Google: la lista di tutti i servizi che chiudono (o che hanno già chiuso)

14 Marzo 2019 107

Cerchiamo di fare un po’ d’ordine su cosa sta facendo Google in questi giorni: di sicuro è impegnata nel rilascio della prima beta di Android Q | Android Q beta: tutte le novità | ma sta anche eliminando servizi che hanno avuto poca fortuna in passato e che rappresentano solamente un costo che l’azienda di Mountain View non è più intenzionata a sostenere. E allora abbiamo riportato giusto ieri la notizia del ridimensionamento della divisione tablet e portatili, e ricordato la chiusura di Allo, la piattaforma per le chat che ha abbassato la serranda prima di compiere 3 anni.

Facciamo un riassunto di tutto ciò che Google ha intenzione di chiudere (o che ha già chiuso), perché di carne al fuoco ce n’è tanta.

GOOGLE ALLO

Iniziamo proprio da Allo, servizio di messaggistica istantanea annunciato a settembre 2016 e che, inizialmente, aveva avuto un discreto successo, via via scemato a causa dell’assenza di alcune funzionalità ritenute fondamentali dagli utenti, della serrata concorrenza e di questioni legate alla privacy.

  • Chiusura: 12 marzo 2019
GOOGLE+

Di tutte le chiusure in programma, forse quella di Google Plus è la più eclatante. Non solo, ma lo “shut down” avverrà prima di quanto inizialmente preventivato, ossia il prossimo 2 aprile (la scoperta del bug nelle API è la maggiore responsabile). Già ora non si possono creare profili, pagine, community o eventi, né effettuare il log in sui siti tramite il pulsante Google+. I proprietari e i moderatori possono invece ancora scaricare i dati, mentre da inizio mese prossimo il servizio verrà chiuso. Non proprio, a dirla tutta: per i clienti G Suite Google+ continuerà ad esistere, ma lo farà in modo differente rispetto al passato e con novità che verranno annunciate a breve.

  • Chiusura: 2 aprile
INBOX

Nulla da fare nemmeno per il client mail alternativo a Gmail. Scomparirà da Android e iOSentro fine marzo”: non conosciamo la data, ma quel che sappiamo di certo è che nel giro di due settimane dovremo rinunciare alle sue funzionalità, parte delle quali sono già state comunque introdotte anche su Gmail. Del resto era nato come incubatore, non ce la sentiamo di dire che sia stato un fallimento visto che il suo compito l’ha portato a termine.

  • Chiusura: entro fine marzo
GOOGLE FIT

Non è una vera e propria chiusura, ma una modifica delle piattaforme su cui sarà disponibile. Dal 19 marzo, infatti, si potrà accedere ai propri dati solamente da Android, visto che il sito web verrà definitivamente messo offline. Peccato perché si aveva l’opportunità di dare un rapido sguardo alla propria attività fisica comodamente seduti davanti al proprio computer, ma Google ha già annunciato che Fit non solo continuerà a funzionare su Android (smartphone e smartwatch), ma che riceverà presto tante novità per rendere lo strumento più completo.

  • Chiusura: 19 marzo (solo sito web)
WIDGET NOTIFICHE

Il widget notifiche è stato disattivato: dal 7 marzo non vediamo più nella homepage di Google la campanellina a fianco del nostro avatar. Del resto, la sua rimozione è dovuta soprattutto al fatto che erano pochi i servizi ad esso legati, ed ora che Google+ non è più attivo il loro numero si è ridotto ulteriormente. Poco male, ce ne faremo una ragione.

  • Chiusura: 7 marzo
GOO.GL

Il 30 marzo dovremo rinunciare anche allo shortener goo.gl, nato nel 2009 e nel tempo rimpiazzato da sistemi alternativi (FDL ad esempio, strumento che offre maggiori funzionalità) e servizi di URL shortening più conosciuti, come bit.ly e ow.ly. Chi ha utilizzato goo.gl fino ad ora non dovrà comunque preoccuparsi, visto che gli URL continueranno a funzionare regolarmente. Semplicemente non potremo più usare il servizio per crearne di nuovi.

  • Chiusura: 30 marzo
HANGOUTS

Chiuderà per gli utenti G Suite a ottobre 2019, rimpiazzata dai servizi Hangouts Chat e Hangouts Meet lanciati un paio di anni fa e progettati espressamente per il mondo business, ma potrebbe chiudere presto anche lato consumer. Un segno evidente che qualcosa stia cambiando è la recente interruzione alla compatibilità con WearOS, il sistema operativo di Google dedicato agli smartwatch. Il prossimo passo potrebbe essere la chiusura della piattaforma sugli smartphone, staremo a vedere.

  • Chiusura: ottobre 2019 per G Suite, già avvenuta su WearOS
Il top gamma 2018 più completo sul mercato? Samsung Galaxy S9 Plus, in offerta oggi da Phoneclick a 459 euro oppure da Amazon a 589 euro.

107

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
dodicix

No, quelle non ci ho nemmeno provato a disinstallarle. Ho disinstallato quelle che dicevo sopra, ovvero Google+, Inbox e Hangouts, senza alcun problema. Se mi chiedi il motivo per cui io ci riesca e tu no, non lo conosco. Mi spiace.

ErmenegildoBranduardi

Io spero sempre in un suo ritorno, in una struttura diversa.
Non mi ricordo se avesse chiuso per via del fatto che si poteva accedere a quelle cose in altre maniere, oppure se c'era un problema di vulnerabilità (come i widget di Windows 7).

dodicix

Non ne ho idea del come sia stato possibile, ma quando ho voluto disinstallare Google+, Inbox e Hangouts, per esempio, le ho semplicemente disinstallate.

