Aeroporto di Atene, il volto è la carta d'imbarco: primo in Europa

04 Aprile 2019 29

All'aeroporto internazionale di Atene il volto vale come carta d'imbarco, grazie all'introduzione di un sistema di riconoscimento facciale chiamato Smart Path messo a disposizione da Sita, fornitore globale di tecnologia per il trasporto aereo. La tecnologia era già stata testata con successo a Miami nei mesi scorsi.

L'aeroporto ateniese è il primo in Europa ad adottare questa soluzione, che però non sarà disponibile per tutti i passeggeri, ma solo per quelli che volano con Aegean Airlines: questi ultimi infatti potranno usare i tratti biometrici del volto per venire identificati in occasione dei passaggi chiave del transito in aeroporto, dal check-in ai controlli di sicurezza, con una semplice scansione facciale che eviti loro di mostrare passaporto e carta d'imbarco.

Per poter usufruire di questo nuovo servizio, attivato in via sperimentale nello scalo di Atene, sono tuttavia necessarie alcune azioni preliminari: all'arrivo in aeroporto, i passeggeri dovranno scansionare il proprio passaporto e farsi scattare una foto; una volta compiuta questa operazione, potranno recarsi ai controlli di sicurezza e venire identificati con una scansione del volto.

Riconoscimento facciale all'aeroporto di Atene

Secondo quanto affermato da Sita, la tecnologia Smart Path si integra con i punti di controllo già presenti per il check-in e i gate di imbarco, rivelandosi quindi vantaggiosa anche dal punto di vista economico. Per questo motivo, essendo adattabile alle esigenze di diversi aeroporti e compagnie aeree, si ipotizza che in futuro il medesimo servizio possa essere esteso ad altri soggetti; per l'aeroporto di Atene si parla, ad esempio, dei partner di Aegean Star Alliance.

Pare che il servizio sia stato particolarmente apprezzato, stando alle parole di Alexandros Ziomas, Acting Director, IT&T Business Unit dell’Aeroporto Internazionale di Atene:

“I passeggeri apprezzano molto la facilità d’uso di Smart PathTM, che ha ridotto a pochi secondi il tempo necessario per il check-in e i controlli di sicurezza. Questa soluzione di SITA risolve una sfida per noi fondamentale: garantire un transito fluido e costante dei passeggeri verso l’area dei controlli di sicurezza. È un servizio che vorremmo estendere ad altre fasi del viaggio”

La tecnologia in uso all'aeroporto di Miami

Al di fuori dell'Europa, altri scali hanno già adottato la soluzione di Sita, come gli aeroporti di Brisbane, Doha, Mosca, Orlando, Miami e Boston. Molti altri, in Europa e negli USA, la implementeranno nel corso del 2019. Soddisfazione è stata espressa dal presidente di Sita Europa Sergio Colella, che ha commentato:

"Smart PathTM accresce la sicurezza e migliora l’esperienza dei viaggiatori. Sono vantaggi significativi, a cui si aggiunge il fatto che l’installazione di questa nuova tecnologia è conveniente dal punto di vista economico e facile, dato che la maggior parte degli aeroporti dispone già di infrastrutture self-service. Questo spiega il crescente interesse per Smart PathTM da parte di compagnie aeree e aeroporti in Europa e nel mondo”.

Il binomio riconoscimento facciale ed aeroporti non è nuovo: Hertz ne aveva già introdotto l'uso per snellire le procedure di noleggio delle auto negli aeroporti. Certo si tratta di una soluzione in grado di velocizzare le procedure, ma il tema è parecchio dibattuto: lo scorso gennaio, un insieme di associazioni per i diritti umani, civili, razziali, digitali e religiosi aveva chiesto ad Amazon, Google e Microsoft di non vendere tecnologie di riconoscimento facciale ai governi.

Mentre Amazon aveva espresso la necessità di una legge dedicata, Brad Smith di Microsoft si era detto a favore della collaborazione tra aziende e governi su questo tema.

Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Mobzilla a 545 euro oppure da Amazon a 630 euro.

29

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
LaVeraVerità

I passeggeri apprezzano molto la facilità d’uso di Smart PathTM, che ha ridotto a pochi secondi il tempo necessario per il check-in e i controlli di sicurezza"

Già, perchè il tempo che si perde ai controlli di sicurezza è dovuto al semplice mostrare la carta di imbarco all'addetto, non a tutto il resto...

https://uploads.disquscdn.c...

