Panasonic LUMIX S1 e S1R ufficiali: ecco le full frame da battere | Anteprima video

01 Febbraio 2019 218

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Sono passati 4 mesi dal primo contatto avvenuto al Photokina 2018 e Panasonic ha rispettato le promesse: nella splendida cornice di Barcellona ha così presentato le nuove mirrorless full frame Lumix S1 e S1R, dotate di attacco L-Mount e potenzialità da far impallidire qualsiasi competitor. Oltre alle fotocamere sono state svelati tre nuovi obiettivi dedicati alla serie Lumix S che offrono sin da subito un giusto range di opzioni: un fisso 50 mm F1.4, un tele 70-200 mm F4 e un macro 24-105 mm F4.

Si punta dunque dritti ai vertici della categoria e per farlo sembra siano riusciti ad includere tutto o quasi ciò che serve: video fino al 4K a 60p, slow motion in FHD a 180 fps, stabilizzazione di immagine a 5 assi, mirino elettronico OLED da 5,76 milioni di punti e tanto, tanto altro. Le due fotocamere sono del tutto simili all'esterno ma diverse nell'anima, con differente sensore d'immagine che amplia la scelta a seconda delle diverse esigenze. Diciamo che la Lumix S1 (24,2MP) può esser la scelta migliore per chi predilige i video (senza nulla togliere alle foto) e vuol risparmiare qualcosa, mentre la S1R (47,3MP) è l'ammiraglia che non si perde un pixel.

LA MIA ESPERIENZA D'USO

Ho avuto la fortuna di provarle direttamente per un intero pomeriggio, anche se ho sfruttato per lo più la Lumix S1 con cui ho girato il video e scattato le foto che state vedendo. Credo sia importante riportarvi le mie impressioni a caldo, un primo approccio che di certo non basta per trarre conclusioni ma è molto importante visti i prodotti in ballo.

Le dimensioni sono importanti, direi più che significative per una mirrorless. La cosa spiazza inizialmente ma tutto sembra aver un senso: la serie S è diretta ai professionisti, per tutti gli altri resta e resterà in piedi l'apprezzatissima serie "GH". Non si è quindi andati per il sottile e lo dicono anche gli 898g di peso (solo corpo), oppure l'impugnatura generosa che da l'impressione di avere una reflex tra le mani. Su questo dettaglio la preferisco alla Sony A7 III che vedete nel confronto dimensionale qui a fianco, si ha semplicemente un miglior grip.

Mi piace la nuova semplificazione dell'interfaccia, seppur non ci siano stravolgimenti rispetto alle altre mirrorless Lumix già in commercio ci sono piccoli aggiustamenti che rendono l'esperienza più semplice e intuitiva. Non entriamo ovviamente nel dettaglio perchè serviranno settimane di utilizzo per raccontare quali siano i pezzi forti, ma sono bastate un paio di ore per prendere familiarità con alcune delle nuove soluzioni e tutto sembra a portata di pochi click. Penso alla messa a fuoco con AI che permette il riconoscimento immediato del soggetto, animali, occhi e l'ottimo sistema tracking che non sembra perder un colpo. Oppure ancora alla "High Resolution" che permette di combinare più scatti e ottenere dettagliatissimi file RAW da 96MP (S1) e 187MP (S1R).

Ricordo che su queste macchine abbiamo l'autofocus a rilevamento di contrasto e la tecnologia DFD a supporto, preciso quanto basta e particolarmente apprezzato nei video. Ho notato dei passaggi estremamente morbidi durante la registrazione, nessuno scatto nervoso che possa rovinare il fluire delle immagini e comodo joystick per controllare il punto di messa a fuoco senza toccare il display. Non è mancata qualche piccola indecisione ma bisognerà studiarla bene per capire limiti e potenzialità.


Ho realizzato diversi spezzoni video in questo pomeriggio catalano, mi incuriosiva infatti la stabilizzazione d'immagine Dual IS a 5 assi 6 stop e la resa in condizioni reali con tanto di ottica stabilizzata (ho realizzato il 90% del video con il 25-105 mm F4). Il risultato è stato straordinario, la compensazione è davvero eccellente e ho perfino forzato qualche ripresa camminando per vedere fin dove si potesse spingere. La risposta la potete vedere in nel video.

