Web Tax, la Francia fa da sola

20 Gennaio 2019 190

Non si trova l’accordo sulla web tax in Europa? Nessun problema, la Francia si defila e decide di fare da sola, seguendo le orme della Gran Bretagna che attiverà la tassazione contro i colossi di internet (specialmente Google, Amazon, Facebook e Apple, soprannominati GAFA) nel 2020.

Macron sta dunque lavorando su un “progetto di legge specifico” che, come rivelato dal Ministro dell’Economia Bruno Le Maire, verrà presentato al Consiglio dei Ministri entro la fine di febbraio e verrà sottoposto “rapidamente” al voto del Parlamento.

La tassazione scatterà in Francia (salvo approvazione del disegno di legge, ovviamente) solamente se si verificheranno entrambe le condizioni a seguire:

  • il fatturato della società supera i 750 milioni di euro complessivi
  • il fatturato della società supera i 25 milioni di euro in Francia
Emmanuel Macron

Come paragone, si tenga presente che un UK la Web Tax prevede l’applicazione alle aziende con un fatturato superiore ai 500 milioni di sterline (poco più di 566 milioni di euro), mentre una nuova proposta avanzata in sede comunitaria dal Parlamento UE ha abbassato il fatturato minimo a 40 milioni di euro (su scala europea), coinvolgendo così nella tassazione più aziende - Netflix inclusa.

La Francia sembra intenzionata a fare sul serio:

“L’imposta si applicherà a partire dal 1 gennaio 2019 e il suo tasso sarà regolato in base al fatturato con un massimo del 5%. Dovrebbe portare nelle casse dello Stato circa 500 milioni di euro”, spiega il Ministro.

Dunque si scriverà la parola fine alle proposte sulla web tax a livello comunitario? Pare di no, visto che la stessa Francia continuerà ad appoggiare la proposta del commissario Moscovici per trovare un accordo tra tutti i Paesi Membri entro la fine di marzo. Sarà comunque un’operazione difficile, visto il muro di Irlanda e Lussemburgo e la rinuncia da parte della Germania.

L'iPhone più potente di sempre con il design più classico di sempre? Apple iPhone 8, in offerta oggi da Techinshop a 519 euro oppure da Amazon a 569 euro.

190

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Marco Romero

Di solito io non scrivo senza informarmi. Forse dovresti farlo anche tu, visto che tiri fuori lo spread e gli interessi sul debito. Se vai a cercare, anche su Google troverai che proprio gli interessi sul debito pubblico è uno dei più grandi vantaggi che abbiamo avuto dall'ingresso nella moneta unica. Infatti il rendimento del nostro debito pubblico a 10 anni è stato per tutti gli anni 80e fino ai primi anni novsnta intorno al 15%, da quando siamo entrati nelka moneta unica la media dri rendimenti dei nostri btp a 10 anni oscilla tra l'1.50 ed il 2.75 %, tranne il periodo di fine 2011 che è arrivato intorno al 7%. Capisci, con il debito che abbiamo, quanto abbiamo GUADAGNATO e non PERSO di interessi.?

Sheldon!

Lol il fascistello su HDBlog ancora mi mancava. Comunque, ti spiego una cosa: io non ho negato ciò che fa CasaPound, ma ho detto che ciò che fa CasaPound è pura propaganda. Chi fa del bene non ha bisogno di farsi i set fotografici mentre fa del bene per raccattare voti. Per dire, gli altri partiti hanno sempre fatto campagne di assistenza infinitamente più grandi, e al governo l'assistenzialosmo regna sovrano perché aiuta a fare prendere voti. Il punto è che tu apprezzi questi partiti di estrema destra ma te ne vergogni anche tu, al punto che fai finta di apprezzarne solo il fatto che "aiuta i bizognozi1!!!!111!!". Pensa un po', la Caritas aiuta molto di più i poveri, e non hanno manco quel vizieto dell'odio al diverso e del braccio teso. Interessante oltretutto che di tutto il mio commento hai preso l'unica parte dove lollavo, a dimostrazione che si ogni altra cosa non sai controbattere lol×2

Pip

Hai perso ogni parvenza di serietà quando hai tirato fuori la cosa della tartaruga al contrario.
Patetico, non solo neghi che aiutino chi ne ha bisogno con raccolte alimentari, alloggi e assistenza legale, ma sei anche uno di quelli che come unico metodo per controbattere mette in gioco capovolgimenti vari.
Io qua ho finito, addio

Sheldon!

