vantaggio è quello di essere il rapporto di forma che è meno soggetto alle aberrazioni di immagine ai bordi.

3) Come scritto nel punto 2: se venissero fatti sensori di immagine nativi in 16:9 (come qualcuno fa) , essi produrrebbero immagini piene di aberrazioni ai lati (distorsione, alterazione cromatica, artefatti, ecc.), ed obbligherebbero i produttori di lenti a sostenere spese maggiori per prodotti meno efficienti con evidenti problemi tecnici (per ridurre il più possibile le aberrazioni di cui sopra, le lenti devono essere molto più grandi del sensore ed estremamente nitide, il che comporta sia spese enormi, sia ingombri dell'intero sistema che mal si adatterebbero a molti dispositivi).

Jhonny

Ok tutto quello che vuoi tu però a questo punto non è corretto dire di scattare in 4/3 perché puoi ritagliare in 16/9 perché in questi casi perdi i margini destra e sinistra che avresti avuto scattando direttamente in 16/9. Non mi interessa il perché o il per come ma che alla fine le parti ai lati li perdi in 4/3 su gli smartphone.
Ps. Anche le videocamere./cineprese digitali imax che girano i film sono con sensore 4/3? E a che pro farli ancora in 4/3? Stesso discorso per le fotocamere perché non farle in 16 9 native?

Lupo1

Chi?

Tiwi

non fa per me, e non ci spenderei quella cifra

max76

Io non l' ho mai pensato e nemmeno quelli che qui se ne intendono di fotografia e che stanno commentando la bontà di questo pure view, ma hai fatto un commento ovvio per chi ha sale in zucca, mentre dall' altra parte tu non accetti analiticamente che questo smarphone fa foto ottime, quindi un po' di preconcetti dovresti iniziare ad abbandonarli, poi vedi tu..

Antonio Guacci

Guarda, per cercare di farti capire (per l'ultima volta: poi do un giro di vite tempo sprecato a spiegare a chi non vuole intendere - o fa finta di non intendere) ti faccio l'esempio della Panasonic LX7, una vecchia compatta:

- il suo sensore è in 4:3, per un totale di 12,7 megapixel;
- però le foto in 4:3 che scatta sono a 10,1 megapixel, di fatto lasciando inutilizzata tutta una cornice perimetrale di pixel;
- anche le sue foto in 16:9 sono a 10,1 megapixel, accorciando la visuale in verticale e allungandola in orizzontale;
- anche le sue foto in 3:2 sono a 10,1 megapixel, mostrando tagli sui 4 lati a metà via tra le soluzioni precedenti.

Conclusioni:

- i sensori sono quasi sempre (escluse poche eccezioni) in 4:3, che essi siano per fotocamere, telecamere, smartphone o altro;

- la differenza di risoluzione è sempre dovuta a un lavoro di ritaglio, effettuato spesso per adeguare i contenuti allo strumento multimediale utilizzato per la visione, oppure per nascondere limiti tecnici che si paleserebbero se l'immagine si estendesse ai limiti del sensore, oppure ancora per non mostrare le foto di altri formati come se fossero meri "crop" da un'immagine intera in 4:3, o infine per tutte queste motivazioni messe insieme.

Jhonny

Rubrica televisori? perche secondo te dove si vedono le foto fatte da un apparecchio digitale? ancora sulla carta? . Prendi il tuo smartphone e fai la prova. metti in 4/3 poi in 16/9 e vedrai nei lati cose che col 4/3 non vedi... sulle macchine fotografiche questo non succede.

Ahahahahhaa, poverino ha guardato sulla wiki, sei finito nella rubrica televisori, hahahahahahahahah...

"Per fortuna le frecce nella faretra di Nokia 9 sono comunque altre. E tra queste metto i materiali, ottimi e le finiture, di livello, che fanno percepire questo prodotto come ottimo a livello costruttivo, robusto in mano e piacevolissimo da toccare."

robusto in mano? ma che, e un cetriolo! Vado a comprare un telefono perché e robusto in mano, ma dove e finito il mondo?

Massimo Magnani

Sì, lo so che è un file che non si modifica(è proprio quello il suo vantaggio) naturalmente volevo dire che il file raw secondo me va elaborato il meno possibile

Davide

Che poveraccio!

Jhonny

un CROP?? ora il 4/3 è un CROP? non era il crop il 16/9?
ma tu guardi le foto o fai finta? Vedi che nella foto 4/3 non si leggono le parole e quindi è piu stretto?? e quindi perche dovrei scattare in 4/3 e cropparla in 16/9 se poi ho un immagine mancante ai lati sinistro e destro inferiore rispetto a scattarla direttamente col 16/9??
Quindi è sbagliato dire "va be tanto la croppi da 4/3 in 16/9 perche poi ci mancano i pezzi! SU SMARTPHONE

esempio in uno scatto tra amici la persona ai lati verrebbe col viso tagliato in 4/3!!!
ps. non sto mettendo in dubbio che il sensore sia in 4/3 ma nella pratica succede questo almeno negli smartphone.
Ho provato adesso sulla mia canon ed effettivamente i margini non cambiano quindi in quel caso hai ragione tu

