Samsung e Huawei: trovato un accordo legale, bloccati i ricorsi

27 Febbraio 2019 13

A quasi tre anni dall'inizio della guerra legale che ha visto contrapporsi Samsung e Huawei, pare che le due aziende siano giunte a un accordo. A darne notizia, nelle ultime ore, sono stati alcuni siti di informazione che hanno scovato una mozione congiunta in cui entrambe le società chiedono alla corte federale USA di bloccare il ricorso relativo all'ingiunzione presentata da Samsung.

Come molti ricorderanno, il caso era scoppiato nel 2016, quando Huawei aveva intentato una causa, sia in Cina che negli USA, contro Samsung per aver infranto alcuni brevetti relativi agli smartphone e in particolare alla connettività 4G. Da parte sua, la multinazionale sudcoreana si era dichiarata pronta a rispondere per vie legali, e da lì aveva avuto inizio una lunga diatriba a suon di citazioni in giudizio; nel 2017, un tribunale cinese aveva ordinato a Samsung di pagare 80 milioni di Yuan (oltre 10 milioni di euro) a Huawei.

Il prossimo appuntamento sarebbe stato per settembre, quando una delle cause intentate negli Stati Uniti sarebbe giunta in tribunale: la giuria avrebbe dovuto ascoltare le accuse mosse da Samsung nei confronti di Huawei, accusata di aver violato i principi FRAND (acronimo che sta per "fair, reasonable, and nondiscriminatory", ovvero "equo, ragionevole e non discriminatorio" e si rifà al concetto che alcuni brevetti vadano condivisi con ragionevolezza).

Tutta acqua passata, pare: la controversia che ha coinvolto i due principali produttori di dispositivi Android può dirsi risolta grazie a un accordo tra le parti, anche se le due società non hanno rilasciato dichiarazioni in merito.

Purtroppo per Samsung le sue vicende giudiziarie non sono ancora finite: se è vero che, dopo una lunga battaglia, un accordo è stato raggiunto anche tra Samsung e Apple, è notizia di ieri la denuncia presentata da parte del Gruppo Swatch proprio nei confronti del gigante sudcoreano. L'accusa? Aver copiato il design dei quadranti dei marchi appartenenti al gruppo svizzero per riprodurli sugli smartwatch.


13

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Dark!tetto

Infatti non solo non lo lancia, ma la data non è certa, quello mostrato è un prototipo a tutti gli effetti.

Tolemy

Huawei sta aspettando che Samsung lo finalizzi così potrà rubarne i progetti come ha fatto l'anno scorso con i display per i fold.

Apocalysse

Quello anche io, ma anche tra 10 anni lo schermo sarà sempre di materiale plastico e quindi è inusabile il Mate X.

S.M.93

Senza dubbio hanno lacune grosse entrambi , ma non puoi lanciare un prezzo di 2300 per una roba che nemmeno hai finito di testare

ghost

I prossimi Samsung supporteranno solo le nano Memory card di huawei

Zlatan10

al momento molto acerbi entrambi, non comprerei nessuno neanche sotto tortura

Apocalysse

Sicuramente sono i primi della loro specie e quindi sono sicuramente immaturi, ma lo schermo è e rimane di materiale plastico che rischi di graffiare solo mettendolo in tasca.

Nuanda

pure Samsung non è che ha fatto tanto meglio, vedremo con la seconda generazione come andrà...

Nuanda

sinceramente entrambi mi sembrano molto dei prototipi...

Apocalysse

Peccato che il Mate X è solo bello ma inusabile al contrario del Fold

ciro

Oppure gli ha concesso dal 2022 la modalità notte della fotocamera

S.M.93

Peccato che huawei ha presentato praticamente un prototipo

Super Rich Vintage

Si sono accordati così: Huawei mostrerà a Samsung come fare un fold decente la prossima volta.

Recensione Chuwi Aerobook: notebook concreto al prezzo giusto

RM mini 3: tutto diventa smart/domotico con 20 euro | Video | #BESTBUY

Huawei

Huawei Ban | Reazioni e conseguenze delle ultime 48 ore: possibile Huawei OS? | VIDEO

Honor

Honor 20 e 20 Pro ufficiali: caratteristiche e prezzi | Video Anteprima