Redmi 7: specifiche tecniche e video hands-on

07 Marzo 2019 171

Aggiornamento 07/03

Redmi 7 è stato protagonista di un video hands-on che lo mette a confronto con il fratello maggiore Redmi Note 7. In circa sei minuti di filmato emergono nuovi elementi che confermano la scheda tecnica di questo dispositivo, insieme ad altre informazioni sui materiali e sul probabile prezzo di vendita.

La scocca posteriore è infatti realizzata in policarbonato, mentre il prezzo per il mercato europeo potrebbe non superare i 120 euro. A seguire la scheda tecnica estrapolata dal filmato che trovate a seguire:

  • Display 6" HD+
  • Processore Qualcomm Snapdragon 632
  • Sistema Android 9.0 Pie
  • RAM 3GB
  • Memoria interna 64GB
  • Doppia fotocamera posteriore da 12 + 5 MP
  • Fotocamera frontale da 8 MP
  • Uscita microUSB - Bluetooth 5.0
  • Batteria da 4000 mAh

Aggiornamento 05/03

L'ente di certificazione TENAA ha aggiornato la pagina dedicata al Redmi Note 7 inserendo anche alcune immagini del dispositivo che potete osservare qui sotto.


Articolo originale

Redmi 7 si appresta ad affiancarsi ai più performanti Redmi Note 7 (immagine in apertura, il cui esordio in Europa avverrà domani 6 marzo) e Note 7 Pro, proponendo specifiche tecniche più modeste ma ad ogni modo in linea con la fascia (medio-bassa) in cui si va a posizionare. Il dispositivo ha ricevuto la certificazione TENAA, rivelando così parte delle specifiche tecniche. Mancano purtroppo le immagini a corredo del modello M1810F6LE, che verranno presumibilmente pubblicate nei giorni a seguire.

Secondo quanto riportato nella documentazione, lo smartphone sarà dotato di una batteria da 3.900 mAh e verrà reso disponibile in diverse varianti con 2, 3 e 4GB di RAM e 16, 32 e 64GB di memoria interna.

Queste, in sintesi, le specifiche emerse sul sito di certificazione:

  • Sistema operativo Android 9 Pie
  • Dimensioni: 158,65x76,43x8,47mm
  • Peso: 180 grammi
  • Colorazioni: nero, rosso, blu, rosa, bianco, verde, viola, grigio
  • Connettività 4G VoLTE
  • Display da 6,26” 1520x720
  • CPU octa-core a 1,8GHz (Snapdragon 660 secondo GeekBench)
  • 2/3/4GB di RAM
  • 16/32/64GB di memoria interna espandibile tramite microSD
  • Sensore delle impronte digitali
  • Doppia fotocamera posteriore

Stando alla certificazione FCC recentemente ricevuta, Redmi 7 potrà contare anche su una connettività WiFi 802.11 b/g/n @2,4GHz e Bluetooth LE, mentre Android Pie sarà personalizzato con l’interfaccia MIUI in versione 10. Lo smartphone sembra dunque aver ricevuto le principali certificazioni necessarie per la sua commercializzazione: il suo annuncio, a questo punto, dovrebbe davvero essere imminente.

Redmi Note 7 è disponibile su a 120 euro.
(aggiornamento del 26 settembre 2020, ore 05:17)

171

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Bonds

Insomma, potrebbe avere schermo sa 6,0 o 6,26, batteria da 3.900 a 4.000....
Brutta cosa il copia-incolla, forse quelle mani potrebbero fare cose migliori scaricando le cassette al mercato.

Alessandro Catenacci

Assolutamente d'accordo per l'uso degli a76 per la serie 7, con annesse gpu chiaramente più perfomanti

piervittorio

Il 670 è solo una versione downclockata del 710, non ha senso.
Anche il 710 cessa di avere senso con 675, ecco perchè hanno dovuto introdurre il 712, che cerca di ritagliarsi uno spazio un po' sopra il 675, grazie soprattutto alle maggiori performance della GPU, che compensano in parte l'inferiorità degli A75.
Mi aspetto in futuro un 720/725/730, con A76 al posto degli A75.
Solo così la serie 7 riprende ad avere senso, come SoC appena sotto la serie 8. Tra parentesi, essendo prodotta da Samsung Foundry (come il 675), immagino che la prossima serie 7 abbandonerà i 10nm a favore degli 8 nm, che altro non è che l'ottimizzazione del processo produttivo a 10 nm (così come gli 11 nm del 675 sono frutto dell'ottimizzazione del processo produttivo a 14nm).