Ammetto poi il mio entusiasmo per lo slow motion in Full HD a 180fps, è una funzione che noi sfruttiamo molto per il nostro lavoro e nelle riprese di tutti i giorni ed una delle cose che più mi è mancata nella Canon EOS R (recensione in arrivo a brevissimo). L'unica pecca, per così dire, è la necessità di usare la messa a fuoco manuale quando usiamo questo alto frame rate. Ad ogni modo immagini estremamente limpide, un leggero crop imposto ed eccellente stabilizzazione.

Possiamo spingerci poi fino al 4K a 60p senza troppi problemi e con profilo colore 4:2:0 a 8-bit, ma sarà possibile effettuare un upgrade ed avere in macchina i 10-bit 4:2:2 (a 30p/25p/24p) per azzerare certi compromessi. Purtroppo non ho avuto molto tempo per realizzare un video dedicato alla massima risoluzione, prometto che spingerla al massimo sarà uno dei nostri obiettivi non appena potremo metterla davvero sotto torchio.

Lumix S1, 1/20 a ISO 1250, F4, 105mm (originale 6000 x 4000 pixel)

Davvero difficile trovare qualche difetto macroscopico in questa fase iniziale, di certo avrei voluto un tastino del rec più vicino al mio pollice destro, diciamo che è quasi impossibile da raggiungere considerata l'impugnatura importante. Ma è anche vero che si può sempre avviare la registrazione tramite il tasto di scatto frontale, seppur sia molto sensibile e bisogna fare un po' di attenzione.

Mi ha convinto anche il mirino elettronico OLED da 0.5 pollici per risoluzione e refresh rate, sappiamo bene che rappresenta uno dei grandi compromessi per le mirrorless ed avere un piccolo display da quasi 6 MP (5,76 mln di punti) fa la differenza. Tramite menu possiamo poi raddoppiare il refresh e passare così dai 60 a 120fps ed avere una percezione più realistica delle immagini che ci scorrono davanti (grazie anche al ritardo di soli 0,005s).

Ecco la Lumix S1R, esteticamente identica alla sorella minore Lumix S1

Ho trovato interessante poi la cura per alcuni dettagli come i tasti posteriori illuminati che facilitano l'utilizzo in condizioni di scarsa luminosità. Nessun passo falso poi sul fronte porte con doppio slot SD e XQD, Bluetooth 4.2, WiFi ac a doppia banda, doppio jack audio da 3,5mm per microfono esterno e cuffie, USB Type-C 3.1 con tanto di Quick Charge grazie al supporto Power Delivery. Approfondiremo di più il tema durante la nostra prova sul campo.

Più che buona la tenuta ad alti ISO, la macchina può spingersi fino a valori di 51200 ISO ma non l'abbiamo purtroppo avuta in mano per qualche scatto notturno.

Lumix S1, 1/40 a ISO 6400, F4, 53mm (originale 6000 x 4000 pixel)

Batteria da ben 3050mAh che è stata in grado di tenere in vita la "mia" Lumix S1 in questo pomeriggio di prove, registrazioni e scatti, diciamo che non dovrebbero esserci strane sorprese su questo fronte e ad ogni modo c'è un battery grip opzionale per coloro che non vogliono correre rischi. L'impressione è stata comunque del tutto positiva visti i circa 150 scatti e circa 25 clip realizzate e le due linee di carica ancora presenti quando l'ho, ahimè, restituita.

Concludiamo con i prezzi, seppur ancora indicativi: circa 2499€ per il solo corpo della Lumix S1 e circa 900€ in più se si vuol associare l'ottica 24-105 mm F4 che ho usato in questa prova. Si sale ovviamente per la Lumix S1R e prezzo di listino che dovrebbe aggirarsi attorno ai 3400-3500€ (sempre solo corpo). Vi daremo informazioni più dettagliate non appena verranno ufficializzate, disponibilità attesa verso fine marzo.

Nota: le unità da noi provate sono tutte di pre produzione, non è possibile quindi fornire immagini a pieno formato.

VIDEO

La riconferma di un'azienda che cerca l'equilibrio tra prestazioni al top e prezzo competitivo? OnePlus 6T, in offerta oggi da Clicksmart a 469 euro oppure da Amazon a 549 euro.

