Recensione Casio Pro Trek Smart WSD-F30: lo sportwatch per sfidare sé stessi

30 Gennaio 2019 158

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

F30 è l'ultima versione dello smartwatch da avventurieri di Casio. Ci sarebbe da chiamarlo Pro Trek Smart WSD-F30, ma ne verrebbe fuori un'idea sbagliata, gli darebbe un peso in più, una nomenclatura goffa e quel tono professionale di cui l'orologio non ha bisogno. Solo a guardarlo, già di suo, trasmette quel che realmente è: uno strumento rinforzato per la cartografia avanzata progettato per chi fa sport o attività estreme. Ma anche, come mi ha fatto capire in questi giorni al polso, uno dei pochi smartwatch Wear OS che vale la pena approfondire.

Per dirvi: è stato l'unico a non farmi rimpiangere Apple Watch. Non parlo di esperienza utente e di praticità (qui Apple ha ancora troppi vantaggi) ma del piacere di sentire la robustezza del suo telaio MIL-STD e del sollievo di vedere, finalmente, applicazioni personalizzate dedicate al contesto di utilizzo. Diciamo pure che si lascia indossare. È un orologio costoso e di nicchia, ma ha personalità ed un senso.

Rispetto al modello WSD-F20 del 2017, il nuovo ha una cassa più sottile e compatta: 4 mm in larghezza, 3 mm in altezza, e 0.4 mm nello spessore possono sembrare guadagni ridicoli ma in questa categoria fanno la differenza; i migliori Suunto e Garmin, ad esempio, sono più spessi.

Differenze tra WSD-F20 e WSD-F30.

La cassa in metallo con cornice in resina resiste fino a 5 ATM. Sulla destra, ha tre pulsanti fisici protetti dal telaio contro le pressioni involontarie (come quelle del polso quando pieghiamo la mano a 90°). Il centrale torna alla schermata iniziale e mostra le apps installate, mentre i pulsanti laterali si possono personalizzare. Alla sinistra dell'orologio c'è quello che considero un vincolo progettuale: il connettore proprietario di ricarica. È magnetico e appariscente, ma la presa è incerta e non regge nemmeno una piccola botta. Non è una noia quando siamo a casa; è un problema se dobbiamo caricare l'orologio in borsa o nello zaino con un battery bank.

Il cinturino è in resina nera (caucciù) sostituibile e con molti fori per facilitare la vestibilità; di primo acchito l'ho trovato duro e scomodo - ed è cosi in confronto ai modelli in silicone a cui sono abituato - ma nei giorni si è addomesticato. F30 non ha il sensore cardio integrato quindi non serve stringerlo bene. Casio vende un cinturino extra-lungo con chiusura in velcro chiamato WSA-BX1 ideale per indossarlo sopra l'abbigliamento.



Costruzione a parte (e ci sarebbe molto altro di cui parlare: dalla tipologia delle viti al microfono laterale), Casio Pro Trek Smart F30 è particolare per i sensori integrati e per il tipo di schermo. Il display ha due livelli: AMOLED a colori e LCD in bianco e nero. Il loro utilizzo si spiega da sé, ed è un approccio che ho già apprezzato su TicWatch Pro. È luminoso al punto da costringermi a ridurre la regolazione al minimo per scattare le foto di questo articolo, e può essere gestito da un sensore automatico. Sopra il vetro c'è un trattamento anti-incrostazioni. 390 x 390 pixel su 1.2 pollici danno la nitidezza necessaria ad identificare i dettagli delle mappe. Il passaggio al display LCD monocromatico è frequente ma non fastidioso: la rotazione del polso attiva quello a colori e all'esterno non si perde visibilità. In interni, magari, appare per quello che è: sbiadito.

Casio riesce a gestire i pannelli e i sensori con delle inedite modalità software. Ne parleremo tra un attimo. Prima, una precisazione: la scheda tecnica a seguire è presa dal sito ufficiale ma l'identificazione del SoC Exynos è una mia intuizione basata sui risultati delle app "Quick System Info Wear" e AIDA64. Potrebbe essere sbagliata. Aggiornerò l'articolo quando avrò una risposta definitiva dall'azienda.

