Google Stadia: rivoluzionare il gaming senza rendere obsolete le altre piattaforme

22 Marzo 2019 196

Google Stadia sarà la console del futuro, la piattaforma che rivoluzionerà il modo in cui i giochi sono utilizzati, distribuiti, venduti e persino creati, almeno secondo Phil Harrison che ha presentato martedì scorso alla GDC la piattaforma per lo streaming dei giochi.

In un'intervista rilasciata a The Verge, il dirigente ha voluto subito precisare che il colosso di Mountain View non ha mai avuto intenzione di lanciare sul mercato una console "tradizionale" o un set-top box collegato a Stadia. L'obiettivo di Google è infatti quello di rivoluzionare il settore del gaming consegnando in mano agli sviluppatori l'intero data center in modo che siano in grado di costruire un gioco senza essere limitati da un determinato dispositivo.

Negli ultimi 40 anni, abbiamo avuto giochi impacchettati, incentrati sui dispositivi. Sono stati realizzati su disco, cartuccia, in formato digitale e sono stati progettati per sfruttare la potenza di hardware ben precisi. Noi abbiamo deciso di rivoluzionare questo meccanismo consegnando l'intero data center allo sviluppatore, rendendolo completamente indipendente dal dispositivo. Per questo motivo non abbiamo bisogno di una console.

Phil Harrison sottolinea inoltre che per quanto importante sia la tecnologia di Google Stadia e la potenza sprigionata da ciascun server, l'obiettivo fondamentale della piattaforma è quello di offrire agli utenti nuovi modi di giocare ed inedite funzioni. Google Stadia non vuole infatti rendere obsolete le altre piattaforme ma si pone l'obiettivo di creare esperienze completamente inedite che possono esistere solo in un mondo di gioco via cloud.

Nel corso dell'intervista si è parlato anche dell'immancabile Stadia controller che Harrison definisce un "piccolo computer" in grado di comunicare tramite Wi-Fi con i data center di Google. Secondo l'ex dirigente di PlayStation e Xbox, l'infrastruttura di rete inoltre non sarà un problema in quanto Google ha tra le mani la tecnologia per garantire buone prestazioni di gioco anche in scenari di connessione meno performanti.

Google Stadia riuscirà per davvero a rivoluzionare il settore del gaming? Al momento è presto per dare una risposta, all'appello infatti mancano ancora diverse informazioni: non si conoscono, ad esempio, i metodi con cui saranno distribuiti i videogiochi, non si è parlato di prezzi ed eventuali abbonamenti e, fatta eccezione per Doom Eternal, non sappiamo quali giochi effettivamente saranno disponibile sulla piattaforma di Google.

VIDEO


196

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
mauro morichetta

Mi permetto di fare una osservazione un poco più ampia della situazione in atto, tempo fa il figlio di una coppia di amici ha acquistato un MacBook Air del 2015, visto che aveva delle difficoltà, mi ha chiesto alcuni chiarimenti. Arrivato a casa dei miei amici, l'addolescente prende il Mac e mi chiede, ho installato un gioco posso cancellarlo? Certo ti spiego come si disinstalla e lui ma la memoria che ho usato la recupero? Con una faccia a punto interrogativo gli rispondo, si certo che l'hardisk può essere riscritto ogni qual volta installi disinstalli, crei o cancelli file e lui cos'è l'hardisk, a quel punto guardo il padre che a sua volta, mi guarda sconfitto. L'unica cosa che ritenevo fosse giusta fosse lasciargli un biglietto con su scritti alcuni indirizzi web dove apprendere le basi. il Mac viene riposto e prendo il caffè con la coppia di amici, i quali erano piuttosto basiti dalle domande palesate in quel pomeriggio, probabilmente si sono resi conto della situazione. Dopo aver preso il caffè, dovevo gettare un fazzoletto, la signora mi ha informato di dove era il cestino, così ho aperto il secchio ed all'interno ho trovato il biglietto che avevo dato al ragazzo. Ho gettato il fazzoletto con la consapevolezza che questo ragazzo fosse un caso a parte e che non significasse niente, purtroppo mi sono dovuto ricredere. La cosa che più mi ha fatto male è stato che ho avuto a che fare con altri ragazzi, anche loro mi hanno fatto la medesima domanda non sapendo cosa fosse l'hardisk, per concludere credo che Stadia sia la massima rappresentazione della nuova mentalità, non mi importa cosa uso basta che funzioni, forse sarò pessimista ma ci vedo una regressione.

