Samsung annuncia le soundbar che ottimizzano automaticamente il suono

26 Marzo 2019 5

Samsung ha annunciato l'uscita delle soundbar HW-Q70R e HW-Q60R. Entrambi i modelli sono provvisti delle tecnologie Acoustic Beam e Adaptive Sound. Acoustic Beam promette di ricreare un palcoscenico più ampio ed avvolgente. Adaptive Sound riconosce la tipologia di sorgente in uso e ottimizza l'audio per offrire una migliore esperienza d'ascolto. Questa modalità si attiva automaticamente quando le soundbar vengono abbinate ai QLED TV 2019 (sui televisori va attivata la modalità AI). La resa sonora è stata messa a punto dai Samsung Audio Lab e da Harman Kardon (acquisita dal colosso coreano nel marzo del 2017).

Samsung HW-Q60R

HW-60R è provvista di un sistema a 5.1 canali con un'erogazione pari a 320 W complessivi. Le basse frequenze sono affidate ad un subwoofer wireless con un trasduttore da 16,51 cm. La connettività comprende Wi-Fi, USB e Bluetooth. Tramite HDMI è possibile veicolare video in Ultra HD e HDR verso un TV o proiettore. Il telecomando è il One Remote nero che ritroviamo anche su altri prodotti della gamma Samsung. Acquistando gli speaker opzionali SWA-8500S è possibile costituire un vero sistema multi-canale con i satelliti posteriori wireless.

Samsung HW-Q70R

HW-70R offre invece una configurazione con 3.1.2 canali ed è quindi capace di gestire l'audio nei formati Dolby Atmos e DTS:X ("object-based"). La potenza dichiarata è pari a 360 W complessivi. Il subwoofer esterno monta un trasduttore da 20,32 cm. Lo sviluppo in altezza è molto ridotto: si parla di 5,9 cm. Il resto delle caratteristiche è in comune con la HW-60R, inclusa la compatibilità con gli speaker posteriori opzionali.

Le due soundbar saranno disponibili da aprile al prezzo di 500 dollari per la HW-60R e di 800 dollari per la HW-70R. Al momento non è stato comunicato il prezzo relativo al mercato italiano.

Il top gamma con il miglior rapporto qualità/prezzo? Asus ZenFone 6, in offerta oggi da ASUS eShop a 499 euro oppure da Unieuro a 559 euro.

5

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Nicola Buriani

Purtroppo fino a quando non inseriranno un sistema di auto-calibrazione (c'è solo sulla Yamaha YSP-5600 se non ricordo male) non sarà facile apprezzare gli effetti dati dal Dolby Atmos.
Il motivo è legato alla conformazione dell'ambiente e al posizionamento dell'ascoltatore.
Far rimbalzare i suoni in modo che giungano esattamente all'orecchio dell'utente è molto difficile se non si prendono in considerazione tanti parametri (altezza del soffitto, distanza dell'ascoltatore eccetera).
Lavorandoci si può a volte risolvere ma non è comodo né sempre fattibile.

Superdio

Miglior soundbar entry level? Mi serve qualcosa economico ma che si senta meglio delle casse del mio TCL full hd

MasterBlatter

finchè si usa lo stesso master per fare un 5.1 o un atmos non dovrebbero esserci differenze su un sistema 5.1, sempre se non fanno le porcate di usare mixaggi master e volumi diversi come già fatto tra il dolby e il dts

Stefano Ferri

Ma per favore , sono tutti specchietti per allodole , come il 4K su un telefono.

fragianc

Ma può una soundbar gestire bene un audio Dolby Atmos?

Bonus TV 2019: guida agli incentivi per passare al DVB-T2

Recensione Huawei Freebuds 3: ho sostituito le Airpods dopo 2 anni

DJI Mavic Mini ufficiale: pesa solo 249 grammi, prezzi da 399 euro

Recensione PowerBeats Pro: gli Apple AirPods per gli sportivi