Recensione HP Sprocket "New Edition", la stampante tascabile si rinnova

29 Marzo 2019 43

Prima di iniziare a parlare in maniera approfondita di HP Sprocket "New Edition" facciamo un brevissimo salto nel passato. Circa due anni fa arrivava infatti in Italia la prima versione di questa piccola stampante e il concetto alla base è rimasto invariato. Si tratta infatti di un prodotto di dimensioni molto contenute che può essere comodamente trasportato anche nelle tasche dei pantaloni o in una borsetta. Nasce con lo scopo di consentire la stampa in mobilità delle foto scattate con lo smartphone per fissare subito il ricordo su un supporto fisico. Non utilizza cartucce e inchiostro, e questo è assolutamente un bene, anche se le pellicole Zink (Zero Ink) non sono esattamente economiche. Ma procediamo con ordine.

DESIGN MATERIALI E DIMENSIONI

Il design della nuova Sprocket "New Edition" è leggermente cambiato rispetto a quello del modello precedente. Le forme sono meno arrotondate, il profilo ha linee più nette e gli spigoli sono più accentuati. Resta comunque un oggetto esteticamente gradevole. Il corpo è interamente realizzato in policarbonato e il look è stato rinnovato con una verniciatura opaca e decisamente meno appariscente delle combinazioni di colori della passata generazione.

Misura 80 x 117,5 x 25 mm, il peso è di circa 170 grammi. Per dirla diversamente, il tutto è poco più ingombrante di uno smartphone ed è esattamente il motivo per cui possiamo tranquillamente definirla tascabile. Nella parte frontale troviamo il logo Sprocket, il LED di stato e la fessura dalla quale vengono espulse le foto stampate. Il led si accende e lampeggia quando è in corso la stampa, è colorato di blu di default ma potete decidere di personalizzarlo con il colore che preferite.

Nella parte posteriore abbiamo invece il tasto di accensione e spegnimento e la porta per la ricarica - peccato si tratti ancora di un connettore micro USB e non Type C, standard che ormai troviamo anche negli smartphone di fascia più bassa. La parte superiore deve essere rimossa per caricare le pellicole Zink (si possono inserire 10 alla volta). L'operazione è molto semplice, il coperchio è tenuto fissato da quattro magneti che ne permettono un'agevole rimozione, evitando al tempo stesso le aperture accidentali.

SCHEDA TECNICA

HP Sprocket "New Edition"

  • Dimensioni: 80 x 117,5 x 25 mm
  • Peso: 172 gr
  • Connettività: Bluetooth 5.0
  • Tecnologia di stampa: Zink (Zero Ink)
  • Capacità contenitore pellicole: 10 pose
  • Dimensioni pellicole supportate: 5,08 x 7,6 cm
  • Risoluzione stampa: 313 x 400 dpi
  • Velocità di stampa: 40 sec/foto
  • Memoria: 64 MB non espandibile
  • Batteria: 550 mAh
  • Contenuto confezione: HP Sprocket 200, cavo microUSB, carta fotografica Zink (10 fogli)
  • App e compatibilità: HP Sprocket APP, compatibile con iOS dalla versione 8.0 e Android dalla 4.4
  • Prezzo: 149.90 euro
PRIMA CONFIGURAZIONE E SOFTWARE

Collegare la Sprocket "New Edition" allo smartphone è un gioco da ragazzi. Dopo aver scaricato la Sprocket App, disponibile per Android (versione 4.4 e successive) e iOS (versione 8.0 e successive), si procederà con l'accensione della stampante, l'attivazione del Bluetooth sullo smartphone e l'avvio della ricerca dei dispositivi nelle vicinanze. Individuata la Sprocket, basta un click per portare a termine la procedura di accoppiamento. Teoricamente è possibile collegare fino a tre smartphone contemporaneamente, ma per evitare confusione e problemi con la coda di stampa il consiglio è quello di usarne uno per volta.


Le foto da stampare possono essere scelte tra quelle della galleria dello smartphone, e in questo caso vengono proposte di default le ultime 12 scattate, oppure è possibile stampare le immagini che abbiamo pubblicato sul nostro account Facebook, Instragram o Google Foto.

La Sprocket app è realizzata molto bene, ci permette di selezionare tra diversi modelli di stampanti e poi di personalizzare in maniera molto intuitiva i nostri scatti. Possiamo ad esempio migliorarne la qualità regolando contrasto, luminosità e saturazione, ma anche aggiungere filtri, adesivi, cornici ed etichette. Non manca la possibilità di aggiungere testi, ma da questo punto di vista sarebbe stato più interessante poter scegliere anche il font da utilizzare per le scritte.