mauro morichetta

Di tutta sta storia con quello che rappresenta, ciò che ti preoccupa è il pad...sono senza parole.

Ph03Nix
Teomondo Scrofalo

Certo sono di Roma e i server sono in città uno di TIM c'è l'ho a 150 metri da casa fai tu! Cmq prova a testare un server di Los Angeles oppure di Singapore e vedi quanto ti pinga, poi dimmi il nome del serve e a che ora lo hai testato che faccio la stessa prova e vediamo se ci sono diversi instradamento con ping molto diversi oppure no. Ciao

capitanouncino

Pinghi 4 o 5 dove? Vale lo stesso anche per te eh...

Teomondo Scrofalo

Idem, dipende tutto dalla distanza del server da casa tua.

Teomondo Scrofalo

Ma io con mia FTTC ho un ping di 4 max 5 ms, come vedi non è questione di fibra ma dove risiede il server che ti colleghi, se il server è lontano da casa tua puoi avere tutta la fibra che vuoi ma pingherai altissimo lo stesso. Fai una prova con speedtest e scegli un server a Los angeles, vedi che ping che hai.

Teomondo Scrofalo

Ma io con mia FTTC pingo 4 max 5, come vedi non è questione di fibra ma dove risiede il server che ti colleghi, se il server è lontano da casa tua puoi avere tutta la fibra che vuoi ma pingherai altissimo lo stesso. Fai una prova con speedtest e scegli un server a los angeles, vedi che ping che hai.

AntoM

Ma il ps now fa notoriamente schifo, per mille ragioni. Stadia peggio non può essere e ovviamente sarà meglio integrato ma rimango comunque scettico. Me ne faccio ben poco di uno streaming compatibile con qualsiasi dispositivo che però funziona male.

DScafo

I primi provati delle varie testate di settore parlano di una qualità migliore, ma non mi riferisco a quello bensì alla facilità di utilizzo che è stata mostrata. Quando psNow sarà in grado di far girare tutti i giochi su tutti dispostivi di questo mondo, far passare con un click da un dispositivo ad un altro e permettere ad un giocatore di aggiungersi ad un partita o sfidare un amico tramite un link ne potremo riparlare

Jhonny

Peccato che con lo streaming si vede lontano un miglio che la grafica è finta ed è vero perché è un filmato del c..

Jhonny

Si e per modellare in CATIA ti veniva il mal di mare talmente del lag. Si vede che è finta la grafica in streaming c'è poco da fare

Vaniz

Ma che il futuro del gaming sia, purtroppo, lo streaming non lo metto in dubbio. Non metto neanche in dubbio la qualità dei server che userà Google, voglio solo far notare che non c'è nulla di rivoluzionario in tutto questo, o se c'è non l'hanno ancora comunicato in quanto, per ora, han semplicemente detto "c'abbiamo i server potenti". I blog però, invece di trattare la cosa per quel che è, partono subito col parlare di "innovazione" o "rivoluzione".

