Canon: cinque nuove videocamere con sensori fino a 1 pollice

03 Aprile 2019 6

Dopo aver ampliato la scelta di obiettivi RF full frame con sei nuovi modelli, Canon ha rinfrescato la sua gamma di videocamere 4K con cinque nuovi prodotti che puntano all'amatore e al videomaker più professionale. Si tratta delle Legria HF G50 e G60 e delle XA40, XA50 e XA55, cinque modelli con sensori da 1/2,3’’ e da 1’’ e prezzi da 1149,99 a 2769,99 euro.

Vediamo nel dettaglio di che si tratta.

CANON LEGRIA HF G50

Alla base della nuova lineup Canon c’è la HF G50, una videocamera 4K con sensore 1/2,3’’ che si rivolge all’amatore che è alla ricerca di una soluzione affidabile, facile da utilizzare e non troppo costosa. La dotazione tecnica prevede il supporto alla tecnologia Canon Image Stabilizer, che combina la stabilizzazione ottica con quella digitale, e un obiettivo grandangolare con apertura massima f/1.8 – f/2.8, due innesti che nelle intenzioni del produttore dovrebbero garantire una buona affidabilità nelle riprese a mano libera in tutte le condizioni di luce.

Limitato al solo Mp4 il campionario dei formati di registrazione supportati, a risoluzione 3840x2160 25p (150Mbps) oppure 1920x1080 25/50p (17/35 Mbps).

Caratteristiche tecniche:

  • Sensore 4K da 1/2,3’’
  • Zoom ottico 20x
  • Obiettivo con apertura f/1.8 – f/2.8
  • Stabilizzatore d’immagine con modalità dinamica
  • Ghiere e comandi personalizzabili
  • Filtri ND integrati
  • Display touch screen da 3''
  • Doppio slot SD
  • Prezzo suggerito: 1149,99 euro
CANON LEGRIA HF G60

Più in alto a livello di prestazioni (e di prezzo) troviamo la nuova Legria HF G60, videocamera con sensore da 1 pollice che promette un maggior controllo sulla profondità di campo e sulle riprese in condizioni di scarsa luminosità. Nella dotazione tecnica spicca la presenza dell’ormai collaudato sistema di messa a fuoco Canon Dual Pixel e l’obiettivo con zoom ottico 20X e apertura massima di f/2.8-4.5.

Di serie, come sulla HF G60, la doppia stabilizzazione ottica e digitale (Canon IS), il doppio slot per schede SD e i filtri ND.

Caratteristiche tecniche:

  • Sensore 4K da 1''
  • Dual Pixel CMOS AF
  • Obiettivo con apertura f/2.8 – f/4.5
  • Zoom ottico 20x
  • Stabilizzatore d’immagine (Canon IS)
  • Filtri ND integrati
  • Ghiere e comandi personalizzabili
  • Doppio slot SD
  • Prezzo suggerito: 1779,99 euro
CANON XA40

Novità anche all’interno della famiglia X, con tre nuovi prodotti che si inseriscono fra la XF 400/405 e l’ammiraglia XF705. La più compatta del lotto, la XA40, si presenta con un sensore CMOS 4K UHD di tipo 1/2.3 stabilizzato dinamicamente su 5 assi che lavora in combinazione con un grandangolo da 29,3 mm con zoom ottico 20X e processore Digic DV6.

Piuttosto ampio il range dei formati supportati che comprende fra gli altri il 4K UHD 25P in MP4 da 150 Mbps, il Full HD 50P/25P da 35 Mbps/17 Mbps e una modalità di registrazione Slow & Fast Motion con una velocità massima di 1200x in UHD e Full HD. Chi registra in Full HD, fa sapere la casa, può contare sui benefit dell’elaborazione Over Sampling HD che promette un miglior risultato sul classico 1920 x 1080 partendo da registrazioni in 4K.

Caratteristiche tecniche:

  • Sensore CMOS da 1/2.3''
  • Peso: 730 g (accessori esclusi)
  • Over Sampling HDi
  • Zoom ottico 20x
  • Stabilizzazione a 5 assi
  • Modalità Slow & Fast Motion sia per video 4K UHD che per Full HD
  • Modalità infrarossi per condizioni di luce scarsa o assente
  • 2 ingressi XLR e audio lineare PCM a 4 canali
  • Prezzo suggerito: 1739,99 euro
CANON XA50 e XA55

A chiudere il quintetto di novità Canon per il mondo video sono le nuove XA50 e XA55, primi modelli della serie XA a unire sotto lo stesso “tetto” un sensore CMOS da 1 pollice con il sistema di messa a fuoco Dual Pixel CMOS AF. È proprio questa combinazione a legittimare le aspettative in termini di accuratezza nelle riprese dei soggetti in movimento. Nello specifico: l’autofocus copre circa l’80 per cento dell’inquadratura (verticale e orizzontale) e si avvale di alcune opzioni (Face Detection AF, Face Priority AF, Face Only AF e Touch Tracking) che promettono un miglior controllo sul punto di messa a fuoco (disponibile sia in modalità touch che manuale) e sulla priorità (assoluta, sul volto).

