Devolo Magic 2: Powerline a 2400 Mbps e Wi-Fi Mesh | Video

29 Gennaio 2019 181

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

L'ultima gamma di sistemi per la rete domestica di devolo si chiama Magic 2 ed usa Powerline di prossima generazione assieme a funzionalità avanzate di Wi-Fi Mesh per soddisfare le esigenze di connettività di una casa moderna. Servizi di streaming come Netflix, DAZN e Sky, i giochi online in multiplayer, le videochiamate con Skype, i social media, Alexa e via discorrendo - in un'abitazione grande o sviluppata su più piani, magari con mura spesse, oppure con una dependance aggiunta in un secondo momento - fanno fatica a convivere. E l'esperienza utente peggiora con l'aumentare della distanza dal modem principale.

Di solito, quando si vuole sfruttare al meglio la linea Internet in contesti così, il consiglio più sensato è installare una rete Powerline, facile da configurare e da installare perché usa i cavi di alimentazione di casa per trasportare i dati da una stanza all'altra. Oppure si aggiunge una rete Wi-Fi di tipo Mesh, che posiziona estensori wireless nelle stanze così da aumentare la qualità dei segnali wireless. Un sistema Mesh si appoggia al modem centrale e comunica ai suoi satelliti le informazioni di accesso alla rete Wi-Fi così da garantire una copertura senza interruzioni. L'utente si sposta dentro casa, passa da una stanza all'altra, e si aggancia di volta in volta al segnale migliore senza accorgersi di nulla.

devolo Magic 2 Wi-Fi Starter Kit e modulo Wi-Fi singolo.

I limiti di un Wi-Fi Mesh così configurato sono dovuti al deperimento del segnale Wi-Fi con l'aumentare della distanza dei singoli «nodi» dal modem. È per questo motivo che la nuova soluzione proposta da devolo, Magic 2 appunto, è rilevante: aggiunge la sorgente Powerline al Wi-Fi Mesh garantendo, quindi, un segnale di base molto più forte rispetto al sistema wireless tradizionale.

Magic 2 utilizza la seconda generazione di chipset Powerline G.hn (Gigabit Home Networking), che vanta velocità di trasmissione dati fino a 2,4 Gbps (gigabit al secondo). In confronto, la maggior parte degli altri adattatori Powerline si basano sullo standard HomePlug AV2 che ha una velocità massima di dati di 1,2 Gbps. G.hn ha anche una portata maggiore: 500 metri rispetto ai 400 metri del precedente.

PREZZI E MODELLI

Esistono due pacchetti di Magic 2 (LAN e Wi-Fi), ciascuno offerto sia in kit sia come adattatore singolo. Ogni confezione comprende il necessario per mettere in funzione il sistema, compreso il cavo di rete CAT.5E per collegare Magic Lan al modem/router di casa. I prezzi partono da 79 euro ed arrivano ai 299 euro del kit multi-stanza. Nel dettaglio, per l'Italia, valgono questi listini:

  • devolo Magic 2 LAN Single adapter: 79,90€
  • devolo Magic 2 LAN Starter Kit: 149,90€
  • devolo Magic 2 WiFi Single adapter: 129,90€
  • devolo Magic 2 WiFi Starter Kit: 199,90€
  • devolo Magic 2 WiFi Multiroom Kit: 299,90€
LA PRIMA CONNESSIONE

La prima configurazione è semplice e guidata. Si collega Magic Wi-Fi ad una presa di corrente nella stanza che vogliamo coprire (meglio evitare ciabatte e adattatori), si aspetta il segnale dal LED bianco frontale, e si passa al collegamento di Magic LAN alla presa vicina al modem. Poi si collega la Ethernet di Magic LAN ad una porta del modem di casa e si aspetta che i due dispositivi devolo facciano il resto. Il processo è concluso entro 3 minuti, quando i due LED bianchi smettono di lampeggiare per restare fissi.

