Copyright, il Consiglio dei Ministri UE conferma il sì alla riforma | Italia contraria

15 Aprile 2019 657

Aggiornamento 15/04

Il Consiglio dei Ministri UE ha confermato l'approvazione della riforma del copyright, con 19 voti favorevoli, 6 contrari (tra cui l'Italia) e 3 astenuti. Ora è attesa la pubblicazione del testo sulla Gazzetta Ufficiale della Comunità Europea, dopodiché la palla passerà ai singoli stati che avranno 24 mesi per integrare le nuove regole all'interno della legislazione nazionale.

Articolo originale del 26/03

348 sì, 274 no: il Parlamento Europeo riunitosi oggi ha approvato la controversa riforma del copyright, lasciando inascoltate le numerose proteste inscenate dai giganti del web, tra cui Google (che ha minacciato la chiusura di News) e Wikipedia, che solo 24 ore fa aveva oscurato la propria pagina italiana.

Si chiude così una delle questioni più tormentate degli ultimi anni, e ad uscirne sconfitti sono proprio i big della rete, mentre esultano le associazioni di editori, i creativi, gli artisti e tutte quelle piccole testate che sperano ora di poter negoziare compensi più equi per la pubblicazione dei loro contenuti sul web (Facebook e Google su tutti).

Con la riforma passano anche i tanto discussi articoli 11 (la cosiddetta “link tax”) e 13, quest’ultimo attaccato con tutte le forze da YouTube che ritiene che con la sua approvazione diversi video non potranno più essere accessibili. Dunque non solo compensi condivisi tra i creatori e i big online, ma le piattaforme sul web diventano anche responsabili dei contenuti pubblicati, inclusi gli aggregatori di notizie.

In sintesi:

  • I giganti del web devono condividere i ricavi con artisti e giornalisti
  • Le piattaforme internet saranno dirette responsabili dei contenuti caricati sul loro sito
  • La direttiva intende garantire che internet rimanga uno spazio di libertà di espressione

Ad essere esclusi dalle nuove direttive saranno gli snippet (ma il testo a corredo viene specificato nel testo appena approvato che dovrà essere “molto breve”), le enciclopedie online non commerciali (Wikipedia), meme e GIF, le piattaforme software open source - prima fra tutte GitHub - e i contenuti per l’insegnamento e la ricerca scientifica (che saranno gratuiti "per preservare il patrimonio culturale").


Nelle prossime settimane la palla passerà al Consiglio dei Ministri UE che dovranno approvare formalmente l'accordo, e successivamente agli Stati Membri, chiamati a recepire a livello nazionale la direttiva. La nuova legge entrerà in vigore due anni dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale UE.

Queste le parole del relatore Axel Voss:

Questo accordo è un passo importante per correggere una situazione che ha permesso a poche aziende di guadagnare ingenti somme di denaro senza remunerare adeguatamente le migliaia di creativi e giornalisti da cui dipendono.

Allo stesso tempo, l'accordo contiene numerose disposizioni per garantire che Internet rimanga uno spazio di libera espressione. Tali disposizioni non erano di per sé necessarie, perché la direttiva non creerà nuovi diritti per i titolari. Tuttavia, abbiamo ascoltato le preoccupazioni sollevate e abbiamo scelto di garantire doppiamente la libertà di espressione. I "meme", i "gif", i "snippet" sono ora più che mai protetti.

Sono inoltre lieto che il testo concordato oggi protegga in particolare le imprese in fase di avviamento. Le aziende leader di domani sono le start-up di oggi e la diversità dipende da un profondo bacino di aziende giovani, innovative e dinamiche.

Si tratta di un accordo che protegge la vita delle persone, salvaguarda la democrazia difendendo un panorama mediatico diversificato, rafforza la libertà di espressione e incoraggia la creazione di nuove imprese e lo sviluppo tecnologico. Aiuta a rendere Internet pronta per il futuro, uno spazio a beneficio di tutti, non solo di pochi potenti".