218

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

basta usare lenti prime e non ti preoccupi tanto dei pesi. Anzi meglio le prime, molto meglio le prime per iniziare perchè così ti abitui con la composizione e a trovare la giusta prospettiva e zona per scattare.

Sul discorso della compattezza in realtà ci sono alcune mirrorless APS-C che hanno dimensioni quasi quelle di una compatta, idem peso.

nutci

Sicuramente. Grazie dei consigli :)

The Jackal™

ti posso dare ragione perchè capisco che non tutti hanno le stesse esigenze. però ti posso anche dire che con un battery grip diventa troppo ingombrante come qualsiasi altra mirrorless con battery grip montato (senza considerare l'ulteriore peso). invece mettendo l'estensione dell'impugnatura sony, che da sola ti costa 120/150€, diventa impossibile poggiare la macchina su un piano (f5) e inoltre non hanno predisposto un foro per permettere l'apertura dello sportellino del vano batteria, quindi per cambiare batteria devi svitare l'estensione e riavvitare, un po scomodo.
la a7m3 rimane comunque la mirrorless più completa attualmente in commercio, difficile batterla. peccato per i costi, altrimenti una a7m3 con 85mm f1.4 GM sarebbe una lama per i ritratti

https://uploads.disquscdn.c...

The Jackal™

la rotellina per le diottrie è li solo per quello, non ha altre funzioni. comunque ho un sacco di amici con gli occhiali che usano normalmente reflex e mirrorless sfruttando il mirino, è questione di abitudine. anche la mia fidanzata porta gli occhiali e tramite la regolazione delle diottrie usa il mirino senza problemi. se non vuoi fare l'acquisto a scatola chiusa vai in un negozio specializzato, solitamente hanno dei corpi macchina da far provare ai clienti, fai qualche aggiustamento alle diottrie e vedi come ti trovi, ma secondo me è questione di abitudine

nutci

Grazie mille! Rimane comunque sia scomodo doversi togliere gli occhiali tutte le volte però non sono neanche un fotografo professionista quindi potrebbe anche essere un buon compromesso.
La rotellina che userei per aggiustare la diottrie è messa li per quello o è stata concepita per altri scopi?

Dark Entries

Il fatto che la Sony sia piccola è un vantaggio per tutti, ed è da quello che deriva il suo successo.
Quando metti obiettivi piccoli si maneggia bene cos' com'è e cerchi trovando il connubio migliore tra dimensioni e peso
Quando metti obiettivi pesanti, c'è ogni tipo di estensione, da quella solo per il mignolo, al battery pack, passando per soluzioni intermedie che vanno a soddisfare ogni esigenza.
Meglio poter scegliere e aggiungere, piuttosto che avere un pachiderma che ti devi sempre tenere così.

The Jackal™

Io pure uso fuji, non da molto ma già me ne sono innamorato. Ho preso una xh1 che col 16-55 f2.8 risulta abbastanza pesantuccia, ma quando ci monto i fissi diventa comodissima. Speravo tanto in una xt3 con stabilizzazione sul sensore, ma così non è stato

Dav Baz

Grazie, bella disamina ;)... io mollai tutte le mie reflex dopo viaggio in Namibia e kg sulle spalle per passare a x e2s di cui sono entusiasta...anche se ammetto di aver aggiunto un grip perché le dimensioni erano fin troppp ridotte

The Jackal™

se non usi l'oculare ti perdi un gran bel vantaggio delle mirrorless secondo me, l'evf ti cambia completamente il modo di fotografare. se guardi le foto che ho caricato, in rosso è evidenziata la rotellina per regolare le diottrie, ce l'anno anche prodotti entry level e non solo macchine professionali come quelle che ho preso ad esempio io. secondo me il display è utile ma il mirino è fondamentale, sia su mirrorless che su reflex

https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c...

nutci

Se usassi soltanto lo schermo e non l'oculare?
Come regolo le diottrie con i mirini?