Tra le funzioni offerte dall'applicazione ne abbiamo anche una che ci permette di stampare una foto su più pellicole per poi ricomporla come in una sorta di mosaico. Possiamo quindi decidere se dividere la nostra foto in 4 con una composizione 2x2, oppure in 9, con una griglia 3x3. L'effetto ottenuto è molto carino e possiamo utilizzare le immagini così scattate per decorare uno spazio più ampio o inserirle all'interno di una cornice in formato A5 o A4.

Le pellicole sono in formato 4:3. Tendenzialmente non dovreste aver problemi, dal momento che la maggior parte degli smartphone scatta alla massima qualità in questo formato. Se invece avete impostato la fotocamera per scattare in 16:9, è possibile utilizzare le funzioni che permettono di ruotare, ritagliare e adattare le immagini al formato di stampa.

PRESTAZIONI, QUALITA' DI STAMPA E AUTONOMIA

Parlando di qualità di stampa è doveroso fare un'importante premessa: HP Sprocket è prima di tutto un oggetto divertente, un gadget da portare alle feste o in vacanza per stupire gli amici e regalare loro un ricordo da portare via al termine della serata. Il focus non è quindi sulla qualità che, nonostante ciò, risulta comunque più che sufficiente e probabilmente migliore di quella di molte fotocamere istantanee che utilizzano la stessa tecnologia.

Le immagini stampate conservano un buon livello di dettaglio ed anche la resa cromatica è abbastanza fedele. Non troviamo tonalità molto sature o troppo slavate, il contrasto è generalmente corretto e preserva la maggior parte dei dettagli anche nelle zone più scure. Meno positivo è il giudizio sulle alte luci: le zone più chiare possono risultare sovraesposte.


In generale, come anticipato, si tratta di una resa adeguata in relazione a quella che è la destinazione d'uso del prodotto. La risoluzione di stampa è di 313x400 dpi e per completare la stampa di una foto occorrono circa 40 secondi. Una volta terminata l'operazione, non è necessario attendere che i colori restino impressi sulla pellicola, come invece accadeva qualche anno fa con le vecchie Polaroid.

La tecnologia utilizzata è la Zero Ink, da qui il nome delle pellicole Zink. In sostanza, le pellicole sono realizzate unendo una serie di strati di tintura trasparente molto sottili e sensibili al calore. Questi strati formano una superficie che reagisce quando riscaldata e che, a seconda della durata e dell'intensità dell'esposizione al calore, lascia comparire differenti tonalità di colore. La funzione di Sprocket è quindi sostanzialmente quella di scaldare la pellicola in base alle esigenze per poter imprimere la foto sulla superficie.

E veniamo all'autonomia. La nuova Sprocket "New Edition" offre una batteria da 550 mAh e si carica completamente in poco più di un'ora. Per monitorare il livello di carica della batteria si può usare il LED - si illumina di verde, arancione o rosso - oppure l'applicazione.

Durante le operazioni di stampa la Sprocket consuma poco più di 30 watt e ciò basta per utilizzare le 10 pellicole presenti nel ''serbatoio". È difficile tuttavia stimare quante foto sia possibile stampare con una sola carica, dal momento che le variabili in gioco sono davvero tante. Bisogna infatti considerare il tempo trascorso tra una stampa e l'altra, lo stato della stampante tra le diverse stampe, eventuali accensioni e spegnimenti e la distanza tra stampante e smartphone che può influire sulla stabilità della connessione e la velocità di trasferimento dei dati.

Non dimenticatevi che quando non in funzione la Sprocket "New Edition" ha comunque un consumo di circa 0,5W. È quindi consigliabile spegnerla se siamo certi di non doverla utilizzare per un po' di tempo.

COSA CAMBIA RISPETTO AL MODELLO 2017

Come anticipato in apertura, questa Sprocket "New Edition" è la naturale discendente della "vecchia" Sprocket ma, design a parte, cosa cambia realmente rispetto al prodotto immesso sul mercato due anni fa? Ad essere onesti davvero molto poco. In entrambi i casi abbiamo prodotti che utilizzano la tecnologia di stampa Zink, le pellicole utilizzate misurano sempre 50 x 76 mm, la qualità delle stampe è estremamente simile e l'applicazione è la stessa - nessuna nuova funzione.

Le differenze principali sono quindi fondamentalmente due. La prima è la tecnologia Bluetooth: la nuova versione offre infatti la compatibilità con lo standard Bluetooth 5.0 mentre il modello precedente si fermava al 3.0. Questo si traduce in una maggiore velocità di trasferimento dei dati e quindi in una stampa tendenzialmente più rapida. All'atto pratico si tratta di una differenza di 5-6 secondi, che si traduce però in circa 3-4 stampe in più con un singola carica, grazie anche alla migliore efficienza energetica del nuovo standard.