657

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
OlioDiCozza

siccerto

Boronius

È una data limite per tutta una serie di motivi

Boronius

Potrebbero denunciarti per quello che hai scritto

Boronius

Sono serissimo

Boronius

Ah, la mia posizione è chiara, io metterei per legge una proibizione all'utilizzo della AI in tutti i casi in cui questa vada a distruggere posti di lavoro

Yaboo

Sei tu che distorci la ralta come se fosse un investimento un oggetto di consumo usa e getta, è la verità basta fare 1+1 , 440€ euro in 4 mesi è costato, ma poi tanto di quello che ti compri non frega una minchiàzza a nessuno.

Saluti

Apocalysse

Gli algoritmi di IA sono ampiamente diffusi e utilizzati a tutti i livelli proprio perché il lavoro umano sarebbe impossibile senza un ingente dispiegamento di persone.

Il più grande esempio lo hai proprio con Google e Facebook, ma pensi che gli algoritmi Microsoft siano da meno e Amazon non usi machine learning per tracciare gli interessi degli utenti e produrre prodotti di conseguenza ?

xpy

Dimmi che non sei serio...

OlioDiCozza

a calci nei denti vanno tutelati i giornalisti

Nalin

Io esprimo un'opinione che ovviamente può essere contestata con argomenti, tu invece fai propaganda qualunque, cioè quello che senti ripeti a tal punto che ti sei improvvisato indovino nel predire una data.

Boronius

Qualità nel senso che contiene un qualcosa di originale, che non si tratta di una banale copia

Boronius

E il tuo naturalmente...

Boronius

Preferisci un mondo controllato da algoritmi o AI (peraltro manipolabili da superpotenze o multinazionali)?

Boronius

Beh, secondo me non è giusto, il lavoro del giornalista va tutelato

Boronius

Beh, a questo punto si devono caricare meno video... la legge è chiara

TLC 2.0

"Così muore la Repubblica, sotto scroscianti applausi" cit.

Porco Zio

Si e no

Apocalysse

Google ha chiuso Google News e gli editori hanno avuto un drop del 60% degli introiti dalla pubblicità

xpy

Ma tu hai la minima idea del quantitativo di video che vengono caricati ogni minuto solo su youtube? "Ogni minuto su YouTube vengono caricate 400 ore di video, per un totale di 65 anni di contenuti ogni giorno" articolo di 2 anni fa, penso sia piuttosto palese che anche con una scrematura da parte di un algoritmo resti un volume troppo grande per farlo controllare da delle persone

xpy

Per la prima parte sono anche d'accordo, però è stato implementato male, i grandi lo fanno già da anni, quello che hanno fatto con quest'articolo è come andare da un medico è dirgli, entro due anni devi avere per le mani la cura del cancro altrimenti ti metto una multa per ogni persona che muore di cancro

Desmond Hume

cosa è successo in Spagna?

Squak9000

si sostanzialmente è questo.

Allora finché ci rimette Google and Co. partono le campagne...

quando invece evade... tutti ok

Insight of Olostronus

Infatti questi articoli 13 e 11 puzzano di Unione Sovietica 2.0. Non vedo l'ora che arrivi Maggio per mandare il mio dito medio verso l'Europa votando Salvini.

ste

Perché scusa? In qualsiasi ambito devi dare le tue credenziali da sempre, non vedo perché su internet debba essere diverso. Tra l'altro così facendo si limiterebbero i bot spam.

zdnko

Questa maggioranza ha mai votato a favore di qualcosa decisa in Europa?

CaptainQwark®

Vabbè è chiaro che vuoi solamente provocare e io non ho voglia di perdere tempo, buona giornata

NaXter24R

Ok. Quindi se uno che detiene i diritti non ritiene un meme come tale è giusto che richieda comunque un compenso? Dai..

Anders Ge (f.k.a."usagisan")

Tieni presente che, ad esempio, per una legge simile Google News ha cessato l'attività.

LaVeraVerità

E infilarti un ex agente della STASI sotto il letto non pensi che sarebbe una soluzione migliore?

