Cortana, Microsoft rinuncia a competere con Alexa e Assistant

18 Gennaio 2019 262

Microsoft non considera più Cortana una concorrente diretta di Amazon Alexa o Google Assistant. La dichiarazione è stata rilasciata dall'amministratore delegato Satya Nadella a Business Insider nel corso di un incontro con la stampa che si è tenuto presso il quartier generale Microsoft a Redmond.

Cortana, continua Nadella, dovrebbe essere vista come una skill di Alexa - cosa che è già vera, in un certo senso; e aggiunge che lo stesso dovrebbe essere per Google Assistant (per chiarire: non ci sono informazioni che suggeriscano che Google e Microsoft stiano collaborando su questa cosa). Una strategia del "se non puoi batterli, unisciti a loro" che abbiamo già visto applicata da Microsoft con successo in altri settori: per esempio, quando era chiaro che l'ambizioso progetto Windows Phone/Windows 10 Mobile era destinato a fallire (fatto puntualmente accaduto), si è adoperata per incrementare la sua presenza di software e servizi sulle piattaforme concorrenti; più recentemente, ha deciso di adottare Chromium come base per la prossima iterazione del suo browser web Edge.

Sarebbe meglio, per esempio, rendere Cortana una skill preziosa che gli utenti Alexa possono invocare? O dovremmo provare a competere con Alexa? Francamente, abbiamo deciso di seguire la prima ipotesi. Perché Cortana deve essere la skill per chiunque sia un abbonato a Microsoft Office 365.

Cortana è nata come personaggio di Halo, la popolare serie di FPS prodotta da Microsoft

Nadella, continua Business Insider, dice di aver esaminato il mercato degli speaker intelligenti e aver deciso che se Microsoft avesse creato la propria alternativa a Google Home e Amazon Echo si sarebbe trattato di un prodotto fotocopia, senza niente di particolare in grado di differenziarlo.

Facciamo molta attenzione ai settori in cui entriamo in cui possiamo fare qualcosa di unico. Un settore interessante è quello degli speaker. Per me la sfida è, cosa potremmo fare esattamente che sia unico?

Vale la pena osservare che Microsoft ha effettivamente proposto uno smart speaker con Cortana, con l'Harman Kardon Invoke. Ma l'inferiorità dell'assistente rispetto a Siri, Alexa o Google Assistant, unita a un prezzo di listino piuttosto elevato dell'altoparlante, ne ha decretato una diffusione sostanzialmente trascurabile.

Harman Kardon Invoke.

Che Cortana stesse attraversando una fase di profonda trasformazione era già ben noto nel settore da diverso tempo: oltre alla scarsa diffusione dell'Invoke, c'erano già diversi segnali, tra cui l'abbandono del project manager assunto appena otto mesi prima e le indiscrezioni di un ridimensionamento in Windows 10 - concretizzatesi nelle ultime build Insider, in cui Cortana e ricerca diventano due esperienze separate.

Secondo Nadella, Cortana ha il potenziale per distinguersi nell'ambito della produttività lavorativa. Grazie alla profonda integrazione con Office 365, può aiutare l'utente con la ricerca di file e conversazioni, gestire la posta e il calendario aziendali, e addirittura organizzare automaticamente riunioni. Nel lungo termine, Nadella ipotizza che la tecnologia di riconoscimento vocale sarà talmente avanzata che la marca dello speaker usato dagli utenti sarà secondaria, e che gli utenti potranno interagire con più assistenti in contemporanea.

Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 399 euro oppure da Unieuro a 479 euro.

262

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Depas

Ok goditi il tuo ciaomi da 100 che fa più cose di iphone.

Simone

Mi auguro che qualcuno ti paghi per scrivere queste assurdità.

