Facebook, l’appello di Zuckerberg ai Governi per una rete migliore

31 Marzo 2019 51

Zuckerberg chiama a raccolta i Governi di tutto il mondo per stabilire regole comuni sull’utilizzo di internet, e in particolare su come definire “dannoso” un contenuto e come gestire la privacy degli utenti e le interferenze sulle elezioni politiche. L’appello - il primo nel suo genere - viene fatto dal CEO di Facebook sul Washington Post (e poi ripreso sul social network) affinché le istituzioni assumano un “ruolo più attivo” nella definizione di azioni che rendano la rete un luogo più sicuro e libero da contenuti che minino l’attendibilità delle notizie diffuse, in cui siano “chiare le responsabilità per le persone, le aziende e i governi”.

Non bisogna lasciare che siano le società da sole a definire le regole, spiega Zuckerberg: le regole di internet vanno aggiornate con il diretto coinvolgimento dei governi in quattro aree specifiche:

CONTENUTI DANNOSI E PERICOLOSI

​Con internet, tutti possono esprimere il loro pensiero. Positivo, sì, ma anche rischioso in quanto il pericolo viene da coloro che intendono sfruttare questa libertà per fare propaganda terroristica o incitare all’odio. Il CEO afferma che la piattaforma social utilizza diversi strumenti per combattere contro questi contenuti, ma ciò non basta: “commetteremo sempre errori e prenderemo decisioni con cui le persone non sono d’accordo”. E ancora: “Non dovremmo prendere così tante decisioni importanti sul discorso da soli”. Da qui è nata l’intenzione di Facebook di creare un organismo indipendente al quale gli utenti possano appellarsi alle decisioni prese dal social network. Qui entrano in campo alcuni governi - tra cui quello francese - che stanno collaborando per “garantire l’efficacia dei sistemi di revisione dei contenuti”.

L’approccio “più standardizzato”, come lo definisce Zuckerberg, deve essere seguìto anche dalle aziende che operano sul web, affinché vengano attuati processi e politiche coerenti: un ente terzo (e indipendente) potrebbe ad esempio stabilire linee guida su ciò che viene considerato “dannoso” o vietato, facendo pressione sulle aziende affinché si operino a ridurre tali rischi alla fonte.

INTEGRITA' ELETTORALE

​Le elezioni sono un momento fondamentale della democrazia di un Paese, e in quanto tale vanno tutelate. Facebook prevede già strumenti che impongono agli inserzionisti di verificare la loro identità prima di poter acquistare spazi pubblicitari a scopo politico, con tanto di informazioni sugli annunci precedenti e la tipologia di pubblico a cui sono stati indirizzati. Anche in questo caso, una posizione comune con standard definiti aiuterebbe a migliorare ulteriormente il controllo non solo sui candidati e le elezioni in sé, ma anche sulle “questioni politiche divisorie” e sui relativi contenuti. In pratica, l’attenzione deve essere elevata non solo durante le campagne elettorali, ma sempre.

PRIVACY E PROTEZIONE DEI DATI

​Fondamentale anche un’armonizzazione delle strategie per ciò che concerne la privacy degli utenti e la protezione dei loro dati personali. Zuckerberg propone di seguire l’esempio del GDPR europeo, entrato in vigore lo scorso maggio, in modo tale che più Paesi abbiano un quadro normativo chiaro e condiviso. Nessun dato archiviato in locale e, magari, prevedere sanzioni per chi “commette errori” in tal senso. Un quadro normativo comune aiuterebbe anche ad impedire che “internet si rompa”, permettendo nel contempo di capire meglio quando e come utilizzare le informazioni per servire l’interesse pubblico e in che modo applicare i dati in contesti come l’intelligenza artificiale.

PORTABILITA' DEI DATI

Portabilità dei dati - afferma Zuckerberg - significa condividere i dati con un certo servizio ed essere liberi di “spostarli su un altro”. Questa possibilità dovrebbe tuttavia essere regolamentata al fine di definire “chi è responsabile della protezione delle informazioni quando ci si sposta tra i servizi”. A tal proposito, Facebook supporta un “formato di trasferimento dei dati standard ed il progetto di trasferimento dei dati open source”.

L'articolo del Washington Post è disponibile in FONTE (a pagamento) e viene ripreso da Zuckerberg sul suo profilo Facebook (VIA).