Perché l'esplosione alla stazione di Bologna con 85 morti non è un azione concreta? Quella che fanno "per aiutare i più poveri" è solo propaganda, inutile allo stato pratico e rivolta a quasi nessuno lol

PS. Lollo ancora per "Aiutiamoli a casa loro invadendo la Libia"

PS 2. Lo sai che la tartaruga se la rovesci al contrario muore? Non male come logo per un partito neo fascio

Pip

Altra dimostrazione che non avete capacità di analisi...
Io ho parlato delle azioni concrete che gli appartenenti a quel partito di cattivoni fanno per aiutare i più poveri, non ho parlato della loro linea politica o di chissà quale persona specifica.
Comunque, non ho più voglia di discutere, tanto è tutto inutile, non avete capacità di autocritica e lo dimostrate ogni giorno

Sheldon!

Tralasciando la visione completamente di parte, davvero difendi un partito con all'interno uno dei responsabili della strage di Bologna? Cavolo complimenti

boosook

Scherzi? Gli accordi ci sono, e se pensi che l'Italia da sola avrebbe avuto la stessa forza negoziale...

Lele Prozac

che accordi commerciali esistono tra europa e cina/america realizzati grazie alla eu?

Salvatore Esposito

sicuro una parte la versano ma non tutta come una parte delle tasse dovute le versano e poi (guardacaso) hanno conti in Lussemburgo e ogni 4-5 anni beccati per molti miliardi evasi e magicamente scontati mentre noi paghiamo tutto e se beccati per un bollettino sbagliato ci paghiamo pure le more

boosook

Su questo sono d'accordo, ma pensare che un paese come l'Italia possa fare meglio da solo piuttosto che nell'UE è assurdo.

boosook

Certo, Amazon, Google ecc ora evadono l'IVA secondo te?

Giulk since 71'

Il punto è che dovrebbe essere una regola unificata, invece fanno un pò tutti come gli pare per attirare le grandi aziende

franky29
qandrav

teste di c4zzo, veramente delle immani teste di m.

SIAMO in europa, ste cose vanno fatte e decise assieme!
Poi sono il primo a dire che l'europa dorme da decenni sulla questione ma se quel mangia baguette si mette a far così allora ogni paese può far quel che vuole

visto il muro di Irlanda e Lussemburgo
Il problema è questo, i nostri fantastici politici anni fa hanno fatto ogni genere di concessione a questi due stati (e pure all'olanda) per vantaggio personale, solo che non avevano pensato che le varie google e apple ne avrebbero approfittato.

Tutto il marasma sulle poche tasse pagate deriva al 100% dai nostri politici.

GianTT

Non tassandole invece stai dando l'occasione ai giganti del web di far concorrenza sleale alle imprese locali, che invece le imposte le devono pagare. E sarebbe bello dire di abbassarle per tutti allora, ma i servizi non si mantengono solo con le buone intenzioni.
Concordo sui paradisi fiscali in Europa.

GianTT

Controlla anche i tassi di interesse sul debito italiano nel periodo pre e post euro. Tra l'altro il boom della New economy, che non ci ha in realtà investiti essendo in italia restati estranei a questo tipo di industria, c'è stato a fine anni 90, mentre ad inizi 2000 eravamo già nella fase post bolla della New Economy, ci sono voluti altri 4-5 anni prima che il mercato tornasse a dar fiducia a queste imprese. Non so se ricordi il prezzo basso a cui venne quotata Google all'ingresso sul mercato, perché vi era ancora paura per le valutazioni eccessive di pochi anni prima e dei fallimenti eclatanti.

Pip

Meno male che ci sei tu che ci illumini con la tua sapienza

Enrico Dunghi

Concordo a metà, l'europa è unita solo per mere questioni economiche non per altro, poi che ci siano persone che si sentono europee son felice per loro ma non siamo uniti neppure come italiani Figuriamoci come Europei

Giulk since 71'

Fino a che esisteranno i paradisi fiscali in Europa c'e poco da far pagare, i soldi che mette in tasse sulle aziende, le aziende li rigirano sui clienti / cittadini

Salvatore Esposito
Salvatore Esposito
Paolo C.

Beh la Francia come al solito agisce da sola. Non mi sembra che in termini Fiscali la UE abbia alcun tipo di unità. Quindi sì, a livello internazionale la UE non conta una mazza. Se si vuole contare qualcosa la UE deve avere un unico esercito e un'unica politica fiscale. Poi ne riparliamo.

Paolo C.

L'IRPEF per aziende e liberi professionisti in ITALIA è circa quello. E se hai un lavoro apri la tua bella busta paga e vedi quando paghi anche tu.

Paolo C.

Guarda che imposte IRPEF per le aziende comuni sono almeno del 23-25%

Paolo C.