The Jackal™

quando si parla di fotocamere professionali secondo me la compattezza serve a poco. ho recentemente provato una sony a7m3 sia con 24-70mm F2.8 GM che con 85mm F1.4 GM, rispettivamente 900 grammi e 800 grammi circa di peso, quindi con corpo macchina si va sul chilo e mezzo di peso totale. la macchina è eccellente, costruita benissimo, le ottiche sono altrettanto fantastiche, ma proprio con queste ottiche professionali senti la mancanza di grip per il mignolo che rimane fuori dal corpo macchina (e io ho una mano abbastanza piccola). difatti tantissimi fotografi che conosco e che sono passati a sony hanno ovviato a questo problema chi con battery grip chi con estensioni dell'impugnatura, quando devi scattare foto per una giornata intera fa una grande differenza l'impugnatura. con questo non voglio dire che la sony sia meno adatta per chi cerca un corpo pro, anzi io stesso la preferirei a questa panasonic, ma forse un centimetro in più in altezza non gusterebbe

The Jackal™

agli albori era così, soprattutto perchè panasonic e olympus col m4/3 permettevano corpi leggeri e ottiche altrettanto leggere . poi però si è sentito il bisogno di creare qualcosa adatto anche ai professionisti, che accorgendosi della vera grande rivoluzione delle mirrorless (che secondo me non è la riduzione degli ingombri, ma l'EVF che in live ti permette di vedere qualsiasi modifica) hanno cominciato pian piano a passare a questa "novità". sicuramente il professionista non potrà scattare con una fujifilm x100t, con una sony a6000, con una panasonic gx80, con una olympus e-m10 ecc... che sono molto compatte e anche per queste ragioni sono abbastanza scomode da maneggiare con ottiche pro (soprattutto con gli zoom f2.8 più ingombranti), si è sentito il bisogno di creare corpi più grandi con impugnatura importante e tasti funzione e ghiere aggiuntive in abbondanza proprio per sopperire a quelle mancanze che allontanavano il professionista dal mondo mirrorless. secondo me i produttori si stanno muovendo bene, hanno a catalogo corpi macchina e ottiche per ogni esigenza, dal fotoamatore novello che vuole cominciare fino al professionista più esigente tutti possono trovare quello che vogliono.
il discorso della compattezza vale solo col m4/3 perchè se hai un sesnore FF o aps-c, per ottenere lenti equiparabili a quelle per reflex i vetri dovranno essere grandi circa uguale, un 35mm f1.4 per sony FF non potrà essere più piccolo e più leggero di un 35mm f1.4 canon o nikon per FF, allora avere un corpo super compatto se poi ci devo montare vetri grandi serve fino a un certo punto. invece con olympus e panasonic m4/3 le lenti sono notevolmente più piccole e meno pesanti grazi al sensore così piccolo.
poi ripeto, per me la grande rivoluzione di queste mirrorless è il mirino elettronico che ti permette di vedere tutto in live, per chi scatta con criterio e non a casaccio potrebbe essere una manna dal cielo perchè regolando tutto a puntino sul momento ti risparmi un sacco di lavoro in post produzione.

The Jackal™

le diottrie dei mirini sono regolabili, puoi tranquillamente usare sia mirrorless che reflex senza problemi. con gli occhiali non puoi far aderire bene l'occhio all'oculare, perchè poggiando l'occhiale nell'oculare lo spazio che rimane tra occhiale e occhio farà passare la luce e potrebbe creare fastidio in situazioni particolari, l'unico "problema" potrebbe essere questo forse

nutci

Semi-OT: ho sempre voluto appassionarmi di fotografia ma ho il grande svantaggio di portare gli occhiali. Ci sono soluzioni per chi, come me, è costretto a portare occhiali e non ha modo di poter mettere delle lenti a contatto?

Dav Baz

la mia non vuole essere assolutamente polemica...ma le ml erano nate per essere compatte...pesare poco...maneggevoli...ora pian piano ci porteremo ad avere, se non le stesse, simili dimensioni delle reflex normali, perdendone, a mio parere il senso iniziale

Capitanharlock

Troppo grossa, troppo costosa, troppo pesante.