CiKappa

Come? Che io sul 5t non riesco

CiKappa

Diventato a pagamento, ma comunque lo uso (soprattutto i suoi widget che ho nella home)

Actarus71

Boh...Non so che dirti...io non lo trovo più nel menu...nemmeno sotto 'altro'....Certo che se accedo tramite url lo trovo ma....

spino1970

https://uploads.disquscdn.c...

ermo87

Con uno che sfonda si ripagano mille fallimenti, che bello essere Google

SLM

....la "cosa" chiamata sarcasmo è per pochi...

Gianluca Scuzzarello

Outlook dici? Eh lo proverò... Vediamo

virtual

Mi mancherà solo Fit (comodo vedere i dati sul PC) e Goo-gl.

vape77

Sto provando gmail, email di Samsung e outlook, l'ultimo forse è quello che gli assomiglia di più

Gianluca Scuzzarello

Non sbagli. Sono solo come "etichette", su Inbox era anche visibile, grazie ai raggruppamenti...

Gianluca Scuzzarello
Gianluca Scuzzarello

Davvero? Non lo sapevo. Io ho cominciato ad usarlo due annetti fa

Actarus71

Non compare più google shopping nel motore di ricerca

Otacon

A me manca iGoogle forse ero uno dei pochi che lo utilizzava

Desmond Hume

betagugol

Giuseppe

Ma si può usare fit su Android solo per leggere i dati raccolti dallo smartwatch (in modo che non consumi troppa batteria utilizzando i sensori del telefono)??

Daniele Guarnieri

E chi si ricorda della toolbar di Google su computer? Semplicemente geniale... forse hanno fatto troppi soldi e si sono montati la testa.

Daniele Gigantino

Manca Blogspot

danieledettodani

Non si possono disattivare sulla miui

mruser2

Che poi era a pagamento scontato a 0,99, poco dopo acquisito da Google e diventato free. Da allora sto molto più attento a cosa comprare

Lorenzo

Si però inbox secondo me non dovevano chiuderlo..la nuova Gmail non è alla sua altezza secondo me..speriamo che la implementino ulteriormente..quello proprio mi secca

Davide

Detto da chi ha un telefono con la pubblicità nella pagina delle impostazioni...

xan

Theoldreader

Alex

Duo ho cominciato ad usarla e funziona veramente bene sia da smartphone che da pc, ora sarà integrata anche in Google home per le chiamate vocali tramite speaker!

ilmondobrucia

Si provata. Ma usando il browser ho un app in meno che mi consuma batteria

AleW1S3

Come app per Feedly uso "Palabre"

mruser2

Google ricerca funziona sempre? Sai com’è

vfrtghyyj

Una scia di cadaveri impressionante
Google è cosi

ilmondobrucia

Io mi sono abituato ad usarlo da browser https://uploads.disquscdn.c...

vape77

Ma non mi sembrano raggruppate. Sbaglio qualcosa nelle impostazioni io ?

vape77

Hai trovato qualcosa di simile ?

MatitaNera

che sfondo orribile

MatitaNera

perchè "obbliga"? al posto di maps puoi usare bing, pure col motore di ricerca

dan

a me piaceva un sacco google spaces... chiuso dopo nemmeno un anno

ghost

Foto non lo consideri?

Davide

Pay è molto comodo e funziona bene, photo è per me irrinunciabile, youtube formidabile, chrome inutile dirlo, tutta la suite produttiva di documenti e fogli che ho sotituito ad office, e ovviamente assistant, una volta imparato ad usarlo è irrinunciabile per chi guida..

AleW1S3

Io mi trovo benissimo con Feedly

LaVeraVerità

Ma perchè se non sapete nemmeno dove avete i piedi vi mettete alla tastiera? Inquinare? Che cosa vorrebbe dire?
Ah già, uno di quei termini generici usati da chi non ha argomenti tecnici da mettere sul piatto.

steph9009

Lo usano pure persone avanti con l'età tanto che ci sono rimasto di stucco a saperlo, proprio "la maggior parte non sa cosa sia e a cosa serva" non è.

hydrophobia

Ridateci Google Reader!
L'unico servizio morto del quale ancora oggi rosico per sua mancanza

Elia Marcantognini

Due app ottime e molto usate.

vincy
nutci

Però in quei servizi detieni il podio.

nutci

Posso capire che uno prova a lanciare quanti più servizi può per avere dei feedback dagli utenti e indirizzare così i settori su cui investire ma, lanciandone mille e chiudendone 999 non viene percepito come un fattore di insicurezza e poca affidabilità da parte dell'utente?

Ormai, negli uffici Google, mi aspetto conversazioni in stile Mignolo e il Prof:
"Che cosa facciamo oggi?"
"Quello che facciamo tutti i giorni. Chiudiamo App!"

beeeeme

Ne hanno a vagonate di soldi, lavorano su tutti i fronti, meglio 200 progetti falliti che nessuno

broncos7

Questa mossa non l'ho mai capita nemmeno io...
Allo forse era nato solo per iniziare a sperimentare Assistant, un pò come Inbox per le funzioni di Gmail.

Ma tanto valeva inserire Assistant dentro hangouts a quel punto, o forse non era fattibile perchè rischiavano di appesantire hangouts portando disservizi a chi lo usava a livello business

Sony

Recensione Sony Xperia 10 Plus: il display 21:9 non basta

HDMotori.it

Ford Focus 2019 ST-Line 1.5 EcoBlue: recensione e prova su strada | Video

Alta definizione

Recensione TV Sony KD-65AF9: OLED e Android TV ai massimi livelli

Samsung

Recensione Samsung Galaxy S10e: ecco perchè lo preferisco ad altri