Morro Risci

Aspetta che combini i dati di 23andme con le potenzialità del computer quantistico e allora si che vedremo nascere il t1000

StuartPot

se sarà davvero rivoluzionaria bisognerebbe aspettare per dirlo,
però effettivamente è una cosa nuova dopo anni in cui non cambia nulla nelle console.
Secondo me solo nintendo ha cercato di rivoluzionare negli ultimi anni.

marco

Dobbiamo aspettare il prezzo dell'abbonamento.
Questa estate si spera.

faziodhdb
faziodhdb
boosook

Eh ma sono arrivati prima mica tanto... Al momento, Nvidia lo giochi solo su shield e il resto è in closed beta, Microsoft anche lei non ha niente di concreto, non ha mostrato niente più di Stadia (anzi, forse qualche dettaglio in meno), Sony ha ps now che è commercialmente disposizibile, sì, ma con tante limitazioni e al momento sembra più un bonus per chi ha già PlayStation per accedere al catalogo dei vecchi giochi ma certo non per giocare all'ultimo AAA, basti pensare che prendendo Uncharted ci sono solo quello vecchi e nemmeno la versione remaster, ma proprio le versioni PS3. Insomma, tutta la gente del settore si è esaltata per Stadia, sono tutti stup1di o tutti fanboy Google oppure Stadia ha il potenziale che gli alitri, inclusi quelli arrivati prima, non hanno saputo esprimere?

Vaniz

ma tifo de che? :D

AntoM

Tralasciando il costo commerciale, che è ben diverso dai prezzi fatti a google, forse costa meno che produrre una vega binnata da server, dico forse perchè la p40 è il chip top ma usa ram probabilmente più economiche, e non dimentichiamo che nvidia si fa tutto in casa. Ma a parte questi particolari che non conosceremo mai, comprendo le differenze che stadia ha rispetto ai vecchi e chiusi sistemi, infatti non ho dubbi che sarà un riferimento e spingerà i concorrenti ad adeguarsi, però gli altri sono arrivati prima, alla fine google non fa altro che riprendere quello che già c'era, ampliandolo, ma è relativamente facile migliorare dei servizi quando arrivi dopo. Tralascio il discorso noleggio-client perchè ancora non conosciamo tutti i dettagli.

AntoM

Mi sembra anche a me

AntoM

SONY? IO? AHAHAHAHAH

Per 7 anni? No, la metà. Niente vieta di creare una console di mezzo, una PS5 Pro, per adeguarsi al futuro 8k potenziando la GPU. Per 7 anni, però, la console sarà valida.
Io non so se sarà l'ultima, forse sì, perché tutti andranno in quella direzione.
PSNow non è molto diverso, cosa cambia? Anche con Stadia, in questo momento, la stragrande maggioranza della gente giocherebbe a 720p.
Resta il fatto che un videogioco social è tutto online mi fa schif0 e le criticità che ho scritto sopra rimangono.

boosook

10,7 teraflop al lancio sono molti di più rispetto alla gen attuale (e questo senza contare la cpu, risalente al 2013 perché in ps4 pro e xbox one le modifiche sono solo sulla gpu, tant'è che molti sviluppatori hanno dichiarato di non riuscire a fare 60fps sulla gen attuale proprio per i limiti della cpu), la potenza è stata scelta per permettere 4k 60fps, per PS5 si parla di 10/12 teraflop che resteranno quelli per 7 anni mentre quelli su Stadia incrementeranno gradualmente, inoltre se sai cosa è e come funziona geforce now o hai provato playstation now non dovresti nemmeno paragonarli...

Massimiliano Simone

Sembra quasi che Sony paghi le persone per fare il tifo... ci si attacca a tutto per difendere il proprio, piccolo orticello.... avere paura del futuro non fermerà il tempo... così è stato per Atari, Commodore , Sega ... e i prossimi se non si adeguano... li conosciamo bene. Sony è ancora in tempo, ma deve stare al passo con le nuove tecnologie... continuare così non si può per molto tempo e il modello PSNow non mi sembra il massimo... staremo a vedere