Depas

Qualche esempio? Gestures, navigazione su safari, banalità come scrittura a tastiera, aggiornamenti, piccole cose come il 3D touch o apple pay che funziona a due metri dal pos....l’utilizzo in generale è più piacevole.
La posizione privilegiata sta nel fatto che nel mondo android puoi scegliere fra 1000 telefoni, tutti si fanno concorrenza e rutti hanno lo stesso sistema operativo. Se devi scegliere in dispositivo con ios la scelta è una sola. L’ecosistema è imbattibile, questo lobdicono tutti, il modo in cui si connettono immediatamente i dispositivi (ex apple watch, airpods) continuum, icloud drive ecc.
Le mille limitazioni non hanno nulla a che vedere con l’ecos, sono limitazioni del tipo: non posso mettere il temini colorato, flashare la rom o collegare una chiavetta.

Simone

Qualche esempio di “di gran lunga meglio?”

E in cosa consiste la posizione privilegiata di iOS? E a cosa serve l’ecosistema migliore se hai una miriade di limitazioni?

Ti scrivo da iPad Pro e ho un iMac.

Depas

Sono d’accordissimo, android fa molte più cose, di cui gran parte inutili, a prezzi mooolto più bassi.
Apple fa meno cose e le fa di gran lunga meglio, a prezzi alti, dovuti anche alla posizione di privilegiata di ios (se vuoi l’ecosistema migliore di tutti puoi comprare solo apple).

Simone

Almeno sul fatto che con Android fai più cose e a prezzi inferiori siamo d’accordo? Perché se non condividi neppure questo, non ha neppure senso discutere...

Crowley

https://uploads.disquscdn.c...

Danilo

Sembra proprio così tranne che nel settore videogiochi

sailand

Ma pure nel settore business è un mistero come resistano, se dot net e office tirano senza grossi casini, i vari windows server non sono certo esenti da pecche e i vari unix vanno infinitamente meglio. Se non avessero l’enorme rendita anche di immeritata reputazione della presenza su gran parte dei PC....
Anche in office non si capisce perché a quasi ogni versione succedutasi negli anni spostassero e cambiassero i menù da una release all’altra. Roba da chiodi e difficoltà inutili pure per gli utenti professionali. Ma il peggio è che se hai una certa versione di office non è assicurata la piena compatibilità dei documenti salvati con le altre. Accade che per spedire un documento allegato devi preoccuparti se il ricevente ha una versione di office compatibile e alla fine alcune multinazionali decidano di dotarsi di software di produttività generica non microsoft per questo o restino inchiodate a vecchie versioni ormai anacronistiche.
La situazione più grottesca? Dover tenere alcuni PC in azienda con i vari office obsoleti per spedire documenti ad altre aziende che accettano solo determinate versioni.

X Wave

Idem! Praticamente fanno soldi sul mercato business to business, li stanno andando bene. Dal mercato consumers stanno lentamente scomparendo......come hai detto tu non gli riesce fare una cosa decente.

X Wave

Praticament MS sta lentamente scomaprendo dal mercato consumers......

Rick Deckard®

Si, ovvio. Loro guardano i risultati trimestrali

Rick Deckard®

Perché su hololens ci stanno forse puntando?

Rick Deckard®

Sono dei perdenti

Depas

E tu non sei un cliente affezuoandeoid? Che vuol dire ahahahaa

Simone

Opinabile per te che sei un affezionato cliente Apple a quanto pare.

Depas

Opinabile entrambi, e comunque iphone lo paghi 1000 dollari, office qualche € al mese

Crowley

Nadella sei un Killer

Sparda

Idolatra progetti fallimentari ahahah

Simone

La differenza sta nel fatto che al momento la suite Office non si batte mentre ci sono un’infinità di prodotti migliori dell’iPhone.

faber80

su pc e prodotti desktop non può funzionare, si digita la richiesta.
Sul mobile forse, ma se il s.o. è fatto bene hai quasi tutto a portata di mano.

faber80

un altro "cardine" di w10 che si perde per strada.