Specifiche tecniche Casio WSD-F30

  • Schermo da 1.2 pollici OLED 390 x 390 + LCD monocromatico / Touchscreen capacitivo con copertura anti-incrostazioni.
  • Dimensioni: 53.8 x 60.5 x 14.9 mm / Peso: 83 grammi (cinturino incluso).
  • Connettività: Wi-Fi n / Bluetooth 4.1/ GPS / GLONASS / QZSS (Michibiki).
  • SoC Samsung Exynos 7 Dual 7270 Cortex-A53 / GPU Mali T720.
  • RAM: 768 MB / Archiviazione: 4 GB (2.15 GB per l'utente).
  • Telaio MIL-STD-810G / Impermeabile fino a 50 metri e 5 ATM / Resistenza alla temperatura di -10°C.
  • Sensori: pressione (atmosferica e altitudine), accelerometro, girometro, bussola magnetica.
  • Sistema operativo: Google Wear OS compatibile con Android e iOS.

Torniamo ai due strati e ai sensori. Casio F30 ha tre modalità di gestione della batteria: la classica, la Modalità Estensione e la Modalità orologio multifunzione. Sono aggiunte a sostegno di uno smartwatch così. La TimePiece può sembrare essenziale, ma nei contesti in cui è prevista equivale alla differenza tra un orologio spento e un orologio che continua a mostrare l'ora, la data, la bussola, l'altitudine, la pressione atmosferica - per circa 30 giorni. Non serve dire altro, credo, sulla Extend Mode, perché potrebbe essere quella selezionata da chi fa trekking o escursionismo prolungato; senza la distrazione delle notifiche ma ancora con la cartografia offline a colori, Pro Trek F30 regge per circa 3 giorni.

  • Modalità Estensione (Extend Mode): permette di spegnere i sensori che non servono, aumenta l'uso del display in bianco e nero, disattiva Wi-Fi e Bluetooth ma lascia il GPS. Autonomia media di 3 giorni (con 8 ore di attività mappe e GPS al giorno).
  • Modalità Orologio Multifunzione (Multi Timepiece): disattiva tutti i sensori ad eccezione di barometro, bussola e altimetro. Disattiva lo schermo a colori e WearOS. Autonomia media di 30 giorni.

Senza queste regolazioni specifiche l'orologio dura un giorno e mezzo. Io ho risultati appena migliori, ma ammetto di ricevere poche notifiche e di interagire soprattutto con i controlli multimediali. Una camminata di 58 minuti e 4.13 km registrata con l'app Google Fit, durante la quale ho controllato il volume delle Airpods e mandato avanti podcast e musica, ha scaricato la batteria del 18%.

Significa più di cinque ore di carica in modalità "sportiva". Con lo stesso orologio, in questa stessa giornata, mi trovo alle 15:50 con il 50% di carica. Non è male: per prima cosa lo ho volutamente messo al polso appena sveglio, prima delle 6; e poi, oltre alla camminata, ho provato le mappe e giocato parecchio con la sua interfaccia utente. Per dirvi che io arrivo a due giorni di autonomia con WSD-F30. Attenzione alla ricarica perché è abbastanza lenta: servono due ore e mezza.

Il cinturino è sostituibile e forato fino a 2 cm dal bordo.

Per mettere a suo agio WSD-F30 bisogna avviare le applicazioni per la cartografia: Google Maps o Mapbox possono salvare sulla memoria interna fino a 5 mappe, ciascuna con un raggio di 50 km, scegliendo tra modalità satellite, strada, esterni, chiaro e scuro. Si possono aggiungere simboli o icone lungo il percorso e lasciare dei promemoria (messaggi vocali), si può ingrandire o ridurre le dimensioni della mappa con i tasti laterali, si può attivare la navigazione verso un certo punto. I percorsi possono essere esportati in formato kml (Keyhole Markup Language) per essere visualizzati altrove.

Lato sportivo, è pre-installata l'app Attività con profili per trekking, pesca, ciclismo, neve e pagaia, ciascuna con opzioni e obiettivi. Moment Setter permette di selezionare i sensori da attivare nelle rispettive discipline e stabilire notifiche personalizzate al verificarsi di una certa condizione: cose come ricevere un messaggio ai 1500 metri, essere avvertiti un'ora prima del tramonto o un'ora prima della marea, oppure ricevere la segnalazione in caso di una forte variazione delle pressione.



