Amazon entra nel consiglio di amministrazione della Zigbee Alliance

25 Gennaio 2019 60

Amazon è entrata a far parte del consiglio di amministrazione della Zigbee Alliance, l'associazione di settore che sviluppa e promuove l'omonimo protocollo di comunicazione wireless per dispositivi smart e IoT. I dispositivi intelligenti di Amazon sono pienamente compatibili con Zigbee, e da circa un anno e mezzo esiste addirittura uno smart speaker, l'Echo Plus, che include un hub Zigbee. Ciò garantisce una configurazione dell'intero impianto molto semplificata e rapida: basta dire "Alexa, trova i miei dispositivi".

Quest'ultima mossa suggerisce che Zigbee sarà sempre più protagonista nell'ecosistema di Amazon. E, ancora più importante, Amazon potrà prendere decisioni sul futuro sviluppo del protocollo. Sarà quindi al pari con società come Comcast e Signify, la società che produce la fortunata gamma di prodotti per l'illuminazione Philips Hue. È un privilegio che si paga: 75.000 dollari l'anno, per essere precisi. Ma le implicazioni in ottica futura sono enormi, specialmente per un'azienda che domina nel settore della domotica grazie ai suoi smart speaker e al suo assistente vocale virtuale. E poi c'è tutta la questione di sfoltire il numero di protocolli sul mercato, per rendere le cose un po' più semplici a produttori e consumatori; dice Tobin Richardson, presidente della Zigbee Alliance:

Come industria dobbiamo muoverci rapidamente per aiutare i consumatori ad aggiungere nuovi dispositivi senza sforzi, e assicurarsi che la loro esperienza d'uso nell'Internet of Things sia la migliore possibile. Siamo fieri di attirare le migliori società tecnologiche al mondo, e Amazon si unisce a una formazione impressionante di altri leader e innovatori che lavorano con gli standard aperti della Zigbee Alliance per garantire vero valore aggiunto all'IoT.

Con questa mossa, è chiaro su cosa punta Amazon.


60

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
sagitt

si vero, proprio oggi mi è arrivata la pennetta zigbee da usare col pc, con quella e zigbe2mqtt sembra tutto più semplice...... vedremo.

aspetto il programmatore per flasharla

Apus

Il problema di questi protocolli non sta tanto nel consumare meno, per la maggior parte sono dispositivi che hanno un'alimentazione continua (e.g. le Philips Hue o vari smart meter), ma nella loro complessità di accoppiamento.
Con il gateway proprietario è semplice connettere i dispositivi ma quando vai ad utilizzare un gateway generico per poter interfacciare dispositivi di diverse case produttrici ecco che la complessità di Zigbee si palesa e rende difficile l'accoppiamento dei dispositivi

sagitt

no, le lampadine ikea hanno anche il colore........

Apocalysse

Eh lampadine Ikea in cui vari solo la luminosità, sai che roba ... Magari quando imposti una luminosità e passi davanti al sensore, questa si resetta alle impostazioni del sensore eh ? :D ... Sei molto indietro con le potenzialità del sistema HUE, lo capirai quando espanderai la cosa ^^

sagitt

in questo momento uso lampadine ikea con hub philips e ho un sensore di movimento hue.

tutto quello che si può fare con hub HUE puoi farlo con Home assistant.

probabilmente dovrai perdere più tempo ma si può fare..... in compenso puoi collegare accessori zigbee di ogni azienda e marca tutti insieme senza essere vincolato dall'hub.

Apocalysse

Dai un occhio agli scenari (altro che sfizio le lampadine colorate Philips, una volta provate sono una fi ga ta), all'uso con gli accessori (telecomandi / sensori di movimento), l'HUE labs, ecc...
Certo che se hai una lampadina bianca in croce non ti serve a molto, ma quando hai un certo ecosistema, quello Philips è superiore a tutti, l'integrazione con Alexa / Home è un plus non da poco, ma senza l'HUB fai poca strada

sagitt

Valuteró

Loris Piasit Sambinelli

ovviamente home assistant più chiavette son fatte apposta per non usar più i loro "router".

sagitt

bhe certo :)

io sto aspettando la mia zigbee... intanto mi sono fatto fare la custodia in 3d da un amico

la cosa che non mi è chiaro è se è necessario usare i router o se le lampadine tipo ikea o philips fanno loro da router

sagitt

ho un server per zoneminder, vpn, homeassistant, (un tempo usavo homebridge), notifiche push varie, apcupsd e diverse altre cose.

di certo non lo uso solo per hass :D

Loris Piasit Sambinelli

detto questo pc e zwave ti serve sempre una chiavetta. Il pc non ha il modulo incorporato

Loris Piasit Sambinelli

Beh usare un pc per home assistant non è il masismo della vita! tenerloa acceso 24 h per 7 gg di fila direi che è la scelta corretta. Tutta quella potenza di calcolo inoltre non ti serve a un fico secco.

sagitt

Ho l’hub philips, cosa dovrei provare? Mi sto facendo casa in knx e le lampadine colorate saranno solo uno sfizio aggiuntivo. Integreró tutto con homekit e alexa tramite hass

Apocalysse

Prima di dire "perché non hai", prova a provare l'HUB Philips, dopo capirai che tutto il resto fa una frazione delle funzioni di quell'HUB.