boosook

Mah, usano una Tesla P40, ma visto il costo di tale scheda immagino che sia virtualizzata e condivisa in qualche modo, francamente, altrimenti sarebbe insostenibile, tant'è che lo streaming è comunque limitato al fullhd.
In ogni caso, si tratta di un servizio profondamente diverso dove sostanzialmente noleggi un desktop in cloud con windows e lì ci installi i giochi che hai sul tuo account Steam o Uplay, serve un client apposito che gira solo su windows e mac e ha anche delle specifiche non indifferenti, quindi niente smart tv ecc. Insomma, pura e semplice virtualizzazione dell'hardware, mentre qui il punto rimane sempre lo stesso, Stadia è innanzitutto una piattaforma di sviluppo che permette di astrarre il gioco dall'hardware, pensata con molta lungimiranza e un occhio al futuro mentre tutti gli altri si sono solo preoccupati di virtualizzare quanto già esisteva. Sono due cose diversissime, capisco che si possa fare fatica a comprenderlo, ma è così.

Maurizio

Mi arrendo, probabilmente viviamo in due mondi diversi, buona giornata.

AntoM

No no, non ci sono 8 core. E’ una cpu con 9.5 MB di cache L2 ed L3, non tornano i numeri per una cpu a 8 core, dovrebbe essere pesantemente mutilata ma non vanno di solito a togliere pezzi di cache in quel modo quando realizzano delle cpu custom. Con 9.5 MB quasi sicuramente o sono 4 core intel xeon o, peggio ancora, 3 core Zen1. 3 perchè i quadcore hanno invece 10 MB di cache.

Non mi risulta che generalmente usino team a parte meno talentuosi per la versione pc, non mi risulta che lavorino prima per console e poi per pc (ad eccezione dei porting che ovviamente escono prima su console). I settaggi delle console sono diversi, e sì, “scalano” i dettagli ancora adesso, tipo le ombre o le già citate texture.
Tecnologia di ottimizzazione?

AntoM

Questo è ovvio, ma rimane il problema che è tutto in mano loro, se alla fine tirerà più per i giochini multiplayer e per il gaming in mobilità (quindi un ambiente più soggetto a compromessi), più che per offrire la massima qualità, google può benissimo lasciarti l’hardware di fascia media per parecchi anni, o potrebbe far pagare a parte il 4K o i server più potenti (oppure il multi gpu). Per il momento è difficile prevedere quanto sarà valido il servizio, magari tra costi e mica costi sarà più conveniente permutare la ps5 con una ps5 pro

Maurizio

Veramente nella presentazione di Stadia hanno mostrato le specifiche e si parla di cpu AMD custom 8 core 2.7ghz, esattamente gli stessi rumors sulle cpu PS5 e Xbox Anaconda e Lockart. Tra l'altro sono tutte basate su architettura Zen 2.

Quanto allo "scalano i settaggi" era vero ai tempi di ps3 e xbox 360, oggi sviluppano per le console fissando i settaggi per avere frame rate stabile, e poi al massimo usano texture migliori per le versioni di ps4 pro e xbox one x. Le conversioni per pc sono affidate a team esterni perché nelle versioni console non usano la tecnologia di ottimizzazione Nvidia, che invece su pc la fa da padrone visto che vende tantissime schede video ed ha un ottimo market share, e poi perché costa. I team che sviluppano il gioco e poi si occupano anche della versione pc sono pochi, ci sono i Rockstar, ma la versione pc esce molti mesi dopo, i CD Project RED, ma hanno un team enorme di persone, e qualche altro team dentro all'ecosistema Microsoft.

Tony_the_only

No tu compri un servizio e lo streammi su qualsiasi pc... Nvidia shield non ti dice niente? Stessa solfa di stadia... Il succo non cambia.

AntoM

Ma non credo proprio, quello degli hardware allineati non è un problema, semplicemente scalano i settaggi in base alle specifiche. La storia della cpu scommetto non c’entra niente con la compatibilità ma più con la comodità, infatti con la nuova gen la cambieranno al 100%. Stadia, tra l’altro, potrebbe usare cpu intel

AntoM

e ti svegli tutto sudati, basta leggere le specifiche

Maurizio

A me colpiva che è identico a quello uscito dai rumors, sarà una coincidenza ma ricordo esattamente come al lancio della xbox one x si disse che non avevano potuto cambiare l'architettura della cpu per mantenere la compatibilità, chiaro sintomo che i team che sviluppano il gioco voglio avere tutte le piattaforme allineate per non far lievitare i costi. Infatti le conversioni pc sono affidate a team esterni, spesso meno talentuosi. Quindi se il cloud significa avere lo stesso hardware console ma con possibili problemi di nitidezza, frame rate, ecc.. per via della pessima connessione, non mi sembra questa grande innovazione.