Inoltre Casio suggerisce di installare le apps Hole19 (golf), Glassy (surfing), MySwimPro (nuoto), Fishbrain (pesca), Zombie Run, ViewRanger e altre, così da migliorare la flessibilità dello smartwatch. La maggior parte di queste applicazioni è disponibile su ogni smartwatch con Wear OS, ma hanno senso quando ci sono i sensori adeguati; F30 è specifico e quindi coperto da questo punto di vista. Tuttavia serve un po' di pratica per capire cosa fa ogni opzione di ogni sotto menù. Vuoi per l'interfaccia minuscola, vuoi per una certa lentezza di tutto il sistema (non è certo fluido come uno smartphone), bisogna sapere cosa fare.

In queste complessità viene fuori lo strumento dedicato a persone competenti. Lo strumento che ha comunque la personalità per essere uno smartwatch da tutti i giorni, di certo sprecato e costoso quando non servono i suoi pregi ma non per questo inaccessibile. Come detto, nel complesso, è il Wear OS che mi è piaciuto di più. Con un cardiofrequenzimetro PPG sarebbe stato perfetto per chi punta gli equivalenti Garmin e Suunto, mentre così resta soprattutto un orologio rugged per avventurieri. Casio WSD-F30 è disponibile in Italia al prezzo suggerito di 549 euro. Altri dettagli su casio.it.

Casio ProTrek WSD-F30: pro e contro

Più compatto dei diretti rivali nonostante il telaio rugged.Si può usare senza touch con i tre pulsanti fisici.Integra app e quadranti specifici per le attività outdoor.Memorizza fino a 5 mappe offline con un raggio di 50 km.Controllo completo sull'autonomia con la gestione del display a doppio strato e dei sensori.
Di nicchia quindi costoso.Connettore di ricarica vincolante.Non ha il sensore cardio.

Il top gamma più piccolo e pontente sul mercato? Samsung Galaxy S10e, in offerta oggi da Bass8 a 475 euro oppure da Unieuro a 549 euro.

158

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Sir Lethamaius

sempre meglio degli inutili smart android dove più che controllare qualche notifica e le cuffie non si può. Quasi totalmente privi di app.
Qui almeno ha la cartografia di qualità che per chi fa sport è utile. Dai ragazzi non stiamo a parlare che è caro, se certa gente spende 1000euro per uno smartphone può spendere 400 circa per questo sw

LucaP
Marqus
LucaP

E come no?

kuro

Orologio, se possiamo continuare a chiamarlo,cosi, inutile. Io da amante della serie G-schock( posseggo 31 diversii modelli ) e posessore del gpr-b1000-1 ultimo arrivato, orologio che incarna tutto quello che casio ha fatto in oltre 30 anni dalla nascita dei g-shock.

sagitt

ma il costo dell'oggetto non era per lo schermo tondo ma perchè era super lussuoso :D

Bastian Contrario

Ottima batteria ma il problema della Mi Band 3 è la visibilità sotto la luce del sole, il che mi impedisce di considerarlo. Delle funzioni da fitness tracker e notifiche non me ne faccio nulla, non è ciò che cerco sul mio polso. Cioè sono belle funzioni ma non valgono questa rinuncia per l'utilizzo che ne faccio.

La precisione dei Casio è pari a quella degli smartphone collegati ad internet se, dico se, si scelgono modelli giusti. I WaveCeptor ed alcuni G-Shock col MultiBand 6 prendono l'ora giornalmente via radio dall'orologio atomico più vicino

Kamgusta

Ed infatti l'Aura è stato il primo cellulare al mondo che ha usato uno schermo tondo, tale prototipo era stato fornito da NEC e sviluppato nello stesso anno: 2008. Prima di tale data non esistevano. Costo dell'oggetto: 1500 euro.
Prima di poterli mettere negli smartwatch ci sono poi voluti ulteriori anni perché in tale cellulare c'era una parte dello schermo (i collegamenti riga/colonna della matrice) che doveva "sbordare" e rimaneva presente una cornice, pur sottile, ma non sufficiente per nasconderla nella scocca di un orologio.
Mi spieghi dove vuoi arrivare? Vorrei andare a letto e sono stufe di queste bimbominklate https://uploads.disquscdn.c...