Inoltre la batteria è leggermente più capiente. Parliamo di 550 mAh sul modello più recente contro i 500 della vecchia Sprocket. La differenza in termini di autonomia è quella descritta qui sopra. Ultima differenza, in questo caso a vantaggio del precedente modello riguarda le dimensioni: la nuova Sprocket è infatti circa mezzo centimetro più larga, un millimetro e mezzo più lunga e circa due millimetri più spessa del modello precedente. Nulla di trascendentale, ma è comunque giusto segnalarlo.

CONSIDERAZIONI

In conclusione ci troviamo di fronte ad un prodotto indubbiamente divertente, un gadget ottimo per un regalo all'amico che ci tempesta di foto durante le feste o per il turista che vuole tappezzare la casa di ricordi dei propri viaggi con uno stile diverso dalla solita foto incorniciata. Ma non solo, questa Sprocket "New Edition" è perfetta anche per i nostalgici delle stampe e per chi ancora crede nella maggiore longevità di una istantanea semi-permanente rispetto ad una foto nella galleria dello smartphone, sommersa dalle centinaia che scattiamo in continuazione.

E il prezzo? La nuova HP Sprocket "New Edition" è disponibile sul sito ufficiale HP ad un prezzo di listino di 149,90 euro. Compresa in confezione abbiamo una ricarica di 10 pellicole Zink, che possono essere anche acquistate separatamente al prezzo di 9,99 euro per 20 pose. Un prezzo corretto per la tipologia di prodotto. Se volete risparmiare qualcosa, date anche le differenze minime, segnaliamo che il modello precedente è attualmente disponibile a circa 50 euro in meno.


43

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
LordRed

L'idea è bellissima, ma a leggere pareri pare che queste stampanti soffrano per via della batteria che si usura in fretta che giustamente non si può sostituire per tutelare i ricavi di hp. Senza contare che l'app per la versione sembrava sviluppata con le api di android gingerbread

alextask

La vecchia si prende facilmente a 60 euro imballata o usata 1 volta

Tiash

Davvero si trovano a poche decine di euro?

Frazzngarth

appunto, dico... la dimensione minima è un 22-23 cm, per fare uscire un foglio da 21 cm

mirko

Peccato che ciò sono altre aziende che se le fanno pagare ancora di più le cartucce, per di più queste cartucce hanno la testina integrata, a differenza delle altre che l'hanno sulla macchina, nel prezzo paghi anche la manutenzione (parlo delle recenti, non so la tua).
hp nel tempo ha presentato anche Istant ink.
Non credo proprio che sia come dici tu

Andrea65485

Credo che esistano però le stampanti portatili che stampano in A4, solo che sono un po più grandi e in tasca non ci stanno, ti serve come minimo una borsa o uno zaino

alextask
I<3Microsoft

Ok, quindi inutile per la maggior parte delle persone e utile per pochissimi individui.
Chiaro.

Bodale

E' compatibile con Windows?
O solo con piattaforme mobile?

Squak9000

metti il nome e modello della tua stampante nella ricerca...

Antares

Stonex one... il miglior smartphone di sempre

Dark!tetto

Io presi online una POGO della polaroid ormai fuori produzione a 19€ con incluso materiale per 500 stampe e non vedo differenza con questa xD

alextask

Mi interessa, ho la hp sprocket prima versione. Che devo cercare? Su Aliexpress trovo solo le cartucce zink di marca

Squak9000

boh... cartucce cinesi senza marca particolare.
stampano bene i testi ma non sono buone per le foto.

devi ordinare dalla Cina.
Ci impiegano circa 3 settimane... ma ne ordini 10 o 20 e ciao a tutti.

che stampante/modelo hai?

alextask

Vedo che ti sfugge il senso. Instant print. Stampo foto da formati digitali, ovunque sto, in un formato tessera. Ci faccio l'album delle vacanze ai tropici? No. Butto la stampante di casa? No. Me la porto invece in occasioni sociali per lasciare un pensiero fisico a chi era con me e conservarne uno di loro. Queste foto finiscono sotto ad un magnete sul frigorifero, in un biglietto di auguri, in un diario, nel portafoglio. Non te la comprare per "stampare foto", ma per condividere ricordi Non ha una utilità rilevante. È un giocattolo interessante come ho premesso nel primo post.

