Impianto fotovoltaico nello spazio, la Cina lancia la sfida

19 Febbraio 2019 120

Cosa ne pensate di un parco fotovoltaico a 36.000 km sopra le nostre teste? L’idea non poteva che venire dalla Cina, e diventerà presto realtà. Altro che, dunque, il super impianto di Google da 413MW degli USA o il tetto solare di Nissan ad Amsterdam: il Paese asiatico sarà il primo ad installare pannelli solari nello spazio, capaci di incamerare l’energia generata dalla nostra stella senza alcuna interferenza e - fattore non di poco conto - 24 ore su 24. In sintesi, si tratterebbe di una “fonte inesauribile di energia pulita per l’umanità”, come l’ha definita un ricercatore della China Academy of Space Technology Corporation.

I media cinesi riportano come un prototipo dell’impianto sia già stato realizzato nella città di Chingqing: una volta installato in orbita (si parla di una prima soluzione lanciata nello spazio tra il 2021 e il 2025), sarebbe in grado di fornire energia di un’intensità 6 volte superiore rispetto a quella degli impianti solari “terrestri”. Per ottenere tali risultati, però, sarà necessario attendere l’installazione di un impianto di grandi dimensioni (equivalente ad una stazione di livello megawatt), previsto non prima del 2030. Non solo: prima del 2050 la Cina ha in programma di mettere in funzione nello spazio la prima centrale a energia solare di livello gigawatt.


Due sono gli aspetti su cui i ricercatori si stanno concentrando:

  • la costruzione della stazione: potrebbe essere effettuata con la stampa 3D e l’ausilio di robot, in modo tale che si riesca ad evitare il lancio da Terra di una struttura estremamente pesante. Si pensi infatti che le stime parlano di 1000 tonnellate di peso, decisamente superiori rispetto alle 400 tonnellate della Stazione Spaziale Internazionale.
  • il trasferimento dell’energia solare sulla Terra: l’energia solare potrebbe essere inviata sul nostro pianeta tramite micro-onde o raggi laser, per poi essere convertita in energia elettrica. Non è da escludere nemmeno che la Cina possa affidarsi alla soluzione implementata dal California Institute of Technology, basata su una serie di piccole piastrelle capaci di incamerare e tramettere l’energia solare dallo spazio verso la Terra. I ricercatori stanno studiando ed approfondendo anche gli impatti che potrebbero avere le radiazioni provenienti dallo spazio sull’atmosfera e l’intero ecosistema.
Tanta memoria interna e ottimo hardware a prezzo conveniente? Honor View 10 Lite è in offerta oggi su a 207 euro.

120

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Tetsuro P12

Questo dipende da noi, da quel che ci faremo con l'energia. Certo se puntiamo allo spreco si prefigurerà necessariamente uno scenario negativo.

Tetsuro P12

Non è che tutto debba venire dal sole, ci sono tante forze da sfruttare, tecnologie da ottimizzare. Il sole è una grande risorsa, in futuro lo sarà di più.

Lupo1

Pannelli autopulenti, come già ci sono, in realtà nel deserto del Sahara le giornate ventose sono una cosa abbastanza rara, visto il dominio della poderosa alta pressione nord africana che da quasi sempre calma piatta

Stefano Scelzi

Comodo pulire dalla sabbia ogni 3 secondi i pannelli! Bella idea :D

Sagara93
Andrea1234567

Parlo di gente realmente seria

Lupo1

Non eccellente un pannello che deve essere pulito essere vicino alla sabbia

Maurizio Mugelli

Se ha da ridire sul testo di Stairways to Heaven dei Led Zeppelin provvedo a dargli tanica e accendino, puo' fare con comodo.

Lupo1

Nessun problema da quel lato

Lupo1

Ci sono i deserti

Lupo1

Infatti c'è da considerare che lenorme energia prodotta, venga poi ridotta parecchio nei passaggi dell'atmosfera

Lupo1

Se passa castelli si suicida!

Lupo1

Nel 2050 la fusione sarà appena all'inizio, penso ci voglia almeno un secolo prima che il mondo funzioni a fusione non abbiamo tutto questo tempo!

Lupo1

Ma sfruttare i deserti dove non piove mai pare brutto ?

Desmond Hume

Si vabbeh ma se ogni cosa devono metterci la faccina altrimenti non capite l'ironia stiamo freschi

Andrea1234567

Su questo blog ho letto cose peggiori di gente seria, ormai non do più nulla per scontato.

pirugge
Gardyz

Con i detriti creati si forma pure la luna!! LOL

Desmond Hume

Ops che peccato scusate abbiamo inavvertitamente copito i quartier generale di Samsung.
Ops siami sbadatissimi scusate abbiamo colpito inavvertitamente anche Cupertino.

Ma state tranquilli il made in italy lo lasceremo vivo perché puntiamo tanto anche sulla contraffazione.

Tom Smith

https://www . google . com/amp/s/www.internazionale . it/opinione/jacopo-ottaviani/2015/12/23/amp/europa-foreste
Here you are .

danieleg1

La maggior parte dei satelliti usano da decenni pannelli fotovoltaici per alimentarsi.

Interessante, la ringrazio.

Matt7even

Non trovo molte notizie a riguardo sinceramente, hai qualche articolo, seppur vecchio, dove ci sia qualche dettaglio?