Kamgusta

Una volta nel quarzo Seiko e Casio si equivalevano, ora Seiko si è più buttata nel meccanico (e fa ottimi movimenti, peraltro). Casio continua a investire sul quarzo, anche perché poi rivende gli automatismi a tutti gli altri produttori (es. Cartier).
Il quarzo è obsoleto. Per fare scena il meccanico è meglio. Per la precisione, sono meglio gli smartwatch.
Il ho uno Xiaomi Mi Band 3 e la batteria la ricarico ogni 20 giorni. Mi misura il battito. L'attività fisica. Le notifiche. Posso leggere i messaggi che mi arrivano. Tiene l'ora perfettamente (meglio di un qualsiasi al quarzo) in quanto è sincronizzato tramite l'ora del cellulare, il quale a sua volta è sincronizzato con l'ora della cella telefonica a cui è collegato, la quale a sua volta è sincronizzata con l'ora mondiale data dagli orologio atomici. E pesa meno del tipico Casio da due lire.

sagitt

eh già.... sono io quello intelligente e il "bambino". soprattutto perchè mi ricordo questo prodotto.... sono proprio bambino.

tanto che ti dò il ben servito per la tua enorme figuraccia......
oh ci hai provato in tutti i modi a sm3rdarmi ma hai fatto tutto il contrario.......

https://uploads.disquscdn.c...

Bastian Contrario

È un bell'oggetto. Design iconico come pochi. Sul quarzo mi dispiace ma ti sbagli alla grande...Nel mondo digitale solo i Casio tengono l'ora bene. E ne ho molti in collezione: Timex, Seiko, Braun. Questo perché il movimento al quarzo non è tutto, ci sono diversi fattori che possono influenzare negativamente la precisione del movimento.

Per me non è obsoleto. Preferisco avere l'ora al polso che dover ogni volta cacciare lo smartphone dalla tasca, e preferisco rimanere dotto i centro grammi, con batteria che non deve essere ricaricata ogni due giorni e con visibilità sotto la luce del sole assoluta.

Fare una cosa ma farla al meglio non è obsolescenza.

Kamgusta

Puoi per favore smetterla che tanto abbiamo capito tutti che sei un bambino e neppure tanto intelligente?
Come vedi tale cellulare (che all'epoca ho visto dal vivo in negozio) aveva il display quadrato.
https://uploads.disquscdn.c...

sagitt

https://uploads.disquscdn.c...

sagitt

ti ci sei avvicinato, ma ora prendi quel tuo bel disegnino e fai il quadrato un rettangolo e noterai come copri tutte le misure del cerchio in comunque meno spazio, anche perchè il polso ha spazio a sufficienza sia per un rettangolo. mi dispiace per te ma li ho fatti sul campo, dopo aver studiato anche disegno & meccanica. ecco a te il risultato reale.

comunque il discorso iniziale non era "mostri più contenuto" ma "lo mostri meglio"
un cerchio taglia.
https://uploads.disquscdn.c...

Kamgusta

Eh? Che farnetichi? Fino a pochi anni fa era un grosso problema tecnologico creare display di formato tondo. Questo perché vengono gestiti tramite una matrice di righe e colonne.
Idem con le vecchie TV a tubo catodico. Il fascio di elettroni "pennellava" riga per riga.
Voi bambini di oggi non dovete discutere con i grandi. Tornatevene su youtube a guardare i video di favij.

Kamgusta

A "pari misure" come dici te questo è il risultato. Le 4 lettere in più che leggeresti nel quadrato ai 4 angoli le vedi anche nel cerchio perché le recuperi di lato. Con la differenza che non hai un aborto quadrato al polso. https://uploads.disquscdn.c...

sagitt

Non hanno fatto nessun test, le lancette sono tonde e il tutto viene fatto su un cerchio. Qualcuno lo ha fatto su rettangoli o ottagoni ma tanto per fare qualcosa di alternativo. Fine.

Non è furbizia o altro, è naturale.

È come dire perché la tv non è tonda pure se esisrono display tondi e di tutte le forme da sempre? Perché i contenuti sono ben visibili sul rettangolo.

sagitt

Ho lavorato quasi 10 anni nel campo dei materiali e della metrologia per sentirmi dire da un pivello che non ne capisce nulla che un cerchio ha una diagonale. Un cerchio ha un diametro, non una diagonale.

Ti rendi conto anche tu che non ha senso la tua immagine perché implica un prodotto più grande.