Jhonny

Anche con la fotocamera anteriore succede la stessa cosa...(non parlo del nokia ma del sony) quindi avrei tutti sensori anomali io?? ho provato con una bridge Canon ed effettivamente i margini rimangono... quindi credo che per quanto riguarda gli smartphone ho ragione io... perdita di informazioni sopra e sotto da 4/3 a 16/9 e perdita di informazioni ai lati da 16/9 a 4/3

Chiara

Grazie

Ph0t0

MA NON HAI MARGINE PERCHè E' UN CROP!!!
PER QUESTO LA QUALITà SCENDE!!! Ma di che diavolo stai parlando!!!! MA DI QUALE TEORIA, il sensore è UN DATO FISICO.
Ha una grandezza certa, è un benedetto sensore con una benedetta FORMA. la forma del sensore è 4:3, e la foto che nativamente SCATTA è una benedetta foto 4:3, FINE.
Non è fantascienza.

Mi sembra di parlare con uno che non ci arriva, seriamente.
Cioè tu non sai proprio che è un sensore!
E' come se mi dicessi che un quadrato può essere rettangolare, e vuoi pure averci ragione! Ma lo hai capito SI O NO che il sensore è quello che registra le foto, e dai produttori viene fornito con una GRANDEZZA FISICA di 4:3? No perchè sembra che hai problemi di dislessia.

Antonio Guacci
Massimo Magnani

Per quello che ne so io, sono un compromesso di solito i sensori dei telefonini, compromesso molto più vicino al rapporto 4/3, ma non un 4/3 esatto. Il 16/9 di solito è sempre un ampio ritaglio

Dark!tetto

Si fallo dai, ti sei già risposto da solo nel primo post. 808 scatta foto da 33,6 megapixel in 16:9 giusto ? Infatti il sensore è da 41 megapixel in 4:3, guadagni o perdi informazioni ?

Dark!tetto

Questo si chiama Multi-aspect ed è caratteristica di un sensore, ma il sensore è appunto un "multi aspetto" che sfrutta diverse aree per scattare non è nè 16:9 nè 4:3. Sei pure sfortunato perchè hai beccato un sensore che non ti fa capire bene, prova con qualsiasi altro strumento di acquisizione che hai in casa, che non sia una Panasonic GH2/3/4/5/5s e vedrai il risultato che ottieni con lo stesso test.

Jhonny

Io ti sto dimostrando nella pratica.. Puoi fare 1000 teorie ma se poi la pratica è diversa.. E qui se io faccio foto a 4/3 non ho i margini sinistro e destro di una scattata con 16/9.. Strana la vita eh?

I<3Microsoft

Stolto a chi pensa che comprare uno smartphone per fare foto sia la cosa migliore per chi vuole fare foto. O stolto chi pretende di avere sempre di più da una fotocamerina da cellulare quando ci sono evidenti limiti fisici ed ingegneristici.

Jhonny

Ok se vuoi ti faccio lo stesso esempio con il Nokia 808.. È anomalo anche quello?

Dark!tetto

E sei l'unico, perchè oltre al fatto che con quello che c'è dentro uno smartphone di oggi, a partire dalla batteria più grande e un pò di sensori in più, sarabbe spesso quanto se non più di una compatta peserebbe pure di più. Allora perchè non prendere direttamente una compatta che per il tuo stesso discorso fa foto nettamente migliori ? Tu idealmente vuoi un prodotto già esistito e subito abbandonato ed era il Samsung Galaxy Zoom, o meglio ancora la Galaxy Cam e si sa che fine hanno fatto.

Antonio Guacci
Dark!tetto

E' esattamente quello che intendo, tutti a lamentarsi che gli smartphone non fanno foto decenti e poi ce n'è uno che li fa, ma non va bene perchè ci mette 2/3 secondi... è anche vero che na modalità che scatta con la singola cam tipo il sistema per i video potevano metterla, ma quella arriverà probabilmente con il primo aggiornamento.

Ph0t0

Hai un problema, non ascolti.
Porsi una domanda è lecito, non ascoltare non ti permette di imparare.
Criticare chi ti sta cercando di insegnare qualcosa è peggio.
Ancora continui a scrivere "vediamo chi ha ragione".
A me di avere ragione non interessa niente, di farti apprendere qualcosa si, ma è tempo sprecato.

