Huawei P30 e P30 Pro stanno arrivando: tutte le novità, informazioni, video e prezzi

19 Marzo 2019 140

Aggiornamento:

In rete è comparso un nuovo video di P30 Pro in cui viene mostrato il funzionamento del sensore delle impronte digitali sotto il display:

Aggiornamento:

Le indiscrezioni continuano senza sosta: dalla Grecia arriva breve filmato che mostra Huawei P30 Pro - lo si può identificare grazie ai bordi dello schermo che sono smussati, come detto nell'articolo originale. Il video conferma la presenza del sensore di impronte sotto il display che viene azionato più volte

Articolo originale

Manca ormai meno di una settimana alla presentazione dei nuovi smartphone della gamma P30 di Huawei che varranno annunciati ufficialmente il prossimo 26 Marzo nel corso di un evento che si terrà a Parigi. Come solitamente accade con tutti i nuovi device, tranne qualche rara occasione, arriveremo al giorno della presentazione conoscendo tutto o quasi tutto.

In questi ultime settimane, infatti, si sono sempre più intensificate le indiscrezioni che ci stanno permettendo di ricostruire una sorta di "puzzle" a cui mancano ormai davvero pochi pezzi. Vediamo allora tutto quello che sappiamo finora dei nuovi Huawei P30 e Huawei P30 Pro.

HUAWEI P30 E HUAWEI P30 PRO

I Huawei P30 saranno inizialmente due: una versione "normale" ed una "PRO" che, come accaduto anche con i Mate e con i P delle precedenti generazioni, che saranno abbastanza differenti tra loro. A questi si affiancherà anche una versione "lite" che dovrebbe però arrivare successivamente.


Rispetto alla gamma Mate, la serie P è focalizzata maggiormente sul comparto fotografico. Huawei ha fatto davvero un ottimo lavoro lo scorso anno con il P20 Pro che, al momento, resta ancora ai vertici per quanto riguarda la qualità fotografica. Con il P30, ovviamente, cercherà di migliorare ulteriormente. E le indiscrezioni puntano proprio in questa direzione.

HUAWEI P30 PRO CON 4 FOTOCAMERE POSTERIORI

Sul Huawei P30 Pro, infatti, dovrebbe debuttare una nuova fotocamera con un sistema a 4 sensori, sempre realizzata in collaborazione con Leica: uno principale da 40MP con stabilizzazione ottica e apertura f/1.6, un secondo da 20MP con lente grandangolare (probabilmente apertura f/2.2) ed un terzo da 8MP con lente teleobiettivo, apertura f/3.4 ed una struttura periscopica in grado di ottenere uno zoom ottico 5x. A questi dovrebbe essere affiancato un sensore ToF (Time-Of-Flight) in grado di rilevare il movimento tridimensionale degli oggetti. Questo sensore, oltre a poter migliorare l'effetto di profondità di campo dovrebbe portare vantaggi anche nella applicazioni di realtà aumentata.


Sensore ToF che dovrebbe essere esclusiva della versione Pro così come il sensore con lente periscopica. Per il Huawei P30, infatti, ci sarebbe sempre il sensore principale dal 40MP con apertura f/1.8 e senza stabilizzazione ottica, un grandangolo da 16 MP, probabilmente con apertura f/2.2, ed un teleobiettivo da 8MP con apertura f/2.4

DISPLAY OLED E PROCESSORE KIRIN 980

Huawei P30 e P30 Pro avranno anche display differenti. Secondo indiscrezioni il P30 avrà un pannello OLED piatto da 6,1” FHD+ mentre il P30 Pro avrà un OLED curvato sui bordi da 6,47”, sempre FHD+. Entrambi dovrebbero avere il sensore per il riconoscimento delle impronte integrato ed un notch a goccia per la fotocamere anteriore da 32MP. Per il P30 Pro, Huawei avrebbe rinunciato alla capsula auricolare a favore di una soluzione "in display". In pratica, sarebbe lo stesso display, vibrando, a fungere da altoparlante.