Se imposti una diagonale di 2” su un quadrato (5cm circa) al suo interno un cerchio sarà più piccolo e fine. Quello che invece stai facendo tu è impostare il diametro di un cerchio sulla diagonale di un quadrato. Facendo questo la diagonale di quel cerchio sarà maggiore perché appunto sì calcola quella del quadrato in cui è contenuto.

A pari MISURE e non calcoli assurdi tuoi il quadrato mostrerà più contenuto del cerchio, e il il rettangolo offrirà ancora più spazio ed ovviamente una migliore visualizzazione.

Kamgusta

Il discorso è che fa cacare avere un bracciale quadrato al polso.
Non è che né io né te siamo i più furbi del mondo e fino a ora, in milioni di anni di storia evolutiva, nessuno ci aveva mai pensato.
Hanno fatto test scientifici, con psicologici e artisti, e hanno riscontrato che l'essere umano preferisce linee curve e morbide a quelle spigolose e dure. Fine.
Perché? Bho magari perché in natura tutto è morbido e curvo. O perché ci ricorda le tette da cui succhiavamo il latte non lo so. E' così.
Per te no? Sarai un psicopatico non so che dirti.
Fattene una ragione.

Kamgusta

Ma tua mamma oltre te ha anche dei figli normali?
Questo è a parità di diagonale. La tua immagine, evidentemente, no.
https://uploads.disquscdn.c...

sagitt

il Royal Oak è circolare con un rilievo semi-ottagonale smussato
tu le c4zzate te le inventi la sera?

di orologi rettangolari, squadrati, ottagonali ce ne sono pochi rispetto i circolari, che poi anche quelli di queste forme spesso riprendono il circolare in qualcosa.

un dispositivo rettangolare smussato è bello quanto un circolare

il discorso è che i circolari sono stati prediletti per il discorso lancette, fine.

sagitt

No. C4zzata colossale.

Guarda sotto. Poi ti ricordo che parliamo di rettangoli più che quadrati, quindi aumenta ancora lo spazio

In ogni caso il cerchio taglia i contenuti... pensa una tv circolare

https://uploads.disquscdn.c...

Kamgusta

Ti esalti per poco. E' un picciolo di mezzo centimetro con una bobina e un cristallo di quarzo che, tramite batteria, muovono una stanghetta di metallo. Se va bene. Altrimenti accendono delle cifre su un LCD tecnologicamente obsoleto che nel mercato odierno neppure metterebbero come display per visualizzare i gradi di un frigo.
Un qualsiasi orologio al quarzo ha la stessa durata, resistenza, etc. Visto che è una tecnologia vecchia di 50 anni (e già allora era affidabile come adesso).

Kamgusta

Stai dicendo un mare di puttanate... Per favore non commentare dove non capisci nulla.
Gli orologi sono stati di tutte le forme e misure e tutt'ora lo sono. Il Royal Oak è ottagonale ed è considerato uno dei più belli di sempre. Il Cartier con i quadranti quadrati ci basa il marchio.
Semplicemente per funzionalità, comodità e armonia delle forme il mercato e quindi il gusto della maggior parte delle persone hanno privilegiato il tondo, ed infatti Rolex che fa prodotti molto commerciali a catalogo ha sempre e solo avuto orologi tondi.
La bellezza ha comunque dei suoi canoni, una donna con un naso e gli occhi storti è brutta. Perché manca di simmetria. Allo stesso tempo una perfetta simmetria non soddisfa a pieno, ed ecco che un piccolo neo sulla guancia, un sopracciglio più arcuato rende una donna meno perfetta, ma la può rendere più bella.
Un orologio quadrato in linea di massima fa cacare ora e faceva cacare 100 anni fa.

Kamgusta

Guarda non è neppure un problema di obsolescenza... ho decine e decine di apparecchi tecnologici che hanno batterie di un formato tutto loro o, peggio, integrate, che sono da buttare, proprio perché tale batteria dopo un tot di anni, pure se perfettamente conservata, è da buttare. La gente non ci arriva a capirlo, ma stiamo finendo nell'usa e getta e il "tenerselo fino a che funziona" non è più neppure un'opzione: dopo neppure 10 anni non funzionerà più e non perché si è rotto, ma perché è come se avesse una bomba a orologeria al suo interno. Vedremo che risate con le auto elettriche e le attuali che sono infarcite di tecnologia... passati 10 anni al primo guasto pure stupido saranno tutte da buttare.