L'Europa dovrebbe avere una politica fiscale unificata. E' assurdo che le multinazionali abbiamo tutte sede in paesi ridicoli come Belgio, Lussemburgo e Irlanda mentre il grosso del fatturato lo fanno commercialmente altrove. Il fatto che anche sulla Web Tax ogni stato faccia da sè indica che ancora una volta l'UE è solo una ridicola accozzaglia di burocrati mangiapane e che ognuno tira acqua al suo mulino.

Sgnapy

Sante parole!

franky29

E fare da lecca culetto agli americani

MaK

Insomma nulla.

Luca Lindholm

In realtà, se si guarda all'andamento del PIL comparato tra i vari paesi sviluppati, si può notare come l'Euro non abbia prodotto alcun effetto di per sé.
Tra il 2000 e il 2008, invece, ad aver prodotto un vero e proprio boom del PIL fu la New economy portata anche dall'informatica.

(F5)

https://uploads.disquscdn.c...

Bastian Contrario
GianTT

20 anni fa era il 1999, ed eravamo già nell'euro (sì, informati). 20 anni fa i governi precedenti avevano già applicato misure d'emergenza come i prelievi forzosi sul debito per evitare il crack finanziario dello stato e promulgato riforme impopolari come quella fiscale (con l'introduzione dell'ires) e il passaggio dal metodo retributivo a quello contributivo, per calmierare la spesa pubblica per pensioni. Forse volevi dire allora 30 anni fa piuttosto, peccato che nel 1989 eravamo proprio alla fine di un decennio in cui i governi DC-PSI avevano usato il deficit pubblico per sostenere un'economia che aveva bisogno di riforme strutturali, portandoci solo qualche anno dopo sull'orlo del baratro fiscale grazie ad un debito al 120% nel 1994.

GianTT

Quando scendo tra i commenti e vedo i soliti che parlano di prodotti tecnologici senza averli mai visti o parlando per preconcetti mi diverto, pensando a quanto sia folkloristica la cosa. Quando invece si parla di economia e vedo gente parlar con disinvoltura di cose di cui è evidente non ha mai neanche lontanamente letto da una fonte che non fosse un blog complottista o sovranista, mi cala la depressione. Perché questi poi sono quelli che vanno pure più convintamente in cabina elettorale...

GianTT

Studia ignorante, invece di dire caxxate. Il nostro debito pubblico ha toccato il picco nel 94, e per 14 anni è calato nonostante governi incapaci che si sono limitati a non far nulla, proprio grazie all'euro e all'effetto di stabilità economica che ci ha regalato a gli occhi degli investitori internazionali. Poi è evidente che quando è arrivata la crisi nel 2008 sia diventato palese che l'Europa era meno unita di quanto sembrasse e che noi avevamo passato i 20 anni prima a non far praticamente nulla per salvare i nostri conti pubblici.

https://uploads.disquscdn.c...

GianTT

La crisi politica degli anni 90 è dovuta alla disastrosa gestione della cosa pubblica negli anni 70-80. Se i partiti della prima repubblica non avessero prima usato la spesa pubblica per drogare gli elettori, anche a costo di portarci sull'orlo del default finanziario, e non fossero stati così corrotti, non ci sarebbe stato il vuoto politico successivo.

GianTT

Comincerei con il confronto del PIL Procapite, magari pure usando gli indicatori con parità di potere d'acquisto, piuttosto che paragonare i numeri del PIL di una nazione di 60 milioni di abitanti con quello di una nazione di oltre 1 miliardo. Poi ci sarebbero discorsi sul fatto che è normale pensare che il secondo e terzo mondo si sarebbe prima o poi sviluppato, ma va be, facciamo finta che non sia così.
Parliamo del periodo d'oro quando eravamo la quarta economia del mondo? In quel periodo d'oro lì la domanda interna era o non era sostenuta da un deficit fuori controllo? Fammi sapere, magari vai a controllarti due dati prima di darmi una risposta però.
L'export era o non era drogato da un'inflazione fuori controllo? Ti prego, anche qui vai a vedere i dati prima di darmi una risposta.
E sbaglio o in conseguenza di quanto detto poco sopra il debito pubblico in quegli anni esplose a livello tale da portarci ad inizi anni 90 a rischiare il default finanziario?

ascis

queste manovre mi ricordano maledettamente la puntata dei SImpson "L' Uomo Radioattivo"

GianTT

Tu che diavolo hai analizzato? Hai dimostrato sopra di non avere idea di quali fossero i tassi di interesse applicati al nostro debito nel periodo pre-euro, di non avere idea di quali siano stati i momenti in cui questo è veramente impennato, di non avere idea di cosa sia l'inflazione e di quali disastri crei all'economia e ai ceti sociali più deboli quando diventa fuori controllo...