La procedura è spiegata passo passo nel manuale utente incluso in confezione, ma non è più complicata di quanto appena descritto. Se l'abbinamento automatico non dovesse andare a buon fine si può procedere con quello manuale; anche qui, si tratta di premere un tasto su Magic Wi-Fi e staccare/attaccare Magic LAN. A questo punto la Powerline è attiva e funzionante; si può ignorare la configurazione Mesh ed usare il sistema in questo modo, come una Powerline di ultima generazione.

Le due porte Gigabit LAN su ciascun devolo Magic 2 Wi-Fi.

Volendo si possono aggiungere altri Magic Wi-Fi così da coprire altre stanze. Per impostazione predefinita, ogni Magic Wi-Fi avrà creato un nuovo hotspot Wi-Fi ac protetto dalla password stampata sul retro del dispositivo; e ogni Magic Wi-Fi avrà 2 porte Gigabit Ethernet per il collegamento con cavo (utile per decoder satellitari o altri apparati privi di scheda wireless).

Il tutto è configurabile sia dall'app per Android e iOS devolo Home Network, sia dal programma per Windows, Linux e macOS chiamato devolo Cockpit. Si può anche evitare l'installazione di questo software e gestire tutto dal browser, puntando l'indirizzo di ciascun dispositivo ed utilizzando l'interfaccia utente per regolare quanto desiderato.

Magic 2 usa il «Band Steering» per scegliere il miglior canale wireless e la frequenza ottimale, il «Config Sync» per trasferire i dati di configurazione Wi-Fi del router a tutti i punti di accesso (i Magic Wi-Fi sparsi per casa), e la funzione «Airtime Fairness» per fare in modo che i dispositivi connessi più veloci e moderni abbiano una priorità più alta sui vecchi modelli, così da evitare colli di bottiglia.

ATTIVAZIONE DELLA LINEA WI-FI MESH

Il passo successivo è attivare la linea Wi-Fi Mesh e sfruttare, a pieno, la tecnologia di Magic 2. Di fatto, si tratta di collegare ogni Magic Wi-Fi al modem di casa così da lasciarli copiare la configurazione della Wi-Fi esistente per poterla, poi, clonare e distribuire in tutta casa.

Si può fare in due modi: seguendo la procedura indicata nel pannello di controllo web (accessibile sia dall'app sia dal programma desktop), oppure portando l'adattatore Magic Wi-Fi in prossimità del modem di casa per poi collegarlo ad una presa elettrica, premere il tasto HOME e poi il tasto WPS sul modem/router che sia. In questo i due apparati saranno connessi e quello devolo potrà copiare quello di cui ha bisogno. A processo terminato (luce bianca fissa) si potrà staccare Magic Wi-Fi per collegarlo nella stanza desiderata.

devolo Magic 2 Wi-Fi Kit Multiroom.

In questo modo tutta l'abitazione sarà coperta dalla stessa rete wireless fornita dal modem/router principale (stessa password, stesso SSID) tanto che l'utente non si accorgerà di agganciarsi ad una o all'altra mentre si sposta per casa. Il backbone sarà la rete Powerline, quindi non ci sarà deperimento del segnale originale con l'aumentare della distanza o degli ostacoli (muri, mobili) che si possono trovare.

CONSIDERAZIONI FINALI

Avere una linea di questo tipo fa una differenza reale nella case davvero grandi, dove la normale installazione di un hotspot in più (o di un ripetitore) non è sufficiente. In appartamenti sviluppati in orizzontale, senza una muratura spessa e senza ostacoli importanti a disturbare il segnale, conviene attivare la sola linea Powerline e usare il secondo hotspot Wi-Fi per collegare i dispositivi in zona.

Le funzionalità Mesh di fascia alta (Roaming veloce, Band Steering, Config Sync e Airtime Fairness) integrate in Magic 2 ne aumentano il prezzo di vendita, per quanto resti in linea con quello dei rivali. Streaming 4K multiplo, più di una console collegata in multiplayer, videocamere di sicurezza sempre connesse e altro, non saranno un problema. Ma, anche per questo, è consigliato investire in una soluzione tanto evoluta quando la velocità della rete, oltre che la sua stabilità, è davvero necessaria. Tutti gli altri dettagli su devolo.it.