Kamgusta

Antonio purtroppo sprechi fiato è probabilmente un bambino che passa i pomeriggi a giocare a fornite, non sa neppure cosa ci sia dietro gli "ingranaggi" della vera orologeria

Kamgusta

Posta una identica diagonale, la forma geometrica capace di fornire l'area maggiore è proprio il cerchio.
Gli 1,2" di questo orologio sono pari a 7,29 cm2.
Per ottenere la stessa area è necessario un quadrato avente una diagonale di 1,5", quindi più grosso.
Studia.

Kamgusta

No, come ti è stato scritto sopra la "versione seria" è usare altri strumenti, più comodi e sofisticati.
Non certo un braccialettino smart con il sensore altimetrico che risente del calore del corpo perché in realtà è un barometrico.
E che ha un'antennina GPS microscopica con un polling di 5 secondi.

sagitt

non devo convincere nessuno
non ci vedo alcun problema io, arrivo a casa la sera e vado a dormire. l'orologio lo tolgo. fine.

Kamgusta
Kamgusta

Io ci sono nato nei boschi e questi orologi non servono a niente

Kamgusta

cerchi di convincere te stesso o gli altri?
un orologio che devi ricaricare tutte le sere è da fuori di testa

Garrett

In città ha zero utilità.
Da dimenticare poi se uno si veste classico 7/7

Per il trekking e pagaiate, allora dovrebbe essere un telefono domenicale a meno che uno non viva nei boschi e si chiami Mauro Corona.

https://uploads.disquscdn.c...

sagitt

non ne ho parlato io ma qualcuno più in alto

Antonio Mariani

E lo dici a me? Certamente, è così. Ma appunto per la natura del mercato del lusso, non vedo perché parlarne

Certo, tutti hanno qualcosa di buono, ma che la somma delle tecnologie di Fossil possa impensierire Samsung la vedo dura.

CarloDM

talmente "no" che persino google si è comprato parte della tecnologia Fossil. Fai un po' te... :P

sagitt

certo che ha regole diverse, ha regole irrazionali.

un orologio meccanico PER NATURA non sarà mai molto preciso perchè comunque nel tempo perde secondi\minuti, se li toglie dopo un pò inizia a perderli, la manutenzione è obbligatoria per conservare la precisione ed in aggiunta se cambi orario (legale\solare), o fuso dovrai regolarlo a mano..... ergo non è preciso. poi palese che non è che fanno schif0 come precisione però non lo sono al 100%

Tiwi

costicchia, ma sembra davvero un buon prodotto

Antonio Mariani

Scusa, ma il lusso ha regole diverse, come dici chi spende >10 k non lo fa per bisogno. Premesso che io non spendo certe cifre, semmai gioco al ribasso, o li prendo rotti per ripararli, il fatto è che funzioni smart possono essere aggiunte altrove. Lo stesso definire l'orologio come 'braccialetto' è sbagliato. Gli orologi sono da polso, da tasca, da torre..ecc...semmai l'utilizzo è molto diverso. Allo stesso modo lo sw può essere un braccialetto, dipende appunto dai tuoi bisogni. Se ne hai bisogno è un altro conto. Per continuare, come ho sempre detto dipende appunto da gusti/necessità e tu lo confermi, come è vero che sono oggettivamente comodi. Ma non strettamente necessari.

..comunque, gli orologi meccanici possono essere anche molto precisi. Dipende appunto dalla qualità. Ma non sono paragonabili agli orologi al quarzo/smartwatch, che sono appunto nati per offrire appunto,oltre le funzioni, precisione elevata/estrema.