Nessuna sorpresa dovrebbe esserci per il processore. Huawei punterà ancora sul suo Kirin 980 che verrà supportato da 6GB di RAM sul P30 ed 8GB sul P30 Pro. Per lo storage, invece, si partirà da 128GB con varianti da 256GB e 512GB solo per il Pro. In tutti i casi la memoria dovrebbe essere espandibile tramite la NM Card. Per quanto riguarda la connettività ci sarà il Wi-Fi ac, il Bluetooth 5.0 ed l'NFC. Il P30, inoltre, manterrebbe il jack audio da 3.5mm mentre sul Pro non dovrebbe mancare il trasmettitore ad infrarossi. Per entrambi sembra scontato Android 9.0 Pie con interfaccia EMUI. Ipotesi anche per una versione 5G.

BATTERIE, PREZZI E COLORI

E passiamo alle batterie. Le indiscrezioni puntano ad una 4200mAh per il Pro ed una 3650mAh per il P30, entrambi con ricarica rapida. Probabile che ci sia il sistema di ricarica SuperCharge a 40W già visto sul Mate 20 Pro. Non ci sono informazioni, invece, per quanto la presenza della ricarica wireless e del "reverse charge" per ricaricare senza fili anche altri device o accessori compatibili. In merito al P30 Pro si è anche ipotizzata la resistenza ad acqua e polvere con certificazione IP68.

I tanti "press render" ufficiosi ci fanno capire che saranno diverse anche le varianti di colori in cui saranno realizzati i nuovi Huawei P30. Oltre alle colorazioni più classiche, non dovrebbero mancare delle versione "cangianti". Per quanto riguarda i prezzi, infine, sono stati ipotizzati 749 euro per il P30 da 128GB e 999 euro, invece, per il P30 Pro, sempre da 128GB. Per la versione dal 256GB di memoria si salirebbe a 1.099 euro. Per il "lite", invece, il prezzo di listino dovrebbe essere di 369 euro.

Per i primi che acquisteranno i nuovi P30 e P30 Pro ci sarebbe una promozione che prevede uno speaker di Sonos in omaggio dal valore ci circa 230 euro probabilmente anche in Italia. Informazione confermata anche da recenti immagini stampa diffuse dal noto leaker Evan Blass (nota: aggiornamento del 21 marzo).

Queste, quindi, sono tutte le informazioni che abbiamo al momento sui nuovi Huawei P30 e Huawei P30 Pro in attesa che vada online il sito ufficiale. Appuntamento al 26 Marzo con la presentazione di Parigi che seguiremo, come di consueto, con un LIVE BLOG in diretta a cui seguiranno approfondimenti ed anteprima video. Nel frattempo aggiorneremo questo articolo nel caso emergessero ulteriori indiscrezioni.

Cosa ne pensate dei nuovi P30 e P30 Pro se tutto fosse confermato?


Disponibili su : Huawei P30 a 399 euro e P30 Pro a 579 euro.
(aggiornamento del 19 novembre 2019, ore 04:31)

140

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Simone

Gran bel telefono, un po caro per i miei standard ma veramente bello

Simone

L'iPhone 6 misura 138.1 x 67 x 6.9 mm, non so quanti Android mediogamma hanno queste misure ma non credo la maggior parte

auleiaauleia

pensavo si sapessero già tutte le caratteristiche per il p30 pro,

Riccardo

bhe in fondo google ha dimostrato che un solo sensore e un algoritmo decente basta ad avere un ottimo boken. almeno il B/W ti da qualcosa di diverso( e non solo per la resa cromatica).
poi vabhe, se parliamo di mappatura 3d, siamo ancora in alto mare.

Patri

hanno spostato il sensore più in basso.. Stile s10plus.. Era tanto comodo sul mate 20 pro

Flagship

Secondo te come si fa a darti una risposta sensata dal momento che il P30 Pro deve ancora uscire?

auleiaauleia

p30 pro o mate 20 Pro?

Stefano Silvestri

MOlto bene.
Ho fatto anche un test 950 vs Mi9

Grande Santosss! :D

vincy

Se si deve premere il pulsante a lato prima di sbloccarlo è un flop annunciato a questo prezzo.

vincy

Come vengono le foto? Bene?

