Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Apple vs Qualcomm, un pareggio che non serve a nessuno

27 Marzo 2019 4

La battaglia legale in corso tra Apple e Qualcomm non accenna a calare d’intensità: sappiamo già che l’azienda di Cupertino dovrà pagare 31 milioni di dollari al produttore di chip per la violazione di alcuni brevetti, ma le sentenze emesse poche ore fa da due diversi organi giuridici americani rimescolano nuovamente le carte rendendo ancor più complicato prevedere chi ne uscirà vincitore.

Parliamo nello specifico di due casi l’uno indipendente dall’altro che hanno visto ancora una volta Apple contro Qualcomm: vince la prima nella causa presso la International Trade Commission, e all’opposto vince la seconda in una causa del tutto simile. A rendere la situazione ingarbugliata sono i risultati a cui portano le due sentenze: se da un lato ad Apple non viene comminato alcun divieto di importazione di iPhone 7, 7 Plus, 8, 8 Plus e X dalla Cina verso gli Stati Uniti, dall’altro la società con base a Cupertino viene accusata della violazione di alcuni brevetti sulla gestione della batteria e sul modo in cui le app installate riescono a scaricare dati dalla rete in modo più rapido regolando il traffico tra il processore e il modem.

“La decisione [la seconda, ndr] è incoerente con il recente verdetto unanime della giuria”, ha affermato Qualcomm. “Puntiamo ad una riconsiderazione da parte della Commissione in vista del verdetto della giuria”.

Si può dire che “ai punti” abbia vinto Apple, che di fatto potrà continuare ad importare gli iPhone negli USA (la seconda sentenza, pur vedendola sconfitta, non prevede infatti questa opzione). Dal canto suo, Qualcomm ha giocato la carta ITC poiché tale commissione ha la facoltà di bloccare le importazioni qualora vengano registrate violazioni di brevetto, non riuscendo tuttavia nell’intento. Resta però il fatto che questa battaglia legale in corso da diverso tempo stia rallentando le attività di entrambe le aziende, e la doppia (opposta) sentenza non fa che rendere la situazione sempre meno chiara.

Le vendite erano state bloccate in precedenza in Cina e Germania, ma in entrambi i casi Apple era riuscita ad aggirare il divieto aggiornando il software e introducendo all’interno di iPhone 7 e 8 nuovi modem.


4

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

è solo wuanda nara che si incatza con icardi quando non mette le p4ll3 in rete

sagitt

Scommettiamo che in questo caso apple non ha ragione ma se vince qualcomm ha indubbiamente ragione?

stefanolimone1

???

Venom Snake

Pareggio senza reti! Irritante Mauro!

Che anno sarà il 2024? Le nostre previsioni sul mondo della tecnologia! | VIDEO

HDblog Awards 2023: i migliori prodotti dell'anno premiati dalla redazione | VIDEO

Recensione Apple Watch Series 9: le novità sono (quasi) tutte all’interno

Recensione MacBook Pro 16 con M3 Max, mai viste prestazioni così!