AntoM

Non c’entra una mazza la nuova gen (può, al limite, essere una coincidenza perchè praticamente usano schede di fascia media) e nessuno sviluppatore deve svenarsi per far girare il gioco su un hardware piu potente, non funziona cosa

AntoM

Non devi preoccuparti nel senso che se decidono di farti giocare con l’hardware obsoleto sono c***i tuoi? Perchè si parla si questo servizio con la sicurezza che monteranno sempre l’hardware all’uultimo grido, quando non è all’ultimo grido neanche adesso, molto prima del lancio

AntoM

A dire il vero geforce now usa hardware ancora superiore

AntoM

E stadia invece cosa fa? Non essendo ancora in giro è difficile sapere come va realmente

Massimiliano Simone

Ma non è questo il punto.... nel corso del tempo sarà sempre tutto aggiornabile senza combinare console ( come si deve fare con i sistemi classici ) ... ps5 e company rimarranno le stesse fino a fine ciclo vita.... questo è il punto. Con Stadia non mi devo più preoccupare di aggiornamenti hardware. Questo giro Sony non avrà i miei soldi.

d_eagle-buonista

Niente, sei proprio obnubilato dal tifo... Inutile cercare di farti comprendere

AntoM

Cambiamento? Diciamo smembramento o involuzione, perchè i servizi di streaming sono buoni per chi è abituato a canale 5 in bassa definizione sul mivar della nonna, ma sono inferiori alla qualità del blu-ray, tolgono all’utente la personalizzazione (in questo caso può essere dell’hardware ma anche dei singoli giochi con le mod) e tolgono il controllo, rendendo tutto dipendente dai loro server, e con sti sistemi non è come netflix che ti fa scaricare la roba offline, non abbiamo la tecnologia per fare lo stesso con i videogiochi su uno smartfogn.
Il problema dello spazio è pura idiozia, i supporti sono in continua evoluzione e non costituiscono alcun problema al giorno d’oggi. Al massimo non dimentichiamo che, oltre la pesantezza dei giochi, anche la pesantezza dello streaming aumenta. Se prima l’obiettivo era il full hd a 60 fps un domani magari sarà il 4K a 144 Hz.

AntoM

Ma proprio per niente, molto probabilmente stadia usa delle vega 56, cioè hardware che al lancio sarà vecchio di oltre due anni e che va quanto una 2060 (se mantiene le frequenze dichiarate). Il processore è roba di fascia bassa. Poi liberi di credere che metteranno a disposizione interi rack di server per ogni utente ma è tutto da dimostrare, fino ad allora puzza di hardware inferiore a quello che si vocifera per le nuove console

franky29

Crackare il wifi dell'altro lato della strada xD

franky29

Sarà così

franky29

Le 3?

franky29

Almeno che sia gratis in caso ci fosse

franky29

Beh che esistevano si sapeva e grazie al ca che adesso con le infrastrutture è possibile per questo adesso parte la rivoluzione nel mondo dei videogiochi

franky29
Vaniz

Ti rendi conto che stai andando a parlare di consoles quando il discorso era su servizi streaming vero?

Android

Recensione Xiaomi Mi Note 10: 5 cam posteriori e batteria grandissima

Amazon

Le migliori offerte Amazon, Unieuro e Mediaworld verso Black Friday 2019

Video recensione

Recensione DJI Mavic Mini: il drone più pericoloso e quello che comprerei

Amazon

Amazon anticipa il Black Friday con Tesori Nascosti: migliori offerte dell'ultimo giorno