Robestone

hai ragione, il primo scopo di quella tecnologia sarebbe di certo un'arma come prima cosa

db1997

Oltre alle stampanti ci sta scritto di inviare anche robot. Bastava leggere l'articolo

Tom Smith

In realtà il patrimonio forestale europeo è l'unico in crescita stabile da 20 anni. La Cina e l'India hanno enormi problemi di inquinamento e disboscamento esagerato. Con tutti quegli abitanti hanno dovuto fare un po di spazio.

Faber

E per la pressione nulla.

Tom Smith

La Russia con Putin ha perso moltissimi fondi e sospetto che abbiano gravissimi problemi interni e di tempistiche. Il trapano sulla soyuz qualcosa dice...

Porco Zio

I rover non li ha mandati un privato

Matt7even

Il patrimonio forestale europeo è un po' così così, non ci sono contributi significativi, anzi, si sente spesso la notizia che la Germania, per l'estrazione mineraria, voglia segare mezza foresta nera.

steek

si, basta vedere SLS. 10 anni che ci stanno dietro e forse forse primo volo nel 2021 del block 1 mentre il block 2 chissà quando.
Tanto è vero che per la Luna, notizia di questi ultimi giorni, stanno cercando appoggio dai privati per una missione nel 2028.
Figurati i progetti per Marte da parte della NASA...nel 2000e credici. Al limite ci sarà una collaborazione con Musk.

Matt7even

No anzi! Mi riferivo al fatto che pensavo fosse solo un progetto Africano. Invece ci partecipa anche l'Europa, cosa che non sapevo.
Tecnicamente quel progetto dovrebbe svilupparsi per 50km come larghezza.
Tempo fa lessi di un progetto per rimboscare completamente il Sahara (un po' improponibile) però, da un lato - se fosse possibile, soprattutto nel lungo periodo - una zona umida al posto di un gigantesco scatolone di sabbia potrebbe anche dare i suoi frutti contro i cambiamenti climatici, anche perché una zona umida e sicuramente più fredda di un deserto (oltre che assorbire CO2)

Porco Zio

Beh tutti i miliardi spesi dagli americani per le missioni marziane ti danno contro .... sono ritornati a reinteressarsi della luna dopo i vari progetti cinesi. L’America ha puntato su un sogno mentre la Cina su un progetto a mio parere poi chi lo sa

an-cic

chi sogna marte in realtà non è una nazione ma un privato... e un privato sogna quello che vuole ;)

praticante

Nello spazio la trasmissione del calore avviene solo tramite onde elettromagnetiche, quindi per quanto riguarda il calore, nel vuoto si ha un isolamento perfetto; le scene dei fim o serie, dove escono nello spazio e congelano, fanno sempre ridere.

steek

Io sapevo che la Russia stava progettando la federation che sarà usata per le missioni lunari. Poi si, gli enti spaziali pubblici(NASA ed ESA) hanno tempi biblici per la realizzazione dei progetti, leggasi SLS. Non resta che affidarsi ai privati alias Musk e tra qualche anno Bezos.
Poi si la Cina fa storia a se perché vuole diventare anche una potenza militare e spaziale.

Cloud387

Senza contare che per il 2050 la richiesta energetica potrebbe essere di molto superiore a qualsiasi stima.

Top Cat
deepdark

beh si, 7200 km per 15 km tra l'altro in terre in guerra e che attraversa 20 nazioni direi che più sono e meglio è, no?

Romeo

Immaginate gigawatt di energia che raggiungono la terra come microonde o laser che per sbaglio o volutamente colpiscono centri abitati!

sudo apt-get install humor ®

“Buongiorno, che piano”?

Skynet J4F

No non lo so, lo davo per scontato... E da cosa allora?

Maurizio Mugelli

There's a lady who's sure
All that glitters is gold
And she's buying a stairway to heaven....

Jd

In un futuro colonizzeremo un altro pianeta in cui vivere, la razza umana si espanderà in ogni pianeta possibile col tempo. Prima inizieremo creando vari piani a partire dalla terra , con mega ascensori

Tom Smith

La Russia ora non può fare assolutamente nulla nella condizione che si ritrova. La Nasa ha tempi biblici come l'Esa. Gli unici che possono fare qualcosa sono la Cina e le aziende new space capitanate dal musk boy.

sudo apt-get install humor ®

Non so perché ma questa notizia mi ha fatto tornare alla mente il cannone solare chiamato “La morte nera” che Adolf voleva produrre... https://uploads.disquscdn.c...

steek

Ma guarda solo musk sogna Marte la Nasa al massimo punta a tornare sulla Luna e Nasa/Russia a fare una stazione orbitale lunare.
I cinesi puntano anche loro alla Luna con l'aiuto dell'Esa.

Tom Smith

L'Europa è quella che ha lavorato di più per il patrimonio forestale. dal canto loro Cina India hanno disboscato moltissimo invece senza quasi nessun riguardo.

Attilio

Recensione Chuwi Aerobook: notebook concreto al prezzo giusto

RM mini 3: tutto diventa smart/domotico con 20 euro | Video | #BESTBUY

Huawei

Huawei Ban | Reazioni e conseguenze delle ultime 48 ore: possibile Huawei OS? | VIDEO

Honor

Honor 20 e 20 Pro ufficiali: caratteristiche e prezzi | Video Anteprima