TSMC: una sostanza chimica difettosa danneggia la produzione di chip

29 Gennaio 2019 71

Ancora problemi alla Taiwan Semiconductor Manufacturing Co: l'azienda, la più grande produttrice indipendente di semiconduttori al mondo e principale fornitore di Apple, ha annunciato oggi che un prodotto chimico difettoso ha danneggiato la produzione di uno stabilimento che rifornisce diversi clienti, tra cui Huawei, Nvidia e MediaTek.

Si tratta del secondo problema di produzione in poco meno di sei mesi: solo lo scorso agosto, TSMC aveva ammesso di essere stata colpita da un virus informatico diffusosi tramite la rete intranet della società a partire dall'installazione di un software relativo a un nuovo strumento introdotto nella linea produttiva; la conta dei danni aveva permesso di classificare l'episodio come un caso senza precedenti.

Stavolta la causa non è informatica ma chimica: come ha spiegato la società stessa in una nota, "una partita di materiale chimico utilizzato nel processo di manifattura è risultata diversa dal previsto, incidendo per questo sulla produzione di wafer". Al momento sono in corso indagini per identificare la causa del problema che - secondo quanto rivelato da alcune fonti a Nikkei Review - potrebbe riguardare la qualità di una sostanza chimica fotosensibile fornita da tre aziende: Shin-Etsu Chemical, JSRJapan e Dow Chemical.

La notizia relativa ai nuovi problemi di produzione arriva a solo qualche settimana di distanza dalle previsioni per il trimestre in corso, in cui TSMC aveva dimostrato una certa prudenza anche a causa del calo nella domanda di smartphone di fascia alta (il mercato degli smartphone infatti ha chiuso l'anno in negativo). Secondo quanto riportato da Nikkei Review, l'azienda prevede un calo dei ricavi del 22% rispetto allo scorso trimestre e del 10% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso: sarebbe il più importante calo annuale registrato in un solo trimestre dal 2009 a questa parte.

Uno smartphone concreto, veloce e con un display eccellente? Asus Zenfone 5Z è in offerta oggi su a 399 euro.

71

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
TLC 2.0
Alessandro

A cosa ti riferisci? Al fatto che non ritieni che possa essere una causa ila cattiva conservazione del PR? Può essere e lo dico per esperienza diretta. Non sappiamo i dettagli del caso specifico a parte quanto fatto trapelare.

Tizio Caio

Beh non si mica sapere sempre tutto ;) la prossima volta saprò che si dice così :)

LaVeraVerità

No, vedi altra risposta.

LaVeraVerità

In chimica quando una sostanza non è "come dovrebbe essere" (diversità di peso molecolare e/o isomeria o stereoisomeria) è un'altra sostanza, punto.
Anche riferendosi ad una miscela di più sostanze, quando queste fossero in proporzioni errate rispetto alla formulazione ottimale, non si parla di sostanza difettosa, contrariamente a dispositivi meccanici, elettrici, idraulici, ecc...

Boronius

Come si fa a scartare un wafer di 5 nanometri? Potenza del marketing, negli spot a cartoni animati in TV avevo visto un nano ma non ipotizzavo fosse in verità un nanometro

Robestone

non voglio passare per saccente o per onniscente ma sono un chimico che lavora in un cento di analisi chimiche, mi permetto di dissentire.....

zarkov74

Ecco, questa potrebbe essere una giusta motivazione. I photoresist vanno tenuti alla giusta temperatura nella fase di stoccaggio (5-10°C), ma a temperatura di processo (circa 20°C) durante le lavorazioni.

zarkov74

Ti sbagli di grosso. Nel caso dei photoresist (ci lavoro tutti i giorni), se le catene polimeriche non sono come dovrebbero, anche in assenza di contaminanti, i risultati sono catastrofici.

Antonio Exidor

Colpa della moda di fare i wafer senza olio di palma. Ed ecco che il componente che lo sostituisce si scopre che fa male.

Alessandro

Oppure scaduto o non tenuto alla temperatura corretta prima dell'installazione sulle macchine

piero

La sostanza è quello che è. è solo sbagliata rispetto a ciò che si aspettavano.

LaVeraVerità

Un prodotto chimico può essere impuro, non difettoso.

zarkov74

DIFETTOSA. In realtà è proprio così. Penso si tratti, quasi sicuramente, di photoresist, ovvero sostanze chimiche fotosensibili usate durante il processo di litografia ottica. Per difettosa si intende che non ha le proprietà come da specifiche, ad esempio potrebbe avere una risoluzione diversa da quella nominale; in questo modo le dimensioni dei dispositivi sono diverse da quelle attese, ed il processo è ormai sputtanato.

zarkov74

In realtà è proprio così. Penso si tratti, quasi sicuramente, di photoresist, ovvero sostanze chimiche fotosensibili usate durante il processo di litografia ottica. Per difettosa si intende che non ha le proprietà come da specifiche, ad esempio potrebbe avere una risoluzione diversa da quella nominale; in questo modo le dimensioni dei dispositivi sono diverse da quelle attese, ed il processo è ormai sputtanato.

hanno tradotto dimmmerda "defective chemicals" citati negli articoli "fonte"

se vai a leggere la fonte, parla di

defective chemicals

Ma visto che qui le traduzioni le fa 'mbare Mario o google translate, escono queste porcate articolizie

delpinsky

Beh, credo che in italiano sia quantomeno errato usare l'aggettivo difettoso riferendosi ad una sostanza chimica.