Realizzato in collaborazione con devolo ag.

VIDEO


181

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
LTL

non conoscevo la cavel, grazie. Conosci altre aziende?

masand

Anche io sono interessato, Che differenza c'è tra questo e una Powerline come il TP-Link TL-WPA8630P, che permette tramite il tasto WPS di clonare la rete con SSID e PASSWORD.

pedro84

Tra questo e orbi?

sagitt

ahahhhah mi hai fatto ridere

Joseph Aloisius Ratzinger

Se, vieni a San Pietro a cablare qualche presa...

Joseph Aloisius Ratzinger

E che differenza c'è tra una rete mesh e invece configurare i singoli powerline con identico SSID e password?

saetta

:-D

saetta

non è una cosa che si puo generalizzare, tu potevi, in genere è piu complicato

sagitt

molla, filo.

sagitt

bhe io a casa mia me lo sono fatto da solo..... 2 giorni di lavoro ma riuscito.

saetta

Ma anche in quelle nuove

saetta

Che ci vuole passare un cavo.....

saetta

Già, roba da niente...

Hereticus

... a me la powerline, quando si scollega, non si ricollega più (se non stacco e riattacco il modulo principale)...

Hereticus

... la mia powerline funziona bene, a livello di prestazioni (arrivo al massimo della mia linea di 100mbs), ma almeno un paio di volte al giorno perde completamente il segnale, sinché non scollego dalla rete e riattacco la presa "madre"...

Hereticus

... nelle canaline della maggior parte delle case italiane, essendo molto vecchie ed intasate, non passa neanche uno spillo...

saetta

Corretto

sagitt

te lo puoi fare anche tu, non serve l'elettricista per tirare una molla e un pò di cavo. la rottura maggiore è crimpare i connettori ma quello con un pò di pratica lo fai senza problemi.

Aster

Esatto ma quando l'ho detto al telefono al elettricista di una amica mi ha risposto no no io metto solo le prese:)

sagitt

solo lo switch e un pò di cavo ethernet

Aster

Si ma non cambia il discorso iniziale,ho scritto hai dimenticato di aggiungere un switch,perche non tutti gli utenti sanno cosa significa fare il cablaggio della casa

sagitt

https:// www. amazon . it/Netgear-GS605-400PES-Switch-Gigabit-Integrati/dp/B00PGQCIYE/ref=sr_1_16?ie=UTF8&qid=1548874066&sr=8-16&keywords=switch+ethernet+netgear

Aster

35 come due powerline tplink

sagitt

netgear, su amazon.

Aster

Si uno cinese ,uguale per le powrline

sagitt

ahahah

sagitt

uno switch ethernet lo trovi anche a 20€

Account Anniversario

Perché così è... Chiedilo a tplink

Luke_Friedman

Questo solo per alcune di quelle TP-Link (ad esempio non le 4220 che diceva l'utente sopra). Ma poi se a me ne serve solo una? Perché ne dovrei pagare due?

Giovanni Alfano

Lo so, infatti nella precedente casa avevo fatto mettere canaline adatte a far entrare qualunque cosa. Qui sono in affitto ed è già tanto che non mi fulmino quando accendo la luce...

Aster

Esatto ho solo detto devi aggiungere anche il costo di un switch router

sagitt

scusami ma ci sono già le canaline nei muri che vanno quasi tutte al quadro elettrico o a scatole di derivazione. se proprio è un problema portare TUTTI i cavi al quadro elettrico basta mettere degli switch nelle scatole di derivazione e poi un paio di cavi al quadro elettrico.

te lo dico perchè io in casa mia l'ho fatto, nella casa nuova invece ho fatto fare un impianto ethernet con almeno 2-3 prese ogni stanza.

Giovanni Alfano

Dal router a dove dovrei arrivare ci sono 30 metri e 4 porte..credimi verrebbe fuori una cosa improponibile. Dove potevo ho fatto girare cavi, dove non potevo..powerline.

sagitt

Non serve bucare muri per passare dei cavi

sagitt

Ma se le fai arrivare in un punto o switch o router

Giovanni Alfano

Concordo con quanto hai scritto. Io ho recuperato 20/30mbps mettendo cavi categoria 7 dall'apparato allo switch successivo (uso il wifi, ma dove possibile collego via cavo).