Ormai l'unico motivo di avere w10 è Cortan.. ah no era lo stor.. ah no intendevo Edg.. cioè no, volevo dire Person.. ehm... il righello 3D. Ecco ci sono.

Federico

Beh si e no.
Questa roba ha il vantaggio di essere totalmente modulare; io ho iniziato con una spesa di un certo rilievo lo scorso Novembre, approfittando della promozione al 40% di sconto sui dispositivi Amazon, ed ora vado aggiungendo roba di mese in mese.
Quanto ai 10 anni... qui decisamente NO, basta fare quattro chiacchiere con i ragazzi dell'assistenza Amazon per sapere che di componenti per la domotica ne stanno vendendo a tonnellate.

steek

si si ma appunto ci vuole una casa con tutti i sistemi predisposti,dall'allarme a termostato in ogni stanza ai serramenti e alle luci, altrimenti serve ad una mazza.
Tra 10/20 anni sarà la normalità.

Federico

Sono molto utili, si. Ma non tanto (o meglio non solo) gli assistenti in sè quanto i sistemi Cloud cui essi sono legati, ed in particolar modo quello Google.
La risposta è si, possono fare cose molto più evolute di quelle possibili con il solo tap sullo schermo di un telefono.

Dartagnan92

Un altro big fail

Federico

Cortena è stata posta ufficialmente fuori dal settore IA di Microsoft già da molti mesi ed ora è in carico alla divisione Office.
Ciò significa che quello che auspichi non ha possibilità di concretizzarsi.

Federico

Non solo le case Steek. La IoT, che come giustamente fai notare, è la beneficiaria principale degli assistenti, è vista come il settore in maggior crescita del prossimo decennio.
Però non si tratta di una goliardata sostanzialmente inutile come tu la descrivi; io ho una casa domotica "vera", nel senso che qui ormai gran parte delle cose sono controllate da Assistant ed Alexa (e continuo a farla evolvere) e si è molto oltre il livello da barzelletta che descrivi.

Federico

"Però è stata microsoft stessa a sputare sopra Cortana"

E' difficile capire cosa sia accaduto nella realtà; i fatti ci dicono che Microsoft fu la prima grande azienda ad investire in modo massiccio sulla IA, formò un team di ben 5.000 addetti nel 2016, ma poi qualcosa andò storto e si trovò sopravanzata da Google che all'epoca di investimenti su questo settore ne faceva ancora relativamente pochi (adesso invece ha raddoppiato gli sforzi già notevoli di Microsoft, visto che il suo team è formato da ben 10.000 addetti).
Il divario fra Cortana e Google Assistant crebbe ad una velocità tale da risultare incolmabile già l'anno successivo.
La cosa più probabile è che i due gruppi di ricerca avessero imboccato due approcci differenti, uno dei quali (quello Microsoft) si rivelò una strada senza uscita. In questo tipo di ricerche può capitare, anzi è molto facile che capiti, solo che è la prima volta che lo vediamo accadere su scala così ampia e con investimenti miliardari gettati alle ortiche.

Depas

L’ho detto e lo ripeto, troppo ribrezzo nei tuoi confronti.
Il tipico viscido che ti insulta di nascosto negli altri commenti.
Vatti a cercare una dignità!

comatrix

Sei persino più idi0ta di quel che pensassi...
Bada bene che l'hai detto tu eh, non io...

sailand

Microsoft detta macrozozz non stupisce mai di stupire negativamente. Fallì con zune e zune phone, poi con gli smartphone anche Nokia, come dimenticare (s)vista, me, ce, 10 mobile nati male e cresciuti peggio se non morti prima, le innumerevoli BSOD, il browser edge ormai “made in google”, il kin, la band, il kinect, il loro sistema per auto, msn, il loro smartwatch....
Prima copiava sin dai tempi del dos e spesso male, oggi almeno ha capito che fare le cose male non rende più? Non ci spero.