GiorgioGR

Per quel che riguarda gli obiettivi manuali mi piacciono molto da usare, anche se in certe situazioni sono effettivamente scomodi (e rischiano di farti perdere qualche scatto fuggente per una messa a fuoco imprecisa)... Posso parlarti dei Samyang, di cui ho avuto prima l'85mm 1.4 (dato via perché troppo spinto per il mio utilizzo) e ora il 50mm in versione Cine, e provato il 12mm f2: sono costruiti bene e danno soddisfazione nell'usarli, ma vista la grande apertura all'inizio è molto facile fare errori; sono ottiche luminosissime vendute a ottimi prezzi, ma chiaramente non hanno una nitidezza paragonabile per esempio alle Sigma di cui sopra; a tutta apertura soffrono inevitabilmente di aberrazioni cromatiche (correggibile in post) a volte anche abbastanza vistose; altro punto a sfavore imho é il coperchio copri-obiettivo, cheap e abbastanza precario (ok, forse questo non è fondamentale lol)... Detto questo, io sto pensando di passare al 56mm Sigma più che altro per la qualità ottica, ma so già che rimpiangerò le ghiere meccaniche quando si tratterà di usare il focus by wire...

vince

Ma visto che ne sai molto più di me (alla fine faccio foto in vacanza o quando vado a fare escursione) che ne pensi degli obiettivi full manual? Tipo i 7Artisans ?

GiorgioGR

Figurati, il 25mm 1.7 è stata proprio il primo obiettivo che ho preso insieme alla G80... Poi l'ho dato via, sia perché mi iniziava a stare stretto (chiaramente vale quello che costa, dopo un po' ci si rende conto dei suoi limiti), sia perché non riuscivo a trarre grandi soddisfazioni con quella focale (ho scoperto di odiare i cinquantini, l'avevo preso pensando di ritrovarmi con un'ottica "tuttofare" e che invece si è rivelata l'opposto, ovvero "buona a nulla" lol)...
Ora al posto di quello ho il 16mm 1.4 Sigma, a cui ho affiancato un 50mm 1.2 Samyang (che però conto di sostituire a breve con il nuovo 56mm 1.4, sempre Sigma). E come terza ottica non mi dispiacerebbe avere la Laowa 7.5mm... f2... :Q

vince

Grazie per la dritta! Mi informo meglio :)
Il sogno sarebbe sempre il 25mm ma 1.4 della Leica da 400€ :)

GiorgioGR

Il 25mm 1.7 l'ho avuto e devo ammettere che tutto sommato per quello che costa non se la cava male, ma se vuoi fare davvero un salto in avanti allora ti consiglio una delle nuove Sigma Contemporary, costano relativamente poco e lato nitidezza e bokeh sono su altro livello. Il 30mm 1.4 potrebbe fare al caso tuo...

Davide Coppeta

Ovviamente era un impressione dalle specifiche emerse. Per me A7 III ottima, qualche pecca.. ma la migliore. Mi mancherebbe molto GPS per foto.. per quanto concerne le app dicono non ci siano più, e per quei prezzi.. e forse lo schermo LCD non completamente piegabile. A7r iii bellissima ma non so se mi serivirrsero tutti quei mpx in piu, dato che la A7 III sembra un compromesso migliore

Lorenzomx

Sono assolutamente d'accordo con te

Claudio Signori

Premesso che la S1 io non l'ho provata e dunque non posso dire nulla sul "motore della macchina"(leggi sensore) trovo però che anche solo osservando le specifiche io non avrei dubbi nel scegliere Sony(che come è noto produce da sempre i migliori sensori in assoluto) e questo per una serie di ragioni tra cui il prezzo(inferiore di circa 500 euro...sembrerebbe), esperienza nel "settore" Mirrorless, peso e ingombro, AF(693 punti a fase).

Davide Coppeta

meglio questa o la sony a7 iii?

Claudio Signori

Con questo equipaggiamento che, come dice il vostro redattore, farebbe pensare a una fotocamera rivolta ai professionisti fa davvero specie leggere(e la cosa è davvero incomprensibile)che il sistema AF è a contrasto anzichè "ibrido"(contrasto+fase)come in ogni fotocamera "Pro" e ormai anche in certe consumer. Incomprensibile anche che il suddetto redattore non abbia sottolineato la cosa.

Discaz

Sony con l'amaro in bocca, Canon ormai non ci fa più caso.
E il prezzo del 24-105 è ragionevole.
Vediamo come vanno per davvero.