Poi se me lo chiedi, apprezzo tutte le tipologie. Ma non apprezzo le prese di posizione forti e non motivate

sagitt

ci sono diverse aziende classiche che hanno iniziato a fare prodotti stile smartwatch, ma qui si parlava di orologi di lusso, e ti ho spiegato già altrove la situazione

sagitt

la faccenda è divisibile in "razionalità" e "irrazionalità". Se uno è razionale si rende benissimo conto di come un vecchio orologio, di qualsiasi marca sia, meccanico o quarzo, analogico o digitale... sia solo un braccialetto. Nel 2019 l'orologio è superfluo, l'orario è ovunque ti giri attorno... poi c'è il pc... cellulare.... si può esserci la comodità di averlo a vista al polso ma è superfluo..... se poi parliamo di meccanici che se li togli è capace che ti perdono minuti allora ciao

possono salvarsi eventuali casio protek o simili, che più che orologi sono computer da polso per situazioni estreme come sport, escursioni bla bla.

ma nel quotidiano lo smartwatch raggruppa le 2 categorie facendo cose veramente utili. poi uno può vederlo anche lui come superfluo e cavoli suoi.

ma questa è razionalità.... chi invece spende tipo 300+€ per orologi classici, per non parlare di chi ne spende anche 1000+€ per i famosi "orologi di lusso" è semplicemente una cosa irrazionale, volta dai luoghi comuni o possobilità economica di sperpero della persona. che poi ognuno fa quello che vuole, ma OGGETTIVAMENTE uno con 10.000€ l'ultimo scopo che ha è leggere le lancette che girano.

Antonio Mariani

fossil non è nota per la fine orologieria. Ma appunto, per l'ampia gamma di prodotti. Ad ogni modo non parlo specificatamente di fossil, ma fossil è un ottimo esempio. Ce ne sono altri. Se parli di 'vecchio vs nuovo', per me è un dibattito sterile dato che si va molto a gusti ed esigenze, comunque io rispondo ai commenti abbastanza specificatamente, e appunto questa non è una risposta sui generis, ma piuttosto circostanziata alla singola affermazione, che appunto non è la più intelligente

Antonio Mariani

premesso che non sono intervenuto prima nella discussione, ho risposto a questo commento in particolare. La realtà è più complessa, produrre un oggetto ad oggi è solitamente dipeso da forniture specifiche. I marchi di cui parli o fanno lusso, o sono parte di gruppi industriali; e in tal caso non producono direttamente. Questo vale anche in altri campi

sagitt

qui si parla di altro, come ti ho già scritto

sagitt

qui si parla di tutto fuorchè di fossil, che poi siano dietro una multinazionale poco conta.... anzi ancora peggio

Antonio Mariani

e vedo che anche qui hai sbagliato, di norma i prodotti non arrivano dalle singole aziende (no, non parlo di lusso, nel quale esistono tra l'altro le forniture, quindi...) ma dai gruppi industriali, i quali agiscono di norma da fornitori per le aziende che assemblano/modificano in seguito. Fossil per esempio ha sia movimenti tradizionali che smartwatch, eta non fa solo 'oldume' ma il gruppo eta produce anche componenti per elettronica, mica solo movimenti meccanici. Quindi, di nuovo, quasta è una dimostrazione di ignoranza.

Antonio Mariani

se ti do i pezzi di 'un mucchio di inranaggi che girano' li sai rimettere a posto? Non perchè funzionino, ma perchè funzionino oltre l'ottimo. Quando lo saprai fare bene, potrai permetterti dei toni un po esagerati. L'altra cosa, se pensi che orologio classico=orologio normale, l'orologio classico è una categoria a se. Pro trek, ma anche un qualunque casio in plastica, sono orologio sportivi. Sei una persona intelligente, non credo questo tono che non ammette repliche possa servirti a qualcosa. Inoltre anche lo smartwatch è un braccialetto con delle funzioni smart. Poi sulle date lasciamo perdere, 150 anni fa è un era, ad oggi gli orologi meccanici sono progettati con le tecnologie e materiali del 2019, e anche con altri standard. Ti ricordo che solo 50 anni fa una buona parte degli orologi a batteria erano meccanici e non al quarzo, e pochi anni prima il diapason era il clock delle apparecchiature elettroniche. Diciamo che non mi piacciono le esibizioni di ignoranza, specie se altrove dimostri una certa intelligenza

Capitanharlock

Infatti non sono orologi.
Nessun orologio non mostra l'ora a meno che non ruoti il polso nel modo che dice lui...

Lokotto

Gli Apple Watch sono quadrati.

Recensione Honor Band 5: è la miglior smart band economica

Google Pixel 4 e 4 XL ufficiali: prezzo, caratteristiche, disponibilità in Italia

Asus Rog Phone 2: tutto su accessori ed esperienza gaming | Video Recensione

Recensione Amazfit GTS: ottimo display, notifiche sincronizzate e lingua italiana