2019

Ma sei proprio duro di comprendonio. A parte che Microsoft non si è dichiarata inferiore e non ha denigrato un proprio prodotto. Ha detto che non potendo creare qualcosa di unico e veramente diverso per funzionalità è meglio integrare il proprio servizio in altri. Si tratta di leggere un testo e capirne il significato. Detto questo continui a confondere pere con mele ed a equiparare cose che assolutamente non possono essere equiparate per importanza, funzionalità e volume d'affari. Insistere significa denigrare il tuo intelletto.

Fred

La strategia di Microsoft negli ultimi anni è più confusionaria di quella di Google e ci sono fior di manager strapagati... Cortana quando è stata lanciata aveva uno dei migliori sistemi di riconoscimento vocale e fin da subito era in grado di inquadrare il contesto e proseguire la conversazione (cosa che altri assistenti hanno cominciato a fare molto più tardi). Il problema è che é rimasta lì... Non ha mai aggiunto nuove funzionalità, non è più migliorata e sicuramente il fatto di non essere stata portata sui telefoni e su degli speaker ha contribuito al suo fallimento essendo relegata al PC che viene usato sempre di meno.
Ma va bene, hanno perso il treno e non ci si puo fare niente e quindi bisogna trovare una nuova strada.
E secondo loro la cosa intelligente è farla diventare l'assistente dell'assistente?!?! Chi ha visto la demo di Cortana + Alexa sa di cosa parlo... "Alexa, di a Cortana di fissarmi un appuntamento" cos'e sta roba!
La strategia ora dovrebbe essere sostituire di sana pianta Cortana e integrare Alexa in Windows. La gente comincerebbe forse ad usare l'assistente su PC (cosa che ora non fa nessuno) e per Amazon sarebbe un gran colpo con un incremento esponenziale della diffusione.

Depas

In ogni caso nemmeno i possessori di smartphone faranno mai a meno dello smartphone. Alla pari di come le aziende non faranno mai a meno dei servizi Microsoft.
Ma gli incassi sono un tantino diversi.

Depas

Come se assistenti vocali e AI fossero robetta da niente.
Era un esempio per far capire che Cortana è stata denigrata da Microsoft stessa. Vedere a ribasso le vendite non è la stessa cosa che dichiararsi inferiori rispetto ai concorrenti.

Depas

Per un investitore è amche musica sentire che Microsoft investe su cose che poi lei stessa denigra?

Depas

Se mai avessi bisogno di un medico spero che tu non venga a soccorrermi...

Depas

Io fossi un azionista a sapere che questi sputano sopra al loro stesso lavoro mi spaventerei

Depas

Però è stata microsoft stessa a sputare sopra cortana, apple ha solo ribassato le previsioni di vendita.

Tizio Caio
Danilo

In One Note è già integrata la dettatura vocale. Tra non molto la metteranno anche in word e per power point, ne sono certo

CiKappa

Spero la divisione Surface non riceva lo stesso trattamento.

CiKappa

Poi la concorrenza fa sempre bene, abbandonare così quando erano più avanti significa non credere in ciò che si produce.

Mattia Cognolato
dolcecomeunlimone

Non si posiziona: non pervenuto.

centrale

Ma Samsung non vuole essere leader di mercato, ma offrire un'esperienza migliore solo ai propri clienti.

centrale

In che senso a livello qualitativo?

steek

Sti assistenti vocali servono per chi ha casa nuova ed utilizza la domotica...per gli altri serve una beata favij.

LoryGaming10
Samsung

Samsung Galaxy Fold: il software convince, la "piega" è da provare!

Oppo

24h con Oppo Reno: pop-up camera e tanto carattere | Video

Huawei

Huawei P30 Lite ufficiale in Italia: 48MP e Freebuds lite in regalo | VIDEO

Amazon

Il segreto di Amazon, il rischio per il futuro e il "Mastrotismo" dilagante | Editoriale