OlioDiCozza

con blackjack e zocc*le

OlioDiCozza

Libertà, questo mi fumo

OlioDiCozza

si ma PD e Forza Italia a favore

OlioDiCozza

una volta, ormai è solo un copia-incolla di ansa o di testate straniere

Mauro B

Forse non hai esperienza di vendite o simile... Ormai se vuoi vendere i cellulari devi vendere in reverse charge oppure senza fattura. In entrambi i casi i margini sono ridicoli.

Se così non fai, vai in competizioni con le grandi catene e nessuno mai ti preferirebbe a MediaWorld.

Quindi: in teoria ti spettano 24 mesi, ma in realtà ne becchi 12.

C'è però da dire che Samsung e Huawei ti fanno assistenza diretta per 24 mesi dall'attivazione, ma se in futuro decidessero di fare come Apple saranno volatili per diabetici.

Dadolo

Ma dai che non cambierà nulla come al solito

Yaboo

110 euro al mese ci ha rimesso chi lo vende, che tiente bene il prezzo lo vedi solo tu

Dadolo

Puliscilo bene che te lo metti in faccia quel coso e se lo ha usato un fanatico chissà cosa ci ha fatto

ste

Le piattaforme in realtà fanno gia quello che gli è permesso fino adesso, questa legge europea è completamente interpretativa e per tanto ingestibile su piattaforme enormi. Per tanto chiuderanno direttamente i punti d'accesso nei paesi ue. Ma tanto entro 24 mesi ci scommetto che cambierà questa legge, soprattutto viste le elezuoni alle porte

Stefano Ferri
ste

Ma per bloccare spezzoni di un qualsiasi contenuto specchiato? Non c'e ne mezzo bloccato. I casi semplici lo gestisce l'algoritmo, ma un algoritmo attualmente si ferma alle cose più semplici, e spesso sbaglia pure quelle

MasterBlatter

Quella frase ha senso all'interno del contesto del libro da cui è tratta, citarla a tal modo la spoglia di tutto il significato.
Cmq dovranno mettere un limite in forma di percentuale del testo e di parole.
Inoltre molti casi come Wikipedia, i meme, le recensioni ne sono esclusi

MasterBlatter

Ci vogliono secondi per bloccare tutti i vari "film italiano completo" presenti.

MasterBlatter

Simile è un conto, usare lo stesso testo identico un altro

MasterBlatter

Peccato sia Aranzulla il primo a copiare dagli altri

MasterBlatter

Le leggi ci sono già, e la percentuale è 0%, il tempo ugualmente 0.
Si tollera in alcuni casi (a discrezione), e le grandi piattaforme fanno poco e nulla visto di tratta della loro fonte di guadagno principale

GiOvYSish

dato che non riescono a fare una legge per tassare le grandi compagnie perchè qualche paese ci va a perdere fanno questa cag*ta che ci vanno a perdere tutti equo compenso intensifies

MasterBlatter

Ogni tanto una buona notizia, che sia stato approvato e ovvio.

CaptainQwark®

Io uso iPhone perché mi ci trovo bene, stop. Che poi tenga il prezzo meglio degli altri è vero e di certo in ottica rivendibilità non è un male

Apocalysse

The Point ==========================> You

GiOvYSish

ora immagina con i filtri automatici cosa succede se una persona o un blog di piccole dimensioni scrive con le loro mani e testa un guida simile a quella di @ranzulla dato che i passaggi sono gli stessi da fare per attivare qualcosa o altro @ranzulla con i big money si sveglie domani e dice che gli hanno copiato il contenuto quei poveri cristi senza soldi si attaccano al caiser

Samsung

Recensione Samsung Galaxy Tab S5e: ottimo per svago e produttività

Kia

Kia e-Soul: prova su strada e prezzi in Italia, la nuova sarà solo elettrica | Video

Samsung

Samsung Galaxy Fold: il software convince, la "piega" è da provare!

Oppo

24h con Oppo Reno: pop-up camera e tanto carattere | Video