Porfidone

Il 7 intelligente è il Pro. Bisogna vedere se (o meglio "come") arriva in Italia. Il Note 5 Global era praticamente il Note 5 Pro indiano. Siamo tutti fratelli comunque.

ferragno

si lo avevo visto, ma costa troppo

scopp

Finché anche la concorrenza continua a proporre padelle tutte uguali, Xiaomi vincerà sempre sul prezzo. Ma solo per quello.

LucaMW

Che simpatico hahahah

WOrld1

Secondo me ottimo prodotto se apportavano un paio di cambiamenti:
Dimensioni più contenute per accontentare tutti e differenziare dagli altri due (Note 7 e Note 7 Pro), farei uno schermo da 5.7/5.8 max contando i 19:9

Type C potevano lasciarla anche se in Cina questo costerà pochissimo (prevedo sui 100€) e quindi forse posso ancora capirli

Sul resto non mi lamento, penso sia il classico fratellino scarso della famiglia

WOrld1

No, come non la ha nessun redmi

WOrld1

Snap 632:
CPU del 636
GPU del 625

Si, è davvero cosi semplice

WOrld1

Se ti va bene prenderlo da Gearbest spesso il Mi pad 4 Plus 4/64 LTE con prezzi che oscillano tra 250 e 300€ e va sicuramente molto meglio di quel Samsung che nei tablet fa bene solo i modelli costosi.
Il difetto è che devi metterti la rom global se non la ha e non hai la banda 20 visto che non è venduto in europa

Hairagionetu

Ma che cazxo!
Allora...

Il Redmi 5 = il fratello scemo
Il Redmi 5 Plus = meno scemo
Il Redmi 5 note = intelligente.

Redmi 7 = fratello scemo
Redmi 7 Note = meno scemo
Redmi 7 Pro= intelligente.

Giusto così?
Al momento ho il Redmi note 5 intelligente e vorrei il 7 intelligente.

Porfidone

Questo è il Redmi 7, fratello ritardato del Note 7, a sua volta fratello ritardato del Note 7 pro.

riccardo

se c'è una cosa che non manca sulla MIUI sono le centinaia di temi diversi, non è certo un problema

Novizio
ferragno

e lo so, ma di meno non trovo niente, se è lte è meglio

Ezio

Ecco perché vende sempre meno..ah no

checo79

cambi tema altrimenti prende le icone di default delle varie app

pizzinho86

Mamma mia quelle icone tutte di forme diverse sono di una antiestetico pazzesco. Non capisco perché non le standardizzano. Bisogna usare per forza un icon pack per non ricevere un pugno in un occhio ogni volta che si guarda il dispaly

Ray Allen

Non si sa chi sia il padre per cui risulta difficile risponderti

Dott. Black

Si lo so di gmail, fa schifo al caxxo infatti gmail ma tantè pazienza io uso libero cmq come posta elettronica principale

marcoesse

mmhhh vedi Tu' cmq ti avviso che, su mio Rdn4, le notifiche di Gmail delle mail, non sempre arrivano tempestivamente, mentre, invece quelle di Outlook sono immediate, funziona molto bene ed è (secondo mè) "più Professional" ;)

scopp

Xiaomi sta cominciando (a dire il vero da parecchio tempo) a sbagliare completamente il modo in cui concepisce e distribuisce i suoi prodotti. Un catalogo di smartphone tutti praticamente uguali se non nelle specifiche, nessuna differenziazione all'interno della stessa serie (serio, il modello standard delle stesse dimensioni del note? Ma siamo seri?) e prodotti interessanti che non escono dal territorio cinese (Mi 9 SE, Mi Notebook gaming). Quando comprai il Redmi 4X (ancora in mio possesso) ebbi davvero l'impressione di aver fatto un ottimo acquisto. Telefono compatto, dall'autonomia infinita e a meno di 150€. Ora veramente non ci sono più aspetti che riescono a far spiccare i prodotti Xiaomi dalla concorrenza. Mattonelle da 6" con notch a goccia, già, esattamente come il modello precedente, come quello dell'altra serie, come quello della concorrenza e così via.

Trovati anche su redmi Note 4x

Hairagionetu

La cosa è reciproca, tuttavia, farci i pompini a vicenda (cit) non scioglie i miei dubbi

Porfidone

Ti voglio bene

Hairagionetu

Sono inoccupato e ho il pene medio-piccolo, potete farmi sapere se questo Redmi Note 7 è il fratello ritardato del Redmi Note 7 Pro?