sagitt

Io lo uso su un pc

Loris Piasit Sambinelli

pure io uso home assistant. ovviament eil rasperry di default non ha questa possiblità. devi aggiungerci per forza una chiavetta:)

sagitt

Io uso home assistant che volendo puó gestire zigbee + zwave + tutto quello chr vuoi

Loris Piasit Sambinelli

io per ora ho una pennetta zwave e va benissimo con i prodotti fibaro. al posto di spendere più di 500 euro per il loro home center (che ne parlano tutti malissimo) con 50 euro e un rasp faccio di tutto e di più

sagitt

Perché non hai provato home assistant dove puoi condigurare qualsiasi cosa con automazioni personalizzate ecc

Gianluca Scuzzarello

Boh allora niente, grazie per l'informazione

Apocalysse

Nope: sono le scene, il risveglio, la gestione dei sensori tramite l'UE labs che non ha uguali come funzionalità ed altre cosucce.

Eduardo

Qualcuno sa qualcosa sulla skill di Nest termostato in italiano? In inglese esiste, ma voglio sapere per quanto riguarda la skill in lingua italiana, quella inglese non mi interessa.

Eduardo

Funziona benissimo senza HUB phillips, ho pensato come te all'inizio ma poi ho capito che il bello delle lampadine phillips sono il potenziale, gestione da remoto, le scene etc, tutto questo senza il hub non funziona, quindi per € 50 conviene.

sagitt

mah le funzionalità dell'hub philips "uniche" sono solo relative ad alcune particolarità come ambilight.... barre led sincronizzate..... robe che servono solo in alcuni casi e che comunque posso avere in contemporanea usandoli entrambi.

Apocalysse

Perdi sempre le funzionalità dell'HUB Philips che sono uniche

sagitt

Io lo ho e lo sto x eliminare con una pennetta zigbee e zigbee2mqtt :)

Apocalysse

Il che non sposta di una virgola quanto ho scritto sull'HUB Philips ^^

Luke

Non credo proprio funzionino perché ad esempio le regole dei sensori di movimento e dei telecomandi sono tutte scritte dentro la memoria dell'hub

Gianluca Scuzzarello
Luke

Per me prendersi le Philips hue senza hub e come sfruttarle a metà, perdi tutte le scene, area intrattenimento, accessori ecc

sagitt

Questa è una limitazione amazon

Apocalysse

Sei confuso, l'Echo Plus senza internet non funziona

capawht

Ma google non supporta dispositivi zigbee? Non c'è un gateway zigbee che si può comandare tramite google home?

sagitt

guarda che a livello di Iot è tutto o zigbee o zwave, ma tutti puntano sul zigbee perchè consuma e costa meno oltre ad essere usato dalle maggiori aziende.

Apus

Durante la tesi magistrale al poli ho avuto modo di lavorare con ZigBee. Per quel che mi riguarda rimane un protocollo troppo complicato e inifitamente troppo macchinoso perchè possa essere adottato come standard globale.
Credo che 6LP e Thread possano avere un futuro più "brillante" in campo IoT

sagitt

sei confuso, le lampadine sono zigbee e se collegate ad echo plus tecnicamente potrebbero funzionare offline.

sagitt

zwave sparirà allora :°D

ti consiglio il bundle Echo plus + lampadina Hue solamente quando in sconto.
io ho preso tutto al day1 (di solito non faccio queste cose) solo per lo sconto gigantesco: bundle a 89€ mi pare.

ctretre

Non potresti farlo con Kindle perché non con i drm non potresti fare conversioni (la cui riuscita non è mai garantita)

Apocalysse

Non puoi farne a meno: L'hub della Philips ti consente di usare le lampadine anche senza internet, la programmazione di tutti gli accessori è registrata nell'hub stesso e se non hai internet tutto continua a funzionare come è stato programmato. Un must mica da poco unito al fatto che ha molte impostazioni che non puoi fare senza tipo gli scenari.

ghost

Attualmente leggo i libri dalla mia biblioteca con un programma tutto sincronizzato in cloud e mi trovavo bene con epub+drm per questo chiedevo.

ctretre

No, le conversioni autorizzate da Amazon sono soltanto verso formato proprietari, a patto che le sorgenti non abbiamo drm. Amazon non supporta in nessun modo epub. Ci sono vie traverse grazie a calibre ma non sono lecite e non garantiscono risultati.

massimo mondelli

Prego figurati, è un vero piacere

ghost

Chiedevo proprio questo grazie.

Dark!tetto

Vero, ma credo che abbia abbastanza risorse per fare anche altro oltre allo sviluppo, sicuramente importantissimo, di Fucsia.

I<3Microsoft

Sarebbe "fucsia"?

Gianluca Scuzzarello

Mi sa che ci farò un pensierino

Gianluca Scuzzarello

Solo che avrei voluto evitare di comprare l'hub Philips. Non tanto per il prezzo, ma più che altro per avere meno accessori in giro per la casa...

Elia Marcantognini

Anche..

Developer

pensasse ad aggiornare l'assistente. ogni volta per fare qualcosa, con google home mini, devo passare da ifttt perché é decisamente piú flessibile.

Android

Recensione OPPO AX7: ottima batteria ed un hardware sufficiente

HDMotori.it

Hyundai Kona Electric: prova consumi, autonomia reale e costi ricarica | Video

Microsoft

Microsoft Surface Studio 2 è il top per la creatività: la nostra prova

Hardware

Recensione Asus ZenBook Pro 14 UX480, unico nel suo genere