51

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Salvatore Esposito

nessun complotto, ma semplice e chiara lettura della situazione...se chi esce ne viene fuori senza un graffio, verrà seguita a ruota da molte altre nazioni non contente della gestione europea, già in Spagna se ne parlò, anche in Grecia prima del tracollo (ancora ora non se la vivono bene)

shieldofjustice

Se vabbe, il complottista..

Raphael DeLaghetto

naaaaa
io incomincerei dalla lotta all evasione dei grandi gruppi industriali...quelli che ti fre.gano 2 volte...sia con l evasione che con le leggi fatte in parlamento per loro!
quindi la corruzione!
il reddito di cittadinanza per i nullafacenti!? meglio..è piu un discorso di giustizia sociale...visto che il patrimonio è in mano a pochi ricchi...e sappiamo tutti come sono diventati.
poi metterei una bella patrimoniale sugli immobili a chi ne detiene piu di 1 mln di valore in euro...
e se questi sono società, allora la patrimoniale è doppia o tripla...vedi i grandi fondi sovrani che fanno incetta di appartamenti per metterli a b&b..
poi reddito minimo a seconda dell istruzione, del tipo di lavoro e dell anzianità di servizio ..
istituire il referendum sulle spese statali , al livello centrale e locale..
ecc ecc ecc

Salvatore Esposito
Salvatore Esposito

la brexit ha un problema di fondo, ovvero l'Europa ha necessità di far diventare la Gran Bretagna un esempio da non seguire e stanno facendo e faranno di tutto per rendere le cose il più possibile svantaggiose e complicate

Salvatore Esposito

sono ben coscienti che gli italiani non faranno mai nulla del genere...
per riprenderci ci vogliono 20anni di buon governo che non è certo 5stelle e sicuramente non Pd e predecessori...
non fraintendere, non dico sia sbagliato il concetto di reddito di cittadinanza (che esiste e funziona in molti paesi) ma per farlo funzionare c'è necessità di posti di lavoro altrimenti diventa una paghetta ai nullafacenti.
sarebbe stato più saggio e semplice dare la possibilità di scaricare l'iva a chiunque rendendola tassa di giro per tutti e rendendo automaticamente controllore l'intera popolazione con un azzeramento diretto del giro di nero e in pochi anni ci si ritroverebbe a poter abbassare altre tasse perché tutti costretti a pagare il dovuto.
dopo di questo approverei un reddito di cittadinanza avendo i fondi e il lavoro da poter proporre così da concludere il cammino delle fatidiche 3 proposte in meno di 3 mesi

Raphael DeLaghetto

guerra civile?

Mr. Olympia

Quale è la fonte?

shieldofjustice

Sicuramente di più in base a che fonti?

massimo mondelli

Mai fidarsi di mr. zuck

Salvatore Esposito

sono ben coscienti di cosa ha bisogno il paese ma va in contrasto con ciò che ha bisogno il governo per far fare la bella vita al governo in carica e alle megapensioni e benefit dei governi passati che si aggrappano alla questione del "è un benefit maturato" che per loro significa intoccabile mentre per noi è semplicemente assurdo che loro maturano la pensione in pochi anni mentre a noi propinano 40anni di servizio senza considerare che molti hanno serie difficoltà a trovare lavoro e difficilmente potranno maturare i 40anni di servizio

ferrari1990

per fare una rete migliore serve una cosa importante: che cambi la testa della gente

Alexv

Non sono d'accordo. Oggi si fa del cyber bullismo nonostante ci si presenti sui social con dati personali e foto. Prima andava per la maggiore il nick name, eppure io problema era più circoscritto.

Salvatore Esposito

perché in parlamento abbiamo gente con un cervello? (Boldrini)

Salvatore Esposito

be lui ha chiesto un internet migliore ma non ha specificato per chi

Salvatore Esposito

il cyber bullismo nel 90% dei casi nasce sui social e li sarebbe molto semplice trovarli ma l'ignoranza dei governi è smisurata, è da aggiungere anche il fatto che ai governi interessa più togliere la libertà di parola (che può essere fastidiosa) o debellare la pirateria (convinti che poi vada più gente al cinema o compri il dvd a quei prezzi) che tutelare la nostra privacy dai big (tipo Facebook) che lucrano sui nostri dati.
a breve faranno una legge in cui i governi avranno una percentuale su qst business e l'estrema unione per la nostra privacy.