Piuttosto ampio, anche in questo caso, il ventaglio dei formati supportati che oltre alle modalità di registrazione già viste per la XA40 prevede anche l’XF-AVC. A livello di comparto audio segnaliamo invece la presenza di un sistema PCM a 4 canali, con due ingressi XLR.

Caratteristiche tecniche:

  • Sensore CMOS di tipo 1.0 e Wide Dynamic Range
  • Elaborazione Over Sampling HD
  • Grandangolo da 25,5 mm e zoom ottico 15x con stabilizzazione d’immagine a 5 assi
  • Dual Pixel CMOS AF con Face Detection e Tracking
  • 4K UHD 25P in formato XF-AVC o MP4 su schede SD, modalità Slow Motion & Fast Motion sia in 4K che Full HD
  • Audio lineare PCM a 4 canali con due ingressi XLR e 3G-SDI (solo per il modello XA55)
  • Prezzo suggerito: 2259,99 euro (XA50) - 2769,99 euro (XA55)

6

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
italba

Queste sono apparecchiature ottimizzate per le riprese video, ragionevolmente compatte e maneggevoli. Solo per quello che riguarda gli obiettivi, ad esempio, le gopro e i telefoni hanno obiettivi a focale fissa o "zoom" molto limitati, lo zoom 20X di una macchina fotografica full frame, se esistesse, sarebbe incredibilmente ingombrante, pesante e costoso

Marqus

Dipedne da cosa riprendi. Per un videoclip, corto e simili va bene una fotocamera/mirroless, ma per concerti, spettacoli teatrali etc della durata di 2-3 ore anche la videocamera è la scelta migliore secondo me.

Marino Manolo

Per chi ha vissuto la generazione pre fotocamere Digitali il senso ce lo hanno eccome, anche solo per l'ergonomia, c'è chi non è interessato alla fotografia e quindi alle ottiche intercambiabili ma filma soltanto. Più sali in alto nel mondo broadcast più sono ancora le Videocamere / Telecamere che regnano sovrane. Se vuoi realizzare un filmato o un Corto allora una fotocamera, meglio se di buon livello, può andare bene, passando al livello successivo ci sono queste e altro che non vedi perché rientrano nel mondo Pro.

marco

Beh rispetto ad una Gopro o qualsiasi action cam si, si vede la differenza. La grandezza del sensore incide molto su dettagli e risoluzione. Per quanto riguarda invece le FF non saprei dirti.

Bjerget

già gli ingressi PCM con vari canali sono un plus non da poco, poi c'è la comodità di avere tutto all'interno di una sola macchina ed in più la registrazione XF-AVC.
Sono appunto più improntate per l'ambito video.

Certo, davanti ad una GH5S o una Sony A7SII impallidiscono, ma costano comunque meno di una delle citate + registratore & ottica :)

Mirko Minnerko

Qualcuno mi spiega gentilmente quale sarebbe il vero utilizzo di una di queste telecamere?
Non voglio paragonare agli smartphone che nonostante la qualità altissima ad oggi, hanno ancora grossi difetti, però vorrei capire cosa porta a comprare una di queste piuttosto che una buona fotocamera full frame, o una action camera top (che a mio avviso fanno video interessanti qualitativamente parlando).
Cioè in parole povere, si vede così tanto la differenza rispetto ad una gopro per esempio? E invece rispetto ad una Canon markIV o simile?

Spero di non essere linciato in pubblico, e spero di ricevere risposte serie al riguardo.

Android

Google sospende la licenza Android a Huawei dopo il ban di Trump: reazioni

Huawei

Recensione Huawei P Smart Z, full-screen e camera pop-up a 279 euro

Asus

Recensione Asus Zenfone 6: 5000mAh e Android Stock da 499 euro

Samsung

Confronto Foto: Huawei P30 Pro VS Samsung S10 Plus VS Google Pixel 3a | Video