Giovanni Alfano

Se sei in affitto e non puoi bucare i muri, questi risolvono alla grande.

Giovanni Alfano

No, nessun problema.

wiggaz

Ho incollato sopra qualche link che ne parla.
È un problema reale che la gente purtroppo non conosce.

Giovanni Alfano

Che vedi un unico SSid, come fosse una unica rete WIFI. Nel caso di apparati normali, ciascuno ha una sua coppia di di SSid e password. E spostandoti il wifi deve agganciare ogni volta quello con il segnale più forte.

Giovanni Alfano

"Il backbone sarà la rete Powerline, quindi non ci sarà deperimento del segnale originale con l'aumentare della distanza": non è assolutamente vero! All'aumentare dei metri di rame, si perdono centinaia di mbps. Utilizzo questi oggetti da anni, anche con soddisfazione, ma diciamo le cose come stanno. Se il rame non è nuovo e le distanza sono ampie, il degrado del segnale portato è evidente. Esempio reale: partendo da 1000mbps, arrivo in sala (30 mt. di distanza) a 80mbps. Quando le adsl andavano a 7mbps, ovviamente non perdevi nulla, ma con le bande attuali, bisogna fare attenzione e sapere cosa aspettarsi (ovviamente con adattatori non attaccati a ciabatte, etc)

AntonioSM77

Non sono esperto, ma mi pare di capire che il fatto che si possano mettere nelle stesse canaline e che sia legale non ti garantisce le stesse prestazioni di una posa in canaline separate.
Dando un'occhiata al sito addirittura il cavo UTP risulta posabile, quindi seppur legalmente ci siamo non sei al riparo da eventuali disturbi provocati dal passarli insieme.
Altra nota… quella certificazione la hanno cavi di molte aziende. Un'altra che li ha è ad esempio la Cavel e da tantissimo tempo:
https://www.cavel.it/images/pdf/Dich_Conf_CEI-UNEL%2036762%20C-4_IT_EN.pdf

AntonioSM77

Anche con le maree… :D

Aster

Si ma dico senza switch o armadio rack

Frazzngarth

ah ok, grazie!

vanexxo

Non vorrei dire una boiata perchè non sono espertissimo, ma da quanto ho capito, le reti wi-fi generate dai singoli powerline hanno il proprio SSID e quindi con, ad esempio, 3 powerline wifi, avresti 3 reti distinte, con conseguente scollegamento e ricollegamento al passaggio da una all'altra.

Frazzngarth

eh appunto, questa descrizione cos'ha di diverso rispetto a una normale rete di powerline?

sagitt

Puoi anxhe collegare dietro il monitor

vanexxo

L'articolo lo spiega
"Un sistema Mesh si appoggia al modem centrale e comunica ai suoi satelliti le informazioni di accesso alla rete Wi-Fi così da garantire una copertura senza interruzioni. L'utente si sposta dentro casa, passa da una stanza all'altra, e si aggancia di volta in volta al segnale migliore senza accorgersi di nulla."

Guarda...non so cosa intenda lui, ma il bello di avere un roaming WiFi è proprio quello di avere un router + x device che hanno stesso SSID e PSW così da avere il roaming wifi...quando esci dal campo del primo WiFi o passi ad un segnale più forte...il device si collega al secondo WiFi, in automatico e senza toccare nulla.

Cosa che faccio da anni. Con le PoweLine non so se è possibile...mai usate e mai le userò.

Android

Recensione OPPO AX7: ottima batteria ed un hardware sufficiente

HDMotori.it

Hyundai Kona Electric: prova consumi, autonomia reale e costi ricarica | Video

Microsoft

Microsoft Surface Studio 2 è il top per la creatività: la nostra prova

Hardware

Recensione Asus ZenBook Pro 14 UX480, unico nel suo genere