La privacy per molti versi è la rovina del web.
Il cyber bullismo e molte piaghe simili sono dovute al fatto che le persone sono sicure di uscirne illese da dietro un monitor

Alexv

Sicuramente di più, non tutti ovviamente. Ma vale anche per l'informatica in generale. Si vede dal fatto che quando legiferano vanno a tentoni.

loripod

Il segreto a confronto sembra casa Vianello

loripod

Ma da che pulpito? Ora vuole fare il paladino della giustizia dopo tutto lo schifo che è uscito dal suo social?

Garrett

Se lo dice lui, ci credo.

E nessun articolo sul telefono hackerato di Bezos?
Gli ho proposto di fare un reso ad Amazon.

Nus

Ma sta muto massone di merd4.

Broccolino

Si è vero infatti

Quest'uomo è una commedia vivente.

Lino Torvaldi

Lo è

Mr. Olympia

Non gli si puó dare torto questa volta, l'inefficacia ed ignoranza in materia dei governi e'stata dimostrata

Mr. Olympia

SICURAMENTE VERO

Stefano Ferri

Come se Rocco facesse una crociata per la preservazione delle vergini .

ciro mito

Test d'ammissione al web
Domanda uno : per te la privacy è importante ?
1) si
2) no
3) non ho nulla da nascondere

shieldofjustice

Non sono preparati perché fanno propaganda politca (che è tutt'altra cosa rispetto alla politica intesa come amministrazione) sul web? E chi sarebbero i preparati? I cittadini?

shieldofjustice

Veramente per la brexit la volontà popolare era chiarissima, solo che non erano preparati e non avevano valutato le conseguenze. Qua penso che manchi un concetto di base di diritto pubblico: al parlamento europeo ci va chi votiamo noi, il governo nasce come concetto di rappresentare la volontà della maggioranza dei cittadini e ricorda sempre che un popolo ha il governo che si merita, italia o usa che sia

Alexv

Da quando i governi, o meglio i politici, hanno scoperto la rete, questa è diventata un ovile peggio della tv.

Alexv

Tanto i pesci che abboccano li trova.

polakko

certo, se stacchi il cavo poi tu come fai a postare la tua str0nz4t4 quotidiana?

Alexv

Il fatto che sia lui a lanciare questi appelli fa un po' ridere.

Raphael DeLaghetto

Si è visto cosa hanno votato al parlamento europeo... È si so visti i governi italiani dagli anni 70 ad oggi cosa ben fatto..
È come dici tu... i governi non sanno proprio come interpretare la volontà popolare , brexit

Raphael DeLaghetto

Qlk gli ha permesso di esserlo..

ert6785

Intanto lui è multimiliardario....

Giorgio
Tecnono

"Il bue che dà del corxxxo all'asino"!

SaiMoN

chi ha un po’ di cervello lo sa benissimo
ma del resto, basta vedere ormai che uso se ne fa dei social per rendersi conto perché siamo presi così

GiOvYSish

HAHAHAAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHA appello di Zuckerberg per una rete migliore HAHAHAHAAHAHAH

Broccolino

Considerando che quando era ancora un ragazzino che aveva appena creato Facebook... Scriveva già così... Figuriamoci ora che ha interessi ben più grossi https://uploads.disquscdn.c...

josefor

Vuole un altra rete perche i ca55i degli altri nell'attuale , li ha già venduti tutti..

Top Cat
shieldofjustice

I cittadini è meglio se stan fuori, i governi esistono proprio per questioni come queste, dove ci sono da prendere decisioni importanti sulle quali non tutti i cittadini hanno la sufficiente conoscenza in merito (Brexit)

Andrej Peribar

Non c'è nulla da fare.
Bisogna ammettere che cerca in tutti i modi di riavere voce in capitolo.

Raphael DeLaghetto

Dovrebbe solo dimettersi...

Account Anniversario

Fa un po' paura sto Zuckerberg ... Ha una doppia faccia mica da poco ...
Comunque, volete una rete migliore? Eliminate i social.

takaya todoroki

a Marchì, guarda che se vuoi una rete migliore basta che stacchi er cavo, eh!

Curiosità

Youtube e il mistero del video più antico della piattaforma: ecco cosa è successo

Tecnologia

Recensione Ecovacs Deebot X1e OMNI: tanto potenziale ma occhio al prezzo!

Articolo

Netflix, tutte le novità in arrivo a febbraio 2023

Apple

Macbook Pro M1 Max 15 mesi dopo: durata e consigli alla luce dei nuovi M2 | Video