Dark!tetto

Co-engineered with Leica ;)

Ph0t0

Figurati chiara, per così poco!
Si esistono compatte anche da 1000+ €
Le compatte da 100/150€ non esistono più hanno anche chiuso le fabbriche, sono state sostituite dai cellulari.
Oggi per compatta si intende solo la fascia alta, quelle che giustamente hai detto tu non ha senso averle, meglio uno smartphone.
Si, il mio consiglio è che se non vuoi imparare/elaborare al PC meglio uno Smartphone che ti produce delle foto già "elaborate". Ad elaborarlo è il software dei cellulari, naturalmente non hai il controllo di una compatta, ma se non riesci a gestirlo quel controllo (elaborazione) tanto vale usare un sistema che te lo automatizzi come un cellulare ;)

Dark!tetto

Che non sono Leica è venuto fuori già qualche anno fa con P9, infatti se vai a vedere sotto Leica (sul sito per esempio) c'è scritto co-engeered with Leica. Per far foto decenti da Smartphone basta guardare un sensore discreto e quasi tutti i prodotti Snapdragon hanno la possibilità di installare la Gcam che ha degli algoritmi ottimi. Come ti suggerisce Ph0to un OP già fa ottime foto, con una spesa minore puoi vedere anche qualche nokia (non questo) come il 7 Plus che costa poco e da ottimi risultati. Altrimenti ti consiglio anche una semplice compatta o mirrorless entry level e la differenza si vede un bel pò.

Massimo Magnani

La foto raw che ho guardato era da 12 mpx 4000x3000. Per nitidezza intendo i dettagli lontani tipo targhe o scritte o come si vede nitido tutto ciò che appare in una foto, la foto che ho guardato è stata scattata di giorno in piena luce, non cambierei mai il 950 con questo Nokia 9, anche se entro qualche settimana devo abbandonarlo,purtroppo

Massimo Magnani

Ho guardato qualche foto fatta di giorno, sì, per nitidezza intendo i dettagli tipo scritte lontane(una targa, la scritta di un'insegna) e in generale quanto è nitido ciò che si vede nelle foto. Devo andare a rivedere se si tratta di 60mpx, a me era sembrato di vedere che era circa 5000x4000, comunque a volte sono le lenti o la grandezza del sensore che fanno tanta differenza, il 950 ha un bel 1/2,4" come sensore il Nokia 9 può fare la somma dei suoi piccoli sensori, ma non penso proprio che sia la stessa cosa, cioè per me è meglio averne uno molto grande, che molti sensori ma piccoli

Jhonny

Come quello no ma gia il Lumia 1020 (usato da katy perry in Roar) è accettabile ed è sempre superiore a questo. A me basta che mi attaccano quel sensore su un Android e sono già in negozio

max76

Si, ma capisci che un telefono con una fotocamera così sporgente oggi non avrebbe mercato, quindi non ha senso paragonarlo, anche se all' epoca era un gran telefono

Chiara

No vabbè, sto morendo dalle risate solo io, me la sono andata a vedere è bellissima, mi verrebbe proprio voglia di imparare ad usarla ma rido perché nemmeno immaginavo come compatta una roba del genere pensa come sto messa. Sai pensavo alle compattine da €100/150. Vabbè sto fuori dal mondo foto non è una colpa :).
Quindi per le belle foto con la macchina intendi che bisogna sapere di fotografia ed anche di rielaborare i file a pc giusto? Peccato che nn sappia farlo, almeno per ora :), perché di certo nn sono.una a cui.interessa pubblicarle le foto. Cmq sei proprio gentile.

Jhonny

https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c...

Ph0t0

Se non sei capace lo smartphone produce foto più "pronte".
La compatta produce files apparentemente meno belli perchè non sono "esasperati" dal produttore.
A livello di quello che sono capaci a produrre ci sono compatte che sono 1000 volte meglio di uno smartphone, ma ripeto, vanno sapute usare/elaborare i files.
Una sony RX100 Mark I è molto economica, leggerissima, si porta ovunque, e ci si fa quasi tutto. I files sono ottimi, però ripeto, bisogna conoscere un minimo la fotografia, altrimenti lo smartphone è più "pronto" ;)

Jhonny

Che me ne frega dello spessore minore se poi è una mattonella e fa foto di minor qualità? Stiamo parlando delle foto non di altro comunque

Chiara

Grazie, no perché è difficile scegliere con tutta sta roba che cè in giro, pensavo che forse era meglio prendere una buona compatta, perché di più non sarei in grado di usarla, solo credo che siamo arrivati al punto che tra compatte e smartphone non cè sta gran differenza?

Jhonny

Forse continui a non capire allora.. Un sensore 4/3 non può farti i margini sinistro e destro che ci sono sul 16/9. Se fosse come dici tu che qualsiasi 16/9 anche nelle videocamere dei registi è tagliata da un 4/3 allora perché sul 4/3 non vedo quelle informazioni ai lati del 16/9??
Ora ti faccio 2 foto con la stessa distanza stesso smartphone.. Una 4/3 e una 16/9 e vediamo chi ha ragione..

Peppol

Si però è il problema minore dato che cmq le devi aprire sul pc

Ph0t0

Se anche fossero prodotte da loro, rimangono delle lenti pessime.

Samsung

Recensione Samsung Galaxy Tab S5e: ottimo per svago e produttività

Kia

Kia e-Soul: prova su strada e prezzi in Italia, la nuova sarà solo elettrica | Video

Samsung

Samsung Galaxy Fold: il software convince, la "piega" è da provare!

Oppo

24h con Oppo Reno: pop-up camera e tanto carattere | Video