Facebook osservata speciale della DPC irlandese: la super-chat a rischio GDPR

29 Gennaio 2019 32

È poco più di un’idea, ma è stata sufficiente per creare scompiglio fuori e dentro Facebook. Ci stiamo riferendo all’intenzione di Zuckerberg di integrare WhatsApp, Instagram e Messenger in un’unica piattaforma, che - precisiamo - prevederebbe l’unificazione dei tre ecosistemi pur mantenendo le tre app "fisicamente" separate. In altre parole, il progetto riguarderebbe la creazione di un unico database con server condivisi con la possibilità di chattare in modalità cross-platform con crittografia end-to-end.

La proposta ha già creato non pochi malumori all’interno dell’azienda, con diversi dipendenti che hanno lasciato le loro mansioni essendo in disaccordo con il CEO. Ora la discussione si trasferisce fuori dalle mura aziendali, e arriva fino alla Data Protection Commission irlandese, responsabile numero 1 della privacy su Facebook in territorio europeo.


La DPC, si legge nel documento, “ha chiesto a Facebook Ireland un briefing urgente su ciò che è stato proposto”, pur essendo consapevole del fatto che si tratta ancora soltanto di un’idea in “una fase iniziale di sviluppo concettuale”. La Commissione di fatto rassicura gli utenti promettendo la massima attenzione su come verranno eventualmente gestiti i dati personali, visti soprattutto i pregressi.

In particolare, si vigilerà sulla corretta applicazione del GDPR - entrato in vigore nell’Unione Europea lo scorso maggio - in vista di un’eventuale migrazione e fusione dei dati all’interno di un unico database (ricordiamo che le tre piattaforme utilizzano diverse tipologie di registrazione dei rispettivi account).

La DPC irlandese cercherà presto garanzie che tutte queste preoccupazioni siano pienamente prese in considerazione da Facebook nello sviluppo ulteriore di questa proposta”, viene specificato.


32

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
qandrav

youdontsay

WiL

Non si tratta degli stessi organi...

qandrav

che se sono precisi come lo sono stati in passato siamo f0ttuti

qandrav

esatto Willy grazie

ReArciù

Se vogliono unificare le chat dovranno farlo per forza, secondo me per questo non l'hanno fatto prima, volevano prima capire il modo migliore per guadagnarci

MA MAGARI!!!!
Il cloud su Whatsapp sarebbe la cosa più bella di sempre... dalla creazione di Whatsapp. Il concetto su cui si basa questa app poteva andare bene nel 2010 o nel 2012... non nel 2019.

Name

E speriamo che glielo rompano davvero invece di dargli lo scappellotto come ammonizione e via, amici come prima.

Giardiniere Willy

Penso che le sue preoccupazioni siano dovute al fatto che in Irlanda cercano in tutti i modi di tenersi buone le multinazionali. E un modo per aggirare i problemi si trova sempre, basta volerlo cercare

ReArciù

Come faranno con Wa? Riscriveranno l'applicazione?

Vash

verrà fuori una boiata talmente colossale che zucchino dovrà prendersi un anno sabbatico per quanto gli romperanno il kiulo… se proprio deve fa una c4zz4t4 tanto vale farla grande.. all'americana proprio...

deepdark

www .webnews. it/2018/04/05/facebook-conversazioni-messenger/

StuartPot

crittografia end-to-end non comunicazione end-to-end

StuartPot

Ora la discussione si trasferisce fuori dalle mura aziendali, e arriva fino alla Data Protection Commission irlandese, responsabile numero 1 della privacy su Facebook in territorio europeo.

si occupano di privacy mica di far pagare le tasse

Davide

in realtà l'intento non è di unificare i dati. Quello lo possono fare (e sicuramente lo fanno) già ora con della banalissima data integration: avranno probabilmente uno schema GAV (creano una view globale dei dati partendo dalle data source dei singoli servizi) al quale riconducono, per ogni utente, le informazioni delle singole piattaforme. Volendo possono anche materializzarlo questo database congiunto quindi non è per quello che lo fanno.
Secondo me l'idea alla base è proprio il voler collegare utilizzatori che di per sè non sono presenti su tutti i servizi. In questo modo riuscirebbero a caratterizzare meglio gli utenti (perchè tizio usa instagram e non facebook?) e potrebbero arricchire il loro grafo delle relazioni.
A livello di codice non è fantascienza e a loro tornerebbero in tasca più soldi visto che venderebbero materiale "più pregiato".