Alessandro Catenacci

Effettivamente il 670 è un po di troppo, credo, nel senso che è un 710 con kryo gold 360 a 2.0ghz (contro la 2.2 ghz) e un adreno 615 al posto della 616 (idem il 712 che penso sia stato creato ad hoc per xiaomi per piazzarlo nel mi 9 SE aggiungendoci le ufs, al posto delle emmc presenti nel mi 8 SE col 710)
Il 675 invece è una "famiglia" nuova che dovrebbe soppiantare quella del 630/636/660 in termini di rendimento e litografia, vedendo quella cpu e nessuna compatibilità con gli altri chip (peccato la solo adreno 612, ma presumo sia voluto)

Andhaka

Purtroppo temo che anche un Max 4 sarà minimo 18:9 se non 19:9...

Cheers

piervittorio

No, nel 626 erano giá a 2.2 ghz.
Ma poi la frequenza in sé non significa nulla, quello é solo un settaggio: al fine della progettazione sono altri i parametri che fanno pa differenza.

Dott. Black

Sisi anche outlook ma io l' ho disinstallata perchè non la uso proprio cmq c'è un pacchetto ben completo di tutto :)

piervittorio

Sono abbastanza d'accordo, ma meglio dei 6.9" dei Mi Max 3 in 18:9 che sono davvero inaccettabilmente piccoli rispetto ai 6.44" 16:9 dei Mi Max 1 e 2.

Novizio
marcoesse

ahhh no no tranquillo, c'erano già anche il mio RedMinote4 di Agosto2017, cmq penso che sia una buona cosa trovare già App Office M$ ufficiali preinstallate, c'è anche App Outlook preinstallata adesso? perché quella, secondo me', per mail, è la migliore ;)

Dott. Black

Pensavo fosse stato usato il mio telefono e avessero messo queste app ma vedo che come diceva l' utente sotto probabilmente sono accordi commerciali

Andhaka

troppo piccolo, bocciato. :D

cheers

marcoesse

si anche due RedMinote5, che ho fatto prendere per conoscenti, avevano app office M$ già preinstallate.

iclaudio

sempre ottimo come tel economico ma troppo uguale agli altri redmi

Massimo

Purtroppo "compatto" deve necessariamente significare monnezzä

piervittorio

Il 632 é l'ultima evoluzione della famiglia 450/625/626.
Il 636 e 660, ormai in phase out, vengono sostituiti dal 675, e 710/712.
Il 670 probabilmente non verrá mai nemmeno prodotto.

giangio87

Però nel 625 e successori, tutti i core andavano a massimo 2 GHz

piervittorio

Sará da 7.2" e con l'hardware del Redmi Note 7 Pro.

piervittorio

No, é lo snapdragon 625/626/450 cui é stato semplicemente sostituito un cluster A53 con uno A73.
Infatti il 632 mantiene una piedinatura e dimensioni pin to pin compatibile con questi, nonché la piena compatibilitá software.
Il 630 invece é un 636/660 dove, all'opposto, il cluster A73 é stato sostituito con un A53, e la GPU é stata "castrata".
Infatti mantiene compatibilitá fisica pin to pin e sw con il 636/660.

Onestamente mi sembra che siano sprecati quei 180€ per un tablet da 2GB di RAM mi sembrano un po' tanti. :)

Lo cerchi LTE o basta WiFi?

GTX88

un 5" nel 2019? impossibile, vedrai che non ne uscirà manco uno e mi sa nemmeno 5.5 a 18:9

Dott. Black

Ah okok va bene :)

giangio87

Saranno accordi commerciali

GTX88

ma non è vero, con un 5" fino a 2 anni fa xiaomi ti dava 4100 di batteria...

ferragno

troppo, mi sa che devo prendere un samsung :-(

Mi Pad 4 Plus, se vuoi un 10" by Xiaomi. Senza B20.
Però siamo su altri prezzi, se preso in italia, almeno 90€ in più (tipo da Honorbuy).

Samsung Galaxy S20 FE è ufficiale: 5G con Snapdragon 865 a 769 euro

Abbiamo messo alla prova la Flip camera di Zenfone 7 Pro e questo è il risultato | Video

Recensione Samsung Galaxy Note 20: S-Pen, schermo piatto e qualche "ma"

Recensione Asus Zenfone 7 Pro: Flip Camera con OIS e prestazioni al top!