Mario Cacciapuoti 85

Onestamente credo che ti sbagli per un semplice motivo è vero che iPhone è il più venduto e che tutti gli altri lo hanno copiato, ma ciò non significa che alla gente piaccia, iPhone vende semplicemente perché ha la mela stampata dietro, perché non c'è possibilità di avere un'altro modello con il medesimo sistema operativo e perché ha una fidelizzazione dei clienti altissima, ma se tutti gli utenti della mela potrebbero scegliere tra un modello con MerdaNotch, è uno senza, a parità di caratteristiche tecniche, sono straconvinto che il 99% degli utenti opterebbe per quest'ultimo

Bestmark 3.0

Bhe dai, avevo un p6 e il soc era ottimo. Avevo un altro amico che lo aveva e quando ci vedevamo bastava aprire un gioco su entrambi e ci cucinavamo un toast

Mario Cacciapuoti 85
Pirupa®

Il notch fa cagar3 a questo blog, nel mondo il telefono più venduto è iPhone che ha questo sistema, copiato da tutta la concorrenza...

Sheldon Pagani

Non sei obbligato, è solo un modo per velocizzare lo sblocco con l'impronta

Stefano Silvestri

Piccolo OT: Ho a disposizione un Lumia 950 e un Lumia 1020 per fare comparazioni fotografiche. Se qualcuno è di Roma ed è interessato sono a disposizione.

Alessandro

Falso

Vuoshino

Piccolo ot. Ho acquistato sgs10+, secondo voietteranno la cxxxo di icona del finger nell AOD? O devo tirare ad indovinare ogni volta?

thelion

Circa 71x149mm. Tipo s10 ma in salsa flat

Lupo1

Confermo avendo op6

Davide

è bruttarello, diciamocelo

Ezio

Ah ora è di samsung questa mossa

mirko bartoli

s10e

Marco

Sta più in alto di tutti a prendere polvere

GianTT

non l'ha copiata, ha acquistato la tecnologia da Samsung

delpinsky

Purtroppo è così...

A me avevano già scassato con S6...

Alchemist

si

Billyg

Appunto, tornare indietro sarebbe darsi la zappa sui piedi no?

drew1893

Quoto

Matteo Ronchi

Ah beh, parole sante. Ad ogni modo qst notch lo vedo poco invasivo rispetto all'hole di Samsung anche perché credo si possa eludere tramite sw (banda nera) se proprio risulta indigesto.

Alchemist

già nel mate20pro non sei costretto a sbloccare il dispaly

Billyg

Sarebbe un fail clamoroso fosse così. Non credo

Alchemist

non sei costretto a farlo

Bender l'onesto

Se sono costretto ad accendere il display prima di usare il sensore di impronte, ma non era meglio tenerlo dietro e basta??? Anzi l'unica mossa sensata mi pare quella di samsung che lo ha messo a lato, che mi pare essere la soluzione migliore

Bender l'onesto

Infatti non ho mai capito perchè huawei sia l'unica ad aver copiato sta stronzata

Stefano

mmmm ok...

Alchemist

no schiacciare come se fosse un tasto fisico.

Riccardo sacchetti

No, ci mancherebbe.. sul mi5s plus l'avro usata forse 2 volte. É un effetto carino secondo me fine a se stesso. Ad alcuni può interessare, ma alla massa non penso proprio..

Dark!tetto

Cosa dovrebbero capire ? Anche a me fanno schifo più del notch, ma gli smartphone Android più venduti sono proprio quelli con bordi curvi. Più che altro c'è fa farcene una ragione noi ed escludere determinati prodotti a priori e basta, perchè è come lamentarsi che la BMW continua a montare un certo tipo di portiere, vai su altro e stop.

Stefano

perfetto

drew1893

Su op 6t non devi muoverlo basta sfiorare il display e si attiva il sensore

Stefano

cioè basta che appoggio il dito come quello fisico del p20pro?

Stefano

e se lo tengo sulla scrivania? devo cmq muoverlo?
non è polemica, ma mi interessa davvero visto che il sensore di impronte del p20pro è velocissimo....

Alchemist

avrà il sensore di pressione come mate20pro.

Mauro Alessandrini

Penso che i bordi curvi hanno scassato in modo definitivo.

Demetrio Marrara

Veramente non è necessario. Penso lo faccia per fare prove ripetute in rapida sequenza. Su tutti i terminali con sensore UD, ad esclusione dei Samsung, esce l'icona nella schermata AoD. Basta muoverlo o fare un raise to wake.

theBeard

bellissima domanda

Recensione Huawei Freebuds 3: ho sostituito le Airpods dopo 2 anni

Recensione Huawei Nova 5T: il top da 429€ euro che fa gola

24 ore con Huawei Watch GT 2: più bello e rapido

Huawei Mate 30 Pro ufficiale insieme a Mate 30: il primo arriverà in Italia | VIDEO