Gabriele Arestivo

Ti assicuro che l'autofocus non è niente male, è una delle prime cose che guardo e apprezzo come te quello delle ultime Sony ;)

Gianni Alberto Passante

Con dimensioni del genere senza FF non mi avranno mai. Continuano ad essere macchine per video

Riccardo

esatto

Ivanito

Sembra che Panasonic abbia fatto un lavoro e un sistema eccellente.
Credo che sia la giusta premessa per esordire nel mercato ML FF.
A quanto si è capito nel mercato ML contano più i fatti che la storicità di un marchio.

The Jackal™

Eh beh, è pur sempre una full frame. Tantissima roba, provata col 24-70 GM, lente fantastica

Jacopo Di Giuli

Concordo su tutto! Sono un felice possessore della G80 e anche se sto valutando un passaggio al FF per motivi “professionali”, questa macchina è favolosa in relazione al prezzo: confermo però il problema dell’AF DFD di Panasonic che nei video non è il massimo (per le foto invece va comunque alla grande!). Chi cerca una Mirrorless compatta, ergonomica, pratica e di qualità a buon prezzo, credo sia ancora la scelta migliore!

SANATORIUM

Sul sito ufficiale non le da in vendita con L mount

vince
Lorenzomx
The Jackal™

si, difatti intendevo dire che la gente associa il termine di "compatta" a macchine fotografiche poco prestanti e poco costose

The Jackal™

mia curiosità: che fuji hai? e perchè non la usi per le "cose più serie"? Te lo chiedo perchè scattando con una fuji x-h1 (mia) e con una a7m3 (di un amico) mi sono reso conto che con la sony hai vantaggi soprattutto quando scatti ad alti iso o negli sfocati (che non è poco), ma la fuji col suo JPEG quasi ineccepibile in tante situazioni ti consente di fare meno della metà del lavoro.
secondo me per un professionista è un bel vantaggio avere i jpeg belli pronti da consegnare senza dover fare ore e ore di post produzione obbligatoriamente, e fuji questo te lo permette.
certo, ammetto che alcune caratteristiche della a7m3 gliele invidio tanto tanto, la batteria che dura quasi il doppio della mia fuji e l'autofocus a 693 punti ad esempio

eric

Riferito al fatto che il termine "compatta" non vuol dire poco costosa...

The Jackal™

arrivare alla sony a9 è un attimo, fai attenzione

The Jackal™

"ma anche no" riferito a cosa? io non ho mica detto che i top di gamma scattano meglio delle compatte

The Jackal™

electronic viewfinder, il mirino elettronico

TheEfho

Io uso lr. tra preset e profli colore non noto problemi. Certo, adobee farebbe un piacere a tutti a profilare meglio i raw sony (perchè è imbarazzante vedere cosa può fare un semplice profilazione.

eric

...ma anche no....
è un pò come con gli smartphone.........ci sono i Top di gamma che hanno il miglior comparto foto-video....e gli altri.....
...ma sempre che una compatta con sensore da 1", che costa meno di uno smartphone Top di gamma, le "suona" di brutto a questi ultimi.......
questa è fatta con una Sony RX100 in automatico ....
https://uploads.disquscdn.c...

eric

https :/ /www .juzaphoto .com/lens.php?l=it&m=l_mount

onlykekko

Allora è difficile spendere cifre ragionevoli

SANATORIUM

24 già troppo lungo secondo me, almeno in 14mm

SANATORIUM

le lenti Leica però costano dai 5000 euro a salire e sigma ancora deve tirarle fuori

Lorenzomx

Il fatto del colore rispetto al rumore hai ragione, sono d'accordo con te. Ho usato Sony A9 con 85 G master. Ora ho una Fuji e per le cose più serie uso Sony A7 III con 24-70 F/2.8 G master

Android

Recensione OPPO AX7: ottima batteria ed un hardware sufficiente

HDMotori.it

Hyundai Kona Electric: prova consumi, autonomia reale e costi ricarica | Video

Microsoft

Microsoft Surface Studio 2 è il top per la creatività: la nostra prova

Hardware

Recensione Asus ZenBook Pro 14 UX480, unico nel suo genere