WiL

Cosa c'entra la privacy con le agevolazioni fiscali?!

Cerbero

Eh e' quello che ho pensato anch'io. meglio non accanirsi con un morto che cammina....lasciamolo andare...

daniele

End to end è solo per dire chi possiede le chiavi per decifrare, in questo caso gli utilizzatori finali.
Poi che sia cosa buona e giusta non storare in cloud le conversazioni sono d'accordo, ma non esce dalla definizione.

qandrav

"La Commissione di fatto rassicura gli utenti promettendo la massima attenzione su come verranno eventualmente gestiti i dati personali, visti soprattutto i pregressi."

Allo stesso modo in cui hanno permesso ad apple/ms/google/ebay/cocacola/mdonalds/starbucks di pagare zero tasse o quasi per anni???

Le rassicurazioni della commissione non valgono nulla, è anche per colpa loro che ora le multinazionali USA sono cosi potenti

GiorgioGR

Se riusciranno a fare una cosa simile anche in presenza del GDPR allora non ci resterà che alzare bandiera bianca...

Moveon0783 (rhak)

Io ho sempre saputo che non può esserci cloud se c'è end to end e non può esserci end to end se c'è il cloud.
Infatti con Telegram e Facebook Messenger la end to end la puoi usare solo nelle conversazioni segrete, che archiviano i dati in locale.

daniele

Spero nell'app unica cosi dopo 8 anni metterebbero un icona decente a whatsapp :D

daniele

Si certo non ne dubito ma se una chat è criptata con una chiave che abbiamo solo io e te neanche il supremo riuscirà a leggerla... che sia di sua proprieta o meno

deepdark

I server sono di proprietà di facebook, può farne ciò che vuole.

daniele

Ti darei ragione se i messaggi non fossero criptati end to end e quindi il server non può leggerne il contenuto neanche con la miglior A.I.....

daniele

Nel senso che la parte che viene caricata in cloud (come per whatsapp tra l'altro) è criptata con una chiave che possiedono solo i partecipanti della chat.
Quindi anche se qualcuno intercettasse il messaggio non potrebbe leggerne il contenuto.

Non è il serve a decifrare il messaggio, per questo si dice end to end.

Moveon0783 (rhak)

La chat di Instagram si chiama Direct. Vi è stata la medesima scissione tra social e chat esattamente come è avvenuto anni addietro tra Facebook e Facebook Messenger.
Al di là di questa precisazione, vorrei capire in che modo si parla di end to end quando parliamo di Messenger e Direct, essendo queste cloud based. E' un passaggio che mi sfugge.

LordRed

Una intelligenza artificiale presenta notevoli vantaggi oltre a carpire il nostri messaggi. Ad esempio con un bot puoi evitare di pagare operai che rispondono a utenti e mantenere dei server che sanno rispondere alla maggior parte delle domande, avendo così maggior controllo sulle conversazioni che porterà a una riduzione di costi nel lungo termine (a parte i guadagni ovviamente)

Scemo

Entrambe le cose e altre ancora che nemmeno immaginiamo

deepdark

Secondo voi perchè tutti investono sulla A.I.? Solo per fornirvi nuovi servizi o per poter "decifrare" meglio i vostri messaggi/dati e carpirne il significato?

Tizio Caio

Infatti non diventano una cosa sola, sono i dati che vengono gestiti in un unico modo

Bastian Contrario

La superchat non dovrebbe manco esistere dato che ai tempi dell'acquisizione di Instagram una delle conditio sine qua non imposte dall'Unione Europea era appunto il divieto di incorporare tutto a Facebook.

Account Anniversario

Speriamo che sta roba passi, così smetto finalmente di usare WhatsApp.

Sony

Recensione Sony Xperia 10 Plus: il display 21:9 non basta

HDMotori.it

Ford Focus 2019 ST-Line 1.5 EcoBlue: recensione e prova su strada | Video

Alta definizione

Recensione TV Sony KD-65AF9: OLED e Android TV ai massimi livelli

Samsung

Recensione Samsung Galaxy S10e: ecco perchè lo preferisco ad altri