LaVeraVerità

I passeggeri apprezzano molto la facilità d’uso di Smart PathTM, che ha ridotto a pochi secondi il tempo necessario per il check-in e i controlli di sicurezza"

Già, perchè il tempo che si perde ai controlli di sicurezza è dovuto al semplice mostrare la carta di imbarco all'addetto, non a tutto il resto...

iclaudio

be la germania ha comprato tutti gli aereoporti greci quindi starà investendo invece de "magnasse li sordi" come usanza locale greca

boosook

Mica tanto...

checo79

capitato pure a me, lo scorso anno ho fatto tromso-oslo-francoforte-venezia e nessuno mi ha mai guardato il documento :D

GoodSpeed

Black mirror?

Dwarven Defender
Antsm90

È solo un check-in, mica chissà che, è molto più facile fregarti il foglietto con su il QR Code

Antsm90

Tipo Minority Report (anche se lì usava l'iride)

Comodo però

GTX88

secondo me si

rares

Mosca è mica in Europa ??

Pietro smusi

Adesso a manca solo il telecomandino per vedere i ricordi precedenti.

Garrett

Gli inglesi sono i più paranoici. Ho preso una custodia trasparente studiata appositamente per il passaporto, che lascia i fogli liberi da ogni elemento.
Me l'hanno quasi distrutto perché ogni volta si fissano nel levare tutto.
Gli ho detto più volte che in questo modo me lo distruggono e che le pagine importanti, ovvero quelle che servono ai fini del controllo e identificazione, sono già libere. Ma evidentemente non ci sentono.

Dico proprio tarati mentalmente fuori dall'europa

Garrett

Tanto poi il documento devi comunque tirarlo fuori e una carta più o in meno non fa cambiare nulla.
Poi per il volo basta usare l'app, senza stampare nulla

Aster

E la mia paura per le compagnie di italiani in Australia, sai com'è...

Frederik

Non c'entra niente ma qualcuno sa indicarmi se esiste un modo per inviare un link-immagine-piccolo file-messaggio di testo istantaneamente tra 2 Windows 10 oppure da un Chrome a un altro Chrome su altro pc nella stessa rete ma utente diverso?

stefanoc

Perché non funziona sui babbani?

makeka94

mi hanno fatto spogliare perchè avevo un portatile scarico, e dopo una serie di domande assurde mi hanno fatto perdere il volo. =) (rimborsato ma comunque ho fatto una bella figura del cavolo conil datore di lavoro)

look47

Io parlo della seconda parte del 2018 e del 2019. Prima controllavano sempre.

Gli USA sono qualcosa di assurdo, da sempre.

makeka94

In Olanda, più precisamente ad Amsterdam i documenti me li hanno controllati sia all'arrivo che alla partenza (2016), comunque sono stati molto più discreti e rispettosi in relazione ai loro colleghi oltreoceano =)

look47

In alcuni europei non controllano i documenti (Billund, Aalborg in Danimarca) e Amsterdam (spesso) non controllano i documenti d'identità.

Dwarven Defender

se sei babbano di certo non usi la polisucco ! XD

hifuz

Speriamo non si debbano imbarcare compagnie di cinesi o africani

stefanoc

E se sono un babbano?

Dwarven Defender

se usi la pozione polisucco viaggi su questa

https://uploads.disquscdn.c...

StriderWhite

Speriamo la seconda! :D

Alessandro

non mi fido del ricooscimento del volto, dovrebbero fare via QR, oppure via giondolo nfc con dati univoci, insomma il volto non mi pare il massimo della sicurezza. ma forse sbaglio e loro incrociano altri dati ecc e c'è una ridondanza di errore che porta l'errore a 0 in quanto se prima cmq devi fare altri tipi di check in cmq sanno CHE SEI GIA LI, quindi il tuo volto non va riconosciuto tra milioni, ma tra i 200..400...1000 che sono li, in quel giorno, in quella FASCIA ORARIA. è una ipotesi

stefanoc

E se uso la pozione polisucco?

steek

E quelli che si fanno botulino/trattamenti estetici etc verranno riconosciuti o staranno a piedi??

Windows

Recensione Lenovo Yoga C940 con CPU Ice Lake a 10nm

Google

Guida alla Casa Smart: come creare una Smart Home domotica al Black Friday 2019

Mobile

Recensione Timekettle WT2 Plus: come parlare e comprendere 36 lingue | Video

Android

Motorola Razr 2019: un tuffo nel passato e uno sguardo al futuro | Anteprima Video