Gios

Quantità di fotoni necessaria affinchè il fotoresist (positivo o negativo) si ammorbidisca o indurisca dove esposto. (nel caso di litografia ebeam si usa il pmma)

nosafeharbor

eh infatti. che abbiano immesso roba fallata in commercio consapevolmente per non accusare eccessivamente la botta economica? se così fosse, in ogni caso, sarebbe una pessima mossa, le perdite economiche arriveranno con gli interessi.

Gios

polimetilmetacrilato

Gios

A quanto scritto risulta questo però appena vai a fare le misure sulle capacità di test diventa evidente che vi siano errori macroscopici di geometria

nitrusOxygen

I Loacker se li è mangiati tutti YouTubo Anche Io (tra l'altro riferisce che erano già a 5nm)

Marko

Da chimico, condivido

Boronius

Cioè, non ho capito. Essendo a corto di wafer non potevano rivolgersi alla Loacker?? Boh

mig86

Si, i 7nm non sono coinvolti.

antonio
Ciccioli

Magari è contaminata? Che pignoli cavolo.

Tizio Caio
piero

poi mi spiegano come una sostanza chimica possa essere difettosa. semmai il processo di produzione lo è

nitrusOxygen

Quindi la risposta sarebbe si o no?

mig86

Amd usa tsmc solo per i 7nm. Poi ci sono i chip per le console, che però riguardano più microsoft e sony, visto che amd fornisce solo il design semicustom.

nitrusOxygen

Io con la crusca vado benissimo al bagno :)

Horatio

"Sostanza chimica difettosa" ma chi li scrive gli articoli?

MasterBlatter

Tutto merito di Scott che doveva portare in salvo l'antica balena.

MasterBlatter

Polimetilmetacrilato

John

Ricorda che sei in un blog con vari membri difettosi

John

Non sanno più cosa inventare per aumentare i prezzi e giustificare di tale azione

nitrusOxygen

La produzione di Amd è salva?

Patafrosti

Che babbi neanche i soldi per assumere un pasticcere professionista tirano fuori

mig86

Hai ragione, gli effetti potrebbero essere imprevedibili, anche perché sappiamo solo che sono andati persi decine di migliaia di wafer ma non sappiamo chi abbia subito le perdite maggiori. Comunque difficile prevedere che i prezzi calino nei prossimi mesi.

Tizio Caio

Ma no, un prodotto chimico è così com'è.. ha ragione l'utente sopra a mio avviso. Spero che la crusca non legga il titolo di questo articolo :D

Maurizio Mugelli

i problemi attuali di nvidia sono di sovrapproduzione e relativo invenduto quindi puo' darsi che questo problema di carenza produttiva venga annullato o quantomeno ridotto dal primo.

mig86

Penso che nvidia si rivolga quasi esclusivamente a tsmc per i propri chip, mentre amd si appoggia ancora a global foundries sia per zen+ che per le gpu e probabilmente anche per i chip i/o di zen2.
Non a caso nvidia perde il 13% in borsa al momento.
Di sicuro i prezzi delle gpu saliranno nei prossimi mesi.

Robestone

Bhe l'aggettivo difettoso si può applicare ad un prodotto chimico, poi dipende che tipo di natura è il difetto se dovuto a scarsa purezza, errata manipolazione o sottoreazione inattesa....

Tolemy

Ma quel discorso a me sembra molto forzato. Schede di fascia alta non se ne vendono mai tante, e la fascia bassa di Turing deve ancora uscire. Ovvio che le vendite sono in calo, la 1060 ha venduto più di tutte le 1070/1080/1080ti messe insieme.

Cerbero

Fantastico! il mio sogno..... XD

Cerbero

Pero' scusate non si puo' leggere "un prodotto chimico difettoso"...semmai un prodotto chimico ERRATO ha reso il wafer DIFETTOSO! (es. troppa nocciola nei loacker! :-D)

Sbrillo

concordo, ma la flessione delle vendite è dovuta anche ai prezzi imposti che sono troppo alti, aumentarli ultreriormente danneggerebbe ancor di più nvidia perchè venderebbero ancora meno. E' una situazione un pò delicata

Cerbero

Un ritardo? molto probabile sia gravida (!). Meglio correre a fare il test!

Samsung

Samsung Galaxy Fold: il software convince, la "piega" è da provare!

Oppo

24h con Oppo Reno: pop-up camera e tanto carattere | Video

Huawei

Huawei P30 Lite ufficiale in Italia: 48MP e Freebuds lite in regalo | VIDEO

Amazon

Il segreto di Amazon, il rischio per il futuro e il "Mastrotismo" dilagante | Editoriale