GianTT

Il debito pubblico è cresciuto in modo sproporzionato negli anni 70-80, quando avevamo una moneta sovrana ed una banca centrale che assecondava i governi che compravano il voto a furia di spesa pubblica improduttiva ed inflazione. Dagli anni 90 in poi, grazie anche all'avvio del progetto euro e alla sottoscrizione da parte dell'Italia di regole condivise per stabilizzare le economie europee, il debito ha smesso di crescere fino al 2008, anno in cui la crisi economica ci ha investito.
Ma ti sei almeno informato prima di dire ste stronxate? Ma vai su wikipedia e guardati le serie storiche del debito prima di fare il saccente, siete la rovina di questo paese voi sapientoni con diritto di voto

GianTT

Genio della lampada, sai anche che lo spread attuale è simile a quello italiano nel pre-euro? L'euro per quasi un decennio pieno ha reso la nostra economia più solida a gli occhi degli investitori, regalandoci circa 50 miliardi di euro annui in meno di costi per gli interessi sul debito. Se siamo con le pezze al .ulo oggi possiamo ringraziare Berlusconi e Bossi, che piuttosto che trasformare quel risparmio in investimenti produttivi o riduzioni delle tasse, lo trasformarono in spesa pubblica e regalie elettorali (aumenti delle pensioni minime, eliminazione della tassa di successione...)

GianTT

Ma che genio dell'economia che sei, ma come non ci hanno mai pensato nessuno? E' tutto così semplice... mi ricordi una supplente di italiano che una volta disse che secondo lei la soluzione alla crisi era che lo stato avrebbe dovuto far raddoppiare gli stipendi per legge

GianTT

Concordo. Ma non su questo punto, visto che sta solo spingengo per far pagare le tasse ad aziende che vivono di elusione fiscale

GianTT

E per assurdo una nazione con tasse zero sarebbe una nazione senza servizi, e fidati che il sistema stradale e aeroportuale pubblico fa comodo anche ad Amazon, tanto per citare un colosso del web. Quello che dici non ha minimamente senso, una nazione che sovratassa fa del male alla propria economia, ma qui si parla di aziende multinazionali che con sistemi di elusione fiscale arrivano a pagare cifre ridicole a fronte di miliardi di incassi. Questo ha creato squilibrio economico nei loro confronti, paradossalmente quindi stiamo indebbolendo la nostra economia perché le nostre industrie devono pagare tasse che servono a finanziare indirettamente tutte le infrastrutture a supporto di questi colossi del web, che a loro volta stanno diventando loro competitor stesse.
Perché Amazon è il competitor diretto dei nostri centri commerciali, con una differenza di tassazione enorme ed in favore della multinazionale USA, stessa cosa tra Netflix e le paytv, tra Google, Facebook ed i mass media che si ritrovano prosciugati nella raccolta pubblicitaria.
La soluzione non è danneggiare questi colossi, ma renderli uguali alle imprese "normali"

GianTT

Potremmo dire la stessa cosa dell'Italia, o della Gran Bretagna, o della Spagna o della stessa Germania. Tutti stati al cui interno vi sono macroregioni con differenze economiche enormi, e spesso anche culturali e linguistiche. L'Europa è solo la riproposizione della stessa situazione su larga scala, ma con un governo centrale molto meno potente

Markk

Macron fa finta, è lo zerbino dei Rothschild. Deve dimettersi ed essere processato.

turbognu

Si chiama principio di sussidiarietà ed è un valore fondante dell'unione

artick82

credici.

boosook

Inutile, non lo capiscono...

boosook

Siamo diventati l'Italia del boom con i soldi del piano Marshall, poi abbiamo tirato avanti a forza di indebitamento e svalutazione della moneta, avevamo un'inflazione alle stelle, se fossimo rimasti fuori dall'euro saremmo finiti come Brasile e argentina.

boosook

Lo spumante lo stanno preparando stati uniti, Cina e pure Russia, visto che se l'Europa tornasse a essere fatta da tante piccole nazioni indipendenti sempre in conflitto fra di loro tornerebbe a non contare un ca..o sia economicamente che policlticamente. Voglio vedere l'Italia da sola che negli accordi commerciali sarà in grado di fare con America e Cina o quanto conterà nelle decisioni internazionali. Purtroppo la propaganda sovranista vi ha lavato ben bene il cervello.

boosook

Guarda che l'IVA già la pagano...

Samsung

Galaxy Fold ufficiale: inizia l'era degli smartphone-tablet pieghevoli | VIDEO

Samsung

Samsung Galaxy S10 series: le differenze nella VIDEO ANTEPRIMA

Android

Recensione OPPO AX7: ottima batteria ed un hardware sufficiente

HDMotori.it

Hyundai Kona Electric: prova consumi, autonomia reale e costi ricarica | Video