Tiwi

premesso che avrei preferito una video recensione cosi da capire meglio come funziona il prodotto, ma a parte questo, mi pare di capire che le differenze rispetto il modello precedente sono davvero poche, e al momento non valgono quei 50euro di differenza che sono 1/3 del prezzo..magari quando scenderà di prezzo se ne potrà riparlare

I<3Microsoft

Stamparle meglio no eh?

alextask
Frazzngarth

eh ma non è mica tanto portatile...

dovresti fare una specie di tubo da 22-23 cm minimo di lunghezza

I<3Microsoft

Si, esattamente quello che ho detto

Frazzngarth

A4 è 21 x 29.7

alextask

Di quali cartucce parli? Io trovo solo le zink classiche

I<3Microsoft

Utilità, zero.
Condoglianze.

I<3Microsoft

É più piccola di uno Smartphone e la gente qui vuole ancora le padelle da più di 6 pollici. Malati.
A me servirebbe comunque una stampa di fogli formato A4

untore
Grass

Ho aperto l'articolo oerper nell'anteprima mi sembrava ci fosse uno stonex

Squak9000

diciamo che la tecnologia più importante è basata più su quella carta che sul dispositivo.

Squak9000

ma sempre stato così... il business sono più le cartucce che altro.

Personalmente, non divendo stanpre foto, compro le cartucce da Alixpress a circa 1,50€ ciascuna.

Per la stampa di testi (no foto) sono OK.

Ne compro una decina nere e buona notte.

Dwarven Defender

il problema è considerare avril lavigne un'artista

La Lavigne ha avuto un sacco di problemi, poverina.

dario

Ma ne esisteranno tipo questa, chiaramente più grandicelle, che stampano 10x15? Già si userebbero un po' di più... questa è carina ma in effetti co sti francobolli non ci fai chissà che (ed è molto costosa).

BLOW

Ho una stampante hp che costa più l'inchiostro della stampante!

matteventu

Ma sisi lo so, in passato ha venduto molto.
Ora a livello di vendite non se la caca più nessuno, ma vabbè.

Rimane una storica.

ADM90

Anastacia di album ne ha venduti parecchi in passato. Ora molto meno (ma anche artisti più famose di lei di recente hanno avuto un crollo delle vendite - vedi Avril Lavigne). Però i tour di Anastacia hanno avuto successo. Le piazze e i teatri erano sempre pieni (scordiamoci i palazzetti e stadi). Gli ultimi due album sono veramente ottimi

matteventu

Ma si su quello non c'è dubbio.

Però non é il prodotto che dici "azz ecco se in questo momento avessi avuto la HP Sprocket 200...".

La userai tre giorni dopo l'acquisto e poi se va bene due giorni ogni tre anni.

A meno che tu sia, che ne so, un clown che va alle feste dei bambini e li trucca, questa sarebbe carina per fare le foto e darle ai bambini alla fine della festa. Ma non mi pare
1- fondamentale (anzi é una spesa in più, che ha anche costi di mantenimento, e per quanto paga un lavoro del genere...)
2- una cerchia di utenza molto ampia

Inoltre, i bambini oggi semmai alla festa fanno delle "storie" (si chiamano cosi?).

Altri utilizzi sinceramente non ne vedo (ecco un altro: il "venditore ambulante di foto" in posti turistici o a San Valentino, ma pure questo, non mi pare granché).

PassPar2_

Troppe cornici.

Max Severest

In determinate situazioni può avere il suo perché ...

matteventu

Concordo.

In realtà, chiunque dovrebbe fare causa ad HP per aver creato un prodotto così inutile sprecando tempo e materie prime. Quante credono di venderne!?

Comunque, una cosa ha in comune con Anastacia.
Venderanno la stessa quantità (ovvero 0 stampanti/album).

PS: fan di Anastacia di vecchia data

matteventu

Abbiamo trovato finalmente un prodotto più inutile dei visori VR e degli "smart speaker".

ADM90

Il problema è il costo delle carte per stampare

ADM90
alextask

Ho la vecchia, confermo tutto della recensione (in effetti è cambiato davvero poco). Giocattolo che non faccio mancare mai alle feste, alle gite con amici, cene, etc, specie se ci sono bambini. Aggiungo che spesso vengono regalate come gadget dalle aziende ai dipendenti, ragion per cui se ne trovano moltissime sul mercato dell'usato a poche decine di euro ancora imballate. La mia viene da lì.

sagitt

Ho una sola cosa buona ha fatto, instant ink.

Samsung

Recensione Samsung Galaxy Tab S5e: ottimo per svago e produttività

Kia

Kia e-Soul: prova su strada e prezzi in Italia, la nuova sarà solo elettrica | Video

Samsung

Samsung Galaxy Fold: il software convince, la "piega" è da provare!

Oppo

24h con Oppo Reno: pop-up camera e tanto carattere | Video